Archivi tag: Re della Notte

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? Si può affermare che, alle tante previsioni azzeccate dalla serie animata, si aggiunge anche l’aver descritto in parte cosa sarebbe successo due anni dopo nella battaglia di Approdo del Re?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of ThronesGame of Thrones 8×05 predetto dai Simpson, dopo tante anticipazioni del futuro azzeccate dalla famosa serie animata ideata da Matt Groening? Se vi ricordate alcune delle tante predizioni azzeccate dagli uomini gialli di Springfield sono state: Il 45esimo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lo scandalo della carne di cavallo, la Disney che compra la 20th Century Fox,  lo smartphone e il primo Doctor Who donna.

Nella puntata Game of Thrones 8×05 intitolata Le campane (The Bells), Daenerys infuriata e in cerca di vendetta compie una strage fra la popolazione di Approdo del re e devasta la città con il fuoco distruttore di Drogon. Questo attacco era stato previsto nel primo episodio della 29esima stagione de I Simpson, andato in onda nell’ottobre 2017 intitolato I Servson (The Serfsons); la famiglia vive in un’epoca medievaleggiante chiaramente ispirata a Game of Thrones. Nella puntata della serie animata prima il drago brucia la gente sulle mura poi mette a ferro e fuoco il villaggio, quasi come fa la madre dei draghi ad Approdo del re.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 2Un episodio pieno di riferimenti alla serie tv HBO: la testa di Ned Flanders fa la stessa fine di quella di Ned Stark, appare in un cameo Nikolaj Coster-Waldau, l’attore che interpreta Jaime Lannister, appare George R. R. Martin, oltre che un personaggio come il Re della notte e un incesto tra Marge Simpson e la sua ipotetica sorella gemella (come Jaime e Cersei).

Quella dei Simpson è davvero una predizione o è ciò che hanno voluto vedere i fan? accade tutto allo stesso modo di Game of Thrones 8×05, che avete visto domenica scorsa?

Bisogna dire che comunque c’era da aspettarsi un attacco di Daenerys ad Approdo del re come aveva fatto con gli schiavisti di Meereen. Questa volta appare una predizione meno precisa delle precedenti dei Simpson perchè comunque il drago colpisce più il villaggio che la città fortificata. Sembra più che i fan abbiano voluto vedere una predizione a tutti i costi, anche se comunque il drago sputa fuoco sulle case creando una linea di distruzione infuocata a terra simile a quella di Game of Thrones 8×05. Ecco la foto della sequenza.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 3Su Reddit per completezza si crede anche che i Simpson abbiano anticipato di due anni anche un’altra scena: Bart Simpson scruta il cielo insieme a tanti piccoli nani come Euron Greyjoy impaurito in Game of Thrones 8×05. Tanti si chiedono cosa accadrà nell’ultima puntata, in rete si trovano moltissimi leak e spoiler, i fan stanno cercando informazioni ovunque, mi spiace però dovervi informare che non ci sono altre puntate dei Simpson che anticipano anche la sesta puntata di Game of Thrones.

Luca Miglietta

Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03

Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03

Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03, la puntata che parla della Battaglia di Grande inverno contro gli Estranei

Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03, una puntata importantissima di Game of Thrones che ha molto fatto discutere i fan. L’attore che interpreta Jon Snow, ha dichiarato di essere rimasto molto sorpreso di non aver ucciso il Re della Notte. Ha infatti affermato:

Pensavo che sarei stato io! Però mi piace questa scelta. Dà all’addestramento di Arya uno scopo ed è molto meglio il modo in cui lo uccide lei. Forse qualcuno tra il pubblico potrebbe rimanere deluso dal fatto che Jon abbia dato la caccia al Re degli Estranei ma non si siano scontrati direttamente. Una battaglia epica che non accadrà mai. Però è la cosa giusta per i personaggi ed è interessante, dato che a uccidere il nemico non è la persona che ci si aspettava.

