Tom Cruise voleva farsi prete

Tom Cruise voleva farsi prete

Tom Cruise voleva farsi prete quando era ancora adolescente

Tom Cruise voleva farsi preteQuando non era ancora una star di Hollywood e si chiamava ancora Thomas Cruise Mapother IV, Tom Cruise voleva farsi prete. Il giovane Tom viveva a Louisville in Kentucky non si era ancora convertito a Scientology ed era ancora cattolico.

Sembra però che Tom da ragazzino sia entrato in seminario “più per imparare che per serie intenzioni di diventare prete”, come ha spiegato alcuni anni fa padre Ric Schneider al settimanale americano Newsweek. Il parroco ha anche raccontato che Tom quando era adolescente, nel 1976, andava a messa una volta al giorno e pregava dalla mattina alla sera.

Padre Ric ha inoltre raccontato che Tom:

aveva i denti strani e non era nemmeno così alto da far pensare che un giorno diventasse una star del cinema. Era un ragazzo come tanti altri, anche se s’isolava spesso e preferiva la solitudine.

Padre John Boehman, un altro prete che lo seguiva nelle lezioni, lo considerava un bravo ragazzo “anche se era sempre il primo a mettersi nei guai”.

Ric Schneider prima del 50esimo compleanno dell’attore e della lettera di divorzio dell’ex moglie Katie Holmes, gli ha spedito una foto di lui 14enne insieme ad un amico, scattata durante il seminario che ha frequentato in Ohio.

Katie Holmes, che cattolica, non aveva comunque mai completamente aderito a Scientology, eccezione fatta per il rito matrimoniale nel castello Odescalchi di Bracciano. Sembra tra l’altro che Scientology, la nuova fede di Tom sia stata una delle cause scatenanti del divorzio con l’ex stellina di Dawson’s Creek.

Il rapporto tra Tom Cruise e Scientology era già stato anche la causa del divorzio tra di lui e Nicole Kidman, sua seconda moglie. L’attrice australiana è cattolica e desiderava che i loro due figli, Isabella Jane e Condor Anthony, ricevessero il battesimo.

Presentato il calendario Pirelli 2017

Presentato il calendario Pirelli 2017

Parigi: presentato il calendario Pirelli 2017 realizzato da Peter Lindbergh

JULIANNE MOORE calendario Pirelli 2017 sexyCalendario Pirelli 2017, tante attrci tra cui Penelope Cruz, Nicole Kidman, Uma Thurman, Alicia Vikander, Kate Winslet, Robin Wright

È stato presentato ieri a Parigi calendario Pirelli 2017 realizzato da Peter Lindbergh, uno dei più conosciuti fotografi a livello internazionale. L’artista tedesco è l’unico fotografo a essere stato chiamato a realizzare il Calendario Pirelli per tre volta: era già accaduto nel 1996 (realizzato in California nel deserto di El Mirage) e il 2002 (realizzato negli Studios della Paramount Pictures a Los Angeles).

Il calendario Pirelli 2017 è unito da un filo conduttore che ha spiegato in conferenza stampa il filo lo stesso Peter Lindbergh:

in un’epoca in cui le donne sono rappresentate dai media e ovunque come ambasciatrici di perfezione e bellezza, ho pensato fosse importante ricordare a tutti che c’è una bellezza diversa, più reale, autentica e non manipolata dalla pubblicità o da altro. Una bellezza che parla di individualità, del coraggio di essere se stessi e di sensibilità.

ROBIN WRIGHT calendario pirelli 2017 sexyIl fotografo spiega di aver scelto il titolo “Emotional” per il calendario Pirelli 2017 per sottolineare che l’intento dei suoi scatti è stato quello

di realizzare un Calendario non sui corpi perfetti, ma sulla sensibilità e sull’emozione, spogliando l’anima dei soggetti, che diventano quindi più nudi del nudo.

Voi vi starete chiedendo perchè stiamo parlando del calendario Pirelli 2017 in un blog di cinema, vero? Sono raffigurate 14 attrici di fama internazionale: Jessica Chastain, Penelope Cruz, Nicole Kidman, Rooney Mara, Helen Mirren, Julianne Moore, Lupita Nyong’o, Charlotte Rampling, Lea Seydoux, Uma Thurman, Alicia Vikander, Kate Winslet, Robin Wright, Zhang Ziyi.

