I gatti al cinema

I gatti al cinema

Vi ricordate quante volte sono comparsi i gatti al cinema? Ricordate di che film si tratta? Jonesy, G.G. o Church vi sono familiari?

I gatti al cinema Tom e Jerry William Hanna, Joseph BarberaI gatti al cinema. I gatti sono diventati nel corso degli anni i protagonisti indiscussi di internet. Si possono trovare moltissimi video, meme o semplici fotografie di questo buffo animale, che fa sorridere e suscita simpatia e tenerezza. E’ diventato un vero e proprio business sulla rete, basta fare un giro su Facebook o altri social per farsi un’idea.

Quella dei gatti non è comunque una moda nata negli ultimi anni se pensate a Il libro dei gatti tuttofare (Old Possum’s Book of Practical Cats), pubblicato nel 1939 dal poeta Thomas Stearns Eliot. Da questo libro è stato tratto Cats, il famosissimo musical composto da Andrew Lloyd Webber. I gatti hanno fatto la loro comparsa molti anni fa anche nei cartoni animati, basti pensare al cartone Tom e Jerry creato da  William Hanna e Joseph Barbera o Gatto Silvestro, il felino dei cartoni animati Looney Tunes, ossessionato dalla voglia di catturare Titti e Speedy Gonzales. Alti gatti famosi dei cartoni animati sono Gli Aristogatti (The Aristocats) e Garfield.

I gatti al cinema sono comparsi moltissime volte, fin dagli anni cinquanta, nonostante farli recitare non sia una cosa semplice, perché difficilmente si riesce ad addomesticare un gatto a differenza del cane. Vi ricordate quali sono i gatti più famosi del cinema? Qui sotto vi presentiamo tutti i felini comparsi al cinema in ordine cronologico.

I gatti al cinema Gatto Silvestro, Speedy Gonzales Sylvester (Looney Tunes)I gatti al cinema

Cagliostro, Una strega in paradiso

Cagliostro è il gatto che compare nel film Una strega in paradiso (1958), diretto da Richard Quine.

Il gatto siamese, che divide la scena con Gillian ‘Gil’ Holroyd  (Kim Novak), non è un semplice animale, ma un vero e proprio stregone. Si tratta infatti dell’incarnazione di un avo della bella strega di cui s’innamora Shepherd ‘Shep’ Henderson (James Stewart). Tra gli attori anche Jack Lemmon.

I gatti al cinema Cagliostro, Una strega in paradiso Bell, Book and Candle James Stewart, Kim Novak gatto, CatLo stregatto, Alice nel paese delle meraviglie

Si tratta del gatto che compare nel film d’animazione prodotto dalla Walt Disney Productions, Alice nel paese delle meraviglie (1951).

Il cartone è diretto da Clyde Geronimi, Hamilton Luske e Wilfred Jackson ed è basato principalmente sul libro di Lewis Carroll Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie.
Lo Stregatto compare anche nel film diretto da Tim Burton Alice in Wonderland (2010).

I gatti al cinema Stregatto Cheshire Cat Alice nel Paese delle Meraviglie (Alice in Wonderland) Clyde Geronimi, Hamilton Luske, Wilfred Jackson Lewis CarrollGatto, Colazione da Tiffany

Il felino è il confidente di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (1961), diretto da Blake Edwards e tratto dall’omonimo romanzo di Truman Capote.

Il gatto non ha un vero e proprio nome perché come recita la protagonista: “io penso che non ho il diritto di dargli un nome… perché in fondo noi due non ci apparteniamo, è stato un incontro casuale”.  Il gatto che abita con Holly ha un ruolo fondamentale in Colazione da Tiffany, pensate anche solo all’ultima scena in cui Holly Golightly (Audrey Hepburn) e il suo innamorato vanno alla ricerca del gatto smarrito sotto la pioggia. Tra gli attori anche George Peppard, Martin Balsam e Mickey Rooney.

I gatti al cinema Gatto, cat Colazione da Tiffany (Breakfast at Tiffany's) Blake Edwards, con Audrey Hepburn, George PeppardG.G., F.B.I.: Operazione gatto

G.G. (Darn Cat o DC nella versione originale) è il gatto di F.B.I.: Operazione gatto (That Darn Cat!),  un film Disney del 1965 diretto da Robert Stevenson.

