Archivi tag: Toro Scatenato

Joaquin Phoenix parla del fratello River

Joaquin Phoenix parla del fratello

Joaquin Phoenix parla del fratello River Phoenix,  morto tanti anni fa e attore come lui, fratello che è stato determinante nella sua carriera da attore

Joaquin Phoenix parla del fratello River
Joaquin Phoenix parla del fratello River, senza il quale probabilmente non sarebbe diventato il grande attore che è adesso. Moltissime grandi interpretazioni nella sua lunga carriera, una su tutte forse l’interpretazione di Johnny Cash in Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line. Il suo ultimo film il recente Joker, diretto da Todd Phillips.

Quando avevo 15 o 16 anni mio fratello River Phoenix è tornato a casa dal lavoro con una VHS di un film intitolato Toro scatenato. Mi ha fatto sedere e mi ha fatto vedere il film. Il giorno dopo mi ha svegliato e me lo ha fatto rivedere. Poi ha detto ‘Devi ricominciare da capo a recitare, devi fare così’. Non me lo ha chiesto, me lo ha detto.

E io gli devo la mia carriera e la vita incredibile che mi ha fatto avere. Sono sopraffatto dall’emozione perché sto pensando a tutte le persone che hanno avuto una profonda influenza su di me. Sto pensando alla mia famiglia. Alle mie sorelle Rain, Liberty e Summer, che sono le mie migliori amiche. Sto pensando a mio padre, che mi ha insegnato l’etica del lavoro anche se Todd Phillips potrebbe non essere d’accordo, e a mia madre per essere una costante fonte di ispirazione. Tutto ciò che faccio è per lei….

Joaquin Phoenix parla del fratello River

Si trattava di un’intervista dove Joaquin Phoenix ha presentato anche il suo ultimo personaggio, il perfido e psicopatico Joker, del quale vengono raccontate le origini nell’omonimo film.

Forgiare questo Joker è stato un lavoro incessante. Non abbiamo rispettato le indicazioni iniziali che ci eravamo dati, perché definire in tutto e per tutto Joker significherebbe tradirne la natura e lo spirito sfuggente. È un personaggio difficile da definire, per cui non vorrei definirlo. Non vorrei mai che uno psichiatra capisse davvero che tipo di paziente abbia davanti a lui.

Ammetto che inizialmente ero spaesato, poi Todd mi ha inviato un testo con delle indicazioni che hanno acceso la luce. Di colpo avevo capito. Per arrivare davvero dentro Joker mi sono concentrato sul concetto di perdita, sia affettiva che fisica, perdendo molto peso. Ho cercato di segnare dei lati salienti della sua identità, ma ogni volta che arrivavo a delle risposte facevo un passo indietro. Volevo lasciare un’aura di mistero.

Joker ha una personalità sconfinata, difficile da sondare. Scavando dentro di lui ho trovato cose nuove sino all’ultimo giorno di riprese. Quello che mi ha attratto di questo film era proprio l’approccio personale di Todd, il suo essere indipendente e coraggioso. E così non ho potuto fare alto che imitarlo, ovvero fare per conto mio. Non mi sono riferito a nessuno. Non ho imitato nessuno. Non mi sono distanziato volutamente da nessuno. Ho pensato solo a fare il mio. Questo Joker è semplicemente nostro.

L.M.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Quando Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin, aveva anche adottato degli espedienti per creare un vero sentimento di paura nel piccolo attore di Mamma ho perso l’aereo

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin sul set di Mamma ho perso l’aereo. Per creare un sentimento di autentica paura in Macaulay Culkin, l’attore ha evitato di incontrarlo e familiarizzare con lui sul set. Joe Pesci si è però lasciato forse sfuggire la mano nella scena in cui appende il bambino a un attaccapanni e dice la battuta “gli strapperò a morsi questi ditini: uno alla volta!”. In questo frangente infatti l’attore, in un impeto di immedesimazione per rendere davvero realistica la scena, ha realmente morsicato un dito a Culkin, facendolo sanguinare.