L’amore per il cinema di Lindbergh non è testimoniato solo dal fatto che abbia scelto molte attrici come modelle per il suo calendario, ma anche dal fatto che abbia voluto la ‘Cité du Cinéma’ di Saint Denis, uno degli studio di produzione cinematografica più importanti d’Europa, come location per la tradizionale cena di gala in cui viene presentato il nuovo Calendario.

NICOLE KIDMAN calendario Pirelli 2017 sexyIl fotografo ha affermato che:

l’obiettivo – del calendario – era quello di ritrarre le donne in modo diverso: l’ho fatto chiamando attrici che hanno avuto nella mia vita un ruolo importante e fotografandole avvicinandomi a loro il più possibile. Come artista sento la responsabilità di liberare le donne dall’idea di eterna giovinezza e perfezione. L’ideale della bellezza perfetta promossa dalla società è un obiettivo irraggiungibile.

Non solo attrici, perchè nel calendario Pirelli 2017 appare anche Anastasia Ignatova, docente di Teoria Politica presso la MGIMO, l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali.

Gli scatti sono stati realizzati tra maggio e giugno in cinque diverse location: Berlino, Los Angeles, New York, Londra e la spiaggia di Le Touquet nel nord della Francia.

Tutte le foto che abbiamo mostrato sono tratte dal sito dedicato al calendario Pirelli 2017, dove potrete trovare anche altre immagini. Sul sito ovviamente sono in maggiore qualità. Ecco il link al sito:  http://pirellicalendar.pirelli.com/it/pirelli-calendar-2017.

UMA THURMAN calendario Pirelli 2017 sexy

Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera

Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera

Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera dopo 56 anni dedicati al cinema

Jackie Chan ritira l'Oscar alla carrieraLa simpatica reazione di Jackie Chan: “Finalmente dopo tante ossa rotte”

Jackie Chan ritira l’Oscar onorario alla carriera a Los Angeles e con una punta di ironia dichiara davanti alla nutrita platea:

Dopo 56 anni nell’industria cinematografica, dopo così tante ossa rotte, finalmente.

Jackie Chan, nato a Hong Kong il 7 aprile 1954, non è solamente un attore, ma anche un regista, produttore cinematografico, artista marziale, comico, sceneggiatore, imprenditore, stuntman, doppiatore e cantante cinese.

Dal 2013 è un membro della Conferenza politica consultiva del popolo cinese (中国人民政治协商会议), l’istituzione consultiva incaricata di rappresentare i principali partiti politici della Repubblica Popolare Cinese (中华人民共和国).

Jackie Chan ieri sera ha ricevuto l’Oscar davanti a moltissime star, da Sylvester Stallone a Nicole Kidman, da Emma Stone a Amy Adams. Non è però stata una sorpresa visto che l’assegnazione era annunciata dal settembre scorso.

Jackie Chan, oggi sessantaduenne, calca i set cinematografici da quando aveva la tenera età di 8 anni ed ha partecipato a film di grande successo come i recenti Kung fu Panda e The Karate Kid o in passato ai tre capitoli della serie Rush hour. Da giovanissimo aveva recitato in più di un centinaio di pellicole di arti marziali ad Hong Kong.

Jackie Chan ritira l'Oscar alla carriera 2Sotto troverete la sua filmografia completa:

