Archivi tag: Stati Uniti

I Chicago Cubs vincono le World Series

I Chicago Cubs vincono le World Series

Maledizione è sfatata, i Chicago Cubs vincono le World Series

Ritorno al futuro parte II streaming di Robert Zemeckis con Michael J. Fox, Christopher Lloyd, Lea Thompson, Thomas F. Wilson, Elisabeth Shue, James Tolkan 011 I Chicago Cubs vincono le World SeriesI Chicago Cubs vincono le World Series, la predizione di Ritorno al futuro parte II è in ritardo di un anno

Dapo una lunghissima attesa, i Chicago Cubs vincono le World Series e sono i campioni MLB. Il baseball incorona la regina del 2016, che torna sul trono ad oltre un secolo dall’ultimo trionfo (1908) e a ben 71 anni dall’ultima apparizione alle World Series, datata 1945.

I Cubs conquistano il titolo aggiudicandosi la decisiva gara 7 della finalissima per 8-7 al decimo inning sul diamante dei Cleveland Indians, che finiscono al tappeto dopo aver sprecato il vantaggio di 3-1 nella serie. Eroe della storica serata è Ben Zobrist che alla decima ripresa, dopo il rocambolesco 6-6 maturato nei 9 inning regolamentari, piazza un doppio che spezza l’equilibrio.

ritorno-al-futuro-parte-ii-i-chicago-cubs-vincono-le-world-seriesSe vi ricordate in Ritorno al futuro parte II (1989) viene predetta la vittoria dei Cubs. Ritorno al futuro – Parte II, per chi non avesse visto, è un film anni ottanta in cui il protagonista con una Delorean trasformata in macchina del tempo andava nel futuro (del tempo) il 21 ottobre 2015. Pensate alla scena in cui Marty McFly è per strada quando un notiziario-ologramma lo informa della vittoria dei Cubs. Robert Zemeckis e gli sceneggiatori hanno pensato di dover immaginare per il futuro una delle cose più improbabili del mondo e si sono inventati che i Cubs avevano vinto le World Series. L’anno scorso era già accaduto un fatto eccezionale: i Cubs pur non vincendo avevano raggiunto le World Series, ma quest’anno, con un anno di ritardo rispetto al predizione di Ritorno al futuro – Parte II, ce l’hanno fatta.

Ritorno al futuro parte II streaming di Robert Zemeckis con Michael J. Fox, Christopher Lloyd, Lea Thompson, Thomas F. Wilson, Elisabeth Shue, James Tolkan 8 I Chicago Cubs vincono le World SeriesI Chicago Cubs nonostante la loro sfortuna sono sempre stati una delle squadre con più tifosi in America, assieme ai vincenti New York Yankees, i Los Angeles Dodgers, i Boston Red Sox e St.Louis Cardinals. I Dodgers e Cardinals più o meno ogni tanto riescono vincere spezzando il dominio dei New York Yankees, i Red Sox non ci son riusciti per 86 anni, ma dal 2004 han ricominciato alla grande e da allora si son presi tre World Series.

Ritorno al futuro parte II streaming di Robert Zemeckis con Michael J. Fox, Christopher Lloyd, Lea Thompson, Thomas F. Wilson, Elisabeth Shue, James Tolkan 56 I Chicago Cubs vincono le World SeriesOra capite perchè in Ritorno al futuro avevano scelto tra le previsoni assurde quella della vittoria dei Cubs. C’è un’altra predizone che potrebbe forse avverarsi con un anno di ritardo: gli Stati uniti con una presidente donna. Tra meno di una settimana infatti si scoprirà se, al termine di una delle peggiori campagne elettorali della storia americana a suon di colpi bassi, trionferà Hillary Clinton o il miliardario Donald Trump.

Luca Miglietta

Ritorno al futuro parte II streaming di Robert Zemeckis con Michael J. Fox, Christopher Lloyd, Lea Thompson, Thomas F. Wilson, Elisabeth Shue, James Tolkan 57 I Chicago Cubs vincono le World Series

Spunta un vecchio film porno con Donald Trump

Spunta un vecchio film porno con Donald Trump

Spunta un vecchio film porno con Donald Trump a scovarlo il sito di notizie Buzzfeed

Spunta un vecchio film porno con Donald Trump, lo danneggerà nella corsa alla Casa Bianca?

