Archivi tag: Targaryen

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03, cosa è successo, riassunto della puntata ed anticipazione delle prossime

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è mortoGame of Thrones 8X03 era forse la puntata più attesa dell’ultima stagione, la più lunga di tutta la serie TV, interamente incentrata sulla battaglia tra gli alleati dei due Targaryen. La Battaglia di Grande Inverno soni 82 minuti di tensione, paura e scene molto cupe. Se non avete ancora visto l’episodio non proseguite nella lettera, è un articolo pieno di spoiler su questa puntata.
I primi dieci minuti di Game of Thrones 8×03 descrivono i momenti di attesa precedenti all’arrivo dell’armata dei non morti.

Il nemico è vicino, sta arrivando, ma prima della battaglia giunge a Winterfell Melisandre, la sacerdotessa del Signore della luce. Ser Davos Seaworth è meravigliato ed addirittura un po’ spaventato alla vista della Strega Rossa, ma lei per tranquillizzarlo gli dice che prima dell’alba sarà morta. La comparsa di Melisandre in Game of Thrones 8×03 non è così strana perchè prima di andarsene da Roccia del drago e tornare a Volantis, nella settima stagione aveva promesso il suo ritorno a Varys: “Tornerò, caro Ragno, un’ultima volta. Devo morire in questa strana terra, proprio come te”.
La battaglia ha inizio Daenerys Targaryen e Jon Snow cavalcano i loro draghi e fanno arrosto tutti i non morti che gli capitano a tiro. Mouiono tanti Dotharaki ed Immacolati, muore Edd, dopo avere salvato la vita all’amico Samwell Tarly e tutti i sopravvissuti si ritirano dentro Grande Inverno.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto 2I soldati non riescono a dare fuoco alle trincee, ma ci pensa Melisandre con la sua magia. Inizia l’assedio del castello. Melisandre nel castello ricorda ad Arya Stark (Maisie Williams) ciò che le aveva profetizzato nella terza stagione: “Vedo dell’oscurità in te. E nell’oscurità vedo degli occhi che mi fissano. Occhi marroni, occhi blu, occhi verdi. Occhi che tu farai chiudere per sempre. Ci incontreremo ancora”, e subito capiamo che gli occhi blu a cui si riferiva sono quelli degli Estranei.

Lyanna Mormont si sacrifica per uccidere un gigante non-morto. Il Night king viene disarcionato da Viserion, così come Jon Snow (Kit Harington) da Rheagal e Daenerys (Emilia Clarke) rimane l’unica a cavalcare un drago. La regina dei draghi vede il Re della Notte vulnerabile a terra urla “Dracarys” ed il drago sputa fuoco contro di lui. Il Night king però resiste al fuoco e sopravvive, a quanto pare le fiamme non possono ucciderlo.

Daenerys viene attaccata dai non morti e disarcionata da Drogon, è nei guai, ma a salvarla corre in suo aiuto il fidato Jorah Mormont (Iain Glen), pronto come sempre a rischiare la vita per la sua amata regina. Jaime Lannister, Brienne, Tormund, Jon Snow, Samwell Tarly, Podrick e Il Mastino combattono nel castello, Tyrion, Sansa Stark e Varys se la vedono brutta nelle cripte.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto jonIl Re della Notte raggiunge Bran e Theon. Theon dopo essere stato ringraziato da Bran per aver fatto di tutto per proteggerlo si lancia contro il Night King e muore. Bram guarda impassibile il re della notte, pare impossibile che qualcuno possa giungere a salvarlo, son tutti occupati nella battaglia. Nel momento più buio giunge Arya Stark che si lancia sul Re della Notte, che la prende per il collo. Sembra che stia per ucciderla, ma la ragazza trafigge il Night King con la daga di Valyria. Il Night king esplode in tanti pezzi di ghiaccio, così come tutto il suo esercito. Jorah, dopo aver salvato la sua Regina, alla fine della battaglia si accascia e muore. Daenerys è disperata

Melisandre dopo aver contribuito in maniera fondamentale alla sopravvivenza di tutti si toglie la collana lascia il castello e muore riducendosi in cenere.