G.G. è un furbo e smaliziato gatto siamese, che diventa fondamentale in un’operazione condotta dall’FBI, che ha lo scopo di liberare una donna. Tra gli attori Hayley Mills, Dean Jones e Dorothy Provine.

I gatti al cinema F.B.I. Operazione gatto (That Darn Cat!) Hayley Mills, Dean Jones, Dorothy ProvineTonto, Harry e Tonto

Tonto è il nome del gatto protagonista di Harry e Tonto (1974), un film di Paul Mazursky, con protagonisti Art Carney e Ellen Burstyn.

Tonto è il soriano rosso che accompagna il protagonista Harry Coombes in un lungo viaggio on the road attraverso gli Stati Uniti, dopo che l’uomo è rimasto senza casa.  Art Carney vinse l’Oscar per il miglior attore grazie all’interpretazione di Harry.

I gatti al cinema Harry e Tonto (Harry and Tonto) Paul Mazursky, Art Carney, Ellen Burstyn setJake, Il gatto venuto dallo spazio

Il gatto venuto dallo spazio (The Cat from Outer Space) è una divertente commedia del 1977 diretta da Norman Tokar e distribuito dalla Walt Disney Pictures Home Entertainment.

Il gatto venuto dallo spazio vede protagonista un soriano alieno Zunar-J-5/9 doric-4-7, che viene ribattezzato Jake dai suoi padroni adottivi sulla Terra. Tra gli attori Sandy Duncan e Hans Conried.

I gatti al cinema Il gatto venuto dallo spazio (The Cat from Outer Space) Zunar-J-59 doric-4-7 Sandy Duncan, Hans ConriedJonesy, Alien

E’ il gatto di Alien (1979), uno dei capolavori del regista Ridley Scott. Jonesy è il soriano rosso dell’ufficiale della USCSS Nostromo Ellen Ripley (Sigourney Weaver), l’eroina che combatte gli Xenomorfi nella fortunata serie di pellicole dedicate al predatore alieno.

Non vi possiamo spiegare il perché, altrimenti rovineremo la trama di un film fantastico, ma Jonesy ha un ruolo importante nella trama di Alien. Jonesy, sopravvissuto nel primo Alien, tornerà e se la caverà anche nel sequel, Aliens – Scontro finale, questa volta diretto da James Cameron, non compare invece in Alien³ – (1992) e Alien – La clonazione – (1997). Oltre a Sigourney Weaver, tra gli attori di Alien anche Ian Holm, John Hurt, Veronica Cartwright, Yaphet Kotto, Tom Skerritt.

I gatti al cinema Jonesy, Alien Sigourney Weaver, Ian Holm, John Hurt, Veronica Cartwright, Yaphet Kotto, Tom Skerritt USCSS Nostromo Ellen RipleyGenerale, L’occhio del gatto

L’occhio del gatto (1985) è un film del diretto da Lewis Teague, basato su due storie di Stephen King  (Quitters, Inc. e Il cornicione) e un soggetto originale scritto per il film. Il film vede tra i protagonisti Drew Barrymore, James Woods, Alan King, Kenneth McMillan e Robert Hays.

L’occhio del gatto è diviso in tre episodi collegati dalla presenza di un gatto, che si muove sullo sfondo nei primi due, e diventa protagonista principale nell’ultima storia. Il gatto protagonista dell’ultima storia si chiama Generale.

I gatti al cinema L'occhio del gatto (Cat's Eye) Lewis Teague Drew Barrymore, James Woods, Alan King, Kenneth McMillan e Robert Hays Generale, GeneralRufus, Re-Animator

Re-Animator (1985) diretto da Stuart Gordon, è un film horror fantascientifico tratto dal racconto del 1922 Herbert West rianimatore, dello scrittore statunitense Howard Phillips Lovecraft.

La pellicola racconta le vicende dello studente di medicina Herbert West, che inventa un siero per resuscitare i morti. I cadaveri ritornano in vita, ma non sono controllabili e diventano mostri che iniziano a uccidere. West riporta in vita con il suo fluido sperimentale fluorescente anche Rufus, il gatto nero di Dan che aveva ritrovato morto ammazzato. Tra i protagonisti Jeffrey Combs, Bruce Abbott e Barbara Crampton.

