Archivi tag: Revenant – Redivivo

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars

Gli attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars: Al Pacino, Kurt Russell, Toshiro Mifune, Leonardo DiCaprio e Michael Fassbender

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars ed il motivo della loro scelta

Attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars. Nel corso degli anni ci sono stati molti attori famosi che hanno rifiutato un ruolo, anche piccolo in Star Wars, chi per un motivo, chi per l’altro. Voi, soprattutto se siete dei fan, vi starete chiedendo come ciò è stato possibile, la maggior parte delle persone farebbero carte false per avere anche un ruolo, anche da comparsa, nella saga.

Chi sono gli attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars? Di seguito scoprirete di chi si tratta.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsAl Pacino

Dopo il grande successo de Il Padrino del 1972, l’attore era uno dei più richiesti a Hollywood, ogni regista o produttore voleva scritturarlo per un film. Tra questi George Lucas non era da meno e gli propose il ruolo di Han Solo. L’attore rifiutò la parte dopo aver letto la sceneggiatura di Star Wars, poiché la riteneva troppo strana e complessa.

“Dovevo solo accettare la parte per essere in Star Wars, ma non capii la sceneggiatura.” Al Pacino successivamente si pentì della scelta, poiché descrisse il rifiuto come “un’altra occasione persa“.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsKurt Russell

Per il ruolo di Han Solo, poi andato ad Harrison Ford, Al Pacino non è stato l’unico a essere considerato, perché prima di “Indiana Jones” vennero anche considerati Jack Nicholson, Christopher Walken, Chevy Chase, Nick Nolte, Steve Martin, Perry King, Burt Reynolds,  Bill Murray e appunto Kurt Russell.

L’attore era molto popolare alla fine degli anni settanta, ma deve la sua fama soprattutto al sodalizio con il regista John Carpenter, che lo lanciò nel 1981 con il film futuristico 1997: Fuga da New York, e col quale recitò anche in La cosa e Grosso guaio a Chinatown. Kurt Russell però in una intervista rivelò di non essersi pentito di aver rifiutato il ruolo di Han Solo:

Ho fatto dei provini per la parte di Luke Skywalker e Han Solo. Da qualche parte su nastro, esiste. Non avevo idea di cosa stessi dicendo. Qualcosa riguardo una Morte Nera e un Millennium Falcon. A dire la verità ero piuttosto vicino alla parte, nella corsa finale, ma dovevo dare una risposta alla ABC per uno show western. Ho chiesto a George: ‘Pensi che mi userete?’ ‘Non so se ti voglio mettere con lui, o insieme con quei due ragazzi‘. Dovevo lavorare, perciò feci il western. Chiaramente ho fatto la scelta giusta.
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
In un’intervista successiva ha dichiarato:

Le cose accadono sempre perché c’è un senso e sono soddisfatto della mia carriera. La mia vita e la mia carriera sarebbero state diverse se avessi fatto Star Wars, ma non ci si può fissare su questo.

Video su Youtube del provino di Kurt Russell: link youtube streaming

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsToshiro Mifune

Toshiro Mifune universalmente noto per le sue interpretazioni nei film del regista Akira Kurosawa, di cui è stato primo attore in 16 pellicole. Kurosawa e i suoi film del resto sono stati una fonte di ispirazione per la scrittura della sceneggiatura di Star Wars, come dichiarato dallo stesso George Lucas. Lucas contattò Toshiro Mifune per due ruoli importanti: quello di Obi-Wan Kenobi e quello di Darth Vader.
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
La figlia di Toshiro Mifune spiegò anni dopo che l’attore rifiutò perché era convinto che il film sminuisse un po’ quella che era la figura sacra del samurai.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsLeonardo DiCaprio

Leonardo DiCaprio è stato vicinissimo ad interpretare uno dei personaggi più importanti della trilogia di prequel di Star Wars, quello di Anakin Skywalker. L’attore italoamericano due anni fa, in occasione della promozione della pellicola Revenant: Redivivo di Alejandro González Iñárritu, ha spiegato per la prima volta perché disse di no a George Lucas. Leonardo DiCaprio disse a proposito del suo rifiuto alla parte ne L’attacco dei Cloni:
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Ho avuto un incontro con Geroge Lucas, ma non mi sentivo pronto a prendere una decisione così importante. Molte persone guardano la mia carriera e le scelte che ho fatto, e dicono che c’è stato un periodo in cui ho inseguito la fama (…) La verità è che penso di essere stato molto coerente con l’idea di attore che volevo diventare.