Joe Pesci spesso dimenticava di star recitando in una commedia per famiglie e imprecava spesso sul set, ripetendo in continuazione la parola fuck. Il regista gli consigliò di sostituire quella parola con “frigde”, che in inglese significa frigo.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin per essere più realistico in una scena

Non si tratta del primo attore che ha tentato di essere più realistico possibile in una pellicola, pensate a Robert De Niro che per prepararsi al ruolo di Jake LaMotta in Toro scatenato si è allenato duramente, ha partecipato a tre incontri di boxe e ne vinti due. Come se non bastasse Bob De Niro è ingrassato addirittura di 30 chili per interpretare Jake e questo aumento di peso gli causò anche dei problemi di salute. Christian Bale invece è dimagrito 27 chili per recitare in L’Uomo senza Sonno. Vincent D’Onofrio è ingrassato di 35 chili per il ruolo di Palla di Lardo in Full Metal Jacket.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinMamma ho perso l’aereo (Home Alone) è un film del 1990 scritto e prodotto da John Hughes e diretto da Chris Columbus che racconta le avvenure del piccolo Kevin McCallister alle prese con i due ladri Harry Lime (Joe Pesci) e Marv Merchants (Daniel Stern). I due attori erano amici molto prima di recitare insieme nel film, avevano lavorato già insieme nel 1982 in I’m dancing as fast as I can di Jack Hofsiss e con Jill Clayburgh. Sul set della pellicola i due divennero amici e forse proprio per questo hanno tra di loro una chimica che funziona in Mamma, ho perso l’aereo.

L’idea del film venne a John Hughes durante uno dei viaggi con la famiglia in Europa nel 1989, aveva infatti pensato: “E se uno dei bambini fosse rimasto a casa accidentalmente?”. Due settimane dopo scrisse la sceneggiatura. Non è solo un luogo comune dire che viaggiare schiarisce le idee.

Luca Miglietta

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere per conoscere davvero la storia del cinema

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedereMartin Scorsese elenca gli 85 film da vedere. Martin Scorsese non è un regista qualunque, con le sue dodici nomination agli Oscar e l’Oscar come Migliore Regista (The Departed – Il bene e il male), è infatti ritenuto uno dei più importanti registi della storia del cinema. Ha anche vinto quattro Golden Globe, tra cui quello alla carriera.

Martin Scorsese, di recente diventato cittadino italiano è nato da genitori di origini italiane a New York nel 1947: i suoi nonni, sia materni che paterni, erano arrivati negli Stati Uniti dalla Sicilia. Il regista è cresciuto nel quartiere di Manhattan chiamato “Little Italy“, in cui vivevano soprattutto famiglie italoamericane. Il suo legame con l’Italia e le sue tradizioni sono raccontate in alcune delle pellicole più famose del regista, come Mean Streets o il documentario Italoamericani.

Aveva iniziato la sua carriera da regista nel 1967, con il film Chi sta bussando alla mia porta (Who’s that knocking at my door). Poi ha sfornato capolavori come Taxi Driver, Toro scatenato, Quei bravi ragazzi, Cape Fear – Il promontorio della paura e Casinò, solo per citare alcuni dei suoi stupendi 24 film.

Gli attori con cui collabora più di frequente sono Robert de Niro, Leonardo di Caprio, Harvey Keitel e Joe Pesci.

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedereMartin Scorsese elenca gli 85 film da vedere, un’occasione per gli appassionati di cinema

Di recente il regista ha rilasciato intervista a Fast Company in cui Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere per conoscere davvero la storia del cinema.

Il lungo elenco comprende capolavori senza età diretti da artisti come Vincente Minnelli, Orson Welles, Francis Ford Coppola, Frank Capra, Spike Lee, Roberto Rossellini, John Ford, Robert Altman, Luchino Visconti e Billy Wilder.

Ecco quali sono i film a cui il grande regista deve di più e che consiglia di guardare a chiunque voglia conoscere meglio la storia del cinema, in ordine sparso:

