Crea sito

Margot Robbie parla di Sharon Tate

Margot Robbie parla di Sharon Tate

Margot Robbie parla di Sharon Tate, il personaggio che interpreta nel film di Quentin Tarantino intitolato C’era una volta a… Hollywood

Margot Robbie parla di Sharon Tate
Margot Robbie nei panni di Sharon Tate

Margot Robbie parla di Sharon Tate. L’attrice e produttrice cinematografica australiana si è più volte soffermata a parlare Sharon Tate, una promettente attrice che si era sposata con il famoso regista franco-polacco Roman Polański e che venne barbaramente uccisa nella sua casa di Beverly Hills al 10050 di Cielo Drive. Sharon – che al momento dell’assassinio era all’ottavo mese di gravidanza – venne assassinata insieme a quattro amici, dai seguaci di Charles Manson. Il film di Quentin Tarantino è liberamente ispirato a questa drammatica vicenda.

Margot Robbie parla di Sharon Tate 2
Margot Robbie si è soffermata molte volte sulla figura di Sharon Tate, ma quelle che riporto in questo articolo sono forse le più belle parole mai dedicate dall’attrice al suo personaggio

«È vero, in tanti hanno descritto Sharon come una presenza eterea, angelica. Credo fosse veramente un’anima bella e generosa, sempre aperta a nuove opportunità ed esperienze di vita. Non fu mai una bacchettona e non giudicò mai nessuno, e io ho voluto rappresentarla così, con una sua meravigliosa umanità. I miei spunti interpretativi li ho trovati nella sceneggiatura, la sua è una presenza vagamente onirica, un’idea più che un personaggio definito. Un angelo in terra, intoccabile e irreale. Personalmente, amo la scelta di Tarantino. Segue Sharon nella sua quotidianità: lei che va in giro per Los Angeles, fa la spesa, sceglie un libro, vede un film, rientra a casa e fa i bagagli per Roman (Polanski). A me è piaciuto passare del tempo con lei, e credo piacerà anche al pubblico. Quentin ha voluto onorare la memoria di una persona poco definibile, la sua vita e la sua grande empatia.»

Da queste parole si capisce perchè Margot Robbie si sia calata così bene nel personaggio che interpreta, fornendo una rappresentazione quasi eterea  di Sharon Tate.

L.M.