Archivi tag: spoiler

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, un miracolo del Signore della Luce

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, no non si tratta di una miracolo del Signore della luce, ma di un altro errore, dopo l’ormai famosa tazza di Starbucks. L’errore ha di nuovo scatenato le reazioni dei fan, alcuni stupiti e divertiti, altri indignati di fronte all’ennesimo errore di un finale di stagione sotto le aspettative di molti. .

Nella puntata Game of Thrones 8×05 Jaime Lannister e la sorella gemella Cersei si abbracciano prima di affrontare insieme il loro tragico destino. Al personaggio interpretato dall’attore Nikolaj Coster-Waldau era stata amputata la mano nelle stagioni precedenti, ma nell’episodio Game of Thrones 8×05 questo dettaglio sembra essere stato dimenticato: la mano di Jaime sembra infatti essere ricresciuta improvvisamente.

Ecco in cosa consiste questo errore, piuttosto veniale rispetto a quello dello scorso episodio in cui è apparso un bicchiere di caffè di Starbucks

In un’immagine di The Bells la mano destra dell’attore è infatti visibile sulla schiena di Lena Headey, la stampa ha ricevuto la foto dalla HBO stessa,che però in poco tempo si è resa conto dell’errore. Nessuno nella fase di editing della foto promozionale si è ricordato sistemare la mano dell’attore Nikolaj Coster-Waldau. L’attore per interpretare Jaime Lannister infatti indossa sempre una mano finta.

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05 erroreLa HBO ha rimediato il più velocemente possibile al suo errore, ma l’immagine aveva già fatto il giro del web condiviso sui social. L’errore non figura nel corso dell’episodio Game of Thrones 8×05, ma solo nella foto promozionale, nella puntata Jaime Lannister porta infatti regolarmente la mano dorata finta.

Game of Thrones si concluderà domenica prossima con la sesta puntata dell’ottava stagione, un episodio che i fan attendono con ansia, i più ansiosi addirittura andando a leggere spoiler e leak in rete. L’adattamento per il piccolo schermo dei romanzi scritti da George R.R. Martin nessuno pensava avrebbero potuto avere un successo simile. Il prossimo weekend potrete vedere l’ultimo episodio su Sky Atlantic HD, Sky Atlantic ed in streaming legale su Now Tv.

Luca Miglietta

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? Si può affermare che, alle tante previsioni azzeccate dalla serie animata, si aggiunge anche l’aver descritto in parte cosa sarebbe successo due anni dopo nella battaglia di Approdo del Re?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of ThronesGame of Thrones 8×05 predetto dai Simpson, dopo tante anticipazioni del futuro azzeccate dalla famosa serie animata ideata da Matt Groening? Se vi ricordate alcune delle tante predizioni azzeccate dagli uomini gialli di Springfield sono state: Il 45esimo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lo scandalo della carne di cavallo, la Disney che compra la 20th Century Fox,  lo smartphone e il primo Doctor Who donna.

Nella puntata Game of Thrones 8×05 intitolata Le campane (The Bells), Daenerys infuriata e in cerca di vendetta compie una strage fra la popolazione di Approdo del re e devasta la città con il fuoco distruttore di Drogon. Questo attacco era stato previsto nel primo episodio della 29esima stagione de I Simpson, andato in onda nell’ottobre 2017 intitolato I Servson (The Serfsons); la famiglia vive in un’epoca medievaleggiante chiaramente ispirata a Game of Thrones. Nella puntata della serie animata prima il drago brucia la gente sulle mura poi mette a ferro e fuoco il villaggio, quasi come fa la madre dei draghi ad Approdo del re.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 2Un episodio pieno di riferimenti alla serie tv HBO: la testa di Ned Flanders fa la stessa fine di quella di Ned Stark, appare in un cameo Nikolaj Coster-Waldau, l’attore che interpreta Jaime Lannister, appare George R. R. Martin, oltre che un personaggio come il Re della notte e un incesto tra Marge Simpson e la sua ipotetica sorella gemella (come Jaime e Cersei).

Quella dei Simpson è davvero una predizione o è ciò che hanno voluto vedere i fan? accade tutto allo stesso modo di Game of Thrones 8×05, che avete visto domenica scorsa?