L’attore ha dichiarato però che non gli dispiacerebbe in futuro entrare nella grande famiglia di Star Wars:

Nella vita, mai dire mai. Le saghe, anche quelle dei supereroi, stanno diventando sempre più interessanti. Non ne ho mai preso parte, ma di certo non ho pregiudizi.

Sicuramente avrebbe dato qualcosa di più al personaggio di Anakin Skywalker essendo un attore molto più dotato del mediocre Hayden Christensen. Non lo pensate anche voi?

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsMichael Fassbender

Michael Fassbender rifiutò un ruolo non precisato ne Il Risveglio della Forza, per via di altri impegni lavorativi. Pare che i due ruoli che avrebbe potuto interpretare fossero quello del Generale Hux o quello del pilota della Resistenza Poe Dameron.

L’attore irlandese ha così commentato il suo rifiuto:
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Abbiamo parlato del ruolo. Abbiamo avuto una conversazione. Sono abbastanza sicuro che fossi impegnato con qualcos’altro quell’estate, quando sono partite le riprese.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsVi sono anche altri due attori che in un primo momento avevano rifiutato una parte in Star Wars, per poi successivamente tornare sui loro passi nel ruolo di un nuovo personaggio: Christopher Lee e Benicio Del Toro
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Christopher Lee
, che tutti conosciamo bene per il ruolo del Conte Dooku nella trilogia prequel, rifiutò il ruolo del Grand Moff Tarkin nella trilogia originale. Ruolo che poi fu ricoperto dall’amico e collega Peter Cushing. Benicio Del Toro apparso recentemente in Star Wars: Gli ultimi Jedi, ha rifiutato un altro ruolo nella trilogia di prequel. Ne La Minaccia Fantasma infatti avrebbe dovuto interpretare Darth Maul, ma rifiutò perché Lucas aveva ridotto al minimo le battute del personaggio nel film.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsLuca Miglietta

Missouri Breaks

Missouri Breaks

Le Missouri Breaks del Montana

Missouri BreaksIn queste vaste pianure erbose intervallate a promontori è ambientato Missouri

L’Upper Missouri River Breaks National Monument è un monumento nazionale che protegge le Missouri Breaks, che si trovano in Montana. Viene chiamato dai locali The Breaks e si tratta di una serie di aree calanchive con affioramenti rocciosi, ripidi promontori e pianure erbose. Questa area protetta, di ben 200.523 ettari è stata creata da dal presidente William J. Clinton il 17 gennaio 2001.

Il fiume che scorre nelle Missouri Breaks è appunto il Missouri, uno dei fiumi più importanti del selvaggio West, corso d’acqua sul quale, in un’altra area del suo percorso, si svolgono le vicende del recente Revenant – Redivivo di Alejandro González Iñárritu,candidato a ben 3 premi Oscar.

Missouri Breaks 3Una pellicola ambientata in questa zona è Missouri, il cui titolo originale The Missouri Breaks, richiama proprio l’area protetta del Montana centro-settentrionale.

The Missouri Breaks è un film western del 1976 diretto da Arthur Penn, con protagonisti Marlon Brando, Jack Nicholson, Randy Quaid, Harry Dean Stanton, Kathleen Lloyd e Frederic Forrest.

La pellicola racconta le vicende di Tom Logan e della sua banda di ladri di cavalli, che, dopo aver comprato come base un ranch vicino, entrano in contrasto con l’allevatore David Braxton. L’allevatore, per combattere la banda, assolda lo spietato Robert E. Lee Clayton, specialista nel cacciare e uccidere i ladri di cavalli.