Spunta un vecchio film porno con Donald Trump 2Spunta un vecchio film porno con Donald Trump. Mentre negli Stati Uniti si sta facendo sempre più accesa la campagna elettorale  Buzzfeed ha scoperto che nel 2000 Donald Trump aveva partecipato ad un porno-soft di Playboy.

Il film in questione si intitola Playboy Video Centerfold e racconta le avventure di Carol e Darlene, che visitano città molte città tra bagni caldi e serate in nightclub. Durante il loro viaggio di scoperta sessuale si imbattono nel miliardario newyorchese che, per festeggiare, stappa una bottiglia di champagne e lo versa su una coniglietta di Playboy. Un film hard pieno di conigliette poco vestite, anche se il miliardario appare vestito di tutto punto e si limita al gesto di stappare la bottiglia. Questo rischia di far perdere qualche voto nell’America devota e bigotta, che potrebbe non premiarlo alle urne. La cosa non potrebbe piacere ad esempio agli evangelici, che hanno un grosso peso elettorale. Intanto su Twitter, come riportano negli USA, c’è già chi ha scritto “cosa penserà Gesù di tutto questo?”

Donald Trump era già apparso in passato in varie pubblicità, tra le quali quella di Pizza Hut e quella degli Oreo, ed aveva fatto una serie di camei in Willy il principe di Bel-Air, la famosa serie con protagonista Will Smith e in Mamma ho riperso l’aereo.

Come riporta The Huffington Post, il sito di notizie Buzzfeed ha fatto sapere di aver scovato il video di Playboy da un rivenditore specializzato di base a Buffalo, nello Stato di New York, ma che opera esclusivamente online.

Scena tratta dal film soft-porno Playboy Video Centerfold
Scena tratta dal film soft-porno Playboy Video Centerfold

Before the flood dal 21 ottobre in alcuni cinema, poi su National Geographic

Before the flood

Before the flood, ll nuovo film ambientalista di Leonardo DiCaprio

before the flood

Before the flood parla della più grande catastrofe che il nostro pianeta si trova a dover fronteggiare: i cambiamenti climatici

Before the Flood (letteralmente “prima dell’inondazione”) è diretto da Fisher Stevens, che nel 2010 aveva prodotto The Cove, un film incentrato sulla caccia ai delfini in Giappone, che si aggiudicò l’Oscar per il Miglior documentario. Il docufilm è impreziosito inoltre dalle  dalle musiche composte da Trent Reznor e Atticus Ross.

Dal 21 ottobre Before the Flood sarà mostrato in alcuni cinema statunitensi, per permettergli l’eventuale candidatura agli Oscar; poi verrà trasmesso a fine ottobre sul canale tv National Geographic. Verrà tradotto in 45 lingue e sarà possibile vederlo in 171 paesi, tra i quali il nostro. Leonardo DiCaprio produttore ed interprete del documentario ha dichiarato:

Voglio solo sapere quanto siamo andati oltre e cosa possiamo fare per fermarlo (il cambiamento climatico).

before the flood 3

Il docu-film è infatti nato, secondo gli autori, per rispondere principalmente a queste due domande: a che punto sono i cambiamenti climatici? Cosa possiamo fare per contrastare questo fenomeno?

Il film mostra i gravissimi effetti dell’innalzamento delle temperature globali, e DiCaprio cerca di fare chiarezza sul problema incontrando alcune delle persone più influenti del pianeta, come il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Papa Francesco e Elon Musk, CEO di Tesla Motors.