Bisogna dire che comunque c’era da aspettarsi un attacco di Daenerys ad Approdo del re come aveva fatto con gli schiavisti di Meereen. Questa volta appare una predizione meno precisa delle precedenti dei Simpson perchè comunque il drago colpisce più il villaggio che la città fortificata. Sembra più che i fan abbiano voluto vedere una predizione a tutti i costi, anche se comunque il drago sputa fuoco sulle case creando una linea di distruzione infuocata a terra simile a quella di Game of Thrones 8×05. Ecco la foto della sequenza.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 3Su Reddit per completezza si crede anche che i Simpson abbiano anticipato di due anni anche un’altra scena: Bart Simpson scruta il cielo insieme a tanti piccoli nani come Euron Greyjoy impaurito in Game of Thrones 8×05. Tanti si chiedono cosa accadrà nell’ultima puntata, in rete si trovano moltissimi leak e spoiler, i fan stanno cercando informazioni ovunque, mi spiace però dovervi informare che non ci sono altre puntate dei Simpson che anticipano anche la sesta puntata di Game of Thrones.

Luca Miglietta

Jon Snow ignora Ghost

Jon Snow ignora Ghost

Jon Snow ignora Ghost nell’episodio Game of Thrones 8×04, un addio piuttosto freddo

Jon Snow ignora GhostJon Snow ignora Ghost nell’episodio Game of Thrones 8×04 uscito questa mattina su Hbo, Sky atlantic ed in streaming sulla piattaforma Now Tv. Questo non è passato inosservato ai fan della serie, si commiata dall’animale senza una carezza o anche solo un contatto fisico. Un addio piuttosto freddo, un cenno e basta per salutarlo.

Ghost, tradotto con Spettro nella versione italiana è il metalupo di Jon Snow. Alcuni pensano (o si augurano) che non sia un vero addio, pensano che alla fine della serie Jon Snow, ripristinata la normalità nei Sette Regni, decida di abbandonare le lotte di potere e trasferirsi negli spazi sterminati del nord. Qui ritroverà Ghost e trascorrerà il resto della sua vita nel nord da eremita. Un finale malinconico e romantico, ma son solo ipotesi di utenti di Reddit.

Jon Snow ignora Ghost un addio freddoIl metalupo di Jon Snow però è stato assente per tutta la settima stagione di Game of Thrones

C’è da dire che per tutta la settima stagione di Game of Thrones è mai comparso e viene menzionato giusto una volta nel quinto episodio da Sansa Stark. dice che è ingiusto da parte di Jon Snow aspettarsi che il Nord stia seduto calmo e tranquillo ad aspettarlo come fa Spettro. Nessuno si è mai preoccupato del perchè non fosse più apparso il metalupo.

Ma come vengono creati i metalupi? Lo ha spiegato nello scorso ottobre all’Huffington Post Joe Bauer, il visual effects supervisor di Game of Thrones. Ecco un estratto dell’intervista fatta dal noto quotidiano:

i metalupi sono difficili da creare, perché bisogna stare attenti a non fare errori, quindi alla fine si procede filmando dei veri lupi e lavorando su di loro, ingrandendoli. Ma i veri lupi si comportano solo in certi modi, dunque il lavoro con loro è piuttosto limitato.

Luca Miglietta

Game of Thrones 8×04

Game of Thrones 8×04

Game of Thrones 8×04, un puntata piena di colpi di scena, se non avete ancora visto la puntata non andate avanti nell’articolo, contiene moltissimi spoiler, salvate il link e leggetela in seguito

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassuntoDopo aver vinto la Grande Guerra contro gli Estranei migliaia di persone sono morte e all’inizio di Game of Thrones 8×04 Jon Snow, Daenerys e i loro alleati bruciano i corpi dei caduti a Winterfell. Daenerys Targaryen dà l’ultimo addio a Ser Jorah Mormont, Sansa Stark piange Theon Greyjoy ed in segno di rispetto mette sul petto del cadavere una spilla con lo stemma degli Stark . Vengono salutati per sempre anche Beric Dondarrion, Edd e Lyanna Mormont.