Ora una serie di curiosità, chi è sopravvissuto alla battaglia di Grande inverno e momenti salienti che forse vi sono sfuggiti nella puntata Il trono di spade 8X03

ll bilancio della battaglia di Grande inverno tra i personaggi principali è meno pesante di quello che ci saremmo aspettati. A cadere in Game of Thrones 8X03 sono Melisandre, ser Jorah Mormont, Lyanna, Theon Greyjoy, Edd Tollett e Beric Dondarrion (Richard Dormer), compiuto lo scopo per cui il signore della luce lo aveva resuscitato più volte: salvare la vita Arya. Si son salvati Jon Snow, Arya Stark, Sansa Stark, Bran Stark, Daenerys, Tormund, Jaime, Brienne di Tarth, Gendry, Pod, Tyrion, Sandor Clegane, Ser Davos, Missandei, Sam, Gilly e Varys.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto i viviArya conficca il pugnale in acciaio di Valyria nel corpo del Re della notte nello stesso punto in cui i Figli della foresta avevano messo l’ossidiana per generarlo, come avevamo visto nella visione di Bran durante la sesta stagione. L’arma inoltre dovrebbe essere il pugnale che Ditocorto diceva di aver perso in una scommessa in favore di Tyrion, lo stesso che nella prima stagione era stato usato dal sicario che aveva tentato di uccidere Bran. Proprio nella settima stagione Ditocorto (Aidan Gillen) lo cede a Bran, che a sua volta lo da alla sorella Arya.

Il regista dell’episodio Game of Thrones 8X03, Miguel Shapochnik, ha detto più volte di essersi ispirato alla battaglia del Fosso di Helm de Il Signore degli anelli: Le due torri, ma di non voler ripetere la scelta di illuminare tutto tramite fonti di luci innaturali. Alcune scene per questo motivo sembrano particolarmente buie e difficili da interpretare perchè i personaggi e gli ambienti sono immersi nella più completa oscurità. Del resto l’episodio s’intitola La lunga notte.

Luca Miglietta

Jon Snow

Jon Snow

Jon Snow, uno dei personaggi più importanti della popolarissima serie tv Game of Thrones, la sua vita e tutte le sue gesta

Jon Snow knightJon Snow è uno dei personaggi di Game of Thrones più interessanti ed avventurosi, forse è il motore principale de Il trono di spade. Subisce una notevole evoluzione: dopo tante battaglie, tanto sangue e tanti pericoli nei luoghi più disparati, da umile figlio bastardo di Eddard “Ned” Stark scopre le sue importanti e regali origini. Jon infatti nell’ottava stagione conosce chi erano i suoi veri genitori. Jon Snow è un personaggio creato dallo scrittore statunitense George R. R. Martin e interpretato da Kit Harington. Prenderò in esame solamente il personaggio della serie tv non quello del Game of Thrones letterario.

All’inizio della serie è un giovane mite ed abile con la spada, che essendo un figlio bastardo e senza origini importanti decide di unirsi ai Guardiani della Notte, un ordine militare speciale creato per proteggere la Barriera, un gigantesco muro che separa i Sette Regni dagli attacchi dei Bruti che vivono più a nord.

Jon Snow sansa starkDopo essere entrato nei Guardiani della Notte, scopre che la maggior parte di loro sono solo assassini, stupratori e uomini senza onore mandati lì a scontare la loro pena, salvo poche eccezioni. Nel giro di poco tempo, dopo una spedizione a nord della Barriera romperà il giuramento esitando ad uccidere una ragazza bruta di Ygritte disobbedendo agli ordini dei suoi superiori. Presto si innamorerà della ragazza, infrangendo il voto di castità che aveva fatto in quanto Guardiani della Notte.

