Archivi tag: X-Men

Zoe Kravitz nuda come la mamma

Zoe Kravitz nuda nuda come la mamma

Zoe Kravitz nuda, a trent’anni di distanza replica la cover di Rolling Stone posando senza veli come la madre Lisa Bonet

Zoe Kravitz nuda come la mammaZoe Kravitz nuda come la mamma. Nel maggio del 1988, la mamma di Zoë Kravitz, l’attrice Lisa Bonet, era apparsa sulla copertina di Hot Issue di Rolling Stone, ad eccezione di una camicia molto aperta. Al momento era incinta di due mesi di Zoë. Tanto che Zoë Kravitz scherza  “Tecnicamente questa è la mia seconda copertina.” Ora, nel trentesimo anniversario della copertina di Lisa Bonet, Zoë Kravitz ha deciso di ricreare le foto fatte da sua madre 30 anni fa.

Zoë ha dichiarato:

Ho sempre amato così tanto la copertina. Quando penso a Rolling Stone, questa è sempre l’immagine che mi viene in mente. È un’immagine davvero sorprendente di lei. È bellissimo. (I’ve always loved that cover so much. When I think of Rolling Stone, that’s always the image that pops into my head. It’s a really striking image of her. It’s beautiful.)

Zoe Kravitz nuda, le differenze con la foto della madre scattate tanti anni fa

L’unica differenza con la foto della madre è dovuta all’indumento indossato: Lisa Bonet trenta anni fa indossava una camicia bianca a coprire in parte la posa sexy, Zoe Kravitz ha preferito evitare fronzoli e accessori posando completamente nuda, ma senza mostrare nulla, così da rivelare il sensuale corpo da modella senza nessuna volgarità.
Zoe Kravitz nuda come la mamma Lisa Bonet
I suoi famosi genitori Lisa Bonet e Lenny Kravitz si sono lasciati da tempo, ma mantengono ottimi rapporti e ad unirli è anche il forte legame con la figlia. Lisa Bonet ora vive col compagno e attore Jason Momoa, diventato famoso recitando inGame of Thrones, dal quale ha avuto altri figli. Zoë Isabella Kravitz è nata a Los Angeles il 1º dicembre 1988 e seguendo le orme dei genitori è diventata sia attrice, che cantante   L’attrice è infatti la voce della band di Filadelfia chiamata Elevator Fight. tra le sue pellicole più importanti ricordiamo Twelve di Joel Schumacher, 5 giorni fuori, il film X-Men – L’inizio, dove interpreta la mutante Angel Salvadore ed infine la saga di Divergent.
Come da tradizione Rolling Stone ha chiesto a Zoë Kravitz di definire la parola “hot” e lei ha risposto: “‘Per me hot significa qualcosa di vibrante, fiducioso e a suo agio con se stesso” (To me, ‘hot’ means someone who’s vibrant and confident and comfortable with who they are). La risposta della madre nel 1988 fu sorprendentemente molto simile: “La gente pensa che tu sia sexy se sei in TV, per me hot significa intransigente, non conformarsi, non avere paura, solo essere ciò che sei e ciò che senti”. (People think you’re hot if you’re on TV. To me, hot means uncompromising. It means nonconforming, not afraid, just be what you are and what you feel.)
L.M.

Fan Bingbing accusata d’evasione fiscale

Fan Bingbing accusata d’evasione fiscale

Fan Bingbing accusata d’evasione fiscale, l’attrice cinese di X-Men è irreperibile dal 1 luglio

Fan Bingbing accusata d'evasione fiscaleFan Bingbing accusata d’evasione fiscale. L’attrice, protagonista di blockbuster come X-Men è caduta nelle maglie del fisco cinese, ed è irreperibile dal primo luglio. Fan Bingbing (范冰冰) è stata raggiunta da una ingiunzione per il pagamento di tasse evase e relative sanzioni del valore di centinaia di milioni di yuan.

La notizia è stata riportata dall’agenzia Nuova Cina: in base a quanto riferito dalle autorità fiscali dopo il completamento di un’apposita indagine, a conferma delle indiscrezioni di stampa sulla sorte della popolarissima stella del cinema cinese.

La somma di 129 milioni di dollari è una multa da record per per una delle stelle la stelle più importanti della Cina. Alcuni ritengono che sia un messaggio a tutto il resto del cinema cinese: da ora in poi le autorità non guarderanno in faccia a nessuno.

Fan Bingbing accusata d’evasione fiscale e si scusa su Weibo

Fan Bingbing è nata a Tsingtao (青岛市) il 16 settembre 1981 e ad oggi è forse l’attrice più conosciuta della Cina. Gli ispettori le hanno presentato una cartella esattoriale da 42 milioni di dollari in imposte non versate, a cui si aggiungono quasi 87 milioni di sanzioni.

Lei  ha accolta la multa sul suo profilo Weibo, il Twitter cinese:

Mi vergogno per il mio comportamento e chiedo scusa a tutti, senza le buone politiche del Partito e dello Stato, senza l’amore del popolo, non ci sarebbe Fan Bingbing.

Una multa di questo tipo non sarà facile da pagare, neanche per una attrice di questa caratura internazionale. Lei è nota al pubblico mondiale per i suoi ruoli da protagonista in blockbuster come X-Men, dove ha interpretato il personaggio di Blink nel settimo capitolo della saga intitolato Giorni di un futuro passato e Iron Man 3.

Bingbing ha però detto che supererà tutte le difficoltà er saldare il dovuto, ma la punizione e la pubblica autocritica sono soprattutto un successo per le autorità comuniste e la loro stretta sul mondo del cinema. Subito dopo la denuncia online dei doppi contratti il governo ha approvato delle norme che limitano il compenso delle superstar al 40% dei costi di produzione dei film, accusando il cinema di “distorcere i valori sociali, promuovendo una tendenza a venerare il denaro”. Ora le star del cinema cinese sono avvertite, se addirittura Fan Bingbing arriva a umiliarsi pubblicamente, nessuno potrà sentirsi al sicuro in futuro.

L.M.