Dopo il funerale si ritrovano tutti per bere e mangiare e durante il banchetto Daenerys Targaryen chiama Gendry e, dicendogli di sapere che è figlio dell’usurpatore Robert Baratheon, lo proclama il giovane Lord di Capo Tempesta. Tyrion Lannister si complimenta con la Regina dei draghi per la saggezza dimostrata con questa decisione e lei gli risponde: “Visto? Non sei l’unico a essere astuto”.

Tormund, Ser Davos e i Bruti sono tutti intorno a Jon Snow e si complimentano con lui, dall’altra parte della stanza Tyrion Lannister parla con Jaime Lannister, Brienne e Podrick Payne con il suo gioco della verità a base di vino. La Madre dei Draghi si sente sola e isolata nella sala.

Sandor Clegane viene raggiunto da Sansa Stark ed il Mastino le dice che è cambiata molto e che se lei lo avesse seguito lontano dalla capitale, non avrebbe subito quello che ha subito. Sansa Stark però risponde: “Se non ci fossero stati Ditocorto, Ramsay e tutto il resto, sarei stata un uccellino per sempre”.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streamingGendry trova Arya Stark intenta a scoccare frecce e le racconta con entusiasmo della sua nomina a Lord di Capo Tempesta e le chiede di diventare la sua Lady. Arya Stark lo bacia e poi gli risponde che lei non è non sarà mai una Lady e gli augura buona fortuna.

Jaime raggiunge Brianne nella sua stanza, i due si baciano e trascorrono la notte insieme. In un’altra ala di Grande Inverno DaenerysJon Snow si baciano appassionatamente, ma subito dopo si allontanano a causa delle tensioni sulle origini del figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

Jon Snow vuole dire la verità a Sansa e Arya, ma Daenerys gli chiede di non farlo. Jon dice di non volere il Trono di spade e che lei sarà sempre la sua Regina, ma la sua famiglia deve saperlo (ex sorellastre diventate cugine). La Madre dei draghi prova a convincerlo di non rivelare la verità in ogni modo: “non sarai in grado di controllarla, né di controllare le conseguenze che avrà sulle persone. Non importa quante volte ti inginocchi”.

Varys informa Daenerys che Yara Greyjoy ha riconquistato le Isole di Ferro in suo nome e che il nuovo principe di Dorne ha promesso di sostenerla.

Sansa Stark non nasconde di nuovo la sua antipatia per la Regina dei draghi

Prima che l’esercito si diriga verso Approdo del re Sansa Stark chiede a Daenerys di aspettare per permettere ai soldati di riposarsi ancora e di affrontare nuove battaglie. Prima che tra le due esploda un litigio Jon Snow interviene e ribadisce che il Nord combatterà con la Madre dei draghi.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streaming 2Jon Snow incontra Sansa, Arya e Bran al Parco degli Dei dove i 4 discutono. Sansa esprime le sue perplessità, Arya pensa che il fratello abbia fatto bene a chiedere aiuto Daenerys per combattere contro il Night King, ma continua a non fidarsi della Madre dei Draghi. Jon Snow chiede a Bran di raccontare la verità sulle sue origini alle due sorellastre, dopo aver chiesto alle due donne di non rivelare mai quello che stanno per sentire.

Jaime e Tyrion si ritrovano a parlare, ma vengono interrotti dall’arrivo di Bronn e racconta ai due fratelli dell’ordine ricevuto da Cersei di ucciderli. Gli propone ai due di risparmiarli, se gli offriranno come ricompensa la possibilità di diventare lord il Lord di Alto Giardino. I due accettano.

Jon Snow poco prima di partire alla volta di Approdo del Re saluta Tormund, che vuol riportare il suo popolo al Nord. Jon chiede all’amico di portare con lui Ghost nel profondo Nord, dopo un caloroso abbraccio di addio. Poco dopo Jon Snow da il suo addio a Samwell Tarly e Gilly, che aspetta un figlio. La ragazza dice che se sarà un maschio lo chiameranno Jon, ma il giovane gli risponde che si augura che sia una femmina. Così Jon Snow e Ser Davos Seaworth lasciano Winterfell.