Kit Harington parla di Game of Thrones 8X03 a sorpresaE’ stata molto sorpresa nel leggere la sceneggiatura anche Maisie Williams, l’attrice che interpreta il personaggio di Arya Stark. Ha infatti raccontato a Entertainment Weekly:

Ho subito pensato che nessuno avrebbe apprezzato. Che Arya non lo meritasse. In ogni serie, quando costruisci un villain, la cosa più difficile da fare è renderlo impossibile da sconfiggere e alla fine ucciderlo. Deve essere fatto in modo intelligente, altrimenti le persone potrebbero pensare ‘beh, non doveva essere così forte se una ragazza mingherlina entra in scena e lo pugnala’. Bisogna rendere il momento memorabile. Poi ho chiesto al mio ragazzo cosa ne pensasse e lui ha reagito tipo ‘Mmm, non avrebbe dovuto essere Jon a farlo?’.

Ecco le parole originali di Maisie Williams alla famosa rivista americana

I immediately thought that everybody would hate it; that Arya doesn’t deserve it. The hardest thing is in any series is when you build up a villain that’s so impossible to defeat and then you defeat them. It has to be intelligently done because otherwise people are like, ‘Well, [the villain] couldn’t have been that bad when some 100-pound girl comes in and stabs him.’ You gotta make it cool. And then I told my boyfriend and he was like, ‘Mmm, should be Jon though really, shouldn’t it?’

L.M.

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago nell’episodio Game of Thrones 8X03, che avete visto domenica scorsa. Se non avete ancora visto l’episodio non andate avanti, l’articolo contiene spoiler

Interpretazione dell'urlo di Jon Snow al dragoSulla rete qualche giorno fa è apparsa un’interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago che abbiamo visto nell’episodio Game of Thrones 8X03 andato in onda domenica scorsa su Hbo e Sky Atlantic oltre che in streaming on demand su Now Tv. L’articolo contiene spoiler della puntata Game of Thrones 8X03, se non l’avete ancora vista non andate avanti nella lettura.

Jon screamed at the undead dragon to distract it so Arya can run past and kill the Night King. The undead dragon was protecting the entrance to the Godswood. Watch it again, you can actually hear him scream “GOOOOO – GO – GO”. 10 seconds later the scene you can see the hair of a White Walker flying up when Arya sprints past the group of White Walkers. Jon once again was ready to sacrifice himself to kill the Night King.

In rete circola una teoria sull’urlo di Jon Snow al drago molto interessante, vI ho proposto uno dei messaggi a sostegno di questa teoria ed ora qui sotto vi scrivo la traduzione

Jon ha urlato al drago non morto per distrarlo in modo che Arya potesse correre e uccidere il Re della Notte. Il drago non morto stava proteggendo l’entrata verso il Godswood (albero sacro di Grande inverno, dove si trovava Bran Stark protetto da Theon Greyjoy). Guardalo di nuovo, puoi davvero sentirlo gridare “Vaiiiiiii – Vai – Vai”. 10 secondi dopo la scena puoi vedere i capelli di un White Walker volare in alto quando Arya sfreccia davanti al gruppo di White Walkers. Jon era di nuovo pronto a sacrificarsi per uccidere il Re della Notte.

Luca Miglietta

Melisandre

Melisandre

Melisandre, un personaggio importante in molti episodi della serie e vero e proprio deus ex machina della punta Game of Thrones 8X03

Game of Thrones melisandre Carice van HoutenMelisandre è un personaggio non sempre ricorrente ma importantissimo quando appare in Game of Thrones. Lei è interpretata da Carice van Houten nella serie televisiva della HBO. Melisandre è una sacerdotessa del Signore della luce, che si unisce a Stannis Baratheon (Stephen Dillane), in cui vede la reincarnazione del leggendario Azor Ahai.

Melisandre crede ciecamente nella potenza del suo dio e si fa beffe di chi segue le altre religioni, veste sempre di rosso ed ha delle visioni che riesce a vedere tra le fiamme.

Nella sesta serie di Game of Thrones resuscita Jon Snow, pugnalato a morte da dei compagni traditori dei Guardiani della notte. La donna pulisce le ferite del ragazzo e gli taglia alcune ciocche dei capelli e della barba per bruciarle tra le fiamme ed infine la sacerdotessa pone le sue mani sul corpo senza vita di Jon, cantando un’antica canzone di Valyria. Salva la vita a Jon Snow (Kit Harington), ma questo è solo una delle azioni chiave che la sacerdotessa del Signore della luce compie nella serie tratta dai libri di George R. R. Martin.

Game of Thrones melisandre Carice van Houten 2Nell’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones, ha un ruolo ancora più importante, infatti Melisandre prima della decisiva battaglia di Grande inverno nella terza puntata, giunge a Winterfell.
Ser Davos Seaworth, che la conosce bene ed in passato l’ha osteggiata è meravigliato ed un po’ inquieto quando la Strega Rossa arriva a Grande inverno. Melisandre per tranquillizzarlo gli dice che prima dell’alba sarà morta. La comparsa di Melisandre prima dello scontro decisivo contro gli Estranei però non ci deve sorprendere perchè prima di andarsene da Roccia del drago e tornare a Volantis, nella settima stagione aveva promesso il suo ritorno a Varys:

tornerò, caro Ragno, un’ultima volta. Devo morire in questa strana terra, proprio come te.

Game of Thrones melisandre Carice van Houten jon snow daenerysIl ruolo chiave assunto dalla sacerdotessa del Signore della luce nella puntata Game of Thrones 8X03, intitolata The Long Night

Il ruolo della sacerdotessa non finisce qui: nella terza puntata dell’ottava stagione di Game of Thrones, fa scaturire il fuoco delle spade dei Dothraki e, quando i soldati non riescono a dare fuoco alle trincee, ci pensa lei con la sua magia. Dentro una sala del castello di Grande Inverno Melisandre incontra Arya Stark (Maisie Williams), mentre sono alle prese con la battaglia contro gli Estranei. Melisandre le rammenta il loro precedente incontro (terza stagione), quando la sacerdotessa dai capelli rossi aveva sussurrato alla ragazza:

vedo un’oscurità in te. E in quell’oscurità, gli occhi mi fissavano. Occhi marroni, occhi azzurri, occhi verdi. Occhi chiusi per sempre. Ci rincontreremo.

Melisandre quindi dice nuovamente una parte di questa frase ad Arya: “occhi marroni, occhi verdi e occhi azzurri”. Arya Stark capisce in quell’istante che è destinata a uccidere il Re della Notte, che ha gli occhi azzurri. Esce fuori dal castello e va a trafiggere il Night King salvando tutti quanti.

Nella parte finale della puntata Game of Thrones 8X03, dopo aver compiuto il suo destino ed aver salvato tutte le popolazioni dei Sette regni dalla terribile minaccia degli Estranei, Melisandre si toglie la collana magica, esce dalle mura del castello, si accascia a terra e muore.

Luca Miglietta

 

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03

Game of Thrones 8X03, cosa è successo, riassunto della puntata ed anticipazione delle prossime

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è mortoGame of Thrones 8X03 era forse la puntata più attesa dell’ultima stagione, la più lunga di tutta la serie TV, interamente incentrata sulla battaglia tra gli alleati dei due Targaryen. La Battaglia di Grande Inverno soni 82 minuti di tensione, paura e scene molto cupe. Se non avete ancora visto l’episodio non proseguite nella lettera, è un articolo pieno di spoiler su questa puntata.
I primi dieci minuti di Game of Thrones 8×03 descrivono i momenti di attesa precedenti all’arrivo dell’armata dei non morti.

Il nemico è vicino, sta arrivando, ma prima della battaglia giunge a Winterfell Melisandre, la sacerdotessa del Signore della luce. Ser Davos Seaworth è meravigliato ed addirittura un po’ spaventato alla vista della Strega Rossa, ma lei per tranquillizzarlo gli dice che prima dell’alba sarà morta. La comparsa di Melisandre in Game of Thrones 8×03 non è così strana perchè prima di andarsene da Roccia del drago e tornare a Volantis, nella settima stagione aveva promesso il suo ritorno a Varys: “Tornerò, caro Ragno, un’ultima volta. Devo morire in questa strana terra, proprio come te”.
La battaglia ha inizio Daenerys Targaryen e Jon Snow cavalcano i loro draghi e fanno arrosto tutti i non morti che gli capitano a tiro. Mouiono tanti Dotharaki ed Immacolati, muore Edd, dopo avere salvato la vita all’amico Samwell Tarly e tutti i sopravvissuti si ritirano dentro Grande Inverno.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto 2I soldati non riescono a dare fuoco alle trincee, ma ci pensa Melisandre con la sua magia. Inizia l’assedio del castello. Melisandre nel castello ricorda ad Arya Stark (Maisie Williams) ciò che le aveva profetizzato nella terza stagione: “Vedo dell’oscurità in te. E nell’oscurità vedo degli occhi che mi fissano. Occhi marroni, occhi blu, occhi verdi. Occhi che tu farai chiudere per sempre. Ci incontreremo ancora”, e subito capiamo che gli occhi blu a cui si riferiva sono quelli degli Estranei.

Lyanna Mormont si sacrifica per uccidere un gigante non-morto. Il Night king viene disarcionato da Viserion, così come Jon Snow (Kit Harington) da Rheagal e Daenerys (Emilia Clarke) rimane l’unica a cavalcare un drago. La regina dei draghi vede il Re della Notte vulnerabile a terra urla “Dracarys” ed il drago sputa fuoco contro di lui. Il Night king però resiste al fuoco e sopravvive, a quanto pare le fiamme non possono ucciderlo.

Daenerys viene attaccata dai non morti e disarcionata da Drogon, è nei guai, ma a salvarla corre in suo aiuto il fidato Jorah Mormont (Iain Glen), pronto come sempre a rischiare la vita per la sua amata regina. Jaime Lannister, Brienne, Tormund, Jon Snow, Samwell Tarly, Podrick e Il Mastino combattono nel castello, Tyrion, Sansa Stark e Varys se la vedono brutta nelle cripte.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto jonIl Re della Notte raggiunge Bran e Theon. Theon dopo essere stato ringraziato da Bran per aver fatto di tutto per proteggerlo si lancia contro il Night King e muore. Bram guarda impassibile il re della notte, pare impossibile che qualcuno possa giungere a salvarlo, son tutti occupati nella battaglia. Nel momento più buio giunge Arya Stark che si lancia sul Re della Notte, che la prende per il collo. Sembra che stia per ucciderla, ma la ragazza trafigge il Night King con la daga di Valyria. Il Night king esplode in tanti pezzi di ghiaccio, così come tutto il suo esercito. Jorah, dopo aver salvato la sua Regina, alla fine della battaglia si accascia e muore. Daenerys è disperata

Melisandre dopo aver contribuito in maniera fondamentale alla sopravvivenza di tutti si toglie la collana lascia il castello e muore riducendosi in cenere.

Ora una serie di curiosità, chi è sopravvissuto alla battaglia di Grande inverno e momenti salienti che forse vi sono sfuggiti nella puntata Il trono di spade 8X03

ll bilancio della battaglia di Grande inverno tra i personaggi principali è meno pesante di quello che ci saremmo aspettati. A cadere in Game of Thrones 8X03 sono Melisandre, ser Jorah Mormont, Lyanna, Theon Greyjoy, Edd Tollett e Beric Dondarrion (Richard Dormer), compiuto lo scopo per cui il signore della luce lo aveva resuscitato più volte: salvare la vita Arya. Si son salvati Jon Snow, Arya Stark, Sansa Stark, Bran Stark, Daenerys, Tormund, Jaime, Brienne di Tarth, Gendry, Pod, Tyrion, Sandor Clegane, Ser Davos, Missandei, Sam, Gilly e Varys.

Game of Thrones 8X03 curiosità, spoiler, anticipazioni, chi è morto i viviArya conficca il pugnale in acciaio di Valyria nel corpo del Re della notte nello stesso punto in cui i Figli della foresta avevano messo l’ossidiana per generarlo, come avevamo visto nella visione di Bran durante la sesta stagione. L’arma inoltre dovrebbe essere il pugnale che Ditocorto diceva di aver perso in una scommessa in favore di Tyrion, lo stesso che nella prima stagione era stato usato dal sicario che aveva tentato di uccidere Bran. Proprio nella settima stagione Ditocorto (Aidan Gillen) lo cede a Bran, che a sua volta lo da alla sorella Arya.

Il regista dell’episodio Game of Thrones 8X03, Miguel Shapochnik, ha detto più volte di essersi ispirato alla battaglia del Fosso di Helm de Il Signore degli anelli: Le due torri, ma di non voler ripetere la scelta di illuminare tutto tramite fonti di luci innaturali. Alcune scene per questo motivo sembrano particolarmente buie e difficili da interpretare perchè i personaggi e gli ambienti sono immersi nella più completa oscurità. Del resto l’episodio s’intitola La lunga notte.

