Crea sito

Nuove regole per le scene di sesso a Hollywood

Nuove regole per le scene di sesso a Hollywood

L’industria del  cinema è pronta a ripartire con nuove regole, ora che negli Stati Uniti sta lentamente attenuandosi la pandemia di coronavirus

Nuove regole per le scene di sesso a Hollywood
Michael Douglas e Sharon Stone in una scena di Basic Instinct di Paul Verhoeven

Anche il cinema è pronto a ripartire dopo lo stop a causa dell’emergenza COVID19, con nuove regole per le scene di sesso a Hollywood. L’emergenza coronavirus ha cambiato la nostra vita quotidiana, rivoluzionando le nostre abitudini e il nostro modo di relazionarci con le persone.

Il governatore della California Gavin Newsom ha dato il via libera all’industria del cinema di ripartire dal prossimo 12 giugno. Si tornerà davanti alla macchina da presa con nuove linee guida, indicate in un file di 22 pagine realizzato dall’associazione di categoria degli editori cinematografici. Le nuove regole riguarderanno anche le scene di sesso dei futuri film che verranno prodotti.

In questo documento si leggono una serie di regole igieniche, vi sono esempi su come lavarsi bene le mani e viene spiegata la necessità di utilizzare vetri di plexiglass per fare i provini. Le linee guida non riguarderanno solo gli attori, perchè tutto il personale del backstage dovrà indossare mascherine e visiere.

Le scene di combattimento per la vicinanza dei corpi ad esempio dovranno essere realizzate totalmente in digitale. Quelle che son destinate ad essere rivoluzionate radicalmente dalle nuove regole di Hollywood sono le scene di sesso, definite pericolose perchè possono causare possibili contagi.

I momenti di contatto ravvicinato devono essere riscritti, abbandonati o risolti dalla CGI per ridurre al minimo la diffusione del COVID-19 durante le riprese.

In pratica nelle scene di sesso, ma anche nel caso dei semplici baci, gli attori saranno sostituiti dalla loro versione digitale.

Nuove regole per le scene di sesso a Hollywood, la CGI risolverà davvero il problema? Come faranno le pellicole a basso budget?

Queste linee guida son state discusse con gli studios in questo periodo. Le case cinematografiche si sono infatti preparate nei mesi scorsi ad iniziare ad utilizzare la tecnologia CGI e la realtà virtuale per le scene più problematiche dal punto di vista del possibile contagio da coronavirus.

Non si tratta della prima malattia a causare un cambiamento rivoluzionario nelle produzioni cinematografiche. Prima dell’esplosione della pandemia di coronavirus, l’industria del porno negli anni novanta aveva creato una serie di misure per difendere gli attori dalla possibile trasmisisone della HIV.

Questo settore del cinema ha dimestichezza coi test sierologici da moltissimo tempo. Ovviamente le misure di sicurezza devono essere diverse, perchè l’HIV e il COVID19 hanno due tipi di trasmissione diversa, ma si tratta comunque di un settore che è riuscito a mettere in sicurezza i propri attori. Questo deve essere un buon esempio per l’industria del cinema tradizionale per poter continuare a produrre in sicurezza, nonostante la pandemia di COVID19.

Bisognerà solamente capire quanto la CGI possa dar vita ad un risultato di livello, essendo molto costosa, come faranno i film a basso budget? Se utilizzeranno una CGI scadente sarà un problema. Esempi di pessima CGI li abbiamo avuti in molte pellicole dalla metà degli anni novanta in poi.

Luca Miglietta

 

7 Risposte a “Nuove regole per le scene di sesso a Hollywood”

  1. secondo me sarà solo per un periodo, non può andare avanti a lungo….se si vietano anche i baci non possono più far nulla… sto maledetto coronavirus ci sta cambiando il modo di vivere….adesso mi immagiono girare film storici come basic instict, si perderebbe tutta la carica erotica della pellicola con la cgi, mi immagino sharon stone nuda pixellata ahah

  2. mi preoccupo tantissimo per le scene di combattimento, io aspetterei che la pandemia finisca, le scen di lotta verrebbero per lo più rovinate così

  3. Sinceramente non mi viene in mente praticamente nessuna scena di sesso nel cinema di Hollywood degli ultimi anni quindi non credo che da qui a breve uscirà un tripudio di film erotici fatti al computer

    1. Forse hai frainteso l’articolo, qui non si parla di sesso esplicito che abbia una qualche carica erotica, ma di qualcosa di molto più casto, che si vede in migliaia di film. Mica parliano di film come basic instinct, citato da qualcun altro nei messaggi sopra
      Inoltre si parla pure di scene di combattimento e del semplice scambiarsi un bacio.

  4. temo che facilmente vedremo cgi brutta, che rovina i filmchissà che film verranno mai maledetto COVID19…… speriamo sto coronavirus non ritorni tra l’altro in autunno…

  5. Una volta aperti i set con ogni probabilità faranno in modo di girare quello che possono adesso e di rimandare a dopo o di riscrivere quello che non possono. Il coronavirus sta danneggiando pesantemente l’industria del cinema. E non dimentichiamo che sta creando grosse sacche di disoccupazione dal cinema al teatro. Io da lavoratore del teatro non lavoro da 3 mesi

  6. La cgi al momento non è abbastanza avanzata da poter rendere dignitosamente scene di quel tipo. I film di basso budget però sono raramente girati a Hollywood. Ma facciamocene una ragione, finchè non finirà l’emergenza COVID19 dovranno girare tanti film nelle zone del mondo dove in quel momento l’epidemia è sotto controllo. E questo vale per il cinema, d’azione, per le scene di sesso, il cinema erotico, quello porno e il cinema tradizionale. Ci vedremo due seni pixellati e pazienza, un giorno torneremo a vedere film normali

I commenti sono chiusi.