Luca Miglietta

Missouri Breaks 2

Revenant – Redivivo

Revenant – Redivivo

Revenant – Redivivo, esce nelle sale il nuovo film di Alejandro González Iñárritu

Revenant - Redivivo The Revenant Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter Revenant – Redivivo, promette Oscar a raffica

Revenant – Redivivo è un film del 2015 diretto da Alejandro González Iñárritu. Il film è liberamente ispirato all’omonimo libro di Michael Punke.

Hugh Glass è realmente esistito e nel 1823 si era unito ad una spedizione lungo il fiume Mississippi. Durante la spedizione in una delle zone più impervie e remote del Nord America, alla ricerca di animali per poterne vendere le pellicce, Hugh Glass era stato attaccato da un orso. Creduto morto venne abbandonato dai suoi stessi compagni. Tempo dopo ricomparse e i quotidiani dell’epoca ne raccontarono la storia.

Revenant racconta la vicenda di Glass, un esploratore americano dal drammatico passato, che, mentre trova alla guida di una spedizione di caccia nel Nord Dakota, viene brutalmente attaccato e ferito da un orso grizzly.

I compagni sono certi che ormai gli resti poco da vivere, così il Capitano della spedizione lascia con lui due uomini con lo scopo di medicarlo e seppellirlo una volta morto. John Fitzgerald, rimasto lì con il compagno, lo convince ad abbandonare il povero Glass. Glass sembra senza speranza perché ha la schiena lacerata dalle ferite e il corpo completamente martoriato, oltre ad essere completamente impossibilitato ai movimenti.

Hugh Glass però cercherà di sopravvivere grazie alla sua straordinaria forza d’animo ed alla sete di vendetta nei confronti di Fitzgerald che lo ha abbandonato.

Revenant - Redivivo The Revenant Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter 2Revenant – Redivivo è l’attesissimo ritorno al cinema di quello che oramai potremmo considerare uno dei migliori registi del momento, il messicano Alejandro González Iñárritu, vincitore dell’Oscar alla regia l’anno scorso con Birdman.

Alejandro González Iñárritu ha girato Revenant – Redivivo utilizzando per tutta la durata del film la luce naturale ed è riuscito a trascinare lo spettatore nel vivo della vicenda, permettendogli di vivere le sensazioni dei protagonisti quasi in prima persona.
Pensate ad una delle sequenze più drammatiche del film, quella in cui Hugh Glass viene sbranato da un gigantesco grizzly: si tratta di un piano sequenza davvero straordinario in cui Inarritu non stacca mai la macchina dal combattimento tra l’orso e l’esploratore. In questo unico piano sequenza vediamo con incredibile realismo tutti i movimenti dell’orso e del protagonista: le zampate, i tentativi di liberarsi, le annusate e le lacerazioni che l’animale provoca sul corpo di Glass.

Girare il film è stata un’impresa per il regista e la troupe che hanno vissuto per circa 9 mesi, in condizioni atmosferiche davvero difficili. Oltre alle condizioni atmosferiche proibitive, pensate, a volte la colonnina di mercurio era quasi di quaranta gradi sotto zero, la troupe era costretta a levatacce al mattino presto. Dovevano svegliarsi ogni giorno alle 3 per potersi truccare per le scene, potendo così sfruttare al meglio la luce naturale.

Ancora una volta dopo Birdman, Alejandro González Iñárritu dimostra la sua grande padronanza nel saper sfruttare al meglio gli attori di cui dispone. In Birdman è riuscito a dirigere un travolgente Michael Keaton, qui riesce a far dare il massimo a Leonardo DiCaprio e Tom Hardy.

Revenant - Redivivo The Revenant Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter 5Il regista messicano si mostra intelligente a sfruttare la voglia di Leonardo DiCaprio di vincere il suo primo bramato Oscar e per questo motivo lo costringe a prove fisiche non indifferenti, ma lo contraccambia costruendo su di lui un personaggio che ne esalta le capacità. L’attore per girare The Revenant è stato sottoposto a difficili prove, tanto che in più scene ha addirittura rischiato l’ipotermia ed è stato inoltre costretto a mordere un pesce vivo e un fegato di bisonte.