I gatti al cinema Re-Animator (1985) Stuart Gordon Howard Phillips Lovecraft Jeffrey Combs, Bruce Abbott, Barbara CramptonChurch, Cimitero vivente

Church è il gatto della piccola Ellie Creed in Cimitero vivente (1989), horror diretto da Mary Lambert e tratto dal romanzo Pet Sematary di Stephen King.

Nella pellicola Church è un gatto Certosino. Tra gli attori: Denise Crosby, Fred Gwynne e Dale Midkiff.

I gatti al cinema Church Cimitero vivente Pet Sematary, Stephen King Mary Lambert, Denise Crosby, Fred Gwynne, Dale MidkiffFiocco di Neve, Stuart Little

Fiocco di neve è gatto persiano bianco che cerca di catturare il topolino Stuart nel film Stuart Little – Un topolino in gamba (1999) di Rob Minkoff.

Sfigatto, Ti presento i Miei

Sfigatto (Mr. Jinx) è il nome del felino di casa Byrnes nel film Ti presento i Miei (2000) di Jay Roach. Nella pellicola compaiono Robert De Niro, Ben Stiller, Teri Polo, Blythe Danner e Owen Wilson.

I gatti al cinema Ti presento i miei (Meet the Parents) Jay Roach Robert De Niro, Ben Stiller, Teri Polo, Blythe Danner, Owen Wilson Sfigatto Mr. Jinx Ulisse, A proposito di Davis

Ulisse (Ulysses) è il gatto di A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis), un film del 2013 diretto e sceneggiato da Joel ed Ethan Coen.

Ulisse è un bellissimo soriano rosso, che smuove il protagonista Llewyn Davis dalla sua inerzia esistenziale. A proposito di Davis vede tra i protagonisti: Oscar Isaac, Carey Mulligan, Justin Timberlake e John Goodman.

I gatti al cinema A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis) Joel, Ethan Coen Oscar Isaac, Carey Mulligan, Justin Timberlake, John Goodman Ulisse UlyssesI gatti al cinema però non sono finiti qui:

Il gatto bianco di Ernst Stavro Blofeld

Il misterioso gatto bianco di Ernst Stavro Blofeld, acerrimo nemico dell’agente 007 nella serie di film dedicati a James Bond. Il suo nome però non lo conosciamo perché in nessuna delle sue apparizioni cinematografiche viene chiamato per nome. Gatto che viene parodiato in Austin Powers – Il controspione diretto da Jay Roach e con protagonista il comico canadese Mike Myers. Il felino del villain di 007 diventa il Signor Bigolo (Mr. Bigglesworth), lo Sphynx del Dottor Male.

I gatti al cinema Ernst Stavro Blofeld cat, gatto 007 James BondCatwoman

Impossibile non citare Catwoman (all’anagrafe Selena Kyle o anche Selina Kyle), un personaggio dei fumetti creato da Bob Kane e Bill Finger nel 1940 e pubblicato dalla DC Comics. Il personaggio è apparso anche nei cartoni animati, nelle serie TV ed infine al cinema. Catwoman è comparsa al cinema in Batman – Il ritorno (1992), diretto da Tim Burton, dove viene interpretata da Michelle Pfeiffer, nel 2004 è Halle Berry a vestire i panni di Catwoman, ed infine il personaggio è presente ne Il cavaliere oscuro – Il ritorno, terzo e ultimo capitolo della saga di Christopher Nolan dedicata a Batman. In quest’ultimo film è Anne Hathaway ad interpretare l’eroina con l’agilità e le movenze di un gatto.

I gatti al cinema Catwoman Halle Berry Sharon Stone sexyIn conclusione come si possono non menzionare, la signora dei gatti di Arancia Meccanica, il gatto di Don Vito Corleone nel Padrino, il felino de Il lungo addio o quello di Millennium – Uomini che odiano le donne. Si può anche citare Baby, il leopardo domestico di Katharine Hepburn in Susanna!. Non lo è ma viene trattato come se fosse un gatto, con grande meraviglia del dottor David Huxley (Cary Grant).

I gatti al cinema non sono finiti qui perchè prossimamente faremo un nuovo articolo.