L’asso nella manica, 1951
Secondo amore, 1955
Il ribelle dell’Anatolia, 1963
Un americano a Parigi, 1951
Apocalypse now, 1979
Arsenico e vecchi merletti, 1944
Arsenico e vecchi merletti, 1953
Spettacolo di varietà, 1953
Nato il quattro luglio, 1989
Il promontorio della paura, 1962
Cat people, 1942
Presi nella morsa, 1949
Citizen Kane, 1941
La conversazione, 1974
Il delitto perfetto, 1954
Fa’ la cosa giusta, 1989
Duello al sole, 1946
I quattro cavalieri dell’apocalisse, 1962
Europa ’51, 1952
Volti, 1968
La caduta dell’impero romano, 1964
Francesco, giullare di Dio, 1950
Le forze del male, 1948
Germania anno zero, 1948
Quaranta pistole, 1957
Gilda, 1946
Il padrino, 1972
La sanguinaria, 1950
Health, 1980
I cancelli del cielo, 1980
La maschera di cera, 1953
Com’era verde la mia valle, 1941
Lo spaccone, 1961
Le vie della città, 1948
The infernal cakewalk, 1903
Accadde una notte, 1934
Gli argonauti, 1963
Viaggio in Italia, 1954
Giulio Cesare, 1953
Kansas City, 1996
Un bacio e una pistola, 1955
La terra trema, 1948
Una squillo per l’ispettore Klute, 1971
La signora di Shanghai, 1947
Il gattopardo, 1963
Macbeth, 1948
Stupenda conquista, 1952
M*A*S*H, 1970
Scala al paradiso, 1946
I compari, 1971
Il Messia, 1975
Un uomo da marciapiede, 1969
Mishima – Una vita in quattro capitoli, 1985
È arrivata la felicità, 1936
Mr Smith va a Washington, 1939
Nashville, 1975
I trafficanti della notte, 1950
Uno, due tre!, 1961
Othello, 1952
Paisà, 1946
L’occhio che uccide, 1960
Mano pericolosa, 1953
I protagonisti, 1992
Potenza e gloria, 1933
Ombre rosse, 1939
Schiavo della furia, 1948
Scarpette rosse, 1948
La presa del potere da parte di Luigi XIV, 1966
I ruggenti Anni Venti, 1939
Rocco e i suoi fratelli, 1960
Roma, città aperta, 1945
Secrets of the Soul, 1912
Senso, 1954
Ombre, 1959
Il corridoio della paura, 1963
Stromboli, 1950
Qualcuno verrà, 1958
I dimenticati, 1941
Piombo rovente, 1957
Festa di laurea, 1951
Il terzo uomo, 1949
T-Men contro i fuorilegge, 1947
L’infernale Quinlan, 1958
Il processo, 1962
Due settimane in un’altra città, 1962

Inutile specificare che i suoi consigli, quando si parla di cinema, sono preziosi e farebbero bene ad ascoltarli tutti gli appassionati e gli aspiranti registi. Una vera e propria lezione di cinema che può aiutare i registi alle prime armi a capire come i film possano essere utili a delineare la loro visione artistica. Se questi film hanno aiutato un genio come Scorsese, possono essere molto utili a tutti

 

L.M.

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

I migliori scatti d’ira della storia del cinema

I migliori scatti d’ira della storia del cinema

I migliori scatti d’ira della storia del cinema Il grande Lebowski streaming di Joel Coen e Ethan Coen con Jeff Bridges, John Goodman, Steve Buscemi, John Turturro e Julianne Moore. Walter 2Zach Prewitt ha raccolto in un solo video i migliori scatti d’ira della storia del cinema, definendoli Temper Tantrums. Questa espressione inglese si utilizza per definire i violenti scatti di ira e pianto che possono avere i bambini di circa due anni età.
Il questo video troviamo moltlissimi film tra i quali, solo per citarvene alcuni: Quarto potere, Incontri ravvicinati del terzo tipo, Il colore dei soldi, Fargo, Il grande Lebowski, Toro scatenato, Frankenstein Junior, Quei bravi ragazzi, Speed, Twister, Pulp Fiction, Trainspotting, Black Rain – Pioggia sporcI migliori scatti d’ira della storia del cinema Trainspotting (1996) streaming Con Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Kelly MacDonalda, Robin Hood – Principe dei ladri, L.A. Confidential, Die Hard – Trappola di cristallo, The Mexican – Amore senza sicura.
La lista completa dei film da cui sono state prese le scene la potete trovare nei titoli di coda del video.

Video: I migliori scatti d’ira della storia del cinema

Canale Youtube di Zach Prewitt: YoutubeI migliori scatti d’ira della storia del cinema Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 1

Quando Robert De Niro perde la testa

Quando Robert De Niro perde la testa

Quando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 27Questa volta vi proponiamo un video realizzato da Flavorwire nel quale sono selezionate le migliori scene in cui Robert De Niro perde la testa.
L’attore italoamericano, vincitore di ben due Oscar, nel corso della sua lunghissima carriera ha interpretato numerosissimi personaggi, distinguendosi per bravura, versatilità e soprattutto per l’immersione totale nella parte. Questo video racchiude numerosissimi film dei quali vi proponiamo i titoli in ordine alfabetico:

Being Flynn (Paul Weitz, 2012)

Bronx (Robert De Niro, 1993)Quando Robert De Niro perde la testa Cape Fear - Il promontorio della paura di Martin Scorsese. Con Robert De Niro, Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis streaming

Cape Fear – Il promontorio della paura (Martin Scorsese, 1991)

Casinò (Martin Scorsese, 1995)

Colpevole d’omicidio (Michael Caton-Jones, 2002)

Cop Land (James Mangold, 1997)

Frankenstein di Mary Shelley (Kenneth Branagh, 1994)