Tyrion va a salutare Sansa Stark e le chiede di dare una possibilità alla Regina dei draghi ma la Lady di Grande inverno continua a nutrire astio verso l’altra donna. Quando Tyrion sta per allontanarsi Sansa lo richiama e, nonostante il giuramento, rivela al Folletto la vera origine di Jon. Si capisce dalla frase “E se ci fosse qualcun altro? (erede al trono) Qualcuno migliore?”, che sta per dirglielo.

Game of Thrones 8x04 spoiler, riassunto streaming 3Mentre Daenerys a cavallo di Drogon, Rhaegal e la flotta Targaryen sono in viaggio verso Roccia del Drago cadono in un’imboscata tesa da Euron Greyjoy. Rhaegal cade trafitto da una pioggia di lance. La flotta di Daenerys viene annientata e i superstiti raggiungono faticosamente Roccia del Drago. C’è un altro problema: Missandei è stata catturata.

Varys convince Daenerys a non radere al suolo Approdo del Re e la Fortezza Rossa, dove Cersei ha fatto affluire il popolo. Nella scena successiva Tyrion e Varys parlano dello salute mentale della regina dei draghi e si interrogano se sia davvero lei la scelta migliore per il Trono di Spade.

A Grande inverno Jaime decide di partire alla volta della Capitale e Brienne prova a fermarlo dicendogli: “Sei un brav’uomo, ma non puoi salvarla”. Jaime però le risponde che non è vero che è un brav’uomo ed è stato lui a spingere Bran giù dalla torre di Grande Inverno e di avere ucciso e combattuto sempre e solo per Cersei.

Ad approdo del re le delegazioni di Daenerys guidate da Tyrion e quelle di Cercei capitanate da Qyburn si incontrano al di fuori delle mura. La Khaleesi vuole la resa di Cersei e che venga liberata Missandei.

La Montagna su ordine di Cercei uccide Missandei decapitandola chiudendo così ogni trattativa. L’ultima parola della donna prima di morire è “Dracarys”. La guerra è imminente e si vedrà in Game of Thrones 8×05 su Hbo, Sky Atlantic ed in streaming su Now Tv.

Luca Miglietta

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago nell’episodio Game of Thrones 8X03, che avete visto domenica scorsa. Se non avete ancora visto l’episodio non andate avanti, l’articolo contiene spoiler

Interpretazione dell'urlo di Jon Snow al dragoSulla rete qualche giorno fa è apparsa un’interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago che abbiamo visto nell’episodio Game of Thrones 8X03 andato in onda domenica scorsa su Hbo e Sky Atlantic oltre che in streaming on demand su Now Tv. L’articolo contiene spoiler della puntata Game of Thrones 8X03, se non l’avete ancora vista non andate avanti nella lettura.

Jon screamed at the undead dragon to distract it so Arya can run past and kill the Night King. The undead dragon was protecting the entrance to the Godswood. Watch it again, you can actually hear him scream “GOOOOO – GO – GO”. 10 seconds later the scene you can see the hair of a White Walker flying up when Arya sprints past the group of White Walkers. Jon once again was ready to sacrifice himself to kill the Night King.

In rete circola una teoria sull’urlo di Jon Snow al drago molto interessante, vI ho proposto uno dei messaggi a sostegno di questa teoria ed ora qui sotto vi scrivo la traduzione

Jon ha urlato al drago non morto per distrarlo in modo che Arya potesse correre e uccidere il Re della Notte. Il drago non morto stava proteggendo l’entrata verso il Godswood (albero sacro di Grande inverno, dove si trovava Bran Stark protetto da Theon Greyjoy). Guardalo di nuovo, puoi davvero sentirlo gridare “Vaiiiiiii – Vai – Vai”. 10 secondi dopo la scena puoi vedere i capelli di un White Walker volare in alto quando Arya sfreccia davanti al gruppo di White Walkers. Jon era di nuovo pronto a sacrificarsi per uccidere il Re della Notte.

Luca Miglietta

Immagini di Game of Thrones 8X03

Immagini di Game of Thrones 8X03

Immagini di Game of Thrones 8X03, quest’articolo non contiene spoiler, se avete visto la seconda puntata dell’ottava stagione de Il trono di spade potete leggerlo.

