Archivi tag: Winterfell

Game of Thrones 8×04

Game of Thrones 8×04

Game of Thrones 8×04, un puntata piena di colpi di scena, se non avete ancora visto la puntata non andate avanti nell’articolo, contiene moltissimi spoiler, salvate il link e leggetela in seguito

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassuntoDopo aver vinto la Grande Guerra contro gli Estranei migliaia di persone sono morte e all’inizio di Game of Thrones 8×04 Jon Snow, Daenerys e i loro alleati bruciano i corpi dei caduti a Winterfell. Daenerys Targaryen dà l’ultimo addio a Ser Jorah Mormont, Sansa Stark piange Theon Greyjoy ed in segno di rispetto mette sul petto del cadavere una spilla con lo stemma degli Stark . Vengono salutati per sempre anche Beric Dondarrion, Edd e Lyanna Mormont.

Dopo il funerale si ritrovano tutti per bere e mangiare e durante il banchetto Daenerys Targaryen chiama Gendry e, dicendogli di sapere che è figlio dell’usurpatore Robert Baratheon, lo proclama il giovane Lord di Capo Tempesta. Tyrion Lannister si complimenta con la Regina dei draghi per la saggezza dimostrata con questa decisione e lei gli risponde: “Visto? Non sei l’unico a essere astuto”.

Tormund, Ser Davos e i Bruti sono tutti intorno a Jon Snow e si complimentano con lui, dall’altra parte della stanza Tyrion Lannister parla con Jaime Lannister, Brienne e Podrick Payne con il suo gioco della verità a base di vino. La Madre dei Draghi si sente sola e isolata nella sala.

Sandor Clegane viene raggiunto da Sansa Stark ed il Mastino le dice che è cambiata molto e che se lei lo avesse seguito lontano dalla capitale, non avrebbe subito quello che ha subito. Sansa Stark però risponde: “Se non ci fossero stati Ditocorto, Ramsay e tutto il resto, sarei stata un uccellino per sempre”.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streamingGendry trova Arya Stark intenta a scoccare frecce e le racconta con entusiasmo della sua nomina a Lord di Capo Tempesta e le chiede di diventare la sua Lady. Arya Stark lo bacia e poi gli risponde che lei non è non sarà mai una Lady e gli augura buona fortuna.

Jaime raggiunge Brianne nella sua stanza, i due si baciano e trascorrono la notte insieme. In un’altra ala di Grande Inverno DaenerysJon Snow si baciano appassionatamente, ma subito dopo si allontanano a causa delle tensioni sulle origini del figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

Jon Snow vuole dire la verità a Sansa e Arya, ma Daenerys gli chiede di non farlo. Jon dice di non volere il Trono di spade e che lei sarà sempre la sua Regina, ma la sua famiglia deve saperlo (ex sorellastre diventate cugine). La Madre dei draghi prova a convincerlo di non rivelare la verità in ogni modo: “non sarai in grado di controllarla, né di controllare le conseguenze che avrà sulle persone. Non importa quante volte ti inginocchi”.

Varys informa Daenerys che Yara Greyjoy ha riconquistato le Isole di Ferro in suo nome e che il nuovo principe di Dorne ha promesso di sostenerla.

Sansa Stark non nasconde di nuovo la sua antipatia per la Regina dei draghi

Prima che l’esercito si diriga verso Approdo del re Sansa Stark chiede a Daenerys di aspettare per permettere ai soldati di riposarsi ancora e di affrontare nuove battaglie. Prima che tra le due esploda un litigio Jon Snow interviene e ribadisce che il Nord combatterà con la Madre dei draghi.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streaming 2Jon Snow incontra Sansa, Arya e Bran al Parco degli Dei dove i 4 discutono. Sansa esprime le sue perplessità, Arya pensa che il fratello abbia fatto bene a chiedere aiuto Daenerys per combattere contro il Night King, ma continua a non fidarsi della Madre dei Draghi. Jon Snow chiede a Bran di raccontare la verità sulle sue origini alle due sorellastre, dopo aver chiesto alle due donne di non rivelare mai quello che stanno per sentire.