Big and Little Wong Tin Bar (1962)
Qin Xiang Lian (1964)
Le implacabili lame di rondine d’oro (1966)
Dalla Cina con furore (Jing wu men), regia di Lo Wei (1972)
Lady Kung Fu aka Hapkido (合氣道), regia di Huang Feng (1972) – Cameo
Master With Cracked Fingers (anche Snake Fist Fighter) (刁手怪招), regia di Chu Mu (1973)
Fist of Anger, regia di Chu Mu (1973)
Attack of the Kung Fu Girls (1973)
Crash! Che botte… Strippo strappo stroppio, regia di Bitto Albertini e Kuei Chih Hung (1973) – non accreditato
Facets of Love (北地胭脂/Bei di yan zhi), regia di Li Han-Hsiang (1973)
I 3 dell’Operazione Drago (Enter the Dragon), regia di Robert Clouse (1973)
Police Woman aka Rumble in Hong Kong (1973)
Fists of the Double K aka Fist to Fist (Chu ba), regia di Jimmy L. Pascual (1973)
The Golden Lotus (金瓶雙艶/Jin ping shuang yan), regia di Li Hanxiang (1974) – Cameo
No End of Surprises (拍案驚奇/Pai an jing ji), regia di Chu Mu (1975)
All in the Family (Chinese: 花飛滿城春; pinyin: Hua Fei Man Cheng Chun), regia di  Mu Zhu (1975)
The Himalayan (1976) – cameo
Hand of Death aka Countdown in Kung Fu (少林門/Shao Lin men), regia di John Woo (1976)
Shaolin Wooden Men (少林木人巷/Shao Lin mu ren xiang), regia di Chen Chi-Hwa (1976)
New Fist of Fury (Xin jing wu men), regia di Lo Wei (1976)
Killer Meteor (風雨雙流星/Fung yu shuang liu xing), regia di Jimmy Wang Yu e Lo Wei (1976)
To Kill with Intrigue (劍花煙雨江南/Jian hua yan yu Jiang Nan), regia di Lo Wei (1977)
Half a Loaf of Kung Fu (一招半式闖江湖/Dian zhi gong fu gan chian chan), regia di Chen Chi-Hwa (1978)
Magnificent Bodyguards (飛渡捲雲山/Fei du juan yun shan), regia di Lo Wei (1978)
Spiritual Kung Fu (拳精/Quan jing), regia di Lo Wei (1978)
Snake and Crane Arts of Shaolin (蛇鶴八步 She hao ba bu), regia di Chen Chi Hwa (1978)
Il serpente all’ombra dell’aquila (Se ying diu sau), regia di Yuen Wo Ping (1978)
Drunken Master (Jui kuen), regia di Yuen Wo Ping (1978)
Dragon Fist (龍拳/Long quan), regia di Lo Wei (1979)
Jacky Chan: la mano che uccide (Xiao quan guai zhao), regia di Jackie Chan (1979)
Il ventaglio bianco (Shi di chu ma), regia di Jackie Chan (1980)
Chi tocca il giallo muore (The Big Brawl), regia di Robert Clouse (1980)
La corsa più pazza d’America (The Cannonball Run), regia di Hal Needham (1981)
I due cugini (Long xiao ye), regia di Jackie Chan (1982)
Fantasy Mission Force (Mi ni te gong dui), regia di Chu Yin-Ping (1982)
Fearless Hyena Part II (Long teng hu yue), regia di Lo Wei (1983)
Winners and Sinners (Qí Móu Miāo Jǐ Wŭ Fú Xīng), regia di Sammo Hung (1983)
Project A – Operazione pirati (‘A’ gai wak), regia di Jackie Chan (1983)
La corsa più pazza d’America N. 2 (The Cannonball Run II), regia di Hal Needham (1984)
Il mistero del conte Lobos aka Cena a sorpresa (Kuàicān Chē), regia di Sammo Hung (1984)                                                                    Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera
Two in a Black Bealt (1984) – cameo
Pom Pom (1985) – cameo
La gang degli svitati (Fú Xīng Gáo Zhào), regia di Sammo Hung (1985)
Protector (The Protector), regia di James Glickenhaus (1985)
Bambole e botte (Xia ri fu xing), regia di Sammo Hung (1985)
La prima missione (Long de xin), regia di Sammo Hung (1985)
Police Story (Ging chat goo si), regia di Jackie Chan (1985)
Armour of God (Long xiong hu di), regia di Jackie Chan (1986)
Project A II – Operazione pirati 2 (A’ gai wak juk jap), regia di Jackie Chan (1987)
Police Story 2 (Ging chaat goo si juk jaap), regia di Jackie Chan (1988)
Dragons Forever (Fei lung mang jeung), regia di Sammo Hung (1988)
Miracles aka The Canton Godfather, regia di Jackie Chan (Ji ji) (1989)