Fuoco assassino (Ron Howard, 1991)Quando Robert De Niro perde la testa Casinò di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, James Woods, Sharon Stone streaming

Godsend – Il male è rinato (Nick Hamm, 2004)

Heat – La sfida (Michael Mann, 1995)

Il cacciatore (Michael Cimino, 1978)

Il lato positivo – Silver Linings Playbook (David O. Russell, 2012)

Indiziato di reato (Irwin Winkler, 1991)

Jackie Brown (Quentin Tarantino, 1997)Quando Robert De Niro perde la testa Mean Streets - Domenica in chiesa, lunedì all'inferno streaming di Martin Scorsese con  Robert De Niro, Harvey Keitel, David Proval, Amy Robinson, Richard Romanus, Cesare Danova 1

Jacknife (David Hugh Jones, 1989)

Lo sbirro, il boss e la bionda (John McNaughton, 1993)

Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (Martin Scorsese, 1973)

New York, New York (Martin Scorsese, 1977)

Night and the City (Irwin Winkler, 1992)Quando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 43

Quei bravi ragazzi (Martin Scorsese, 1990)

Re per una notte (Martin Scorsese, 1982)

Risvegli (Penny Marshall, 1990)

Sfida senza regole (Jon Avnet, 2008)

Taxi Driver (Martin Scorsese, 1976)

The Fan – Il mito (Tony Scott, 1996)Quando Robert De Niro perde la testa Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 2

The Untouchables – Gli intoccabili (Brian De Palma, 1987)

Ti presento i miei (Jay Roach, 2000)

Toro scatenato (Martin Scorsese, 1980)

Un boss sotto stress (Harold Ramis, 2002

Voglia di ricominciare (Michael Caton-Jones, 1993)

Ora non vi resta che guardare il video: Quando Robert De Niro perde la testaQuando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 7

I migliori film degli anni 80

I migliori film degli anni 80

I migliori film degli anni 80 Blade Runner streaming di Ridley Scott con Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean YoungDopo aver preso in esame gli anni ’90 ora ci aspetta il duro compito di fare una lista dei migliori film degli anni ’80, questa volta è davvero dura, perché come sempre deve essere il più sintetica possibile. In questo periodo sono usciti film che hanno cambiato il modo di fare fantascienza come Blade runner, il cinema d’azione come Die Hard – Trappola di Cristallo, sono usciti film di denuncia contro la guerra come Full Metal Jacket e Platoon e commedia demenziali come Una pallottola spuntata. Gli anni 80 hanno dato un grande contributo al cinema horror, iI migliori film degli anni 80 La casa streaming Bruce Campbell, Ellen Sandweiss, Richard Demanicor, Betsy Baker, Teresa Tilly di Sam Raimi 8nfatti sono uscite pietre miliari come Shining, La cosa e La casa. Da non dimenticare che in questo decennio sono stati girati film dove si intrecciano fantascienza e commedia, come Ritorno al futuro e Ghostbusters. Ora non mi resta che proporvi i film, buona lettura e buona visione.

Blade Runner (Ridley Scott)I migliori film degli anni 80 Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 2

Toro scatenato (Martin Scorsese)

Shining (Stanley Kubrick)

Full Metal Jacket (Stanley Kubrick)

C’era una volta in America (Sergio Leone)

Ritorno al Futuro (Robert Zemeckis)

Il cielo sopra Berlino (Wim Wenders)

Gli intoccabili (Brian De Palma)I migliori film degli anni 80 Shining streaming di Stanley Kubrick con Jack Nicholson, Shelley Duvall, Danny Lloyd, Scatman Crothers, Barry Nelson, Philip Stone, Joe Turkel 92

The Blues Brothers (John Landis)

Platoon (Oliver Stone)

Terminator (James Cameron)

Scarface (Brian De Palma)

Die Hard – Trappola di Cristallo (John McTiernan)I migliori film degli anni 80 ritorno al futuro

I predatori dell’arca perduta (Steven Spielberg)

Rain Man – L’uomo della pioggia (Barry Levinson)

Harry, ti presento Sally (Rob Reiner)

Ghostbusters – Acchiappafantasmi (Ivan Reitman)

Videodrome (David Cronenberg)I migliori film degli anni 80 Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders con Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander streaming  06

Indiana Jones e il tempio maledetto (Steven Spielberg)

1997: Fuga da New York (John Carpenter)

Guerre stellari – L’Impero colpisce ancora (Irvin Kershner)

Arizona Junior (Joel ed Ethan Coen)I migliori film degli anni 80 The Blues Brothers streaming di John Landis. Con Dan Aykroyd, John Belushi, James Brown, Carrie Fisher, Cab Calloway, Ray Charles, Aretha Franklin 65