Jaime e Tyrion si ritrovano a parlare, ma vengono interrotti dall’arrivo di Bronn e racconta ai due fratelli dell’ordine ricevuto da Cersei di ucciderli. Gli propone ai due di risparmiarli, se gli offriranno come ricompensa la possibilità di diventare lord il Lord di Alto Giardino. I due accettano.

Jon Snow poco prima di partire alla volta di Approdo del Re saluta Tormund, che vuol riportare il suo popolo al Nord. Jon chiede all’amico di portare con lui Ghost nel profondo Nord, dopo un caloroso abbraccio di addio. Poco dopo Jon Snow da il suo addio a Samwell Tarly e Gilly, che aspetta un figlio. La ragazza dice che se sarà un maschio lo chiameranno Jon, ma il giovane gli risponde che si augura che sia una femmina. Così Jon Snow e Ser Davos Seaworth lasciano Winterfell.

Tyrion va a salutare Sansa Stark e le chiede di dare una possibilità alla Regina dei draghi ma la Lady di Grande inverno continua a nutrire astio verso l’altra donna. Quando Tyrion sta per allontanarsi Sansa lo richiama e, nonostante il giuramento, rivela al Folletto la vera origine di Jon. Si capisce dalla frase “E se ci fosse qualcun altro? (erede al trono) Qualcuno migliore?”, che sta per dirglielo.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streaming 3Mentre Daenerys a cavallo di Drogon, Rhaegal e la flotta Targaryen sono in viaggio verso Roccia del Drago cadono in un’imboscata tesa da Euron Greyjoy. Rhaegal cade trafitto da una pioggia di lance. La flotta di Daenerys viene annientata e i superstiti raggiungono faticosamente Roccia del Drago. C’è un altro problema: Missandei è stata catturata.

Varys convince Daenerys a non radere al suolo Approdo del Re e la Fortezza Rossa, dove Cersei ha fatto affluire il popolo. Nella scena successiva Tyrion e Varys parlano dello salute mentale della regina dei draghi e si interrogano se sia davvero lei la scelta migliore per il Trono di Spade.

A Grande inverno Jaime decide di partire alla volta della Capitale e Brienne prova a fermarlo dicendogli: “Sei un brav’uomo, ma non puoi salvarla”. Jaime però le risponde che non è vero che è un brav’uomo ed è stato lui a spingere Bran giù dalla torre di Grande Inverno e di avere ucciso e combattuto sempre e solo per Cersei.

Ad approdo del re le delegazioni di Daenerys guidate da Tyrion e quelle di Cercei capitanate da Qyburn si incontrano al di fuori delle mura. La Khaleesi vuole la resa di Cersei e che venga liberata Missandei.

La Montagna su ordine di Cercei uccide Missandei decapitandola chiudendo così ogni trattativa. L’ultima parola della donna prima di morire è “Dracarys”. La guerra è imminente e si vedrà in Game of Thrones 8×05 su Hbo, Sky Atlantic ed in streaming su Now Tv.

Luca Miglietta

Melisandre

Melisandre

Melisandre, un personaggio importante in molti episodi della serie e vero e proprio deus ex machina della punta Game of Thrones 8X03

Game of Thrones melisandre Carice van HoutenMelisandre è un personaggio non sempre ricorrente ma importantissimo quando appare in Game of Thrones. Lei è interpretata da Carice van Houten nella serie televisiva della HBO. Melisandre è una sacerdotessa del Signore della luce, che si unisce a Stannis Baratheon (Stephen Dillane), in cui vede la reincarnazione del leggendario Azor Ahai.

Melisandre crede ciecamente nella potenza del suo dio e si fa beffe di chi segue le altre religioni, veste sempre di rosso ed ha delle visioni che riesce a vedere tra le fiamme.