Immagini di Game of Thrones 8X03Immagini di Game of Thrones 8X03. HBO ha pubblicato tramite TV Line nuove immagini ufficiali tratte dal nuovo episodio Game of Thrones 8X03. L’esercito degli Estranei è ormai arrivato a Grande inverno e le immagini ci mostrano un assaggio di quello che vedremo in quella che sarà puntata più lunga e probabilmente epica dell’intera serie. Vedrete le immagini pubblicate nell’articolo seguente.

Immagini di Game of Thrones 8X03 sansa aryaNel terzo episodio dell’ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade, come vi avevamo anticipato ieri, c’è il rischio che alcuni personaggi che i fan hanno tanto amato possano morire. La seconda puntata dell’ottava stagione di Game of Thrones ha concluso molti archi narrativi dei singoli personaggi, e questo sicuramente non è un caso.

Immagini di Game of Thrones 8X03 brienne jamie lannisterSi vede tra le immagini inedite della terza puntata Jon Snow con il terrore in volto, Sansa Stark si trova nelle cripte in attesa di sapere il suo destino, così come Tyrion e Varys, mentre la neo cavaliere Brienne sta guidando il fianco sinistro dell’esercito al fianco di Jamie. Si vedono inoltere Jon Snow e Daenerys Targaryen che guardano il campo di battaglia dall’alto.

Immagini di Game of Thrones 8X03 daenerys jonL’episodio Game of Thrones 8X03 sarà diretto da Miguel Sapochnik, regista che ha già diretto molto bene l’apprezzattissimo episodio “La battaglia dei bastardi“, nel quale c’è, come vi ricorderete, un lungo e spettacolare piano sequenza che descrive lo scontro tra gli eserciti di Jon Snow e Ramsey Bolton.

Immagini di Game of Thrones 8X03 varys tyrion lannisterCome già ci aveva raccontato Entertainment Weekly, che aveva visitato il set, Game of Thrones 8X03 presenterà la più lunga battaglia consecutiva mai proposta in una serie tv. Game of Thrones 8X03 andrà in onda nel nostro paese nella notte tra il 28 e 29 aprile alle 03.00 su Sky Atlantic ed in streaming su Now tv.

L.M.

La morte di Bob Newby

La morte di Bob Newby

La morte di Bob Newby doveva accaddere in maniera diversa da quanto è poi successo

La morte di Bob NewbyLa morte di Bob Newby. Stranger Things tornerà su Netflix il 4 luglio 2019, con la terza stagione tanto attesa dai fan di tutto il mondo. Intanto vi proponiamo una curiosità sulla celebre serie americana, ambientata negli anni ottanta. Non leggete l’articolo se non avete ancora visto la serie, anche se il titolo potrebbe essere una sorta di piccolo spoiler, ma abbiamo deciso di scrivere questo articolo proprio perchè la maggior parte delle persone hanno visto questa bellissima serie. Ci scusiamo se invece vi abbiamo spoilerato la morte di Bob Newby.

Nella prima stagione di Stranger Things a Hawkins, una remota e tranquilla cittadina dell’Indiana, il dodicenne Will Byers, membro del piccolo gruppo di quattro amici fraterni, sparisce in circostanze misteriose e tutti son preoccupati per lui la seconda stagione è stata ancora più emozionante Will ha delle frequenti visioni del Sottosopra e di una minacciosa entità che lo perseguita, mentre il laboratorio Hawkins ritorna pienamente operativo e vediamo la morte di Bob Newby. Questo personaggio, interpretato da Sean Astin, era l’uomo eccentrico e dolce di Joyce Byers (Winona Ryder), ma alla fine muore da eroe salvando la banda da un terrificante gruppo di Demodogs.

La morte di Bob NewbyEcco come doveva avvenire la morte di Bob Newby

Una scena davvero sconvolgente quella della sua morte, ma si è scoperto che sarebbe potuta essere molto peggio. I produttori Dan Cohen e Shawn Levy hanno rivelato che il piano originale che avevano pensato per il personaggio molto amato era molto più oscura.”Avevamo parlato della morte di alcuni personaggi importanti, che sarebbero potuti accadere o no nel futuro prossimo o lontano. Ma questo non è mai stato parte della discussione per la Stagione 2 “, ha detto Levy. “La morte di Bob è stata pensata inizialmente molto prima. In effetti, in una prima fase, Evil Will lo doveva uccidere nell’episodio 3 “.

