Crea sito

George R.R. Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones

George R.R. Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones

Curiosità che potrete trovare nel libro di James Hibberd dedicato a Il Trono di Spade, che uscirà a breve

George Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones
Una scena di Game of Thrones, che ha come protagonista Emilia Clarke

George R.R. Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones. Come riporta il sito Screen Rant recentemente lo scrittore dei romanzi de Il Trono di Spade ha rivelato molte curiosità sulla popolare serie TV. Nel frattempo George R. R. Martin deve terminare la stesura dell’ultimo romanzo della saga ambientato a Westeros.

George R.R. Martin ha parlato delle prime riprese di Game of Thrones, della scena di sesso tra Khal Drogo e Daenerys Targaryen e del ruolo che doveva aver Rickon Stark nell’episodio pilota.

George R.R. Martin ha rivelato alcune curiosità rispondendo alle domande di James Hibberd, l’autore del libro intitolato “Fire Cannot Kill a Dragon: Game of Thrones and the Official Untold Story of the Epic Series“. Tra le tante curiosità ha rivelato alcuni dettagli sulle riprese dell’episodio pilota mai andato in onda, che aveva attori e scene completamente diversi rispetto a quello poi trasmesso dalla HBO.

Il libro di James Hibberd uscirà il prossimo 6 ottobre e conterrà molte altre interviste ai vari attori, agli showrunner David Benioff e Dan Weiss e ad altri membri della troupe di Game of Thrones.

Una scena di Game of Thrones, che ha come protagonisti Emilia Clarke, Sophie Turner e Kit Harington
Una scena di Game of Thrones, che ha come protagonisti Emilia Clarke, Sophie Turner e Kit Harington

George R.R. Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones, nell’attesa che esca il suo ultimo romanzo

George R.R. Martin ha ad esempio rivelato che nella prima stesura della trama i due showrunner gli avevano proposto di eliminare il personaggio di Rickon.

La cosa più importante che si voleva modificare è stata quando Dan e David mi hanno chiamato e mi hanno parlato della loro idea di cancellare il personaggio di Rickon, il figlio più giovane degli Stark, perché nel primo libro non era molto presente. Gli ho risposto “ho dei piani importanti per lui, quindi lasciatelo”.

George R.R. Martin ha anche rivelato che, nella prima stesura, la scena di sesso tra Khal Drogo e Daenerys Targaryen era molto diversa. La scena di sesso tra i due personaggi, che avviene subito dopo il matrimonio, era stata concepita in maniera differente. Inizialmente si voleva rappresentare come una scena di sesso consensuale tra Khal Drogo e Daenerys Targaryen.

Nella versione di Emilia Clarke è uno stupro, mentre nel mio libro non lo è. E non era uno stupro neanche nella scena che girammo con Tamzin Merchant. Si trattava di seduzione. Dany e Drogo non parlano la stessa lingua e le uniche parole che conoscono sono ‘sì’ o ‘no’. Lei è un po’ spaventata, ma anche un po’ eccitata, mentre Drogo è molto premuroso. In origine era una versione abbastanza fedele.

Tamzin Merchant era l’attrice che interpretava Daenerys Targaryen nel primo episodio pilota. L’attrice venne però poi sostituita da ‎Emilia Clarke. Martin non ha però mai saputo i motivi che hanno spinto gli sceneggiatori a cambiare completamente il sapore della scena scena. Lui ritiene che possa essere dovuta agli scarsi apprezzamenti che ricevette l’episodio pilota ad una prima visione.

George Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones
Una scena di Game of Thrones, che ha come protagoniste Emilia Clarke e Sophie Turner

Un episodio pilota che era completamente diverso da quello che abbiamo visto nel 2011 su HBO

Il primo episodio pilota venne mostrato per la prima volta ad amici e parenti, ma ricevette tiepidi apprezzamenti. HBO inoltre riteneva che la serie fosse poco epica. Lena Hadley, che interpreta Cersei Lannister ha raccontato che il suo look sembrava quello di “una showgirl di Las Vegas”.
Mark Addy, che in Game of Thrones veste i panni di re Robert Baratheon ha raccontato come il primo pilot fosse un po’ casuale.

