Crea sito

Mostra su Ritorno al futuro a Torino

Mostra su Ritorno al futuro a Torino

Mostra su Ritorno al futuro a Torino, si chiama “Back to the Future” come il titolo del film in lingua originale

Mostra su Ritorno al futuro a Torino
Sta per arrivare “Back to the Future”, la mostra su Ritorno al futuro a Torino. L’esposizione verrà ospitata al Mufant, il Museo torinese del Fantastico e della Fantascienza, e sarà inaugurata oggi, domenica 2 febbraio e durerà fino al 30 aprile

Si tratta di un vero e proprio omaggio a Ritorno al futuro, un cult movie, a 35 anni dalla sua uscita. I visitatori potranno ammirare molti esemplari del collezionista torinese Giancarlo Ghibaudo. Tra gli oggetti esposti libri, giocattoli, videogiochi, fumetti, fogli di produzione del film e le tavole a disegno (chiamate cell) della meno nota serie animata del 1991. Serie animata ovviamente basata sul film del 1985, scritto da Bob Gale con Robert Zemeckis che ne ha curato anche la regia.

Mostra su Ritorno al futuro a Torino 1
Il Mufant è il primo museo in Italia interamente dedicato a tematiche fantastiche e fantascientifiche e si trova in via Guglielmo Reiss Romoli 49/bis a Torino. Per tutti gli appassionati di fantascienza, i fan della pellicola e per i tutti cinefili, questa mostra rappresenta un’occasione imperdibile per conoscere aneddoti e curiosità su Ritorno al futuro.

Domani non solo parte la mostra sul popolare film che racconta le vicende di Marty McFly e Doc Emmett L. Brown, verrà anche inaugurata la statua che riproduce il dragone Fucanglong. amato da molte generazioni

Inoltre, in occasione del Capodanno Cinese – che purtroppo nel mondo non si è potuto festeggiare per bene a causa dello scoppio dell’epidemia di coronavirus 2019-nCoV – oltre alla mostra sul Ritorno al futuro verrà inaugurata la statua che riproduce il dragone Fucanglong. La creatura fantastica della mitologia cinese custodisce i tesori sepolti nelle viscere della terra.

Mostra su Ritorno al futuro a Torino 3
Sempre nel 1985 era uscito L’anno del dragone, pellicola di Michael Cimino con Mickey Rourke che interpretava un poliziotto reduce del Vietnam, che combatte la malavita della Chinatown di New York.

Alla mostra è anche esposto un documento importante: il foglio di produzione nel quale si scopre che il primo attore scelto per il suo ruolo era in realtà Eric Stoltz, poi rimpiazzato da Michael J. Fox perché Zemeckis preferiva un personaggio più ironico.

L.M.