Nella sesta serie di Game of Thrones resuscita Jon Snow, pugnalato a morte da dei compagni traditori dei Guardiani della notte. La donna pulisce le ferite del ragazzo e gli taglia alcune ciocche dei capelli e della barba per bruciarle tra le fiamme ed infine la sacerdotessa pone le sue mani sul corpo senza vita di Jon, cantando un’antica canzone di Valyria. Salva la vita a Jon Snow (Kit Harington), ma questo è solo una delle azioni chiave che la sacerdotessa del Signore della luce compie nella serie tratta dai libri di George R. R. Martin.

Game of Thrones melisandre Carice van Houten 2Nell’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones, ha un ruolo ancora più importante, infatti Melisandre prima della decisiva battaglia di Grande inverno nella terza puntata, giunge a Winterfell.
Ser Davos Seaworth, che la conosce bene ed in passato l’ha osteggiata è meravigliato ed un po’ inquieto quando la Strega Rossa arriva a Grande inverno. Melisandre per tranquillizzarlo gli dice che prima dell’alba sarà morta. La comparsa di Melisandre prima dello scontro decisivo contro gli Estranei però non ci deve sorprendere perchè prima di andarsene da Roccia del drago e tornare a Volantis, nella settima stagione aveva promesso il suo ritorno a Varys:

tornerò, caro Ragno, un’ultima volta. Devo morire in questa strana terra, proprio come te.

Game of Thrones melisandre Carice van Houten jon snow daenerysIl ruolo chiave assunto dalla sacerdotessa del Signore della luce nella puntata Game of Thrones 8X03, intitolata The Long Night

Il ruolo della sacerdotessa non finisce qui: nella terza puntata dell’ottava stagione di Game of Thrones, fa scaturire il fuoco delle spade dei Dothraki e, quando i soldati non riescono a dare fuoco alle trincee, ci pensa lei con la sua magia. Dentro una sala del castello di Grande Inverno Melisandre incontra Arya Stark (Maisie Williams), mentre sono alle prese con la battaglia contro gli Estranei. Melisandre le rammenta il loro precedente incontro (terza stagione), quando la sacerdotessa dai capelli rossi aveva sussurrato alla ragazza:

vedo un’oscurità in te. E in quell’oscurità, gli occhi mi fissavano. Occhi marroni, occhi azzurri, occhi verdi. Occhi chiusi per sempre. Ci rincontreremo.

Melisandre quindi dice nuovamente una parte di questa frase ad Arya: “occhi marroni, occhi verdi e occhi azzurri”. Arya Stark capisce in quell’istante che è destinata a uccidere il Re della Notte, che ha gli occhi azzurri. Esce fuori dal castello e va a trafiggere il Night King salvando tutti quanti.

Nella parte finale della puntata Game of Thrones 8X03, dopo aver compiuto il suo destino ed aver salvato tutte le popolazioni dei Sette regni dalla terribile minaccia degli Estranei, Melisandre si toglie la collana magica, esce dalle mura del castello, si accascia a terra e muore.

Luca Miglietta

 

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03, cosa è successo, riassunto della puntata ed anticipazione delle prossime

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è mortoGame of Thrones 8X03 era forse la puntata più attesa dell’ultima stagione, la più lunga di tutta la serie TV, interamente incentrata sulla battaglia tra gli alleati dei due Targaryen. La Battaglia di Grande Inverno soni 82 minuti di tensione, paura e scene molto cupe. Se non avete ancora visto l’episodio non proseguite nella lettera, è un articolo pieno di spoiler su questa puntata.
I primi dieci minuti di Game of Thrones 8×03 descrivono i momenti di attesa precedenti all’arrivo dell’armata dei non morti.