Si unirà a Mance Rayder, il Re oltre la Barriera contro la grande minaccia che si  nasconde tra i ghiacci e che può annientare tutti i popoli che incontra: gli Estranei, che non si vedevano da millenni. Dopo aver aiutato Ygritte e un gruppo di uomini a oltrepassare la barriera Jon Snow tornerà sui suoi passi e deciderà di tornare al Castello Nero, dove si terrà una battaglia terribile tra Bruti e Corvi. Nella battaglia Jon Snow dovrà dire per sempre addio all’amata Ygritte, colpita a morte da una freccia.

Jon Snow viene eletto nuovo Lord Comandante e decide di allearsi con i Bruti nell’ormai imminente lotta contro gli Estranei, cosa che lo rende impopolare tra i Guardiani della Notte. Alcuni confratelli lo tradiranno e lo uccideranno, ma Jon torna in realtà in vita grazie alla magia di Melisandre (Carice van Houten) sacerdotessa del Signore della Luce. Si riunisce a Sansa Stark (Sophie Turner), arrivata alla barriera insieme a Podrick Payne e a Brienne of Tarth e viene a sapere delle atrocità compiute da Ramsay Bolton a Grande Inverno.

Decide di liberare Grande inverno dall’occupazione dei Bolton riunendo le poche casate del Nord rimaste fedeli agli Stark, ma alla fine a combattere al suo fianco ci saranno soltanto i Bruti e gli uomini della combattiva Lyanna Mormont. Quando la Battaglia dei Bastardi rischia di trasformarsi in una sonora sconfitta arriva in suo aiuto la sorellastra Sansa Stark (che poi si scoprirà cugina) con i cavalieri della Valle di Arryn e Ramsay viene sconfitto. Tornato a Grande Inverno viene proclamato all’unanimità Re del Nord. Jon Snow ha l’unico obiettivo di fermare i pericolosissimi Estranei ed il loro Night King, così lascia Grande Inverno parte per incontrare Daenerys Targaryen (‎Emilia Clarke) con cui vuole stringere un’alleanza. Lui e la Regina dei draghi si incontrano per la prima volta a Roccia del Drago.

Jon Snow Daenerys Targaryen battle night kingJon Snow torna nel nord e durante una spedizione oltre la Barriera gli Estranei circondano il suo esercito e solo l’intervento di Daenerys riesce a salvare il gruppo. Jon così la riconosce come sua regina e nel finale della settima stagione di Game of Thrones tra i due su di una nave scoppia la passione. Nel frattempo Bran Stark (Isaac Hempstead-Wright) e Samwell Tarly (John Bradley) hanno scoperto la vera identità di Jon: è figlio di Rhaegar Targaryen (fratello maggiore di Daenerys ed erede al trono) e Lyanna Stark (sorella minore di Ned), e il suo vero nome è “Aegon Targaryen“. Questo lo rende di fatto l’unico Targaryen maschio in linea di successione, non è più il bastardo Stark, ma ha il diritto di reclamare, se lo volesse, come sua la corona dei Sette Regni.

Jon uno dei pochi personaggi di Game of Thrones quasi totalmente estraneo agli intrighi di palazzo e ai giochi di potere

Jon Snow nella seconda puntata dell’ottava stagione di Game of Thrones, dopo aver scoperto chi sono i suoi veri genitori dall’amico Samwell Tarly, rivela a Daenerys Targaryen, le sue vere origini. Dopo l’incredibile rivelazione i due vengono interrotti dall’imminente battaglia con i non morti.

Nella puntata Game of Thrones 8×04, dopo la battaglia vinta contro gli Estranei, Jon Snow rivela le sue vere origini a SansaArya al Parco degli Dei, facendosi promettere di non rivelarle a nessuno. Sansa però viene meno alla promessa quando Tyrion prima di lasciare Grande Inverno va a salutarla e le chiede di dare una possibilità alla Regina dei draghi. Nel momento in cui Tyrion sta per allontanarsi infatti Sansa lo richiama e rivela al Folletto le vere origini di Jon. Si capisce dalla frase “E se ci fosse qualcun altro? (erede al trono) Qualcuno migliore?”, che sta per dirglielo.

Jon Snow aegon targaryen fireSeguiranno aggiornamenti.

Luca Miglietta