La coppia ha continuato spiegando che la morte di Bob avrebbe dovuto svolgersi durante la scena in cui lui e Will sono nella macchina, e Bob sta tentando di dare un consiglio a Will. “L’omicidio di Bob era previsto in quell’auto”, disse Levy. Fortunatamente la scena in questione è stata girata in maniera diversa cambiando il piano originale e si è rivelata piuttosto dolce. Nella scena Bob dice a Will di cosa aveva paura nel crescere, facendolo ridere.

L.M.

Californication

Californication

Californication, la serie tv degli eccessi

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle, Madeleine Martin hank karenCalifornication, la storia di quel seduttore dalla vita movimentata di Hank Moody

Californication è una serie televisiva andata in onda tra il 2007 e il 2014 sul canale Showtime.  La serie tv ideata da Tom Kapinos, vede David Duchovny nel ruolo dello scrittore in crisi Hank Moody, uno scrittore dalla vita dissoluta, che vive a Los Angeles.

Hank Moody è un affermato scrittore newyorkese in piena crisi creativa ed esistenziale, che si trasferisce a Los Angeles per seguire la trasposizione cinematografica del suo romanzo God Hates Us All. Hank è profondamente scontento del fatto che il suo ultimo romanzo sia stato trasformato in una melensa commedia romantica intitolata A Crazy Little Thing Called Love.  E’ ancora innamorato di Karen, sua ex compagna, e madre della figlia Becca.

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle. Hank CharlieNell’odiata Città degli Angeli non riesce a scrivere un altro romanzo di successo. Sfoga così tutta la sua rabbia e frustrazione in un turbine si alcol e sesso di una notte. Hank cercherà in tutti i modi di riconquistare l’amore della sua vita e porre fine ad una vita così sregolata.

Fin dai primi secondi del pilot, dove vengono brevemente presentati quasi tutti i personaggi principali della serie, capirete se Californication fa per voi. La serie infatti comincia in una chiesa, dove una suora si dedica a pratiche di sesso orale con il protagonista (non è uno spoiler visto che è la prima scena).

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek. karen hankSembra che la storia sia ispirata alla vita di David Duchovny, l’attore che interpreta Hank Moody, il quale pare abbia passato diversi mesi in clinica per cercare di risolvere il suo problema di dipendenza dal sesso.
Il protagonista di Californication ha diverse analogie con il famoso scrittore Charles Bukowski, è infatti un grande bevitore, ama il sesso compulsivo e le donne, attraversa fasi di depressione e spesso riesce ad essere carismatico. Bukowski viene inoltre più volte citato durante la serie, come ad esempio nel decimo episodio della prima stagione, intitolato Lurido lucro, in cui Karen dichiara essere lui il suo scrittore preferito.

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle, Madeleine Martin, Rebecca Becca MoodyTutte le avventure di Hank si svolgono in California nella splendida cornice di Venice Beach, un quartiere della zona ovest di Los Angeles. Ma chi è Hank Moody? E’ uno scrittore che attraversa un momento di crisi profonda a causa del blocco dello scrittore e di una serie di problemi personali. Ama la sua ex compagna e non sa come riconquistarla è legatissimo alla figlia, ma è incapace di non ferirla a causa del suo modo di vivere. David Duchovny riesce a dare credibilità ad un personaggio fuori dagli schemi, che quasi sempre domina la scena, relegando in secondo piano tutti gli altri interpreti.

Ma non si tratta di un one man show perché anche gli altri personaggi hanno qualcosa da dire, da Karen Van Der Beek, la donna della sua vita, interpretata da Natascha McElhone a Charlie Runkle (Evan Handler), migliore amico ed agente di Hank.

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Hank karenCalifornication, pur viaggiando sempre sull’orlo dell’assurdo, ha una sceneggiatura che riesce quasi sempre a essere credibile, a non essere eccessiva o cadere nel cattivo gusto. Se amate la musica vi sono moltissimi riferimenti musicali, con omaggi a tutte le leggende del rock, da Kurt Cobain ed i suoi Nirvana, passando per Bob Dylan ed Elvis Presley, fino ad arrivare ai Beatles, ai Rolling Stones ed agli Slayer (I libri scritti dal protagonista, South of Heaven, Seasons in the Abyss, God Hates Us All, si intitolano come tre album del famoso gruppo metal statunitense).