Il nemico è vicino, sta arrivando, ma prima della battaglia giunge a Winterfell Melisandre, la sacerdotessa del Signore della luce. Ser Davos Seaworth è meravigliato ed addirittura un po’ spaventato alla vista della Strega Rossa, ma lei per tranquillizzarlo gli dice che prima dell’alba sarà morta. La comparsa di Melisandre in Game of Thrones 8×03 non è così strana perchè prima di andarsene da Roccia del drago e tornare a Volantis, nella settima stagione aveva promesso il suo ritorno a Varys: “Tornerò, caro Ragno, un’ultima volta. Devo morire in questa strana terra, proprio come te”.
La battaglia ha inizio Daenerys Targaryen e Jon Snow cavalcano i loro draghi e fanno arrosto tutti i non morti che gli capitano a tiro. Mouiono tanti Dotharaki ed Immacolati, muore Edd, dopo avere salvato la vita all’amico Samwell Tarly e tutti i sopravvissuti si ritirano dentro Grande Inverno.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto 2I soldati non riescono a dare fuoco alle trincee, ma ci pensa Melisandre con la sua magia. Inizia l’assedio del castello. Melisandre nel castello ricorda ad Arya Stark (Maisie Williams) ciò che le aveva profetizzato nella terza stagione: “Vedo dell’oscurità in te. E nell’oscurità vedo degli occhi che mi fissano. Occhi marroni, occhi blu, occhi verdi. Occhi che tu farai chiudere per sempre. Ci incontreremo ancora”, e subito capiamo che gli occhi blu a cui si riferiva sono quelli degli Estranei.

Lyanna Mormont si sacrifica per uccidere un gigante non-morto. Il Night king viene disarcionato da Viserion, così come Jon Snow (Kit Harington) da Rheagal e Daenerys (Emilia Clarke) rimane l’unica a cavalcare un drago. La regina dei draghi vede il Re della Notte vulnerabile a terra urla “Dracarys” ed il drago sputa fuoco contro di lui. Il Night king però resiste al fuoco e sopravvive, a quanto pare le fiamme non possono ucciderlo.

Daenerys viene attaccata dai non morti e disarcionata da Drogon, è nei guai, ma a salvarla corre in suo aiuto il fidato Jorah Mormont (Iain Glen), pronto come sempre a rischiare la vita per la sua amata regina. Jaime Lannister, Brienne, Tormund, Jon Snow, Samwell Tarly, Podrick e Il Mastino combattono nel castello, Tyrion, Sansa Stark e Varys se la vedono brutta nelle cripte.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto jonIl Re della Notte raggiunge Bran e Theon. Theon dopo essere stato ringraziato da Bran per aver fatto di tutto per proteggerlo si lancia contro il Night King e muore. Bram guarda impassibile il re della notte, pare impossibile che qualcuno possa giungere a salvarlo, son tutti occupati nella battaglia. Nel momento più buio giunge Arya Stark che si lancia sul Re della Notte, che la prende per il collo. Sembra che stia per ucciderla, ma la ragazza trafigge il Night King con la daga di Valyria. Il Night king esplode in tanti pezzi di ghiaccio, così come tutto il suo esercito. Jorah, dopo aver salvato la sua Regina, alla fine della battaglia si accascia e muore. Daenerys è disperata

Melisandre dopo aver contribuito in maniera fondamentale alla sopravvivenza di tutti si toglie la collana lascia il castello e muore riducendosi in cenere.

Ora una serie di curiosità, chi è sopravvissuto alla battaglia di Grande inverno e momenti salienti che forse vi sono sfuggiti nella puntata Il trono di spade 8X03

ll bilancio della battaglia di Grande inverno tra i personaggi principali è meno pesante di quello che ci saremmo aspettati. A cadere in Game of Thrones 8X03 sono Melisandre, ser Jorah Mormont, Lyanna, Theon Greyjoy, Edd Tollett e Beric Dondarrion (Richard Dormer), compiuto lo scopo per cui il signore della luce lo aveva resuscitato più volte: salvare la vita Arya. Si son salvati Jon Snow, Arya Stark, Sansa Stark, Bran Stark, Daenerys, Tormund, Jaime, Brienne di Tarth, Gendry, Pod, Tyrion, Sandor Clegane, Ser Davos, Missandei, Sam, Gilly e Varys.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto i viviArya conficca il pugnale in acciaio di Valyria nel corpo del Re della notte nello stesso punto in cui i Figli della foresta avevano messo l’ossidiana per generarlo, come avevamo visto nella visione di Bran durante la sesta stagione. L’arma inoltre dovrebbe essere il pugnale che Ditocorto diceva di aver perso in una scommessa in favore di Tyrion, lo stesso che nella prima stagione era stato usato dal sicario che aveva tentato di uccidere Bran. Proprio nella settima stagione Ditocorto (Aidan Gillen) lo cede a Bran, che a sua volta lo da alla sorella Arya.