Luca Miglietta

Sansa Stark

Sansa Stark

Sansa Stark, evoluzione del personaggio

Sansa Stark, evoluzione del personaggioSansa Stark, il personaggio interpretato dalla bellissima ‎Sophie Turner ha avuto una costante evoluzione positiva nel corso delle stagioni di Game of Thrones. Nella prima stagione è una ragazzina superficiale e viziata, che pensa solamente a diventare una regina infischiandosene di cosa debba fare per raggiungere la meta.

Nell’ottava ed ultima stagione de Il trono di spade è diventata una donna saggia in grado di prendere decisioni difficili e usare la diplomazia quando serve. Una intelligente Lady di palazzo, che è pronta a tutto per difendere il luogo dove è nata e cresciuta. «Tanti ti hanno sottovalutata in passato, molti di loro sono morti» è quello che le dice Tyrion Lannister (Peter Dinklage) infatti nella prima puntata dell’ottava stagione, quando si rincontrano a Winterfell dopo tanto tempo. Battuta a cui lei rispende prontamente: «e pensare che una volta ti credevo l’uomo più intelligente della terra».

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio complesso Sansa Stark è dovuta crescere a causa anche di una esistenza segnata da terribili tragedie, come: la perdita dei genitori (quella del padre per mano del promesso marito addirittura) e del fratello, tre matrimoni, tutti forzati e con una vita di coppia drammatica. Sopravvissuta a Joffrey Baratheon e a Ramsey Bolton non è da tutti.

Sansa Stark dimostra spesso di essere una donna saggia in grado di prendere decisioni difficili

Se La Battaglia dei Bastardi, che vede ad affrontarsi gli eserciti di Jon Snow (Kit Harington) e Ramsay Bolton (Iwan Rheon) per il controllo di Grande Inverno, è vinta non è merito di Jon e del suo eroismo, ma dei rinforzi che porta Sansa. Grazie alla donna arrivano in soccorso di quello che ai tempi era il fratellastro Petyr Baelish (Aidan Gillen) e i Cavalieri della Valle.

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio complesso la sua vitaSe molte famiglie, quando Jon vuole radunare un grosso esercito, restano fedeli agli Stark è merito di Sansa. E’ merito suo se tutti si fideranno di Jon Snow e lo eleggeranno Re del Nord. Prima della imminente battaglia contro gli estranei ed il Re della notte è l’unica che pensa a come sfamare le ingenti truppe, draghi compresi, giunte a Winterfell. Sembra incredibile, ma nessuno ci aveva pensato.

Sansa Stark nel secondo episodio dell’ottava stagione si mostra molto fredda e diffidente nei confronti della Madre dei Draghi quando quest’ultima decide di parlare con lei, seguendo il consiglio del fidato Jorah Mormont (Iain Glen). Khaleesi le chiede il perché di questa diffidenza e che pensa che si per via di Jon. Sansa non le nasconde di pensare che lei lo stia manipolando, Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) replica che ha accantonato il proposito di una vita per essere al fianco di Jon in una guerra che non è la sua e che non sa chi dei due abbia manipolato l’altro. Sansa sempre molto concreta chiede alla Madre dei draghi cosa accadrà al Nord e a Grande Inverno dopo la guerra, lei infatti intende reclamare l’indipendenza della sua terra, ma Daenerys dimostra di non poterlo accettare. Anche qui Sansa dimostra molto sangue freddo, molta concretezza ed astuzia. Sansa Stark, evoluzione di un personaggio straordinarioNella puntata Game of Thrones 8×04, Sandor Clegane e Sansa parlano al banchetto di festeggiamento dopo la battaglia vinta contro gli Estranei. Il Mastino le dice che è cambiata molto e che se lei lo avesse seguito lontano dalla capitale, non avrebbe subito quello che ha subito. Sansa Stark però prontamente risponde: “Se non ci fossero stati Ditocorto, Ramsay e tutto il resto, sarei stata un uccellino per sempre”. Tutte le sue sofferenze l’hanno resa la donna che è ora e quindi non le rinnega.