Luca Miglietta

I gatti al cinema Il padrino (The Godfather) cat, gatto Marlon Brando Francis ford coppola

Quando Robert De Niro perde la testa

Quando Robert De Niro perde la testa

Quando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 27Questa volta vi proponiamo un video realizzato da Flavorwire nel quale sono selezionate le migliori scene in cui Robert De Niro perde la testa.
L’attore italoamericano, vincitore di ben due Oscar, nel corso della sua lunghissima carriera ha interpretato numerosissimi personaggi, distinguendosi per bravura, versatilità e soprattutto per l’immersione totale nella parte. Questo video racchiude numerosissimi film dei quali vi proponiamo i titoli in ordine alfabetico:

Being Flynn (Paul Weitz, 2012)

Bronx (Robert De Niro, 1993)Quando Robert De Niro perde la testa Cape Fear - Il promontorio della paura di Martin Scorsese. Con Robert De Niro, Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis streaming

Cape Fear – Il promontorio della paura (Martin Scorsese, 1991)

Casinò (Martin Scorsese, 1995)

Colpevole d’omicidio (Michael Caton-Jones, 2002)

Cop Land (James Mangold, 1997)

Frankenstein di Mary Shelley (Kenneth Branagh, 1994)

Fuoco assassino (Ron Howard, 1991)Quando Robert De Niro perde la testa Casinò di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, James Woods, Sharon Stone streaming

Godsend – Il male è rinato (Nick Hamm, 2004)

Heat – La sfida (Michael Mann, 1995)

Il cacciatore (Michael Cimino, 1978)

Il lato positivo – Silver Linings Playbook (David O. Russell, 2012)

Indiziato di reato (Irwin Winkler, 1991)

Jackie Brown (Quentin Tarantino, 1997)Quando Robert De Niro perde la testa Mean Streets - Domenica in chiesa, lunedì all'inferno streaming di Martin Scorsese con  Robert De Niro, Harvey Keitel, David Proval, Amy Robinson, Richard Romanus, Cesare Danova 1

Jacknife (David Hugh Jones, 1989)

Lo sbirro, il boss e la bionda (John McNaughton, 1993)

Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (Martin Scorsese, 1973)

New York, New York (Martin Scorsese, 1977)

Night and the City (Irwin Winkler, 1992)Quando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 43

Quei bravi ragazzi (Martin Scorsese, 1990)

Re per una notte (Martin Scorsese, 1982)

Risvegli (Penny Marshall, 1990)

Sfida senza regole (Jon Avnet, 2008)

Taxi Driver (Martin Scorsese, 1976)

The Fan – Il mito (Tony Scott, 1996)Quando Robert De Niro perde la testa Toro scatenato streaming con di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty, Frank Vincent, Nicholas Colasanto 2

The Untouchables – Gli intoccabili (Brian De Palma, 1987)

Ti presento i miei (Jay Roach, 2000)

Toro scatenato (Martin Scorsese, 1980)

Un boss sotto stress (Harold Ramis, 2002

Voglia di ricominciare (Michael Caton-Jones, 1993)

Ora non vi resta che guardare il video: Quando Robert De Niro perde la testaQuando Robert De Niro perde la testa Taxi Driver streaming di Martin Scorsese con Robert De Niro, Cybill Shepherd, Jodie Foster, Peter Boyle, Harvey Keitel 7

Candidato a sorpresa

Candidato a sorpresa

Sono imminenti le eleCandidato a sorpresa Will Ferrell Zach Galifianakis recensione tramazioni e Cam Brady, parlamentare di lungo corso, commette una enorme gaffe. Una coppia di ultra milionari decide di candidare contro di lui l’ingenuo Marty Huggins per ottenere la maggioranza nel distretto della Carolina del Nord.  Marty Huggins, padre di famiglia e direttore del locale Ufficio del Turismo, non si è mai occupato di politica e inizialmente è molto impacciato, ma ben presto cresce nei sondaggi. La campagna elettorale tra lui e l’avversario diventa ben presto incandescente: una gara di colpi bassi senza alcuna pietà nella quale più i colpi inferti tra i due candidati sono meschini e infidi e più aumenta il gradimento dei sondaggi.