Il regista dell’episodio Game of Thrones 8X03, Miguel Shapochnik, ha detto più volte di essersi ispirato alla battaglia del Fosso di Helm de Il Signore degli anelli: Le due torri, ma di non voler ripetere la scelta di illuminare tutto tramite fonti di luci innaturali. Alcune scene per questo motivo sembrano particolarmente buie e difficili da interpretare perchè i personaggi e gli ambienti sono immersi nella più completa oscurità. Del resto l’episodio s’intitola La lunga notte.

Luca Miglietta

Grande battaglia di Game of Thrones 8

La grande battaglia di Game of Thrones 8

La grande battaglia di Game of Thrones 8, il Re della Notte forse ha un piano segreto come affermano alcuni utenti su Reddit

Grande battaglia di Game of Thrones 8Da quando è finita la settima serie si parla della grande battaglia di Game of Thrones 8, che si svolgerà nel prossimo terzo episodio. Le prime informazioni su di essa risalgono a circa un anno fa, quando è stata diffusa la notizia di un epico scontro che aveva richiesto 55 notti di riprese, ma non si sapeva quale sarebbe stato l’episodio che l’avrebbe riprodotta.

L’attore che interpreta il Night King alche settimana fa si è “lasciato scappare” (tra virgolette perchè non sappiamo se sia in realtà una scelte premeditata dalla produzione), che a metà della stagione finale ci sarebbe stata una sequenza di guerra che sarebbe passata alla storia della televisione. Finalmente il momento è arrivato, dobbiamo solo aspettare la notte tra domenica e lunedì prossimo quando alle 3:00 del mattino su Sky Atlantic ed in streaming su Now Tv potremmo goderci la grande battaglia di Game of Thrones 8.

Gli estranei sferreranno la loro offensiva contro Winterfell, nei secondi finali della seconda puntata intitolata A Knight of the Seven Kingdoms abbiamo visto gli ufficiali della terribile armata dei White Walkers schierati in attesa dell’attacco. Stamattina abbiamo pubblicato un articolo con le immagini inedite della terza e prossima puntata che sarà incentrata sulla la grande battaglia di Game of Thrones 8, In cui appaiono Tyrion, Jon Snow, Varys, Daenerys, Arya Stark e Sansa Stark. Secondo un utente di Reddit chiamato Jurkovsky, qualcosa non quadra.

Grande battaglia di Game of Thrones 8 Aegon Targaryen Jon snowJurkovsky crede che la grande battaglia di Game of Thrones 8, non si svolgerà come tutti ormai siamo convinti, perchè l’attacco a Winterfell sarà un diversivo e che il Night King attaccherà Approdo del Re. Sarebbe certamente un enorme colpo di scena difficile da prevedere in anticipo. Secondo l’utente di Reddit un indizio sono gli eventi passati de Il trono di spade: guardando l’episodio 8×02, Jurkovsky ha notato delle interessanti somiglianze con 7×02, intitolato Nata dalla tempesta.

Secondo lui la scena in cui Jon discute il piano della battaglia ricorda quella in cui Tyrion Lannister (Peter Dinklage) progetta di conquistare Castel Granito. In quella occasione, gli Immacolati sono stati ingannati e l’esercito dei Lannister ha usato il diversivo per conquistare Alto Giardino. Si vedrà nel prossimo episodio tutta la battaglia a Grande Inverno e alla fine i protagonisti aspetteranno il Night King. Il Re della Notte verrà mostrato a cavallo di Viserion, ma quando zoomeranno su di lui, si scoprirà che non si sta dirigendo verso Winterfell, ma che sta volando in direzione di Approdo del Re.