Nella stessa puntata Jon Snow rivela le sue vere origini a SansaArya al Parco degli Dei, facendosi promettere di non rivelarle a nessuno. Sansa però viene meno alla promessa quando Tyrion prima di lasciare Grande Inverno va a salutarla e le chiede di dare una possibilità alla Regina dei draghi. Nel momento in cui Tyrion sta per allontanarsi infatti Sansa lo richiama e rivela al Folletto le vere origini di Jon. Si capisce dalla frase “E se ci fosse qualcun altro? (erede al trono) Qualcuno migliore?”, che sta per dirglielo.

Vedremo cosa succederà nelle prossime puntate sicuramente la vediamo come una promettente candidata al trono di spade, forse più Daenerys Targaryen, che sta cominciando a dare qualche segno di pazzia come il padre, il re folle.

Sansa Stark, evoluzione di un personaggio interessanteIntanto in rete i fan continuano a scrivere come secondo loro si concluderà la serie, staremo a vedere, questo articolo si aggiornerà col passare degli episodi, ne mancano ancora 2.

Luca Miglietta

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan, una polemica che se non esistesse la rete non sarebbe mai nata. L’articolo contiene spoiler.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fanScena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan, nonostante questo tipo di scene nella serie siano piuttosto usuali. Nella scorsa puntata di Game of Thrones, la numero 8×02, intitolata A Knight of the Seven Kingdoms, una scena di sesso ha fatto piuttosto discutere. La scena in questione vede la giovane Arya Stark nuda per la prima volta sul piccolo schermo. Arya Stark decide di fare sesso con il giovane fabbro, Gendry (Joe Dempsie), figlio bastardo di Robert Baratheon, poche ora prima della battaglia decisiva contro il Re della Notte non sapendo se sopravvivrà allo scontro. Si tratta della prima volta perchè è vergine.

Questa scena di sesso pur essendo molto casta ha sconvolto alcuni fan che sono rimasti perplessi nel vedere questo personaggio in una situazione così inaspettata. I due personaggi prima si avvicinano con sussurri nella penombra, poi si baciano, infine si spogliano a vicenda e si notano le cicatrici sui fianchi e la schiena della ragazza, oltre a vedersi il profilo del seno. L’attrice stessa quando aveva letto lo script aveva pensato si trattasse di uno di quei falsi copioni che gli autori facevano circolare per evitare la diffusione di spoiler:

avevano scritto delle sceneggiature che includevano scene fasulle in passato, quindi quando ho letto quella pagina li ho chiamati vantandomi di non essere caduta nella loro trappola. Loro mi hanno risposto: ‘No, quest’anno non abbiamo inventato scene finte’. Ho pensato: ‘Cazzo!. Ho mantenuto il riserbo su questo dettaglio perché non penso sia importante che Arya si mostri senza veli.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan 1Maisie Williams, l’attrice che interpreta Arya Stark, ha poi dichiarato di essere comunque soddisfatta della scelta degli showrunner: “è stato davvero interessante perché è una relazione molto umana per Arya. È qualcosa da cui è rimasta sempre lontana, un’emozione con cui non l’abbiamo mai vista fare i conti.”

Scena di sesso dell’ottava stagione del trono di spade ha alzato un polverone sui social tra i fan

C’è chi ha parlato addirittura di “serie rovinata per sempre” dopo aver “visto Arya Stark denudarsi”, e chi non ha apprezzato vedere improvvisamente e inaspettatamente nuda  un’attrice che non si sarebbero mai aspettati. Poco prima della messa in onda dell’episodio, HBO aveva comunicato sui social la maggiore età raggiunta dall’attrice. Una notizia che poteva effettivamente pensare ad una scena erotica.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan 2Come scrivono su Facebook anche nei libri di George R. R. Martin da cui la serie è tratta Cersei, Daenerys, Ellaria Sand e le sue figlie, Ygritte, Yara Greyjoy e la maggior parte dei personaggi femminili della serie non fanno quasi mai sesso pudico, hanno amanti ambosessi e subiscono violenze. Non si capisce quindi perché la prima volta di Arya Stark dovrebbe disturbarci?

E’ la scena di nudità che ha scatenato più polemiche dopo quella riguardante Emilia Clarke che portò perfino Sky a litigare con Pornhub, che aveva postato un video della protagonista del Trono di spade tra i suoi video porno, tra un Rocco Siffredi. una Mia Khalifa e una Sasha Grey.

Luca Miglietta