Arma letale (Richard Donner)

Grosso guaio a Chinatown (John Carpenter)

Guerre stellari – Il ritorno dello Jedi (Richard Marquand)

Una poltrona per due (John Landis)

La casa (Sam Raimi)I migliori film degli anni 80 Ghostbusters - Acchiappafantasmi di Ivan Reitman con Dan Aykroyd, Sigourney Weaver, Bill Murray, Harold Ramis, Ernie Hudson e Rick Moranis streaming

La cosa (John Carpenter)

Angel Heart – Ascensore per l’inferno (Alan Parker)

Una pallottola spuntata (David Zucker)

Zelig (Woody Allen)

Stand by Me – Ricordo di un’estate (Rob Reiner)I migliori film degli anni 80 Stand by Me - Ricordo di un'estate con Will Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Kiefer Sutherland di  Rob Reiner 2

L’attimo fuggente (Peter Weir)

Indiana Jones e l’ultima crociata (Steven Spielberg)

Beverly Hills Cop – Un piedipiatti a Beverly Hills (Martin Brest)

Luca Miglietta

I migliori film degli anni 80 Die Hard – Trappola di cristallo di John McTiernan con Bruce Willis, Alan Rickman, Bonnie Bedelia, Reginald Vel Johnson 72

Toro Scatenato: quando Robert De Niro salvò Martin Scorsese

Toro Scatenato: quando Robert De Niro salvò Martin Scorsese

Toro Scatenato: quando Robert De Niro salvò Martin Scorsese Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 2Può un film salvare una vita? A quanto pare sembra proprio di sì, almeno questo è quello che ha sempre raccontato Martin Scorsese a proposito di Toro scatenato. La vita di cui stiamo parlando per chi non lo avesse capito era proprio quella dello stesso regista italo-americano.
Il progetto era iniziato quando Robert De Niro, grande amico di Scorsese, gli presentò il libro Toro Scatenato, che Jake La Motta aveva realizzato assieme a Peter Savage e a Joseph Carter. Scorsese che stava ancora girando Alice non abita più qui decise che in futuro avrebbe fatto il film.
Dopo l’insuccesso di New York, New York il regista ebbe numerosi problemi dovuti al suo secondo divorzio e all’uso eccessivo di alcol e droghe che lo portarono a trascorre intere giornate a letto e a pesare solo più 49 chili.
Robert De Niro, che spesso andava a trovare il regista in osToro Scatenato: quando Robert De Niro salvò Martin Scorsese Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasantopedale, nel quale era stato ricoverato a causa di un’emorragia interna, cercava di convincerlo a girare il film per cercare di uscire da quella terribile situazione che lo avrebbe portato all’autodistruzione.
Scorsese, appena uscito dall’ospedale, seguendo il consiglio dell’amico, decise finalmente che avrebbe portato a termine il progetto di Toro scatenato. Si dedicò così anima e corpo con De Niro alla scrittura della sceneggiatura del film.
Toro scatenato ottenne un ottimo successo, salvò letteralmente la vita di Scorsese e permise a De Niro di conquistare il suo secondo Oscar.

Scorse parlando del film disse “Lo girai come un kamikaze. Ce l’avevo messa tutta. E pensavo che sarebbe stato il mio ultimo film

 

Titolo originale: Raging Bull
Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Stati Uniti
Anno: 1980
Durata: 129 min
Colore: B/N con sequenze a colori
Audio: sonoro
Rapporto: 1.85:1
Genere: biografico, drammatico, sportivo
Regia: Martin Scorsese
Attori: Robert De Niro, Cathy Moriarty, Joe Pesci, Frank Vincent, Nicholas Colasanto, Theresa Saldana, Mario Gallo, Frank Adonis, Joseph Bono, Frank Topham, Lori Anne Flax, Charles Scorsese, Shay Duffin, Jack Lotz, Kevin Breslin, Michael Badalucco, Geraldine Smith, Peter Savage, Laura James, Martin Scorsese
Soggetto: Jake LaMotta, Joseph Carter, Peter Savage
Sceneggiatura: Paul Schrader, Mardik Martin
Produttore: Irwin Winkler, Robert Chartoff
Fotografia: Michael Chapman
Montaggio: Thelma Schoonmaker
Musiche: AA.VV.
Scenografia: Gene Rudolf
Trailer in italiano: Toro scatenato
Trailer in lingua originale: Raging Bull eng

Luca Miglietta
Toro Scatenato: quando Robert De Niro salvò Martin Scorsese Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 1