Come ha raccontato Leonardo DiCaprio stesso “abbiamo raggiunto la punta estrema dell’Argentina andando fino alla città più meridionale del pianeta – e poi ha proseguito elencano le difficoltà a causa delle basse temperature – Quando abbiamo girato la sequenza nel fiume ghiacciato, in cui indossavo una pelliccia d’alce e una d’orso pesanti circa 45 chili, ho rischiato ogni giorno l’ipotermia. Con 40 gradi sotto zero non riuscivamo a tenere gli occhi aperti e nemmeno le attrezzature funzionavano molto bene”.

Leonardo DiCaprio nei panni di Hugh Glass fornisce una prova maiuscola, forse la migliore della carriera. Straordinaria è la sua recitazione corporea, fatta di sguardi, gesti appena accennati e parole biascicate, infatti per una buona parte del film, dopo essere stato attaccato dall’orso, è quasi impossibilitato a parlare.

Tom Hardy, nel ruolo del suo antagonista, l’odioso, avido e egoista John Fitzgerald offre una recitazione maiuscola e da vita ad un villain perfetto, tanto da meritare la candidatura all’Oscar come miglior attore non protagonista. La sua recitazione non è sicuramente inferiore a quella di Leonardo DiCaprio ed a tratti ruba la scena agli altri personaggi. Una dimostrazione di grande talento.

Revenant - Redivivo The Revenant Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter 4Buona prova anche per Domhnall Gleeson che riesce a caratterizzare bene il capitano Andrew Henry.

Revenant – Redivivo è un film straordinario, che ci catapulta in quell’America pionieristica in cui i trapper giravano per il nord ovest americano lungo il Missouri e i suoi affluenti, tra il Dakota e il Montana.

Revenant – Redivivo è un’immersione nella natura selvaggia ed incontaminata, in cui i protagonisti vivono avvolti in un’atmosfera carica di paura, sangue e gelo, il re incontrastato della zona. Una pellicola in cui traspare tutta la magia del cinema, che riesce ad affascinare lo spettatore per tutti i suoi 156 minuti, ricchi di scene grandiose e inquadrature spettacolari dal punto di vista paesaggistico. Da non dimenticare il realismo estremo con cui è girata la pellicola, persino le scene più violente e drammatiche senza che da esse traspaia gratuità. Revenant – Redivivo un film che va assolutamente visto, sicuramente uno dei migliori del ventunesimo secolo.

Revenant - Redivivo The Revenant Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter 6Titolo originale: The Revenant
Paese di produzione: Stati Uniti d’America
Anno: 2015
Durata: 156 min
Regia: Alejandro González Iñárritu
Soggetto: Revenant di Michael Punke
Sceneggiatura: Alejandro González Iñárritu, Mark L. Smith
Fotografia: Emmanuel Lubezki
Montaggio: Stephen Mirrione
Musiche: Ryūichi Sakamoto, Carsten Nicolai, Bryce Dessner
Scenografia: Jack Fisk
Costumi: Jacqueline West
Attori: Leonardo DiCaprio (Hugh Glass), Tom Hardy (John Fitzgerald), Domhnall Gleeson (Captain Andrew Henry), Will Poulter (Bridger), Forrest Goodluck (Hawk), Paul Anderson (Anderson), Kristoffer Joner (Murphy), Joshua Burge (Stubby Bill), Duane Howard (Elk Dog), Melaw Nakehk’o (Powaqa), Fabrice Adde (Toussaint), Arthur RedCloud (Hikuc), Christopher Rosamond (Boone), Robert Moloney (Dave Stomach Wound), Lukas Haas (Jones)
Trailer The revenant: link english
Trailer Revenant – Redivivo: link ita

Luca Miglietta

Revenant - Redivivo The Revenant streaming Alejandro González Iñárritu Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter 3