Diretto da Jay RoacCandidato a sorpresa Will Ferrell Zach Galifianakis streaming recensione tramah già regista di film comici come Austin Powers, Ti presento i miei e A cena con un cretino.
Buona parte della riuscita del film va attribuita a Will Ferrell e Zach Galifianakis, che interpretano i due candidati e sono molto bravi nei loro rispettivi ruoli caricaturali. Tra gli attori anche Dan Aykroyd al quale purtroppo vengono ormai solo più affidati ruoli minori.
E’ un film che vorrebbe fare satira sulle crudeli e spietate campagne elettorali statunitensi, capaci di distruggere vite e famiglie pur di accaparrarsi qualche voto in più, ma non ci riesce fino in fondo.
Non rimarrà nella memoria dello spettatore, ma fa comunque passare passare 85 minuti divertenti.

Candidato a sorpresa di Jay Roach con Will Ferrell, Zach Galifianakis, John Lithgow, Katherine La Nasa, Sarah Baker, Dan Aykroyd, John Goodman streaming citazioni, dialoghi e frasiTitolo originale: The Campaign

Lingua originale: inglese

Paese di produzione: USA

Anno: 2012

Durata: 85 min

Genere: commedia

Regia: Jay Roach

Attori: Will Ferrell, Zach Galifianakis, Jason Sudeikis, Sarah Baker, Dylan McDermott, Katherine LaNasa, Brian Cox, John Lithgow, Dan Aykroyd, Scott A. Martin, Thomas Middleditch, Josh Lawson

Sceneggiatura: Chris Henchy, Shawn Harwell

Produttore: Will Ferrell, Zach Galifianakis, Adam McKay, Jay Roach

Produttore esecutivo: Jon Poll, Amy Sayres

Casa di produzione: Everyman Pictures, Gary Sanchez Productions

Fotografia: Jim Denault

Montaggio: Craig Alpert, Jon Poll

Musiche: Theodore Shapiro

Scenografia: Michael Corenblith

Costumi: Daniel Orlandi

Incassi in italia: 976.856 €

Incassi in USA: 96,7 milioni $

Incassi nel mondo: 104,9 milioni $

Curiosità su Candidato a sorpresa:

Candidato a sorpresa è uscito nelle sale italiane il 21 Settembre 2012. la data di uscita originale negli USA è del 10 Agosto 2012.

Le riprese di Candidato a sorpresa si sono svolte nel periodo tra il 19 Novembre 2011 e il 17 Febbraio 2012 negli USA.

Ferrell e Galifianakis, protagonisti in Candidato a sorpresa, si sono esibiti in una performance demenziale alla cerimonia degli Oscar del 2013, dove hanno consegnato l’Oscar per la miglior Canzone a Bret MacKenzie, del duo musical Flight of the Conchords.

All’elaborazione del soggetto di Candidato a sorpresa ha partecipato Adam McKay, regista di alcuni dei maggiori successi di Ferrell come Fratellastri a 40 anni e Anchorman, del quale probabilmente verrà girato un sequel.

Il regista Jay Roach è al momento impegnato nella post-produzione di K Blows Top, film tv incentrato sulla figura di Nikita Khrushchev interpretato da Paul Giamatti.

In Candidato a sorpresa appaiono in un cameo i Bachman-Turner Overdrive, un gruppo rock anni ‘70.

La locandina di Candidato a sorpresa mostra la Casa Bianca, ma solo una scena si svolge a Washington e per giunta nei titoli di coda.

Candidato a sorpresa si svolge in North Carolina, dove è nato lo stesso Zach Galifianakis .

Lo zio di Zach Galifianakis è stato un membro del Congresso della Carolina del Nord.

L’auto parcheggiata di fronte casa degli Huggins porta il numero di targa “GEN-0101”, un riferimento al primo verso della Bibbia (“In principio, Dio creò il cielo e la terra”)

Errori presenti in Candidato a sorpresa:

Nella scena di Candidato a sorpresa in cui Cam Brady dà di matto nel suo quartier generale, dopo aver fatto sesso con la moglie di Marty, la sua cravatta passa da lenta ad subito dopo annodata. Deve essere stato velocissimo!

In una scena di Candidato a sorpresa Cam Brady dà per sbaglio un pugno ad un neonato davanti ai giornalisti. Il filmato viene mandato in onda su tutti i network, ma c’è un problema: le inquadrature usate sono quelle girate dal la prospettiva delle telecamere del film e non da quella dei giornalisti.