Una altro utente gli scrive che effettivamente questa tecnica era stata utilizzato da Robb Stark (Richard Madden) per sconfiggere Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) nella Battaglia del Bosco dei Sussurri, molte stagioni fa se ricordate. Secondo l’utente di Reddit, la sua teoria è supportata dal fatto che alla fine del secondo episodio vengono mostrati solo gli ufficiali degli Estranei e che nel teaser del terzo il Night King appare in un brevissimo fotogramma, che lo mostra in groppa a Viserion, mentre esce dalla nebbia, ma dove non si sa. Inoltre l’attacco del Night King ad Approdo del Re sembra trovare conferma anche nella visione di Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) nella Casa degli Eterni, che avviene nell’episodio 10 della seconda stagione di Game of Thrones.

Grande battaglia di Game of Thrones 8 Arya Sansa Stark colpi di scena teorieLa regina dei draghi vede sé stessa nella sala del Trono di Spade: la Fortezza Rossa è devastata dal fuoco e coperta di neve. Jurkovsky spiega che, per conquistare Approdo del Re, il Night King dovrebbe prima annientare l’esercito di Jon Snow/Aegon Targaryen e Daenerys a Winterfell, ma sembra poco plausibile avvenga in un solo episodio. Jurkovsky ipotizza inoltre, prendendo spunto da un’altra teoria che circola in rete, che Bronn (Jerome Flynn) in viaggio verso Grande Inverno per uccidere Jaime e Tyrion veda l’esercito del Night King in marcia verso sud. Bronn così potrà avvisare del pericolo Jon, Daenery e i loro alleati.

Le teorie interessanti sulle prossime puntate di Game of Thrones non finiscono qui, tante ipotesi molto interessanti

L’utente di Reddit non spiega perché il vero obiettivo del Re della Notte debba essere Approdo del Re anziché Grande Inverno, visto che il suo fine è solo apparentemente annientare tutti. Quindi perchè non procedere lentamente da nord verso sud? Nei commenti al post di jurkovsky, qualcuno però gli va in soccorso e ipotizza che il Night King sia interessato allo scheletro di Balerion, che si trova sotto la Fortezza Rossa ed è mostrato nella nuova sigla, per arruolarlo nel suo esercito e pareggiare il numero di draghi di Daenerys. Qualcun altro ipotizza che nella Capitale ci sia qualcosa che il Re della Notte vuole assolutamente o di cui ha paura.

Grande battaglia di Game of Thrones 8 ipotesi come finiràPerò tutte queste ipotesi possono essere campate in aria, perchè nel breve fotogramma del teaser dell’episodio 3 potrebbe esserci Drogon cavalcato da Daenerys e non Viserion col  Night King, come ci è suggerito dall’utente di Reddit TheKrafty. Questo però non smonterebbe completamente la teoria che il Re della notte sia diretto verso sud.
Reddit ancora una volta si dimostra fonte di moltissime teorie interessanti, anche su Game of Thrones.

Luca Miglietta

 

Sansa Stark

Sansa Stark

Sansa Stark, evoluzione del personaggio

Sansa Stark, evoluzione del personaggioSansa Stark, il personaggio interpretato dalla bellissima ‎Sophie Turner ha avuto una costante evoluzione positiva nel corso delle stagioni di Game of Thrones. Nella prima stagione è una ragazzina superficiale e viziata, che pensa solamente a diventare una regina infischiandosene di cosa debba fare per raggiungere la meta.

Nell’ottava ed ultima stagione de Il trono di spade è diventata una donna saggia in grado di prendere decisioni difficili e usare la diplomazia quando serve. Una intelligente Lady di palazzo, che è pronta a tutto per difendere il luogo dove è nata e cresciuta. «Tanti ti hanno sottovalutata in passato, molti di loro sono morti» è quello che le dice Tyrion Lannister (Peter Dinklage) infatti nella prima puntata dell’ottava stagione, quando si rincontrano a Winterfell dopo tanto tempo. Battuta a cui lei rispende prontamente: «e pensare che una volta ti credevo l’uomo più intelligente della terra».

