Archivi tag: The Millionaire

Fobia di Nicole Kidman per la luce solare

Fobia di Nicole Kidman per la luce solare

Fobia di Nicole Kidman per la luce solare testimoniata anche da Rubina Ali

Fobia di Nicole Kidman per la luce solareFobia di Nicole Kidman per la luce solare. A soli nove anni l’attrice di The Millionaire (Slumdog Millionaire) Rubina Ali aveva fatto la storia diventando la persona più giovane a “scrivere” un’autobiografia. Nel libro, intitolato Slumgirl Dreaming: Journey to the Stars, la bambina racconta della sua ascesa dai bassifondi di Mumbai alla fama di Hollywood.

Nella autobiografia parla anche di Nicole Kidman, con la quale ha recitato in una pubblicità di bevande analcolica. Si tratta di una pubblicità francese della Schweppes girata in India con Nicole.

Rubina Ali descrive l’attrice australiana come “strana” perché si era rifiutata di uscire dalla sua roulotte per tutta la durata delle riprese, apparentemente spaventata dagli effetti del sole sulla sua carnagione chiara.

Fobia di Nicole Kidman per la luce solare ed i suoi effettiFobia di Nicole Kidman per la luce solare, ampiamente conosciuta ad Hollywood

Pare che sia ampiamente conosciuta nell’ambiente cinematografico la fobia di Nicole Kidman per la luce solare. Spesso, durante le riprese dei suoi film, chiede di limitare le scene di lunga durata sotto i raggi del sole. Curiosamente in The Others interpreta una mamma che protegge i suoi figli, che soffrono di una rara malattia della pelle, proprio dai raggi solari.

The Millionaire è un film del 2008 diretto da Danny Boyle con la collaborazione della regista indiana Loveleen Tandan. La pellicola è tratta dal romanzo di Vikas Swarup Le dodici domande ed ha ottenuto 10 candidature all’Oscar 2009, aggiudicandosi 8 statuette, tra cui miglior film e miglior regista. Tra gli attori ricordiamo: Con Anil Kapoor, Ayush Mahesh Khedekar, Azharuddin Mohammed, Dev Patel, Freida Pinto e Irrfan Khan

Breve sinossi della pelicola: è il momento della verità negli studi di Chi vuol essere milionario? (Ningalkkum Aakaam Kodeeshwaran), show televisivo popolare in India. Davanti ad un pubblico che attende trepidante il giovane Jamal Malik, che viene dagli slum di Mumbai (Bombay), affronta l’ultima domanda, quella che potrebbe fargli vincere la somma di 20 milioni di rupie.

L.M.

Perchè Danny Boyle ha rifiutato James Bond?

Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond?

Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond? Ha scelto di abbandonare il progetto per le solite divergenze creative, ma quali erano davvero i motivi?

Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond?Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond? Danny Boyle è un famoso regista, produttore e sceneggiatore inglese, tra i film più famosi diretti dal regista ricordiamo Trainspotting28 giorni dopo, The Millionaire e The Beach.

Il regista 61enne era stato scelto a maggio per dirigere James Bond, stava iniziando il casting, quando ha scelto di abbandonare il progetto di Bond 25 per le solite divergenze creative utilizzate sempre come spiegazione. C’era stato solo un asciutto comunicato direttamente dall’account twitter del franchise:

Michael G. Wilson, Barbara Broccoli and Daniel Craig today announced that due to creative differences Danny Boyle has decided to no longer direct Bond 25. pic.twitter.com/0Thl116eAd

— James Bond (@007) August 21, 2018

Michael G. Wilson, Barbara Broccoli e Daniel Craig hanno annunciato oggi che, a causa di differenze creative, Danny Boyle ha deciso di non dirigere più Bond 25.

Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond?Perchè Danny Boyle rifiutò James Bond? Ora vi spieghiamo quello che può essere il vero motivo

Quali sono i veri motivi per cui il regista ha scelto di rifiutare l’opportunità di prendere il posto di Sam Mendes, che aveva firmato i due titoli precedenti della saga di spionaggio più amata al mondo? L’industria cinematografica rimase sbalordita quando il regista abbandonò il progetto, ritardando l’uscita del film e mettendo potenzialmente a repentaglio importanti accordi di sponsorizzazione.

Secondo alcune fonti, sia la Broccoli che Daniel Craig, che interpreterà 007 un’ultima volta, volevano che Bond morisse in un “finale spettacolare”. Si dice che Boyle abbia respinto l’idea e l’abbia etichettata come “ridicola”.

A sostituirlo, per la prima volta nella saga del celebre agente segreto, un regista americano: Cary Fukunaga, regista della prima stagione della serie di culto di True Detective. L’annuncio è stato dato sul canale ufficiale di Bond 25 su twitter:

Siamo lieti di lavorare con Cary. La sua versatilità e innovazione lo rendono una scelta eccellente per la nostra prossima avventura di James Bond.

L.M.