Crea sito

Oscar 2021 a rischio slittamento

Oscar 2021 a rischio slittamento

Le fonti della rivista Variety: “Academy pensa al rinvio per la pandemia di coronavirus”

Oscar 2021 a rischio slittamento

Oscar 2021 a rischio slittamento, l’indiscrezione è stata riportata da Variety. La popolare rivista ha rivelato che l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences starebbe valutando l’ipotesi di far slittare la 93esima edizione degli Oscar a causa della pandemia di coronavirus.

Il COVID19 sta danneggiando la stagione cinematografica, ha causato la sospensione di diverse produzioni e il rinvio delle uscite di numerose pellicole. Le sale in quasi tutto il mondo sono chiuse. In queste ultime settimane alcune produzioni sono ripartite o si stanno interrogando su come farlo in sicurezza. Vi avevo parlato delle riprese di Avatar 2 che stavano lentamente riprendendo in questo articolo: Kate Winslet ritratta sul set di Avatar 2.

Secondo le fonti di Variety l’organizzazione degli Oscar è ancora molto indietro a causa dell’incertezza rispetto alla riapertura delle sale americane. La cerimonia televisiva al momento rimane fissata per il 28 febbraio 2021, come ogni anno sulla ABC. Le fonti della rivista però ritengono probabile che gli Oscar del 2021 vengano rinviati.

Oscar 2021 a rischio slittamento, secondo le indiscrezioni di Variety, il presidente dell’Academy David Rubin ha preferito non commentare

Al momento però non ci sono proposte formali per eventuali date di rinvio. Lo scorso aprile sono state annunciate nuove modifiche temporanee alle regole per l’eleggibilità agli Oscar a causa del coronavirus, Si sono ammessi alla futura cerimonia anche i film non usciti in sala per almeno sette giorni negli USA, ma che prima del lockdown causato dal COVID19 erano però stati programmati per farlo.

Il presidente dell’Academy David Rubin aveva già detto a Variety in precedenza che era ancora troppo presto per comunicare come sarebbe cambiata la cerimonia del 2021. “Sappiamo che vogliamo celebrare i film, ma non sappiamo esattamente quale forma si adotterà”. Ora dopo questa recente fuga di notizie riportate sulla rivista ha preferito non commentare.

Al momento sembra però prematuro parlare di un evento che si svolgerà nel febbraio del prossimo anno, fra circa 9 mesi, ma è un problema che l’Academy si sta ponendo per evitare di arrivare vicino a quella data impreparata. Tutto dipenderà dalla diffusione della pandemia di coronavirus il prossimo anno. Nel frattempo si potrebbero scoprire ulteriori cure, un vaccino o semplicemente il virus potrebbe perdere di intensità. Nessuno può saperlo, anche i virologi non possono dare certezze, bisognerà attendere.

Luca Miglietta