Island of Fire (Huo shao dao), regia di Chu Yen-ping (1990)
Armour of God II – Operation Condor (Fei ying gai wak), regia di Jackie Chan (1991)
The Kid from Tibet (1991) – cameo
Twin Dragons (Shuang long hui), regia di Ringo Lam e Tsui Hark (1992)
Police Story 3: Super Cop (Ging chat goo si 3: Chiu kup ging chat), regia di Stanley Tong (1992)
Once a Cop aka Project S – Supercop II (1992) – cameo
City Hunter – Il film (Sing si lip yan), regia di Wong Jing (1993)
Crime Story (Zhong an zu), regia di Kirk Wong (1993)
Drunken Master 2 aka The Legend of Drunken Master (Jui kuen II), regia di Lau Kar Leung (1994)
Terremoto nel Bronx (紅番區/Hung fan kui), regia di Stanley Tong (1995)
Thunderbolt – Sfida mortale (Pik lik feng), regia di Gordon Chan (1995)
Police Story 4: First Strike (Ging chaat goo si 4: Ji gaan daan yam mo), regia di Stanley Tong (1996)                                                       Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera
Mr. Nice Guy (Yat goh ho yan), regia di Sammo Hung (1997)
Hollywood brucia (An Alan Smithee Film: Burn Hollywood Burn), regia di Alan Smithee e Arthur Hiller (1997) – Cameo
Senza nome e senza regole (Wo shi shei), regia di Benny Chan (1998)
Rush Hour – Due mine vaganti (Rush Hour), regia di Brett Ratner (1998)
In fuga per Hong Kong (Boh lei chun), regia di Vincent Kok (1999)
King of comedy (1999) – cameo                          Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera
Gen-X Cops (1999) – cameo
Pallottole cinesi (Shanghai Noon), regia di Tom Dey (2000)
Spia per caso (Te wu mi cheng), regia di Teddy Chan (2001)
Colpo grosso al drago rosso – Rush Hour 2 (Rush Hour 2), regia di Brett Ratner (2001)
Lo smoking (The Tuxedo), regia di Kevin Donovan (2002)
2 cavalieri a Londra (Shanghai Knights), regia di David Dobkin (2003)
Twins Effect (2003) – cameo
The Medallion, regia di Gordon Chan (2003)
Vampire Effect (Chin gei bin), regia di Dante Lam (2003)
Traces of a Dragon: Jackie Chan & His Lost Family regia di Mabel Cheung (2003)
Il giro del mondo in 80 giorni (Around the World in 80 Days), regia di Frank Coraci (2004)
La spada e la rosa (Chin Kei Bin 2 – Fa Tou Tai Kam), regia di Patrick Leung e Cory Yuen (2004)                                                  Jackie Chan ritira l’Oscar alla carriera
New Police Story (Xin jing cha gu shi), regia di Benny Chan (2004)
Twins Effect II (2004) – cameo
Honour of the Dragon (2005) – cameo
The Myth – Il risveglio di un eroe (Sam wa), regia di Stanley Tong (2005)
Rob-B-Hood (Bo bui gai wak), regia di Benny Chan (2006)
Rush Hour 3 – Missione Parigi (Rush Hour 3), regia di Brett Ratner (2007)
Il regno proibito (功夫之王) (The Forbidden Kingdom), regia di Rob Minkoff (2008)
La vendetta del dragone (新宿事件) (San suk si gin), regia di Yee Tung-shing (2008)
Looking For Jackie (尋找成龍/Jian guo da ye), regia di Fang Gangliang e Jiang Ping (2009)
The Founding of A Republic (建国大业) (2009) – cameo
Operazione Spy Sitter (The Spy Next Door), regia di Brian Levant (2010)
Little Big Soldier (大兵小將 /Da bing xiao jiang), regia di Sheng Ding (2010)
The Karate Kid – La leggenda continua (The Karate Kid), regia di Harald Zwart (2010)
The Legend of Silk Boy, regia di David Liu (2010)
Shaolin (新少林寺/Xin shao lin si), regia di Benny Chan (2011)
1911 (辛亥革命/Xinhai geming), regia di Jackie Chan (2011)
Chinese Zodiac (Armour of God III: Chinese Zodiac), regia di Jackie Chan (2012)
Police Story 2013 (警察故事2013), regia di Sheng Ding (2013)
Dragon Blade – La battaglia degli imperi (天将雄师) (Tian jiang xiong shi), regia di Daniel Lee (2015)
Skiptrace – Missione Hong Kong (Skiptrace), regia di Renny Harlin (2016)