Nessuno si inginocchiava all’arrivo del re nel primo pilot non c’erano elementi che indicassero le gerarchie sociali.

Iain Glen, l’attore vestiva i panni di Jorah Mormont anche lui era perplesso dalla prima versione del pilot.

Era tutto un po’ arruffato e, in qualche modo, mal concepito, e nessuno sembrava essere troppo convinto.

Game of Thrones ebbe numerosi problemi durante le prime riprese come racconta il cast nel libro. In una scena ad esempio un cavallo non voleva saltare una pira infuocata. Alcune scene di sesso venivano rovinate dalle risate. Ad esempio, come racconta Martin, ha scatenato risate una scena di sesso tra Jason Momoa e Tamzin Merchant.

Avevamo legato i cavalli vicino agli alberi. C’era una scena di seduzione vicino al fiume. Jason e Tamzin erano nudi e simulavano di fare sesso. All’improvviso uno dei cameraman scoppia a ridere. La puledra grigia non era affatto una puledra, ma un puledro. Visibilmente eccitato guardando i due umani. C’era un cavallo sullo sfondo con un enorme pene, la scena era esilarante.

Nel primo pilot non si spiegava neppure che Cersei e Jaime erano fratelli, rendendo la scena nella torre incomprensibile.

Si decise, allora, di rifare tutto, cambiando scenografie abiti di scena e persino degli attori. Ci voleva coraggio, l’episodio pilota era costato 10 milioni di dollari.

Una scena di Game of Thrones, che ha come protagonisti Nikolaj Coster-Waldau e Gwendoline Christie
Una scena di Game of Thrones, che ha come protagonisti Nikolaj Coster-Waldau e Gwendoline Christie

George R.R. Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones, altre vengono raccontate da alcuni attori come Nikolaj Coster-Waldau

Nikolaj Coster-Waldau, che in Game of Thrones interpreta Jaime Lannister ha raccontato che non aveva davvero realizzato cosa stesse girando nella fase iniziale delle riprese. Non aveva intuito la portata della serie e l’importanza che avrebbe avuto Game of Thrones per la sua carriera.

Nessuno sapeva cosa stava facendo o cosa diavolo fosse. Durante l’arrivo di Re Robert ricordo di aver trovato tutta la scena molto ridicola. C’è un equilibrio molto sottile tra l’essere verosimili ed essere solo cosplayer. Nessuno di noi pensava che quella serie avrebbe influito a tal punto nella nostra carriera, ma ci divertimmo molto.

Dan Weiss ha rivelato che la prima versione del matrimonio tra Khal Drogo e Daenerys Targaryen non era venuta molto bene.

Era un po’ approssimativa e mal concepita perché la cerimonia era girata di notte.

Il co-produttore esecutivo Bryan Cogman, non era per nulla entusiasta del primo episodio pilota, un’altra testimonianza del perché si sia deciso di rigirarlo:

C’era molto nervosismo nei confronti del pilot perché faceva troppo affidamento su scenari e temi fantastici, cosa che in ultima analisi era un difetto. I dialoghi vennero modificati per renderli più verosimili, ma a quel punto sembravano non avere senso.

Fortunatamente la HBO decise di rischiare ed ordinare ben 10 episodi, nonostante un pilot costato 10 milioni che doveva essere rigirato. Questa scelta del network americano è stata ripagata da ascolti stratosferici e da una serie che è rimasta di livello fino alla season finale. Finale di Game of Thrones che infatti è stato votato tra i peggiori di sempre, avevo scritto un articolo su questo argomento. Il link lo trovate qui: Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes.

Riferimenti del blog

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “George Martin rivela delle curiosità su Game of Thrones” lasciate un commento o condividetelo. 

Luca Miglietta