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio complesso Sansa Stark è dovuta crescere a causa anche di una esistenza segnata da terribili tragedie, come: la perdita dei genitori (quella del padre per mano del promesso marito addirittura) e del fratello, tre matrimoni, tutti forzati e con una vita di coppia drammatica. Sopravvissuta a Joffrey Baratheon e a Ramsey Bolton non è da tutti.

Sansa Stark dimostra spesso di essere una donna saggia in grado di prendere decisioni difficili

Se La Battaglia dei Bastardi, che vede ad affrontarsi gli eserciti di Jon Snow (Kit Harington) e Ramsay Bolton (Iwan Rheon) per il controllo di Grande Inverno, è vinta non è merito di Jon e del suo eroismo, ma dei rinforzi che porta Sansa. Grazie alla donna arrivano in soccorso di quello che ai tempi era il fratellastro Petyr Baelish (Aidan Gillen) e i Cavalieri della Valle.

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio complesso la sua vitaSe molte famiglie, quando Jon vuole radunare un grosso esercito, restano fedeli agli Stark è merito di Sansa. E’ merito suo se tutti si fideranno di Jon Snow e lo eleggeranno Re del Nord. Prima della imminente battaglia contro gli estranei ed il Re della notte è l’unica che pensa a come sfamare le ingenti truppe, draghi compresi, giunte a Winterfell. Sembra incredibile, ma nessuno ci aveva pensato.

Sansa Stark nel secondo episodio dell’ottava stagione si mostra molto fredda e diffidente nei confronti della Madre dei Draghi quando quest’ultima decide di parlare con lei, seguendo il consiglio del fidato Jorah Mormont (Iain Glen). Khaleesi le chiede il perché di questa diffidenza e che pensa che si per via di Jon. Sansa non le nasconde di pensare che lei lo stia manipolando, Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) replica che ha accantonato il proposito di una vita per essere al fianco di Jon in una guerra che non è la sua e che non sa chi dei due abbia manipolato l’altro. Sansa sempre molto concreta chiede alla Madre dei draghi cosa accadrà al Nord e a Grande Inverno dopo la guerra, lei infatti intende reclamare l’indipendenza della sua terra, ma Daenerys dimostra di non poterlo accettare. Anche qui Sansa dimostra molto sangue freddo, molta concretezza ed astuzia. Sansa Stark, evoluzione di un personaggio straordinarioNella puntata Game of Thrones 8×04, Sandor Clegane e Sansa parlano al banchetto di festeggiamento dopo la battaglia vinta contro gli Estranei. Il Mastino le dice che è cambiata molto e che se lei lo avesse seguito lontano dalla capitale, non avrebbe subito quello che ha subito. Sansa Stark però prontamente risponde: “Se non ci fossero stati Ditocorto, Ramsay e tutto il resto, sarei stata un uccellino per sempre”. Tutte le sue sofferenze l’hanno resa la donna che è ora e quindi non le rinnega.

Nella stessa puntata Jon Snow rivela le sue vere origini a SansaArya al Parco degli Dei, facendosi promettere di non rivelarle a nessuno. Sansa però viene meno alla promessa quando Tyrion prima di lasciare Grande Inverno va a salutarla e le chiede di dare una possibilità alla Regina dei draghi. Nel momento in cui Tyrion sta per allontanarsi infatti Sansa lo richiama e rivela al Folletto le vere origini di Jon. Si capisce dalla frase “E se ci fosse qualcun altro? (erede al trono) Qualcuno migliore?”, che sta per dirglielo.

Vedremo cosa succederà nelle prossime puntate sicuramente la vediamo come una promettente candidata al trono di spade, forse più Daenerys Targaryen, che sta cominciando a dare qualche segno di pazzia come il padre, il re folle.

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio interessanteIntanto in rete i fan continuano a scrivere come secondo loro si concluderà la serie, staremo a vedere, questo articolo si aggiornerà col passare degli episodi, ne mancano ancora 2.

Luca Miglietta