Luca Miglietta

Jackie Chan ritira l'Oscar alla carriera 1911 (film) 辛亥革命 (电影) Jackie Chan's 100th film in his career

A Torino prima mostra dedicata a Gus Van Sant a partire dal 6 ottobre

A Torino prima mostra dedicata a Gus Van Sant

A Torino prima mostra dedicata a Gus Van Sant, viaggio nel mondo del regista a partire dal 6 ottobre

A Torino prima mostra dedicata a Gus Van SantA Torino prima mostra dedicata a Gus Van Sant. Quello che propone il Museo Nazionale del Cinema di Torino, dal 6 ottobre al 9 gennaio è un viaggio nell’universo di uno dei più interessanti e innovativi registi della scena indipendente contemporanea.

La prima mostra dedicata al lavoro di Gus Van Sant è coprodotta dal Museo Nazionale del Cinema con la Cinémathèque francaise di Parigi e la Cinémathèque de Lausanne. La mostra è reduce del successo della prima parigina ed è curata da Matthieu Orléan. Presenta collaborazioni originali con artisti come William Eggleston, Bruce Weber, M Blash e David Bowie e una retrospettiva dei film del regista.

Tra le opere troviamo dei giovanissimi Keanu Reeves, Nicole Kidman, Matt Damon catturati da polaroid che li fissano in un’eterna giovinezza, dipinti e acquerelli che ritraggono volti sconosciuti e paesaggi onirici, video e colonne sonore in cui la musica è la cassa di risonanza dei percorsi interiori dei suoi personaggi, immagini e sequenze entrate ormai nella storia del cinema.

Le 10 scene più sexy del cinema

Le 10 scene più sexy del cinema

Le 10 scene più sexy del cinema Ghost Jerry Zucker Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg streaming vasoSi tratta di una classifica difficile da fare perché è troppo soggettiva ed è molto arduo scegliere i momenti più hot e sexy della storia del cinema. Noi di cinema e dintorni ci proveremo comunque. Anche questa volta, come quando abbiamo trattato Gli striptese più famosi della storia del cinema, non stiamo parlando di film erotici, sarebbe banale, ma di blockbuster internazionali. Buona lettura.

Basic Instinct
ci pare doveroso iniziare da Basic Instinct di Paul Verhoeven e dalla sua mitica scena dell’interrogatorio nel distretto di polizia in cui una diabolica Sharon Stone nei Catherine Tramell accavalla le gambe, facendo impazzire i suoi interlocutori. Il film che è stato un grande successo al botteghino e presenta molte altre scene hot ma abbiamo scelto la più famosa. Se vole te saperne di più ecco un articolo: La scena di Basic Instinct in cui Sharon Stone accavalla le gambe.Le 10 scene più sexy del cinema Basic Instinct con Michael Douglas, George Dzundza, Jeanne Tripplehorn, Sharon Stone sexy leg crossing streaming9 settimane e ½
secondo posto per un classico degli anni ottanta, ovvero 9 settimane e ½. Anche questo film come Basic Instinct presenta molte scene sexy, ma ne abbiamo scelta una in particolare: chi non ricorda la scena di in cui Mickey Rourke passa un cubetto di ghiaccio sul corpo di una bendata Kim Basinger? Eravamo molto indecisi tra questa scena e quella dello spogliarello di Kim Basinger alle note di You Can Leave Your Hat On, scritta da Randy Newman ed eseguita da Joe Cocker.

Le 10 scene più sexy del cinema Nove settimane e mezzo (9½ Weeks) Adrian Lyne con Mickey Rourke, Margaret Whitton, Karen Young, Christine Baranski, Kim Basinger sexy striptease streaming

Mulholland Drive
Mullholland Drive è diretto dal maestro David Lynch, che da vita ad una delle sequenze più sensuali della storia del cinema con protagoniste Betty e Rita, interpretate dalle bellissime Naomi Watts e Laura Harring. Mullholland Drive, capolavoro del regista americano, dalla trama oscura e piena di simbolismi, infatti, ci regala alcuni momenti assolutamente indimenticabili, come la scena d’amore tra la due protagoniste.

