Crea sito

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus

L’attore, diventato una star dopo aver interpretato Walter White in Breaking Bad: “ho avuto il coronavirus, ho donato il mio plasma per la ricerca”

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus
Bryan Cranston in uns scena di Argo di Ben Affleck

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus, lo ha rivelato lui stesso su Instagram. L’attore, famoso per aver interpretato Walter White in Breaking Bad, ha spiegato di essere in via di guarigione, di aver sviluppato gli anticorpi, e di aver deciso di donare il suo plasma per dare una mano.

Una delle prime star di Hollywood a rivelare di aver contratto il coronavirus è stato Tom Hanks, quando era in Australia con la moglie, l’attrice Rita Wilson.

Bryan Cranston nel post su Instagram ha pubblicato un video in cui mostra ai suoi fan come funziona la donazione del plasma presso il Blood and Platelet Center della UCLA. Il processo di donazione, come spiega l’attore dura circa un’ora, che lui ha passato guardando “Un volto nella folla” di Elia Kazan.

L’attore ha raccontato di aver avuto il COVID19 qualche tempo fa e di essere stato fortunato, perchè i sintomi erano molto leggeri. Bryan Cranston ha poi subito pensato di poter fare qualcosa di utile come “donare il plasma per aiutare altre persone”.

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus e ora vuole dare una mano a combattere il COVID19 donando il suo sangue con gli anticorpi

Il post su Instagram tradotto in italiano:

Ciao. Probabilmente ora ti senti un po’ in trappola, con la mobilità limitata e come me, sei stanco di questo!! Bene, voglio solo incoraggiarti ad avere un po’ più di pazienza. Ero piuttosto severo nell’aderire ai protocolli e ancora lo sono… Ho contratto il virus. Sì. Sembra scoraggiante ora che oltre 150.000 americani sono morti a causa sua. Sono stato uno dei fortunati. Sintomi lievi. Mi ritengo benedetto e ti esorto a continuare a indossare quella dannata mascherina, a continuare a lavarti le mani e rimanere socialmente distante. Possiamo vincere, ma SOLO se seguiamo le regole insieme. Statemi bene!. BC

La donazione di plasma ha un duplice scopo, fornisce ai medici gli anticorpi contro il COVID-19, che possono essere usati per combattere la malattia e fornisce ai ricercatori più dati biologici su come si comporta il coronavirus.

Bryan Cranston ha oltre 2,5 milioni di follower su Instagram e il suo post ha ricevuto quasi 254.207 visualizzazioni al momento. Il racconto di Bryan Cranston sull’esperienza della donazione di plasma potrebbe essere particolarmente utile, per invogliare altri americani a farlo. Intanto negli Stati Uniti la pandemia di coronavirus non sembra rallentare, a causa anche della pessima gestione della situazione da parte del presidente Donald Trump. In Italia invece, dove le istituzioni hanno ben lavorato, la situazione è tornata quasi alla normalità.

Bryan Cranston ha avuto il coronavirus
Una scena di Breaking Bad con Bryan Cranston e Aaron Paul

Quali saranno i prossime pellicole di Bryan Cranston?

A breve uscirà sulla piattaforma streaming di Disney+, “The One and Only Ivan“, l’ultima pellicola di Bryan Cranston. Il film è tratto da un premiato libro di narrativa per i bambini di K. A. Applegate, “The One and Only Ivan“. “The One and Only Ivan” racconta la storia di Ivan, uno speciale gorilla che vive nel circo gestito da Bryan Cranston. Nel cast anche Sam Rockwell, che darà voce a Ivan, Angelina Jolie e Danny DeVito.

Ivan è un grande gorilla rinchiuso in una gabbia di un certo commerciale, insieme ai suoi amici Bob il cane e Stella e Ruby gli elefanti. Gli animali iniziano ad escogitare un piano per scappare via, mentre Ivan poco per volta inizia a ricordare e raccontare la sua storia, legata ad uno speciale circo.

Si può vedere Disney+ gratis? Disney Plus è gratis per una settimana per tutti i nuovi iscritti. Si può poi decidere se recedere o rimanere inscritti pagando poi l’abbonamento. Se si decide di interrompere dopo una settimana si deve fare per tempo altrimenti si comincia pagare l’abbonamento.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter.

 

Luca Miglietta