L’impegno ambientalista di Leonardo DiCaprio è ormai conosciuto, ha infatti nel tempo donato milioni di dollari per la tutela dell’ambiente e prodotto Cowspiracy, un documentario sull’impatto degli allevamenti.

before the flood 2

La star hollywoodiana, nel corso del Climate summit 2014 di New York, in qualità di messaggero di pace delle Nazioni Unite, aveva chiesto ai capi di stato di tutto il mondo:

il mondo ci sta guardando, vi chiediamo di proteggerlo,

grazie a Before the flood DiCaprio rinnova la supplica, sottolineando questa necessità:

abbiamo bisogno di leader, non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo, che credano nella scienza del cambiamento climatico e che abbiano il coraggio di prendere posizione per il nostro Pianeta.

before the flood 4
Leonardo DiCaprio with Elon Musk

Trailer di Before the flood: link

Director
Fisher Stevens

Production Company
Appian Way, Insurgent Docs, RatPac Documentary Films

Executive Producer
Martin Scorsese, Adam Bardach, Mark Monroe, Zara Duffy

Producer
Leonardo DiCaprio, Fisher Stevens, Brett Ratner, James Packer, Jennifer Davisson, Trevor Davidoski

Screenplay
Mark Monroe

Cinematographer
Antonio Rossi

Editor
Geoff Richman, Ben Sozanski, Brett Banks, Abhay Sofsky

Primary Publicity
Cinetic Marketing

US Sales Agent
Cinetic Media

US Distributor
National Geographic

Luca Miglietta

before the flood 5

Come è nato il personaggio di Walter White?

Come è nato il personaggio di Walter White?

Come è nato il personaggio di Walter White? L’innocuo professore universitario che si trasforma in Heisenberg

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Walter WhiteCome è nato il personaggio di Walter White? Ora conoscerete meglio questo straordinario personaggio

Come è nato il personaggio di Walter White? Una delle idee più geniali della storia è venuta a Vince Gilligan, uno sceneggiatore quarantenne, che in precedenza si era occupato per diversi anni della sceneggiatura della serie televisiva X-Files.

Gilligan intendeva creare una serie tv in cui il protagonista diventasse col passare del tempo un vero e proprio antagonista. Parlando di Breaking Bad lo sceneggiatore aveva infatti aveva affermato:

la televisione è storicamente brava a tenere i suoi personaggi in una stasi autoimposta in modo che gli spettacoli possano andare avanti per anni o addirittura decenni. Quando ho capito questo, il passo logico successivo è stato quello di pensare a come poter fare una serie in cui l’impulso fondamentale sia verso il cambiamento.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Walt 1Vince Gilligan doveva però trovare un giusto attore a cui affidare il ruolo di Walter White, e si ricordò, che in uno dei tanti episodi di X-Files che aveva scritto, ve n’era proprio uno del 1998 in cui c’era una persona di cui aveva intuito il grande talento, che faceva al caso suo: Bryan Cranston. Nell’episodio della sesta stagione di X-File intitolato La corsa (Drive) Cranston interpretava un uomo antisemita con una malattia terminale che aveva preso in ostaggio il protagonista della serie Fox Mulder.

Secondo Gilligan il personaggio di Walter White doveva essere allo stesso tempo ripugnante e compassionevole, quindi per lui:

Bryan era l’unico attore che sapesse farlo, che sapesse tirar fuori quel trucco. Ed è un trucco. Non ho idea di come lo faccia.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming 14Inizialmente lo sceneggiatore non era riuscito a convincere appieno i dirigenti dell’emittente AMC, che erano dubbiosi sulla scelta dell’attore protagonista perché conoscevano Cranston solo per il ruolo di Hal nella sitcom Malcolm, ma ben presto si accorsero che era straordinariamente perfetto per il ruolo.

