Crea sito

Morto Allen Daviau, direttore della fotografia di Steven Spielberg

Morto Allen Daviau, aveva 77 anni, a causa del coronavirus

Morto Allen Daviau, direttore della fotografia in alcuni film di Steven Spielberg, come E.T. L’extraterrestre e Incontri ravvicinati dl terzo tipo.

Morto Allen Daviau a 77 anni, a causa del coronavirus
E’ Morto Allen Daviau, direttore della fotografia, all’età di 77 anni, a causa delle complicazioni dovute al Covid 19. Allen Daviau è mancato il 15 aprile in una struttura ospedaliera di Los Angeles dove era in trattamento per aver contratto il coronavirus. La notizia è stata data però oggi dal suo amico Colman Andrews, critico gastronomico e giornalista.

Nato a New Orleans nel 1942, Allen Daviau ha legato la sua carriera in particolare al regista Steven Spielberg, con cui ha collaborato dal 1982 al 1987. Ha infatti lavorato in alcuni dei film più famosi di Steven Spielberg, come Il colore viola, L’impero del sole, E.T. L’extraterrestre e Incontri ravvicinati dl terzo tipo.

Steven Spielberg ha ricordato così l’amico e collaboratore: “Nel 1968 io e Allen abbiano iniziato la nostra carriera fianco a fianco con il cortometraggio Amblin. Allen era un artista meraviglioso, ma il suo calore e la sua umanità erano potenti quanto il suo obiettivo. Aveva un talento originale ed era un bellissimo essere umano”.

Non ha collaborato solo con Steven Spielberg, durante la sua lunga carriera, ma anche con  Barry Levinson e Peter Weir

Nella sua carriera ha ricevuto cinque nomination agli Oscar, con Il colore viola, L’impero del sole, E.T. e i film di Barry Levinson Avalon e Bugsy.

Ha lavorato anche con altri registi tra cui John Schlesinger, Albert Brooks e Peter Weir. L’ultimo suo lavoro per il grande schermo risale al 2004 in occasione di Van Helsing diretto da Stephen Sommers.

L’amico Colman Andrews lo ha ricordato con delle bellissime parole su Twitter, riportate sotto in lingua originale.

RIP Allen Daviau, my friend of almost 60 years, cinematographer and bon vivant, five-time Academy Award nominee, dining companion extraordinaire, pure soul, who left us last night at the MPTF Hospital, his longtime home, after contracting COVID-19. Salut, mon ami.

Luca Miglietta