Le 10 scene più sexy del cinema Mulholland Drive di David Lynch con Justin Theroux, Naomi Watts, Laura Harring sexy streamingDal Tramonto all’alba
Quarto posto per la scena di Dal Tramonto all’alba di Robert Rodriguez, in cui Salma Hayek con la sua sensuale e spettrale danza si esibisce in uno striptease dall’alto tasso erotico, arrivando perfino a dare da bere con il piede a un entusiasta Quentin Tarantino. Robert Rodriguez fin dagli esordi ci ha abituato alle scene sexy nei suoi film, ma questa scena batte tutte le altre.

Le 10 scene più sexy del cinema Dal tramonto all'alba (From Dusk till Dawn) Robert Rodríguez con George Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel, Juliette Lewis, Salma Hayek Santanico Pandemonium sexy striptease streamingEyes Wide Shut
Al quinto posto mettiamo Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick, ridurre tutto il film ad una sola scena non si può fare, in questo film viene rappresentata la seduzione in maniera anticonvenzionale ed eccentrica. Un film che vede protagonisti Nicole Kidman e Tom Cruise nei panni dei coniugi Harford, che a quel tempo erano sposati pure nella vita reale. Abbiamo scelto un singolo scatto del film con protagonista Nicole kidman.Le 10 scene più sexy del cinema Eyes Wide Shut Stanley Kubrick Tom Cruise, Madison Eginton, Jackie Sawris, Sydney Pollack Nicole Kidman sexy naked streamingA History of Violence
Sesto posto per la scena di A History of Violence di David Cronenberg in cui Maria Bello fa sesso con il marito Viggo Mortensen sulle scale di casa, una delle sequenze di passione più selvagge della storia del cinema. Il film è tratto da una celebre graphic novel e racconta di una famiglia come le altre scossa dall’improvviso avvento della violenza. In A History of Violence attraverso le scene di sesso viene sottolineato il cambiamento del protagonista Viggo Mortensen: prima i rapporti con la moglie sono dolci e passionali, poi selvaggi e violenti.

Le 10 scene più sexy del cinema A History of Violence David Cronenberg con Viggo Mortensen, Ed Harris, William Hurt, Maria Bello sexy cheerleader streamingThe dreamers
Settimo posto per The dreamers, film di Bernardo Bertolucci ambientato nella Parigi del sessantotto, che ha per protagonisti, come da titolo, tre sognatori. In questo film si passa dall’incesto, all’amore omosessuale, alla scoperta della propria sessualità. Anche qui trovare una scena in particolare non si può fare. I tre ragazzi protagonisti sono interpretati da Michael Pitt, Eva Green e Louis Garrel.Le 10 scene più sexy del cinema The Dreamers Bernardo Bertolucci, Michael Pitt, Louis Garrel, Eva Green sexy naked streaming ParisChloe
Ottavo posto per Chloe di Atom Egoyan in cui la giovane Amanda Seyfried veste i panni di Chloe, una affascinante prostituta ingaggiata da una donna per sedurre il marito ed avere così le prove concrete della sua infedeltà. La situazione però diventerà ben presto molto ambigua e coinvolgerà anche la moglie interpretata da Julianne Moore in un gioco di seduzione. Anche in questo coso è difficile trovare una scena da analizzare.Le 10 scene più sexy del cinema Chloe Atom Egoyan Julianne Moore, Liam Neeson, Amanda Seyfried streamingGhost – Fantasma
Nono posto per la scena di Ghost, diretto da Jerry Zucker, in cui Patrick Swayze e Demi Moore lavorano insieme la ceramica. Questa volta l’atmosfera evocata è romantica, oltre che sensuale. L’indimenticabile e tenera sequenza è stata oggetto di una spassosa parodia in Una pallottola spuntata 2½, diretto da David Zucker, il fratello di Jerry e con protagonista l’esilarante Leslie Nielsen.Le 10 scene più sexy del cinema Ghost Jerry Zucker Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg streamingIl laureato
Decimo posto per la scena de Il laureato di Mike Nichols, in cui Anne Bancroft nei panni della signora Robinson seduce il giovane Benjamin “Ben” Braddock, interpretato da Dustin Hoffman. La frase detta nella circostanza dal giovane Dustin Hoffman “Signora Robinson, lei sta tentando di sedurmi”, è probabilmente una delle più famose della storia del cinema. Il film presenta un’indimenticabile colonna sonora firmata Simon & Garfunkel e tra le tante canzoni troviamo “Mrs. Robinson” e “The Sound of Silence“.

Le 10 scene più sexy del cinema The Graduate (Il laureato) Mike Nichols Dustin Hoffman Anne Bancroft Katharine Ross streaming

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importantiTanti attori nel corso degli anni hanno rifiutato parti importanti non ritenute adatte alla loro bravura oppure per motivi legati al personaggio che dovevano interpretare. Sovente è poi accaduto che le bizzose star di Hollywood si siano mangiate le mani per aver clamorosamente sbagliato la loro scelta e fatto la fortuna dei colleghi. C’è chi ha commesso più errori, come nel caso di Warren Beatty o Michelle Pfeiffer e chi meno, ecco una ricca lista di attori con accanto i loro sbagli più grandi:

Al Pacino ha rifiutato il ruolo di Han Solo in Guerre Stellari, anchQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Al Pacinoe se questo non si può certo dire che gli abbia precluso la sua straordinaria carriera. 

Alec Baldwin fu scelto per interpretare il ruolo di Richard Kimball in Il Fuggitivo. Rinunciò e subentrò Harrison Ford.

Bette Davis rifiutò il ruolo di Rossella O’Hara in Via col Vento poi andato a Vivien Leigh. Bette Davis aveva detto no alla parte perché pensava che Errol Flynn avrebbe recitato nella parte di Rhett. L’attrice aveva rifiutato di lavorare con lui anche in precedenza.

Bill murray rifiutò il ruolo di Forrest Gump. Tom Hanks fu ben lQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti bill murray rushmore streaming  Wes Andersonieto di accettarla.

Brad Pitt poteva interpretare Jason Bourne in The Bourne Identity ma uscì dal progetto per vestire i panni di un altro agente segreto in Spy Game. Matt Damon è poi diventato Jason Bourne.

Bruce Willis ha rifiutato il ruolo di Sam in Ghost perché pensava che la trama non avrebbe funzionato e che la parte di un fantasma avrebbe potuto mettere a repentaglio la sua carriera. Il ruolo è poi andato a Patrick Swayze.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Cary Grant

Cary Grant ha rifiutato il ruolo di 007 perché non voleva essere legato ad una serie di film. Il ruolo è andato a Sean Connery anche se Ian Fleming aveva dichiarato: “Non è esattamente quello che avevo in mente”

Chevy Chase rifiutò la parte di Forrest Gump.

Daryl Hannah ha rifiutato il ruolo della prostituta Vivian in Pretty Woman sostenendo che era umiliante per le donne. Julia Roberts grazie a questa pellicola è diventata una star.

Denzel Washington ha rifiutato il ruolo di Curtis in Dreamgirls poi andato a Jamie Foxx, la parte principale in Io Robot e sembra pure la parte di Ray Charles in Ray.

Gillian Anderson disse rifiutò il ruolo di Bethany Sloane in Dogma. La parte andò a Linda Fiorentino.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow rifiutò la parte di Rose in Titanic di James Cameron, come pure Claire Danes che aveva appena finito di lavorare con Leonardo DiCaprio in Romeo + Giulietta. Kate Winslet chiese la parte e fu accettata.

Jennifer Jason Leigh rifiutò la parte di Vivian in Pretty Woman. Julia Roberts la ringrazia ancora adesso.

John Travolta rifiutò il ruolo di Forrest Gump.

Julia Roberts rifiutò Basic Instinct, il ruolo di Mary CorleQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti keanu reeves point break punto di rottura streaming Bigelowone in Il Padrino 3, la parte di Annie in Insonnia d’amore, il ruolo principale in Shakespeare in Love ed infine il ruolo di Lucy in Un amore tutto suo.

Keanu Reeves non accettò la parte in Platoon di Oliver Stone che poi andò a Charlie Sheen.