Frasi e citazioni presenti in Candidato a sorpresa:

La guerra ha delle regole, la lotta nel fango ha delle regole… La politica non ha regole (Ross Perot, Candidato alla Presidenza 1998)

E nessuno si chiede come sta la mia mano dopo aver picchiato contro la mascella di acciaio di quel bambino? (Cam Brady)

Marty Huggins non si prende cura di sua moglie, così l’ho fatto io: quella sera la moglie di Marty ha votato in parecchi seggi. (Cam Brady commentando il proprio spot elettorale)

Vuoi una Guerra Santa, nanetto? (Cam Brady)

Non ho la minima idea di cosa vogliano dire queste parole, ma la gente impazzisce quando le dico. (Cam Brady)

Ho i biglietti per andare a vedere The Producer (Cam Brady)

Dialoghi presenti in Candidato a sorpresa:

  • Mitch: Le parole chiave?
  • Brady: America, Gesù, Libertà.
  • Mitch: Di nuovo.
  • Brady: America, Gesù, Libertà.
  • Mitch: Che cosa vogliono dire?
  • Brady: Cazzo, non lo so. Ma la gente va fuori di testa quando le dico…
  • Marty Huggins: Attenzione, la tua mongolfiera sta per scoppiare: l’hai gonfiata con le tue puzzette.
  • Cam Brady: Stai cercando di insultarmi? Tua mamma è come una cucina componibile: tu paghi e poi se la montano a casa davanti a te.
  • Intervistatore: La prima domanda è per il deputato in carica: come intende recuperare lavoro per questo distretto?
    Brady: È un’ottima domanda Carl. Grazie di avermelo chiesto. È la prima cosa a cui penso quando mi sveglio al mattino ed è l’ultima cosa a cui penso quando vado a dormire. Cosa vuol dire più lavoro in North Carolina? Un North Carolina forte. E un North Carolina forte vuol dire un’America forte. E questo miei cari amici è quello che faremo noi.(il pubblico applaude)
  • Cam Jr.: Hey, lo sai che mi sono candidato a rappresentante di classe?
    Brady: Sei grande! Vieni, accomodati. Allora, quali sono i temi che affronterai? Ci hai già pensato?
  • Cam Jr.: No, no, che palle, di questo a nessuno frega niente… Ma ho messo in giro la voce che il mio avversario, Tommy Mohan potrebbe avere una vagina…
  • Brady: Può funzionare, si…
  • Cam Jr.: Funziona sicuro… vincere ad ogni costo, no papà? Tu me lo hai insegnato.
  • Brady: Si, credo di si…
  • Cam Jr.: Ho imparato dal migliore…
  • Mitch: Tranquillo ora, ok? Un respiro profondo. Ora pensiamo solo a come controbattere. Ma… non lasciamo che le emozioni ci annebino la mente, ok? Usiamo la logica: che cosa vorresti fare?
  • Brady: …Mi voglio sbattere sua moglie.
  • Mitch: Grande… No!! No, non lo puoi fare! No no no no no!
  • Brady: Io mi sbatto sua moglie e poi lo faccio vedere in televisione.
  • Mitch: Se tu… no! Non puoi assolutamente farlo… la prima parte, forse, ma la seconda assolutamente no. Che fai?
  • Brady: Ah sì?
  • Mitch: Sì.
  • Brady: Tu dici a mio figlio di chiamarti “papà” e mio mi sbatto tua moglie!
  • Mitch: Questo vuoi fare?
  • Brady: Questo voglio fare!
  • Mitch: Perché indichi là? Hai un libro di pessime idee?
  • Brady: Ho un libro di ottime idee, e questa è solo la prima! Dici a mio figlio di chiamarti “papà”… gira pagina, c’è scritto: Mi sbatto tua moglie!
  • Mitzi: Voglio che mi metti la testa nel freezer mentre mi sbatti alla pecorella!
  • Brady: Ma aspetta il freezer non è troppo alto?
  • Mitzi: Prendiamo la scala!

Trailer: Candidato a sorpresa

 

Luca Miglietta

Candidato a sorpresa di Jay Roach con Will Ferrell, Zach Galifianakis, John Lithgow, Katherine La Nasa, Sarah Baker, Dan Aykroyd, John Goodman streaming 2 curiosità, errori e bloopers