Californication attraversa più generi: nonostante sia principalmente una commedia, riesce ad essere anche una serie di formazione, drammatica e d’amore. Da vedere.

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, hank karenTitolo originale: Californication

Paese: Stati Uniti d’America

Anno: 2007–2014

Formato: serie TV

Genere: commedia, drammatico

Stagioni: 7

Episodi: 84

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle, Madeleine Martin, Rebecca Becca Moody hank becca 1Durata: 30 min (episodio)

Lingua originale: inglese

Caratteristiche tecniche:

Rapporto: 16:9

Risoluzione: 1080i

Audio: Dolby Digital 5.1

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Rebecca Becca Moody Hank Karen beccaInterpreti e personaggi:

David Duchovny: Hank Moody

Natascha McElhone: Karen Van Der Beek

Evan Handler: Charlie Runkle

Madeleine Martin: Rebecca “Becca” Moody

Pamela Adlon: Marcy Runkle

Madeline Zima: Mia Lewis

Sigla Californication: Link

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle hank karenÈ un po’ la mia maledizione, invito a cena e subito dopo mi ritrovo a dirle che è bella, anche se non m’interessa. Ed è vero. Tutte le donne sono belle, avete tutte qualcosa di indimenticabile, un sorriso, una curva, un segreto. Siete delle ammalianti creature. Vi dedicherei la vita. Ma poi mi sveglio accanto a lei, con il dopo sbronza e la consapevolezza di non essere più disponibile come credevo, lei se ne va, e io rimpiango un’ altra occasione persa

Abbiamo un’avanzatissima tecnologia. I computer avrebbero dovuto renderci liberi, democratizzarci. Invece sono diventati delle macchine da sega a 4 cifre e oltretutto la gente invece di parlarsi manda sms, niente punteggiatura, niente grammatica: ‘tvtb’, ‘imho’, ‘rotfl’. Un branco di imbecilli che pseudo-comunicano con un branco di altri imbecilli. (Hank Moody)

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle Hank CharlieRicordati una cosa: anche nel peggiore dei casi non devi arrenderti mai, non devi farlo mai. Perché se lei ti ama davvero, ti perdonerà. Non c’è vita senza l’amore. Non ha senso vivere senza. (Hank Moody)

Tuo padre è un bambino nel corpo di un adulto, a cui non interessa niente e tutto nello stesso momento, che intraprende coscientemente azioni deboli. Qualcosa deve cambiare, qualcosa si deve dare. Sta diventando buio, troppo buio per vedere. (Hank Moody)

La maggior parte degli uomini passa la vita senza trovare nessuno da amare veramente. Magari dicono di sì perché si sentono protagonisti di una commedia romantica, ma sono tutte cazzate. (Hank Moody)

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone hank scotchCome mi sento? Mi sento come se il buon Dio in persona mi avesse sollevato con le sue mani nude per stendermi su un letto di chiodi arrugginiti, inchiodarmi le caviglie dietro alle orecchie e me l’avesse messo su per il culo. Niente vaselina, niente lubrificante, niente di niente. Nemmeno un misero sputo. Quel figlio di puttana si è tolto il casco da Darth Vader, quel grande casco, e me l’ha ficcato dentro senza pietà, spaccando il mio piccolo buchetto da vergine. Il mio dolce e piccolo bocciolo marrone. L’ha tirato fuori, mi è venuto sul petto e si è pulito il cazzo sulle tende lasciandomi in pasto alla morte. Ecco come mi sento. (Hank Moody)

Mi fa venire in mente i nostri primi appuntamenti. Quando, bussando alla tua porta, in attesa che mi aprissi, provavo ad immaginare come saresti stata. E quando mi aprivi eri tipo dieci volte più bella di quanto avessi immaginato. Avevo quella strana sensazione allo stomaco perché mi guardavi con tutta quella speranza negli occhi invece della delusione che vedo ora. (Hank Moody)

Californication David Duchovny, Hank Moody, Natascha McElhone, Karen Van Der Beek, Evan Handler, Charlie Runkle. streaming hankLuca Miglietta