Bryan Cranston, fu importante anche per la costruzione del personaggio di Walter White nella fase di pre-produzione della serie. Inizialmente le idee di Gilligan sulle particolarità caratteriali di Walter White erano molto generiche e fu Cranston a sviluppare alcuni dei principali tratti del personaggio. Gilligan ha ad esempio raccontato che Cranston gli consigliò:

Credo che dovrei avere dei baffi, e dovrebbero essere leggeri e sottili come un bruco morto, e dovrei essere pallido, e un po’ più grassoccio.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Walter Jesse carDean Norris, che in Breaking Bad interpreta Hank Schrader, cognato di Walter ed agente della Dea, ha raccontato che nella famosa scena della prima stagione in cui i familiari si riuniscono per convincere Walter a sottoporsi alla chemioterapia, per sconfiggere il tumore terminale ai polmoni, Cranston pianse davvero per tutte le riprese, anche quando non era inquadrato. Era così entrato nel personaggio durante la serie che trattava in malo modo sul set l’attore che interpretava l’amante di sua moglie Skyler, e dopo aver girato la scena molto drammatica nella quale lascia intenzionalmente morire soffocata la ragazza di Jesse, Cranston pianse per un quarto d’ora, abbracciato ad Anna Gunn (attrice che interpreta Skyler).

Bryan Cranston era poi molto socievole, ma determinato coi colleghi, perché alla fine di ogni stagione scriveva una lettera agli altri attori per tirare le somme e incoraggiarli a dare il meglio, ed inoltre organizzava sempre una festa al bowling.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming 1Gilligan ha anche confessato di trovare difficile scrivere le vicende di un peonaggio così oscuro e moralmente discutibile come era diventato Walter White:

mi mancherà la serie quando sarà finita, ma in qualche modo sarà un sollievo non avere più Walt nella mia testa.

Con il procedere della serie infatti l’ideatore e lo staff di sceneggiatori di Breaking Bad hanno reso Walter sempre più insensibile e freddo e questo non ha fatto altro che permettere l’idea iniziale di Gilligan, cioè trasformare il protagonista in un antagonista.

Uno degli obbiettivi dello staff a detta dello sceneggiatore era:

Vogliamo che le persone si domandino per chi fare il tifo, e perché.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming walter saul goodmanPrima di Breaking Bad non si era mai visto un personaggio che, nel procedere delle stagioni, si trasformava in modo così radicale: il cancro terminale ai polmoni innesca la sua trasformazione esaltando il suo lato oscuro, che era latente nella sua personalità.

Da innocuo professore si trasforma in Heisenberg, il più spietato trafficante di metamfetamina degli Stati Uniti del sud. Uccide a sangue freddo, avvelena un bambino innocente, lascia morire la ragazza di Jesse per puro interesse personale e manipola costantemente Jesse, così non si riesce più a capire chi sia più malvagio tra lui, Gustavo Fring, Tio Salamanca o tutti gli altri suoi antagonisti della serie. Riesce insomma a diventare, come spiega alla moglie Skyler, il pericolo lui stesso:

con chi stai parlando adesso? Chi pensi di avere davanti, mh? Lo sai quanto guadagno in un anno? Anche se te lo dicessi, non ci crederesti. Sai che succederebbe se di punto in bianco non andassi pià al lavoro? Che un’impresa che ha un giro d’affari di una multinazionale chiuderebbe, sparirebbe! Non esisterebbe più senza di me! No, è chiaro, è evidente che non sai con chi stai parlando. Ti comunico che non mi stanno minacciando, Skyler. Sono io la minaccia. Se sparassero a chi apre quella porta morirei io? No. A me non possono sparare.

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming saul walter skylerFrase che però, dobbiamo dirvelo,  rende molto più in lingua originale, perché non è stata tradotta al meglio in italiano.

Il suo cambiamento è anche visivo, perché, durante la discesa agli inferi, Walter modifica anche il suo look: i suoi abiti diventano più scuri, si rasa i capelli e comincia ad indossare un cappello.

Qui trovate una recensione di Breaking Bad: Cinema e Dintorni

Qui trovate citazioni tratte da Breaking Bad: Breaking Bad citazioni e dialoghi

Lettera di congratulazioni da parte di Anthony Hopkins: Anthony Hopkins e Breaking Bad
Samuel Jackson e Breaking Bad: interessanti parole sull’attore
Guillermo Del Toro preferisce Better Call Saul a Breaking Bad: ecco cosa ha detto il regista

Luca Miglietta

Come è nato il personaggio di Walter White? Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Jonathan Banks, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming