Archivi tag: Rotten Tomatoes

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, il pubblico e la critica non perdonano, numeri impietosi per l’amatissima serie tv

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, pessimi voti anche su Imdb, una serie che aveva voti altissimi fino alla settima stagione, poi con il peggioramento della qualità degli episodi i voti sono andati in picchiata

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes arya, sansa, bran starkGame of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes. Sul noto sito web aggregatore di recensioni da parte della critica specializzata e dei singoli utenti, gli ultimi tre episodi sono stati molto sotto le aspettative.

Il quarto episodio intitolato The Last of the Starks ha totalizzato un misero 58% di punteggio, The Bells, il quinto un disastroso 47%, l’ultimo intitolato The Iron Throne ha raggiunto un pessimo 48%. I voti a ben guardare sono bassi per l’intera ottava stagione, si salvano giusto i primi episodi (92% Winterfell, 88% A Knight of the Seven Kingdoms, 75% The Long Night), che avevano fatto ben sperare il pubblico di vedere un bel prodotto fino alla fine. A causa di questi numeri l’ottava stagione di Game of Thrones ottengono una media del 67 per cento di recensione di critica e pubblico, il risultato più basso nella storia dell’amato show HBO.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes e imdbLe aspettative su Il Trono di Spade all’inizio dell’ottava Stagione erano molto alte, poi la sceneggiatura di David Benioff e D.B. Weiss ha scontentato tutti a causa di una trama appena abbozzata e a dialoghi a tratti banali.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, ma su Imdb, dove i voti non sono in percentuali ma in numeri da 1 a 10, non fa meglio. I primi tre episodi raggiungono voti tra il 7,8 e l’8,1, poi c’è un drastico calo: 5,8 nella quarta, 6,4 nella quinta ed infine un pessimo 4,5 nell’ultima.

Un finale di Game of Thrones che farà storcere il naso a molti, come tutta l’ultima stagione del resto, tanto che è nata UNA PETIZIONE ONLINE PER RIGIRARE TUTTA L’OTTAVA STAGIONE

David Benioff e D.B. Weiss non si sono rivelati due sceneggiatori all’altezza della qualità della saga nell’ultima stagione, ed anche nella settima non erano stati eccellenti seppur con risultati di gran lunga migliori dell’ottava. La sesta stagione di Game of Thrones è stata la prima in cui David Benioff e D.B. Weiss hanno dovuto contare solo sulle proprie abilità per la mancanza di libri di George R. R. Martin da cui attingere, ma in questo caso se l’erano cavata comunque egregiamente, curiosa questa debacle finale.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, imdb ed altri sitiAl di là delle opinioni personali del pubblico e quelle più ponderate della critica il dato è comunque preoccupante, i numeri non mentono mai: l’ottava stagione di Game of Thrones si è rivelata pessima. Un record solo negli ascolti televisivi, nello streaming e nei dowload illegali da utorrent e Emule. Stagione che ha registrato la percentuale più bassa su Rotten Tomatoes ed i voti più bassi mai ottenuti dalla serie su Imdb, questo vuol dire qualcosa al di là della soggettività dei giudizi. Ho preso in considerazione i due siti più importanti i voti sul web sono bassi anche su altre piattaforme.

Luca Miglietta

Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anni

Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anni

Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anni secondo Rotten Tomatoes

Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anniBohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anni. Il film diretto da Bryan Singer si è aggiudicato due dei premi più ambiti: quello per il miglior attore protagonista, andato a Rami Malek e quello per il “miglior film drammatico”.

Tuttavia, nonostante il successo e gli altissimi incassi al botteghino, che lo hanno fatto diventare il biopic musicale di maggior successo di tutti i tempi, Bohemian Rhapsody si sta rivelando in termini di critica la peggior pellicola a ricevere il premio come miglior film ai Globes negli ultimi 33 anni.

Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito in 33 anni 2Bohemian Rhapsody vincitore del Golden Globe peggio recensito, ecco il voto ricevuto

Secondo l’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes Bohemian Rhapsody detiene la percentuale più bassa di recensioni positive tra tutti i vincitori come miglior film ai Globes in oltre tre decenni. Bohemian Rhapsody si trova attualmente appena sopra il confine di Fresh al 62%, e per un periodo significativo è stato addirittura classificato come Rotten.

33 anni fa il film Meryl Streep La mia Africa (Out of Africa) si trova al limite del 60%. Il peggiore di sempre tra i vincitori è la pellicola epico biblico La tunica (The Robe) , che ha un misero 33% su Rotten Tomatoes. Le maggiori critiche contro il film hanno riguardato l’edulcorazione della sessualità di Freddie Mercury, la sceneggiatura e l’alterazione della cronologia della vita reale degli eventi.

I fan, tuttavia, continuano a lodare la performance di Malek e le lodevoli sequenze musicali del film, tra cui la famosa ricreazione del set dei Queen al Live Aid. Il film è nominato come miglior film britannico ai BAFTA. Chissà come andranno gli Oscar.

L.M.

Fincher non credeva nel successo di Seven

Fincher non credeva nel successo di Seven

Fincher non credeva nel successo di Seven, ma il pubblico lo smentì

Fincher non credeva nel successo di SevenFincher non credeva nel successo di Seven, era convinto che il film non avrebbe avuto molta gloria e non avrebbe ottenuto grandi incassi al botteghino. Questo perchè non lo riteneva adatto al grande pubblico commerciale. Il regista fu sincero con Kevin Spacey e Brad Pitt, due dei principali attori che voleva ingaggiare per la pellicola e gli disse:

“Questo non è il film per il quale sarete ricordati, ma sarete orgogliosi di averlo fatto.”

Questa previsione però si rivelò sbagliata perchè Seven incassò 100 125 643 $ negli Stati Uniti e nel resto del mondo 227 186 216 $ , per un totale di 327 milioni di dollari, a fronte di un budget di 33 milioni di dollari. Nel nostro paese arrivò nelle sale durante il periodo natalizio e nella classifica delle pellicole più viste nella stagione cinematografica 1995-96 si classificò quarto.

Fincher non credeva nel successo di Seven 3David Fincher non credeva nel successo di Seven, un film che ha entusiasmato anche la critica

Seven è stato accolto positivamente anche dalla critica oltre che dal pubblico, sul sito Rotten Tomatoes ha ricevuto l’81% delle recensioni positive, su IMDb ad oggi ha una valutazione positiva di 8,6/10 e su Metacritic ha invece un punteggio di 65 su 100 basato su 22 recensioni

Gary Arnold, nel Washington Times ad esempio elogiò il cast della pellicola: “l’asso nella manica del film sono il fascino personale generato da Freeman come poliziotto maturo e cerebrale e Pitt come giovane poliziotto testardo. Sheila Johnston, nella sua recensione per The Independent, ha elogiato la performance di Morgan Freeman:” Il film appartiene a Freeman e al suo ritratto silenzioso e accuratamente dettagliato del vecchio uomo stanco che impara a non mollare. ” James Charisma ha scritto:” Il ritratto di Spacey è un perfetto equilibrio: John Doe è distaccato dagli omicidi commessi, ma deliberato e meticoloso nella sua esecuzione … Non emotivo ma compiaciuto, analitico, violento, paziente, impenetrabile.

L.M.

Fincher non credeva nel successo di Seven 2