Kevin Costner ha rifiutato il ruolo di Bill in Kill BillQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti DJANGO UNCHAINED con Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson, Christoph Waltz, Jamie Foxx di Quentin Tarantino streaming di Quentin Tarantino. Il ruolo è poi andato a David Carradine.

Leonardo DiCaprio rifiutò di interpretare Dirk Diggler in Boogie Nights ed il ruolo principale in Matrix.

Mark Wahlberg disse no al ruolo di Linus in Ocean’s eleven, poi accettato da Matt Damon.

Mel Gibson ha rifiutato il ruolo nel Gladiatore, con Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Tequila connection streaming con Mel Gibson, Michelle Pfeiffer, Kurt Russellmolta gratitudine da parte di Russell Crowe. Mel ha inoltre rifiutato anche la parte in Robin Hood Principe dei Ladri che poi fu interpretato da Kevin Costner.

Melanie Griffith ha rifiutato il ruolo di Thelma in Thelma e Louise e fu sostituita da Geena Davis. Inizialmente per la parte di Thelma e Louise erano prima state scelte molto prima Michelle Pfeiffer, Jodie Foster, Meryl Streep e Goldie Hawn che rifiutarono tutte.

Michelle Pfeiffer rifiutò nell’ordine: la parte di Thelma in Thelma & Louise di Ridley Scott, ruolo poi assegnato a Geena Davis; la parte di CatherinQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Tutto in una notte (Into the Night) streaming con Michelle Pfeiffer e Jeff Goldblum di John Landis Recensione trama 12e Tramell in Basic Instinct di Paul Verhoeven, ruolo per il quale è poi stata scelta Sharon Stone ; la parte di Clarice Starling  ne Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme, sostituita da  Jodie Foster; il ruolo di Annie Reed in Insonnia d’amore di Nora Ephron, per il quale fu poi scelta Meg Ryan; la parte di Vivian Ward in Pretty Woman di Garry Marshall, che poi fu affidata a Julia Roberts; il ruolo di Jadis La Strega Bianca in Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio di Andrew Adamson, che poi ottenne Tilda Swinton. Quasi un record di rifiuti!

Molly Ringwald ha avuto la poca lungimiranza di rifiutare diverQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Nicole Kidmanse parti importanti, prima Vivian in Pretty Woman, poi Molly in Ghost ed infine ruolo in Scream.

Nicole Kidman era pronta per girare The Reader ma si ritirò dal cast quando rimase incinta lasciando la parte a Kate Winslet.

Richard Grieco  rifiutò il ruolo da protagonista in Speed, che ha fatto la fortuna di Keanu Reeves.

Sarah Michelle Gellar rifiutò il ruolo di Cher Horowitz in Ragazze a Beverly Hills e la parte andò ad Alicia Silverstone.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Highlander - L'ultimo immortale streaming con Christopher Lambert, Roxanne Hart, Clancy Brown e Sean Connery 02

Sean Connery ha rifiutato il ruolo di Gandalf ne Il Signore degli Anelli dicendo di non aver mai letto niente di Tolkien. Il ruolo è andato poi a Ian McKellen.

Sigourney Weaver rifiutò la parte di Ada in Sotto Accusa, ruolo che poi andò a Kelly McGillis.

Tom Cruise rinunciò a Donnie Brasco e a Footloose.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Jack Reacher - la prova decisiva con Tom Cruise, Rosamund Pike e Robert Duvall

Tom Hanks rifiutò la parte di Ray in L’uomo dei sogni, quella di Andy in Le ali della Libertà ed il ruolo principale in Jerry Maguire.

Warren Beatty rifiutò: la parte di Jack Horner in Boogie Nights, ruolo che andò a Burt Reynolds, il ruolo da protagonista in Misery non deve morire, accettato poi da James Caan, la parte di Gordon Gekko in Wall Street, interpretata poi da Michael Douglas e il ruolo poi andato a Robert Redford in La Stangata. Delle scelte davvero pessime.

Will Smith rifiutò il ruolo di Neo in Matrix, che ha reso una star Keanu Reeves ed il ruolo di Stu per In linea con l’assassino accettato poi da Colin Farrell.

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti star hollywoodQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti