Archivi tag: Martin Scorsese

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet
Anche oggi vi riporto le notizie del giorno attraverso i tweet del profilo ufficiale del blog su Twitter. Non son riportate in ordine cronologico, ma di importanza. Buona lettura. Oggi qualche notizia in più del solito sul coronavirus che sta bloccando anche il cinema.

#GeorgeClooney è rimasto sorpreso e rattristato di fronte alle notizie riguardanti la #Nespresso, il produttore di caffè di cui l’attore americano è testimonial. Una inchiesta di #Dispatches su Channel 4 ha rivelato che l’azienda utilizzerebbe manodopera minorile a basso costo

Dopo #TheIrishman, #Martin Scorsese potrebbe tornare a lavorare con #Netflix. Le riprese di Killers of the Flower Moon non sono ancora partite ma pare che ci siano già dei problemi. Il film vede insieme #LeonardoDiCaprio e #RobertDeNiro insieme per la prima volta in un film. continua….

Il film avrebbe bisogno di un budget molto più alto rispetto a quanto previsto, tanto da sforare i 200 milioni di dollari. La Paramount sembra non sia entusiasta a sborsare una cifra simile e per questo motivo pare si stia pensando di coinvolgere il colosso di streaming #Netflix

#Creed 3 ha finalmente uno sceneggiatore che si occuperà del sequel dedicato alla storia del figlio di Apollo Creed. Il ruolo è stato affidato a Zach Baylin.
Per ora il nuovo capitolo della storia non ha ancora una data di uscita. Michael B. Jordan nel ruolo di Adonis Creed.

Il #coronavirus spaventa #KateHudson che indossa una mascherina su #Instagram. Molti esperti però dubitano dell’utilità di queste mascherine come autodifesa dal virus.
Ha aggiunto alla foto il commento: “Viaggiare nel 2020” Anche negli Stati Uniti cresce la paura per il #COVID19.

La trilogia de Il Cavaliere Oscuro tornerà in vendita con un’edizione speciale limitata in 1000 pezzi. I film diretti da #ChristopherNolan saranno inoltre disponibili in formato 4K Ultra HD e Blu-Ray. Questo per offrire ai fan la migliore esperienza visiva possibile.

Sammy Davis Jr. sarà protagonista di un nuovo film biografico che verrà scritto da Charles Murray, scelto dalla #Paramount per occuparsi del progetto dedicato all’artista. Nella produzione ci saranno Lorenzo di Bonaventura, #LionelRichie e Mike Menchel.

Le ripercussioni del #coronavirus stanno gravando anche sul settore del cinema, causando la chiusura delle sale in cinque regioni del Nord Italia. La situazione ha richiesto l’intervento dell’ANEC, che ha presentato al Governo la domanda per lo stato di crisi. #coronavirusitalia

L.M.

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet
Anche oggi vi riporto le notizie del giorno attraverso i tweet del profilo ufficiale del blog su Twitter. Non son riportate in ordine cronologico, ma di importanza. Buona lettura.

Il produttore cinese e regista Chang Kai è morto a soli 55 anni a causa del #Coronavirus. L’uomo lavorava per gli Hubei Film Studios a #Wuhan, in Cina. Anche altri tre membri della sua famiglia hanno perso la vita a causa del virus #COVID19, contratto poche settimane fa.

Killers of the Flower Moon sarà il prossimo progetto diretto da #MartinScorsese. Il regista ha svelato che l’atmosfera sarà simile a un western e avrà come protagonisti #LeonardoDiCaprio e #robertdeniro, da tempo sui fedeli collaboratori. Si basa sul libro scritto da David Grann.

Mission: Impossible 7 arriverà a #Venezia, dove le riprese con la star #TomCruise sembra siano in programma già dalla giornata di giovedì prossimo. Il film ha come titolo di lavorazione Libra. Le riprese dovrebbero comprendere una spettacolare sequenza d’azione nel #CanalGrande.

#BenAffleck si è lasciato sfuggire due imprecazioni in diretta televisiva mentre parlava di baseball.
L’incidente è avvenuto durante le trasmissioni Get Up! e First Take in onda su #ESPN mentre l’attore parlava di baseball. Reagisce poi ironicamente su Twitter, divertendo i fan.

#EwanMcGregor sarà il protagonista di #Halston, una nuova serie prodotta per #Netflix. La star interpreterà lo stilista Roy Frowick. Nel cast anche Rory Culkin che sarà il regista Joel Schumacher, Rebecca Davan nel ruolo di Elsa Peretti. Halston nome d’arte di Roy Halston Frowick.

Notizie del giorno attraverso i tweet oggi sono molte, di seguito altri tweet

“La #poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve! “, dal film Il postino.
#MassimoTroisi oggi avrebbe compiuto gli anni. Era nato a San Giorgio a Cremano il 19 febbraio 1953, morì a Roma il 4 giugno 1994. Una grande perdita per il cinema italiano.

Il #Coronavirus diventa un film: sarà presentato al prossimo festival di Cannes. Un documentario di poco meno di un’ora sulla pandemia cinese, prima vera emergenza sanitaria dell’era dei social. Problema molto grave infatti le fake news e la psicosi nata sui social. #COVID19 continua

Il docufilm è diretto da Christian Marazziti, lo stesso che aveva firmato “E-bola”, ci sarà Manuela Jael Procaccia, sceneggiatrice specializzata in produzioni medico-scientifiche. Il fine del progetto è quello di interrompere il flusso continuo di false informazioni che confonde.

L’#Oms ha di recente richiamato i colossi dei social network, Facebook, Twitter, TikTok, Instagram e WhatsApp, perché limitino le fake più pericolose. È un problema molto grave dei nostri tempi la disinformazione social.

#ChristianDeSica parla di Tolo Tolo di #CheccoZalone e dell’ultimo film di #AldoGiovannieGiacomo: “Non si ride mai, il mio nuovo film è l’unico che faccia ridere”. Il 20 febbraio uscirà La mia banda suona il pop di Fausto Brizzi con protagonisti De Sica e Diego Abatantuono.

L.M.

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone che poteva causare la mancata partecipazione dell’attore italoamericano alla pellicola

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone
Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone. Pensare al capolavoro C’era una Volta in America (1984), senza la presenza di Robert de Niro è davvero difficile. Eppure il rischio che l’attore italoamericano non partecipasse alla pellicola c’è stato. E tutto per un curioso episodio.

Ma veniamo ai fatti: Sergio Leone parlò per la prima volta del progetto di C’era una Volta in America a Robert De Niro nel 1973. Il regista gli aveva raccontato a grandi linee la futura trama della pellicola attraverso un traduttore, poichè Leone non era molto a suo agio con l’inglese.

Non si trattava ancora di nulla di concreto, ma di un semplice progetto. Alcuni anni più tardi a sceneggiatura terminata, Sergio Leone contattò di nuovo Robert De Niro tramite il produttore Arnon Milchan, che aveva lavorato con l’attore in Re per una Notte di Martin Scorsese e che avrebbe fatto parte anche del team di produzione di C’era una Volta in America.

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone 2
Secondo Milchan non fu facile convincere De Niro a leggere la lunga sceneggiatura della pellicola, ma alla fine l’attore lesse lo script e accettò di incontrare Sergio Leone. L’incontro avvenne in una lussuosa suite all’ultimo piano del Mayflower Hotel di New York, dove era stata riservata una stanza per Robert De Niro.

Il motivo che poteva costare la partecipazione di Robert De Niro a C’era una Volta in America era davvero futile, per fortuna si è risolto tutto in modo positivo

Leone e De Niro discussero del progetto da soli, mentre Milchan si trovava in una stanza separata. Terminato l’incontro il produttore venne chiamato dall’attore turbato che gli comunicava di non voler più fare il film.” Robert De Niro condusse in bagno il produttore e gli comunicò il motivo della scelta, indicandogli il gabinetto e dicendo: “Non vedi che mi ha pisciato su tutto il sedile del water?” La tavoletta del water era sporca di urina. Milchan aveva cercato di convincere l’attore che Sergio Leone non lo aveva fatto apposta.

Robert De Niro però era irremovibile: “assolutamente no, Arnon: lo ha fatto apposta.” L’attore proseguì spiegando che secondo lui si trattava di un gioco di potere, una sorta di marchio sul territorio per dimostrargli chi tra i due comandava davvero, chi era il capo tra lui e Leone. Dopo una lunga chiacchierata però Arnon Milchan riuscì a convincere Bob De Niro che aveva completamente travisato la situazione ed era stata solo una disattenzione del regista. Robert De Niro così per fortuna accettò di lavorare con Sergio Leone in C’era una Volta in America.

L.M.

De Niro propone Al Pacino presidente degli USA

De Niro propone Al Pacino presidente degli USA

De Niro propone Al Pacino presidente degli USA e Donald Trump in carcere, durante la cerimonia de l’American Icon Award. L’attore non perde di nuovo occasione per attaccare il presidente USA, di nuovo sulla bocca di tutti in questi giorni per il bando Huawei

De Niro propone Al Pacino presidente degli USARobert De Niro propone Al Pacino presidente degli USA durante l’American Icon Award, una manifestazione che premia le personalità più importanti degli Stati Uniti. Quest’anno tra i vincitori c’è il suo grande amico ed attore Al Pacino. L’attore italo-americano è stato premiato da Robert De Niro, che nonostante il clima di festa non ha perso l’occasione di attaccare ancora una volta Donald Trump.

Non bisogna essere meravigliati perchè Robert De Niro è ormai molto tempo che attacca il presidente USA, questa volta ha esordito il suo discorso con: “non pensavate davvero di cavarvela senza un sano e sincero ‘vaffanculo a Trump’” a cui son seguiti applausi e sonori fischi. Robert De Niro ha poi proseguito indicando una personalità che potrebbe sostituire Donald Trump come presidente americano:

il mio compatriota e amico di una vita Al Pacino non guida l’America, ma forse dovrebbe farlo lui al posto di Trump. Si è guadagnato il nostro rispetto e la nostra ammirazione e merita questo tributo. D’altra parte, l’individuo che attualmente pretende di guidare questo paese non è degno di alcun tributo, a meno che non si pensi al suo impeachment e alla sua reclusione come una sorta di omaggio. Ed è solo così che potrebbe rendere di nuovo grande l’America.

De Niro propone Al Pacino presidente degli USA 2Robert De Niro conclude il suo discorso facendo un gioco di parole con il celebre motto repubblicano che recita ‘make America great again‘. L’attore aveva attaccato duramente il presidente USA già nel 2016:

è così stupido. E’ un cane, un maiale. Un artista della stronzata, un disastro nazionale. Mi fa arrabbiare il fatto che questo Paese sia arrivato al punto di consentire a quest’idiota di arrivare sin qui. Dice che prenderebbe la gente a pugni in faccia. A me piacerebbe prenderlo a pugni. E questo genere di persona che vogliamo presidente? Penso di no.

Non si tratta degli unici attacchi di Robert De Niro a Donald Trump, perchè negli ultimi anni vi sono state moltissime critiche dell’attore al presidente usa. L’attore italo-americano si è spesso lanciato in dichiarazioni anche abbastanza forti

Lo scorso ottobre aveva vietato l’ingresso al presidente americano in tutti i locali nipponici Nobu, di cui la star di Hollywood è co-fondatore dichiarando: “Non ti voglio nei miei ristoranti, saresti cacciato”.

De Niro propone Al Pacino presidente degli USA 3Robert De Niro si è scontrato contro Donald Trump anche ad aprile 2019, questa volta descrivendolo come “aspirante ganster”, intervistato da Stephen Colbert al The Late Show, dove era stato invitato per parlare del suo nuovo film intitolato “The Irishman” diretto Martin Scorsese. Nel film che uscirà in autunno interpreterà il sicario Frank Sheeran, detto l’irlandese, che lavorava come killer per la mafia e così ha approfittato per attaccare Donald Trump:

alla gente piace il genere fuorilegge, peccato che ora abbiamo un aspirante gangster alla Casa Bianca. Anche i gangster hanno una morale e hanno un’etica. Hanno un codice e sai che quando dai a qualcuno la tua parola è la tua parola, perché tutto ciò che hai è la tua parola. Questo ragazzo non sa nemmeno cosa significhi.

In questi giorni si parla di nuovo moltissimo degli Stati uniti di Donald Trump a causa del bando verso Huawei, che ha inserito il colosso cinese nella “entity list”, la lista nera che vieta alle aziende statunitense di rifornirlo. La decisione ha spinto Google a decapitare gli smartphone Huawei, privandola delle licenze Android, il sistema operativo di cui si serve la multinazionale cinese per far funzionare i propri telefoni. Huawei che lancerà secondo i rumors il suo nuovo sistema operativo in autunno.

L.M.

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere per conoscere davvero la storia del cinema

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedereMartin Scorsese elenca gli 85 film da vedere. Martin Scorsese non è un regista qualunque, con le sue dodici nomination agli Oscar e l’Oscar come Migliore Regista (The Departed – Il bene e il male), è infatti ritenuto uno dei più importanti registi della storia del cinema. Ha anche vinto quattro Golden Globe, tra cui quello alla carriera.

Martin Scorsese, di recente diventato cittadino italiano è nato da genitori di origini italiane a New York nel 1947: i suoi nonni, sia materni che paterni, erano arrivati negli Stati Uniti dalla Sicilia. Il regista è cresciuto nel quartiere di Manhattan chiamato “Little Italy“, in cui vivevano soprattutto famiglie italoamericane. Il suo legame con l’Italia e le sue tradizioni sono raccontate in alcune delle pellicole più famose del regista, come Mean Streets o il documentario Italoamericani.

Aveva iniziato la sua carriera da regista nel 1967, con il film Chi sta bussando alla mia porta (Who’s that knocking at my door). Poi ha sfornato capolavori come Taxi Driver, Toro scatenato, Quei bravi ragazzi, Cape Fear – Il promontorio della paura e Casinò, solo per citare alcuni dei suoi stupendi 24 film.

Gli attori con cui collabora più di frequente sono Robert de Niro, Leonardo di Caprio, Harvey Keitel e Joe Pesci.

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedereMartin Scorsese elenca gli 85 film da vedere, un’occasione per gli appassionati di cinema

Di recente il regista ha rilasciato intervista a Fast Company in cui Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere per conoscere davvero la storia del cinema.

Il lungo elenco comprende capolavori senza età diretti da artisti come Vincente Minnelli, Orson Welles, Francis Ford Coppola, Frank Capra, Spike Lee, Roberto Rossellini, John Ford, Robert Altman, Luchino Visconti e Billy Wilder.

Ecco quali sono i film a cui il grande regista deve di più e che consiglia di guardare a chiunque voglia conoscere meglio la storia del cinema, in ordine sparso:

L’asso nella manica, 1951
Secondo amore, 1955
Il ribelle dell’Anatolia, 1963
Un americano a Parigi, 1951
Apocalypse now, 1979
Arsenico e vecchi merletti, 1944
Arsenico e vecchi merletti, 1953
Spettacolo di varietà, 1953
Nato il quattro luglio, 1989
Il promontorio della paura, 1962
Cat people, 1942
Presi nella morsa, 1949
Citizen Kane, 1941
La conversazione, 1974
Il delitto perfetto, 1954
Fa’ la cosa giusta, 1989
Duello al sole, 1946
I quattro cavalieri dell’apocalisse, 1962
Europa ’51, 1952
Volti, 1968
La caduta dell’impero romano, 1964
Francesco, giullare di Dio, 1950
Le forze del male, 1948
Germania anno zero, 1948
Quaranta pistole, 1957
Gilda, 1946
Il padrino, 1972
La sanguinaria, 1950
Health, 1980
I cancelli del cielo, 1980
La maschera di cera, 1953
Com’era verde la mia valle, 1941
Lo spaccone, 1961
Le vie della città, 1948
The infernal cakewalk, 1903
Accadde una notte, 1934
Gli argonauti, 1963
Viaggio in Italia, 1954
Giulio Cesare, 1953
Kansas City, 1996
Un bacio e una pistola, 1955
La terra trema, 1948
Una squillo per l’ispettore Klute, 1971
La signora di Shanghai, 1947
Il gattopardo, 1963
Macbeth, 1948
Stupenda conquista, 1952
M*A*S*H, 1970
Scala al paradiso, 1946
I compari, 1971
Il Messia, 1975
Un uomo da marciapiede, 1969
Mishima – Una vita in quattro capitoli, 1985
È arrivata la felicità, 1936
Mr Smith va a Washington, 1939
Nashville, 1975
I trafficanti della notte, 1950
Uno, due tre!, 1961
Othello, 1952
Paisà, 1946
L’occhio che uccide, 1960
Mano pericolosa, 1953
I protagonisti, 1992
Potenza e gloria, 1933
Ombre rosse, 1939
Schiavo della furia, 1948
Scarpette rosse, 1948
La presa del potere da parte di Luigi XIV, 1966
I ruggenti Anni Venti, 1939
Rocco e i suoi fratelli, 1960
Roma, città aperta, 1945
Secrets of the Soul, 1912
Senso, 1954
Ombre, 1959
Il corridoio della paura, 1963
Stromboli, 1950
Qualcuno verrà, 1958
I dimenticati, 1941
Piombo rovente, 1957
Festa di laurea, 1951
Il terzo uomo, 1949
T-Men contro i fuorilegge, 1947
L’infernale Quinlan, 1958
Il processo, 1962
Due settimane in un’altra città, 1962

Inutile specificare che i suoi consigli, quando si parla di cinema, sono preziosi e farebbero bene ad ascoltarli tutti gli appassionati e gli aspiranti registi. Una vera e propria lezione di cinema che può aiutare i registi alle prime armi a capire come i film possano essere utili a delineare la loro visione artistica. Se questi film hanno aiutato un genio come Scorsese, possono essere molto utili a tutti

 

L.M.

Martin Scorsese elenca gli 85 film da vedere

The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese

The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese

The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese confermato di nuovo dal regista

Martin Scorsese The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese nel 2018The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese. Martin Scorsese, in un’intervista a Tv2000 realizzata in collaborazione con il Centro televisivo vaticano ha risposto:

se penso di poter trovare un progetto per farne un altro? Non so, De Niro ha un progetto per me, si chiama ‘The Irish man’, ha un bellissimo copione. Penso che potremo andare in produzione verso maggio o giugno del prossimo anno.

L’intervista è andata in onda ieri sera alle 21 sulla tv della Conferenza Episcopale Italiana nell’ambito di uno speciale dedicato al regista statunitense e al suo ultimo film Silence, sui missionari gesuiti nel Giappone del milleseicento.

Le riprese di The Irishman dovrebbero partire il prossimo anno per un’uscita prevista nel 2018. Si tratta di un biopic, basato su I Heard You Paint Houses libro di Charles Brandt.
Il film e racconterà la storia vera del killer della mafia di origini irlandesi Frank “The Irishman” Sheeran, coinvolto nella scomparsa e nella morte di Jimmy Hoffa.

Martin scorsese Robert De Niro set The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese nel 2018Frank Sheeran morì nel 2003 e fu accusato di avere legami con la famiglia Bufalino, una delle più importanti famiglie della mafia italoamericana. Poco prima di morire Sheeran confessò di aver ucciso il controverso sindacalista statunitense Jimmy Hoffa.

Si sta occupando della sceneggiatura di The Irishman Steve Zaillian, che ha già lavorato con Scorsese in Gangs of New York.

E’ almeno dal lontano 2008 che si parla di The Irishman ed i tempi si sono allargati a dismisura. Scorsese nel frattempo ha diretto ben quattro film Shutter Island, Hugo Cabret, The Wolf of Wall Street e Silence.

Al Pacino e Robert De Niro The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese nel 2018Le cose sono andate per le lunghe anche a causa del budget previsto per The Irishman di 100 milioni di dollari tantissimi per un gangster movie, tipologia di film che non necessita di molti effetti speciali. L’alto budget è dovuto soprattutto al fatto che Scorsese nel film vorrebbe usare una costosa tecnologia per ringiovanire gli attori. Al Pacino e Robert De Niro nel film dovranno infatti interpretare dei personaggi che in alcune parti della pellicola dovrebbero avere molti anni in meno di quelli che in realtà hanno. Infatti basta un po’ di trucco e una parrucca per invecchiare un attore giovane, ringiovanirlo è più complicato.

The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese:Robert De Niro ed Al Pacino sicuri, in forse Joe Pesci

Nel cast del film vedremo finalmente assieme tre dei più importanti attori di gangster movie di sempre: Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci. Probabilmente dovrebbe prendere parte al film anche Harvey Keitel, che però ha detto di non esser stato ancora contattato in merito. Sembra anche che Joe Pesci, che si è ritirato dal cinema da anni abbia in un primo momento rifiutato l’offerta. Robert De Niro sta facendo di tutto per convincerlo per riproporre la coppia dei tre capolavori di Martin Scorsese: Toro scatenato, Quei bravi ragazzi e Casinò.

Luca Miglietta

Quei bravi ragazzi (Goodfellas) Martin Scorsese Robert De Niro Joe Pesci set The Irishman il nuovo progetto di Martin Scorsese nel 2018

Trentaquattresimo Torino Film Festival: annunciati i film di apertura e chiusura

Trentaquattresimo Torino Film Festival: annunciati i film di apertura e chiusura

Trentaquattresimo Torino Film Festival: verrà inaugurato da Between Us e chiuso da Free Fire

Trentaquattresimo Torino Film FestivalTrentaquattresimo Torino Film Festival dal 18 al 26 novembre 2016

Il Torino Film Festival, che quest’anno si svolgerà dal 18 al 26 novembre 2016, ha annunciato i film di apertura e chiusura. Aprirà le danze di uno degli eventi più amati dagli appassionati di cinema Between Us, si chiuderà con Free Fire.

Between Us è un film americano indipendente di Rafael Palacio Illingworth, che racconta le vicende di una coppia di trentenni felici nella Los Angeles dei nostri giorni. Il loro rapporto però viene minato da un litigio. Nel cast Olivia Thirlby, Ben Feldman e un cameo di Peter Bogdanovich.

Free Fire è un crime movie franco-britannico, diretto da Ben Wheatley ambientato a Boston nel 1978. Free Fire ha vinto il premio del pubblico al recente Toronto film festival. Nel cast troviamo: Brie Larson, l’attrice premio Oscar 2015 per Room, Cillian Murphy, Armie Hammer. Tra i produttori Martin Scorsese.

Silence il nuovo film di Martin Scorsese uscirà in america a dicembre

Silence il nuovo film di Martin Scorsese uscirà in america a dicembre

Silence il nuovo film di Martin Scorsese uscirà in america a dicembre, in Italia sarà distribuito da 01 Distribution.

Silence il nuovo film di Martin Scorsese uscirà in america a dicembreSilence il nuovo film di Martin Scorsese. Silence, il nuovo attesissimo film di Martin Scorsese, che vede come protagonisti Andrew Garfield e Liam Neeson ha finalmente una data di uscita nelle sale americane. Silence infatti farà il suo debutto nei cinema USA in un numero limitato di copie il 23 dicembre, per poi essere proiettato in tutti gli altri cinema americani a gennaio del 2017.

Lo stesso giorno farà il suo debutto anche un’altro attesissimo film: A Monster Calls, film nel quale tra l’altro Liam Neeson presta la voce ad un colossale mostro. Anch’esso uscirà nelle sale statunitensi in un numero limitato di copie.

La vicenda di Silence è tratta dall’omonimo romanzo del 1966 scritto da Shūsaku Endō ed è ambientata nel 17° secolo. Racconta le vicende di due sacerdoti gesuiti mandati in Giappone per indagare su delle presunte persecuzioni religiose. I protagonisti sono Andrew Garfield, Liam Neeson, Adam Driver, Ciaran Hinds e Tadanobu Asano.

Nel nostro paese verrà distribuito da 01 Distribution.

Dove sono ambientate le serie tv americane

Dove sono ambientate le serie tv americane

Tutti gli stati dove sono ambientate le serie tv americane

Dove sono ambientate le serie tv americane le serie tv americane Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Walter White, Jesse PinkmanDove sono ambientate le serie tv americane? Se ve lo siete sempre chiesti andate avanti nella lettura

Dove sono ambientate le serie tv americane. Chi non ha visto almeno una serie tv americana? Sono migliaia e ciascuna è ambientata in una località diversa, dalla California, allo stato di New York, passando per gli stati delle Montagne Rocciose e quelli delle grandi pianure. Molte di queste serie tv rispecchiano gli usi e costumi delle diverse località e stati in cui sono ambientate, le calde ed assolate spiagge della California sono diversissime dalla fredda Alaska, così come negli stati della East Coast la vita è più frenetica che nel tranquillo Colorado.

Ovviamente alcuni stati hanno meno serie tv di altri, alcune città come New York o Los Angeles risultano particolarmente affollate di telefilm, e di conseguenza anche gli stati in cui si trovano.

Abbiamo raccolto le più importanti serie tv, indicando lo stato dove sono state ambientate. Se ne abbiamo dimenticata qualcuna scriveteci.

Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Jonathan Banks, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Mike WaltAlabama

Da un giorno all’altro, ambientata nella città di Birmingham.

Hart of Dixie, serie tv è ambientata nella fittizia cittadina di Bluebell, ma gli episodi sono stati girati a Wilmington in North Carolina (dove erano già state girate Dawson’s Creek e One Tree Hill) e nella Contea di Los Angeles.

Dove sono ambientate le serie tv americane Medium Patricia ArquetteAlaska

Un medico tra gli orsi, ambientato nell’immaginaria cittadina di Cicely in Alaska.

Men in Trees – Segnali d’amore, con protagonista Anne Heche.

Kodiak, che ebbe uno scarso successo a causa della concorrenza che aveva mandato in tv Sanford and Son.

The Alaskans, serie d’avventura ambientata a Skagway, in Alaska e con protagonista Roger Moore.

Dove sono ambientate le serie tv americane BaywatchArizona

Medium, con protagonista la bella Patricia Arquette, che interpreta Allison Dubois, una donna che ha un dono: premonizioni, che si manifestano tramite sogni e visioni. La serie è ambientata a Phoenix.

26 Men, una serie western con protagonista Tristram Coffin, che veste i panni del capitano Tom Rynning.

Ai confini dell’Arizona, un’altra serie western con Leif Erickson e Cameron Mitchell.

Dove sono ambientate le serie tv americane The Mentalist Patrick Jane, Teresa Lisbon, Simon Baker, Robin TunneyRacconti della frontiera, serie western incentrata sulle vicende di due fratelli Morgan e Quentin Beaudine, interpretati da Kurt Russell e Tim Matheson. I due fratelli sono alla ricerca della loro sorella Patricia nelle mani degli indiani.

Alice, sitcom americana interpretata da Linda Lavin nel ruolo di Alice. Questa serie trae ispirazione dal film Alice non abita più qui di Martin Scorsese (1974).

Altre serie ambientate in questo stato sono:The Deputy, The Lying Game, Padre in affitto, Le pazze storie di Dick Van Dyke, Tombstone Territory e Un vero sceriffo.

Dove sono ambientate le serie tv americane The Big Bang TheoryArkansas

In questo stato dell’America centrale sono ambientati solamente 9 Kids e Counting e Evening Shade.

California

Baywatch

Baywatch, serie ispirata al lavoro dei Los Angeles County Lifeguards, che ebbe un notevole successo negli anni novanta. Le vicende raccontavano le vicissitudini di alcuni guardaspiaggia di Baywatch nella contea di Los Angeles. La serie tra i protagonisti vedeva David Hasselhoff, Pamela Anderson, Erika Eleniak, Krista Allen e Carmen Electra.

Dove sono ambientate le serie tv americane Californication David Duchovny, Natascha McElhone, Evan Handler, Pamela AdlonCalifornication

Californication è una serie televisiva ideata da Tom Kapinos, che narra le avventure di Hank Moody scrittore dalla vita dissoluta. E’ ambientata a Los Angeles, in California e vede tra i protagonisti David Duchovny e Natascha McElhone.

The Mentalist

The Mentalist è una serie televisiva che racconta le vicende di Patrick Jane, assunto come consulente indipendente della CBI (California Bureau of Investigation), per aiutare l’ufficio a risolvere crimini. Jane lavora con la squadra comandata dall’agente Teresa Lisbon e della quale fanno parte anche gli agenti Kimball Cho e Wayne Rigsby. Tra gli attori vediamo Simon Baker e Robin Tunney.

Dove sono ambientate le serie tv americane Sons of Anarchy Charlie Hunnam, Katey Sagal, Mark Boone Junior, Kim Coates, Ron PerlmanThe Big Bang Theory

The Big Bang Theory è una sitcom ideata da Chuck Lorre e Bill Prady e prodotta dalla Warner Bros, ambientata a Pasadena. Leonard, Sheldon, Howard e Raj sono quattro giovani scienziati che lavorano insieme al California Institute of Technology. Sono fra le menti più valide del paese, ma non hanno grandi capacità sociali. Fuori dal lavoro trascorrono il tempo libero principalmente leggendo di fumetti, facendo partite a videogame e giochi di ruolo, e vedendo film e serie TV di fantascienza. Nella loro vita non ci sono ragazze, ma tutto cambia quando Leonard s’innamora di Penny, una ragazza di provincia giunta in California per cercare di diventare attrice. Tra gli attori vediamo: Johnny Galecki, Jim Parsons, Kaley Cuoco, Simon Helberg e Kunal Nayyar.

Dove sono ambientate le serie tv americane The OC Mischa Barton, Benjamin McKenzie, Adam Brody, Peter Gallagher, Kelly Rowan, Rachel BilsonThe O.C.

The O.C. è una serie televisiva statunitense, creata da Josh Schwartz, che narra le vicende di un gruppo di ragazzi con le loro rispettive famiglie che vivono a Newport Beach in California. The O.C. prende proprio il nome dalla località Orange County. Alla serie hanno preso parte Peter Gallagher, Kelly Rowan, Benjamin McKenzie, Mischa Barton, Adam Brody, Rachel Bilson e Alan Dale.

Sons of Anarchy

Sons of Anarchy è una serie televisiva statunitense ideata da Kurt Sutter, che narra le vicende di un club di motociclisti chiamato Sons of Anarchy. E’ ambientata nella città immaginaria di Charming, situata nella Valle di San Joaquin. Tra gli attori ricordiamo Charlie Hunnam, Katey Sagal e Ron Perlman.

Dove sono ambientate le serie tv americane Beverly Hills 90210 With Jason Priestley, Shannen Doherty, Luke Perry, Jennie Garth, Ian Ziering, Brian Austin Green, Tori SpellingBeverly Hills 90210

Beverly Hills 90210 è una serie televisiva, creata dai produttori Aaron Spelling e Darren Star. Il 90210 del titolo è lo Zip Code della città di Beverly Hills nella contea Los Angeles. E’ la prima serie televisiva che ha raccontato le vicende di un gruppo di adolescenti con tutti i loro problemi. Del gruppo di ragazzi fanno parte: Brandon Walsh(Jason Priestley), Dylan McKay (Luke Perry), Brenda Walsh (Shannen Doherty), Kelly Marlene Taylor (Jennie Garth), Steve Sanders (Ian Ziering), David Silver (Brian Austin Green) e Donna Marie Martin (Tori Spelling). Alla serie hanno partecipato anche grandi attori come Hilary Swank pluripremiata agli oscar.

Buffy l'ammazzavampiri by Joss Whedon. With Sarah Michelle Gellar, Nicholas Brendon, Alyson Hannigan, Anthony HeadBuffy l’ammazzavampiri (Buffy the Vampire Slayer)

Buffy l’ammazzavampiri è una serie televisiva horror-action prodotta e scritta da Joss Whedon. Narra le vincede di Buffy Summers, ragazza di Los Angeles che fa la cacciatrice di vampiri, demoni e forze del male. Alla serie hanno preso parte: Sarah Michelle Gellar, Alyson Hannigan, David Boreanaz e Seth Green.

Colombo

Colombo è una serie famosissima serie televisiva statunitense di genere poliziesco interpretata da Peter Falk e ambientata a Los Angeles.

Colombo columbo With Peter Falk, Mike Lally, John Finnegan, Bruce KirbyGraceland

Graceland racconta la storia di un gruppo di agenti federali sotto copertura che condividono una casa su una spiaggia nel sud della California.

Altre serie ambientate nello stato sono: New Girl, Six Feet Under, Modern Family, Private Practice, Summerland, Perry Mason, American Horror Story, Weeds, Mr. Cooper, Law & Order: LA, Alcatraz, Tequila e Bonetti, Two and a Half Men, Chuck, 24, Southland, Melrose Place, Entourage, Joey, Dollhouse e Private Practice.

Dove sono ambientate le serie tv americane South Park Stan, Kyle, Eric e KennyColorado

South Park è una serie satirica a cartoni animati. South Park narra le avventure di Stan, Kyle, Eric e Kenny, quattro ragazzi che frequentano la scuola elementare e vivono nella piccola città di South Park, sulle Montagne Rocciose, in Colorado.

Everwood

Everwood è una serie televisiva ambientata nell’immaginaria città di Everwood, in Colorado. Le riprese si sono svolte però a Ogden nello Utah. Tra gli attori vediamo Treat Williams, Gregory Smith, Emily VanCamp, Vivien Cardone e Chris Pratt.

Altre serie ambientate nello stato sono: Buona fortuna Charlie, Community, Make It or Break It – Giovani campionesse, Mork & Mindy, La signora del West, Stargate SG-1, Terra promessa, Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi, L’uomo di casa, Whispering Smith.

Tutto in famiglia Damon Wayans, Damon Wayans Jr., Georg Draheim, Jennifer FreemanConnecticut

Tutto in famiglia

Tutto in famiglia (My Wife and Kids) è una sitcom, interpretata da Damon Wayans e Tisha Campbell-Martin, cha ha come protagonisti i Kyle, una tipica famiglia afroamericana.

Una mamma per amica

Una mamma per amica è una serie televisiva con protagoniste Lauren Graham ed Alexis Bledel. Il telefilm è ambientato nell’immaginaria cittadina di Stars Hollow nel Connecticut e racconta le vicende delle due ragazze Gilmore, Lorelai e Rory, madre e figlia, unite da un legame molto profondo.

Una mamma per amica (Gilmore Girls) Lauren Graham Alexis Bledel sexyAltre serie ambientate nello stato sono: Bolle di sapone, Casalingo Superpiù, Il fantastico mondo di Mr. Monroe, Free Spirit, Giudice Amy, Lucy ed io, Vita da strega.

Delaware
In questo stato della East Coast è ambientato solamente Jarod il camaleonte.

Florida

CSI: Miami

CSI: Miami è una serie televisiva, spin-off della serie TV CSI – Scena del crimine, le cui vicende ruotano attorno alle indagini della squadra della polizia scientifica di Miami. La squadra è guidata da Horatio Caine, interpretato da David Caruso.

CSI Miami With David Caruso, Emily Procter, Adam Rodriguez, Rex LinnMiami Vice

Miami Vice è una serie televisiva poliziesca interpretata da Don Johnson e Philip Michael Thomas nei panni rispettivamente di James “Sonny” Crockett e Ricardo “Rico” Tubbs, due detective sotto copertura. Michael Mann ufficialmente era il produttore esecutivo, ma contribuì attivamente alla realizzazione di Miami Vice, influenzando le ambientazioni, la musica e lo stile della serie.

Altre serie ambientate nello stato sono: Dexter, Nip/Tuck, Cougar Town, Due poliziotti a Palm Beach, Everglades, Flipper, The Glades, Guardia del corpo, Invasion, Key West, Oltre la legge – L’informatore, Privileged, Il risolutore, SeaQuest DSV, I signori del rum, Strega per amore, Vi presento i miei.

The Walking Dead Andrew Lincoln, Jon Bernthal, Sarah Wayne Callies, Laurie Holden, Norman Reedus streamingGeorgia

The Walking Dead

The Walking Dead è una serie televisiva Ideata da Frank Darabont e basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman, illustrata da Tony Moore e Charlie Adlard e pubblicata dalla Image Comics. La serie racconta la storia di un gruppo di sopravvissuti a un’epidemia di zombie che si è abbattuta su tutto il pianeta. Tra gli attori vediamo: Andrew Lincoln, Norman Reedus, Danai Gurira, Lauren Cohan e Melissa McBride.

Dove sono ambientate le serie tv americane Matlock With Andy Griffith, Linda Purl, Kene Holiday, Nancy StaffordMatlock

Matlock è una serie TV, interpretata da Andy Griffith nel ruolo dell’avvocato Benjamin Leighton “Ben” Matlock.

Altre serie ambientate nello stato sono: Hazzard, Quattro donne in carriera, The Jeff Foxworthy Show.

Magnum P.I. With Tom Selleck, John Hillerman, Roger E. Mosley, Larry ManettiHawaii

Magnum, P.I.

Magnum, P.I. è una serie televisiva poliziesca, creata da Donald P. Bellisario e Glen A. Larson e con protagonista Tom Selleck, che veste i panni di Thomas Sullivan Magnum IV.

Altre serie ambientate nello stato sono: I bambini del dottor Jamison, Baywatch, Beyond the Break – Vite sull’onda, The Byrds of Paradise, Charlie’s Angels, Due come noi, Hawaii Five-0, Hawaii missione speciale, Hawaii Squadra Cinque Zero, Hawaiian Eye, North Shore.

Shameless William H. Macy, la bellissima Emmy Rossum, Justin Chatwin, Jeremy Allen White, Cameron Monaghan, Emma Kenney, Shanola Hampton, Steve Howey, Joan CusackIdaho

Nello stato è stato ambientato Il cacciatore, che non ha nulla a che fare con l’omonimo film di Michael Cimino, in inglese i due titoli sono diversi (The Manhunter, The Deer Hunter)

Illinois

Shameless

Shameless è una serie televisiva statunitense, basata sull’omonima serie britannica del 2004. La serie è ambientata nel South Side di Chicago racconta le vicende della disastrata e povera famiglia Gallagher, composta dal padre alcolizzato e drogato Frank Gallagher e dai figli Fiona, Philip (Lip), Ian, Debbie, Carl e Liam. Tra gli attori vediamo: William H. Macy, la bellissima Emmy Rossum, Justin Chatwin, Jeremy Allen White, Cameron Monaghan, Emma Kenney, Shanola Hampton, Steve Howey, Joan Cusack, Laura Slade Wiggins.

Otto sotto un tetto Family Matters With Reginald VelJohnson, Jaleel White, Kellie Shanygne Williams, Darius McCraryOtto sotto un tetto
Otto sotto un tetto (Family Matters) è una serie televisiva che racconta la storia di Carl Winslow (Reginald VelJohnson) e della sua famiglia.

Altre serie ambientate nello stato sono: Prison Break, Happy Endings, Pappa e ciccia, ER, Balki e Larry – Due perfetti americani, Sposati… con figli, The Good Wife.

Indiana

Serie tv ambientate nello stato sono: Parks e Recreation, Close to Home – Giustizia ad ogni costo , Eerie Indiana, The Jeff Foxworthy Show e Thunder Alley.

Dove sono ambientate le serie tv americane Smallville With Tom Welling, Michael Rosenbaum, Allison Mack, Kristin Kreuk, Erica DuranceIowa

Qui troviamo: Gli Svuotacantine – A caccia di tesori, Apple’s Way e Un professore alle elementari.

Kansas

Smallville

Smallville è una serie che racconta le avventure del giovane Clark Kent (Tom Welling) nella cittadina di Smallville in Kansas, quando il protagonista scopre e inizia a controllare uno alla volta i suoi innumerevoli poteri, e Lex Luthor (Michael Rosenbaum) muove i primi passi. La serie vuole mostrare i passaggi che porteranno Clark a divenire Superman e Lex il suo più acerrimo nemico. La serie è stata girata quasi interamente a Cloverdale in Surrey, nella Columbia Britannica. Tra gli altri attori di Smallville vediamo Kristin Kreuk, John Schneider, Annette O’Toole, John Glover, Erica Durance e Allison Mack.

Dove sono ambientate le serie tv americane True Blood Anna Paquin Stephen Moyer Alexander SkarsgårdAltre serie Tv ambientate nello stato sono: A casa con i tuoi, Custer, I forti di Forte Coraggio, Gunsmoke, Jericho, Le leggendarie imprese di Wyatt Earp, I sentieri del west, United States of Tara.

Kentucky

Qui si svolgono le vicende di Justified, Terra promessa , Legacy e Daniel Boone.

Louisiana

Qui sono ambientati: True Blood, Bourbon Street Beat, Frank’s Place, Longstreet, I misteri della laguna, Treme, Yancy Derringer.

La Signora in Giallo Jessica Fletcher Murder, She Wrote Angela LansburyMaine

La signora in giallo

La signora in giallo (Murder, She Wrote) è una serie televisiva ideata da Peter S. Fischer, Richard Levinson, William Link. La serie vede Angela Lansbury nei panni della scrittrice e detective dilettante Jessica B. Fletcher. La serie è principalmente ambientate a Cabot Cove, cittadina fittizia del Maine (le scene ambientate in questa cittadina però sono state girate nella cittadina di Mendocino, in California). Tra gli attori ricordiamo: William Windom Tom Bosley, Ron Masak, Jerry Orbach.

Altre serie Tv ambientate nello stato sono: C’era una volta, The Dead Zone, Have, Kingdom Hospital.

the wire With Dominic West, Lance Reddick, Sonja Sohn, Wendell PierceMaryland

In questo piccolo stato delle East Coast sono ambientati: The Wire, One on One, Homicide, Ace of Cakes – In torta magna, Joan of Arcadia e The Lone Gunmen.

Massachusetts

Fringe

Fringe è una serie televisiva di fantascienza ideata da J.J. Abrams (l’ideatore di Lost), Alex Kurtzman e Roberto Orci. La serie segue le vicende della divisione Fringe dell’FBI di Boston, in Massachusetts. Tra gli attori vediamo Anna Torv e Joshua Jackson nei panni di Olivia Dunham e Peter Bishop.

Dawson Leery (James Van Der Beek), Jen Lindley (Michelle Williams), Joey Potter (Katie Holmes) Pacey Witter (Joshua Jackson)Dawson’s Creek

Dawson’s Creek è una serie televisiva, creata da Kevin Williamson. E’ una serie famosa per la complessità dei dialoghi tra i personaggi adolescenti, che dimostrano spesso un vocabolario ed una conoscenza culturale che vanno ben oltre la portata di uno studente liceale medio. Questa serie sarà fonte di ispirazione per diverse serie adolescenziali successive come One Tree Hill, The O.C. e Gossip Girl. Dawson’s Creek fu ambientata in una fittizia e piccola città balneare del Massachusetts chiamata Capeside, ma girata a Wilmington e Durham, nella Carolina del Nord. La serie racconta le vicende di quattro adolescenti: Dawson Leery (James Van Der Beek), un aspirante regista, sognatore e romantico, fan sfrenato di Steven Spielberg, Jen Lindley (Michelle Williams), Joey Potter (Katie Holmes) e Pacey Witter (Joshua Jackson).

Falling Skies Tom Mason (Noah Wyle), Anne Glass (Moon Bloodgood), Hal Mason (Drew Roy), Margaret (Sarah Sanguin Carter), Capitano Dan Weaver (Will Patton)Falling Skies

Falling Skies è una serie fantascientifica creata da Robert Rodat. Nella serie la terra è stata invasa da una potente razza aliena, che ha messo in ginocchio l’intero pianeta e sterminato gran parte della popolazione umana. A combattere gli alieni ci penseranno Tom Mason (Noah Wyle), Anne Glass (Moon Bloodgood), Hal Mason (Drew Roy), Margaret (Sarah Sanguin Carter), Capitano Dan Weaver (Will Patton), Ben Mason (Connor Jessup), alcuni dei componenti del gruppo di resistenza Seconda Massachusetts.

Altre serie ambientate nello stato sono: Being Human, Cin cin , Ally McBeal, Crossing Jordan, Boston Legal, Sabrina, vita da strega.

Dove sono ambientate le serie tv americane Ally McBeal With Calista Flockhart, Greg Germann, Jane Krakowski, Vonda ShepardMichigan

Serie Tv ambientate nello stato sono: Freaks and Geeks , Quell’uragano di papà, Run of the House.

Minnesota

Nello stato del Nord degli Usa sono ambientati: The Big C e Mary Tyler Moore.

Mississippi

E’ ambientato in questo stato L’ispettore Tibbs, una serie televisiva poliziesca statunitense basata sul film La calda notte dell’ispettore Tibbs diretto da Norman Jewison nel 1967.

Grace Under Fire With Brett Butler, Dave Thomas, Casey Sander, Kaitlin CullumMissouri

Sono ambientati The John Larroquette Show e Grace Under Fire.

Montana

Da queste parti è ambientato solamente Buckskin.

Nebraska

Si svolgono le vicende de I ragazzi della prateria (The Young Riders) con protagonisti Stephen Baldwin e Josh Brolin.

CSI - Scena del crimine William Petersen, Marg Helgenberger, Jorja Fox, Laurence FishburneNevada

CSI – Scena del crimine

CSI – Scena del crimine (CSI: Crime Scene Investigation) è una serie televisiva , che ruota attorno alle indagini della squadra del “turno di notte” della polizia scientifica di Las Vegas. La squadra si avvale di tutti i mezzi offerti dalla tecnologia alla ricerca di prove per collegare crimini ai loro esecutori. Visto il successo della serie, sono stati creati tre spin-off: CSI: Miami (2002-2012), CSI: NY (2004-2013) e CSI: Cyber (dal 2015). Tra gli attori ricordiamo: William Petersen, Marg Helgenberger, Jorja Fox, Laurence Fishburne, Elisabeth Shue.

Altre serie ambientate nello stato sono: Reno 911!, Vegas.

I Soprano (The Sopranos) With James Gandolfini, Lorraine Bracco, Edie Falco, Michael Imperioli.New Jersey

I Soprano

I Soprano (The Sopranos) è una serie, che descrive la vita di Tony Soprano, boss della mafia italoamericana del New Jersey. Tra gli attori ricordiamo James Gandolfini, Lorraine Bracco, Edie Falco, Michael Imperioli, Dominic Chianese, Tony Sirico, John Ventimiglia, Vincent Curatola, Vincent Pastore, Joe Pantoliano, Aida Turturro, Steve Schirripa, Dan Grimaldi, Steve Buscemi, Frank Vincent, Annabella Sciorra.

Altre serie ambientate nello stato sono: Dr. House, Boardwalk Empire – L’impero del crimine.

Saul Goodman (Bob Odenkirk) and Walter White (Bryan Cranston) - Breaking Bad _ Season 5, Episode 13 - Photo credit: Ursula Coyote/AMCNew Mexico

Breaking Bad – Reazioni collaterali

In questo stato è ambientata una delle migliori serie tv di tutti i tempi: Breaking Bad, una serie televisiva statunitense ideata da Vince Gilligan, che ha vinto numerosi premi, tra cui sedici Emmy Award, otto Satellite Award, dodici Saturn Award, sei WGA Award, cinque TCA Award, due Golden Globe, tre Screen Actors Guild Award, un PGA Award, due DGA Award e sei Critics’ Choice Television Award.
Walter White (Bryan Cranston) è un professore di chimica di Albuquerque, che vive con la moglie Skyler (Anna Gunn), incinta della loro secondogenita, e il figlio Walter Junior (RJ Mitte), affetto da paresi cerebrale, un disturbo che gli causa problemi di linguaggio e lo costringe a servirsi di stampelle per muoversi.

Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming walter jesse camperWalter è costretto a svolgere un secondo lavoro come dipendente di un autolavaggio per far fronte alle difficoltà economiche previste dall’imminente nascita della figlia. A tutto questo si aggiunge il profondo senso di insoddisfazione di Walter, che deve sopportare le angherie del suo titolare, dei suoi amici e familiari, i quali lo vedono come un uomo debole e remissivo. Tra questi suo cognato Hank Schrader (Dean Norris), agente della DEA, che spesso mette a confronto la sua vita avventurosa con quella di Walter molto più noiosa. Quando gli viene diagnosticato un cancro ai polmoni la vita di Walter sembra crollare. Proprio nel suo momento di maggiore sconforto, incontra casualmente Jesse Pinkman (Aaron Paul), un suo ex studente diventato un modesto spacciatore di metamfetamina. Walter così decide di sfruttare le sue conoscenze chimiche per cucinare metamfetamina di elevata purezza, grazie ai cui guadagni potrà assicurare un futuro alla famiglia anche dopo la sua morte. Tra gli altri attori ricordiamo. Bob Odenkirk, che interpreta Saul Goodman, Jonathan Banks, che veste i panni di Mike Ehrmantraut, Betsy Brandt di Marie Schrader, Giancarlo Esposito, di Gustavo Fring, Laura Fraser di Lydia Rodarte-Quayle e Jesse Plemons di Todd Alquist.

Altre serie ambientate nello stato sono: In Plain Sight – Protezione testimoni, Roswell.

Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming Cousins Bell hector salamancaNew York

Friends

Friends è una serie creata da David Crane e Marta Kauffman, che ruota attorno ad un gruppo di sei amici Ross Geller (David Schwimmer), Chandler Bing (Matthew Perry) Monica Geller (Courteney Cox), Rachel Green (Jennifer Aniston), Joey Tribbiani (Matt LeBlanc) e Phoebe Buffay (Lisa Kudrow), che vivono a Manhattan.

How I Met Your Mother – Alla fine arriva mamma

How I Met Your Mother (HIMYM), serie che racconta le vicissitudini di cinque amici Ted Mosby (Josh Radnor), Marshall Eriksen (Jason Segel), Robin Scherbatsky (Cobie Smulders), Barney Stinson (Neil Patrick Harris), Lily Aldrin (Alyson Hannigan) nella New York del nuovo millennio. La trama principale della serie è costituita dalla ricerca, da parte di Ted, dell’anima gemella con cui sposarsi e metter su famiglia, accanto a lui si snodano le vicende dei giovani innamorati Marshall e Lily, del donnaiolo Barney e di Robin, molto più di un’amica per Ted.

How I met your mother Ted Mosby (Josh Radnor), Marshall Eriksen (Jason Segel), Robin Scherbatsky (Cobie Smulders), Barney Stinson (Neil Patrick Harris), Lily Aldrin (Alyson Hannigan)Futurama
Futurama è una serie televisiva a cartoni animati creata da Matt Groening (il cretore dei Simpson) e David X. Cohen ambientata nella New York dell’anno 3000.
Racconta le avventure di Philip J. Fry, fattorino di una pizzeria che il 1º gennaio dell’anno 2000 finisce accidentalmente in una capsula per il sonno criogenico e si risveglia mille anni dopo, il 31 dicembre 2999, iniziando una nuova vita nel futuro.

Dove sono ambientate le serie tv americane Futurama Matt Groening David X. CohenI Robinson

I Robinson (The Cosby Show) è una sitcom statunitense prodotta dal 1984 al 1992, creata da Bill Cosby, che narra le vicende della famiglia Robinson, residente a Brooklyn. Oltre a Cosby tra gli attori ricordiamo: Lisa Bonet, Phylicia Rashād.

Altre serie ambientate nello stato sono: Mad Man, Will & Grace, Il mio amico Arnold, CSI: NY, Damages, 2 Broke Girls, 666 Park Avenue, Caroline in the City, Le cose che amo di te, Elementary, Girls, Gossip Girl, In Treatment, Innamorati pazzi, I Jefferson, Louie, Love & Money, Lucy ed io, Nurse Jackie – Terapia d’urto, NYC 22, NYPD – New York Police Department, Perfetti… ma non troppo, Seinfeld, Sex and the City, La strana coppia, Suits, La tata, White Collar.

One Tree Hill Chad Michael Murray, James Lafferty, Hilarie Burton, Paul Johansson, Sophia Bush, Barry CorbinNorth Carolina

One Tree Hill

One Tree Hill è una serie televisiva creata da Mark Schwahn, ambientata nella fittizia città di Tree Hill, nel Nord Carolina. La serie che seguiva le vite di due fratellastri, Lucas Scott (Chad Michael Murray) e Nathan Scott (James Lafferty), che avevano entrambi la passione per il basket.
Tra gli altri attori ricordiamo Hilarie Burton, nei panni di Peyton Sawyer, Bethany Joy Lenz in quelli Haley James, Paul Johansson interpreta Dan Scott, Sophia Bush da il volto a Brooke Davis, Barry Corbin al Coach “Whitey” Durham. I titoli di testa erano originalmente accompagnati dalla sigla I Don’t Want to Be di Gavin DeGraw. One Tree Hill è l’unico show televisivo, oltre a I Soprano, ad essere stato autorizzato dai Led Zeppelin in persona per l’utilizzo di un loro pezzo all’interno di un episodio; si tratta di Babe I’m Gonna Leave You eseguito nell’episodio 3.22 “Chi si salverà?”. Come Dawson’s Creek è stato girato a Wilmington in North Carolina. Ad One Tree Hill ha partecipato anche John Doe, musicista statunitense e chitarrista degli X.

Un altro telefilm ambientato nello stato è The Andy Griffith Show.

Il mio amico Ultraman My Secret Identity streaming Jerry O'ConnellNorth Dakota

Troviamo le vicende di Il mio amico Ultraman.

Ohio

Qui è ambientato The Drew Carey Show.

Oklahoma

Troviamo solo Saving Grace, ambientata a Oklahoma City.

Saving Grace With Holly Hunter, Leon Rippy, Kenny Johnson, Bailey Chase streamingOregon

Qui sono ambientati: Eureka, Grimm, Portlandia, Life Unexpected.

Pennsylvania

Nello stato si svolgono le vicende di Cold Case, C’è sempre il sole a Philadelphia, The Office, Mr. Belvedere, Amen, Crescere, che fatica!

I Griffin (Family Guy) Seth MacFarlaneRhode Island

I Griffin

I Griffin (Family Guy) è una serie televisiva animata creata da Seth MacFarlane. Dalla serie sono nati il film La storia segreta di Stewie Griffin nel 2005, e una trilogia parodia di Guerre stellari chiamata Ridi pure, ammasso di pelo!. Nel 2009 e nato The Cleveland Show, un uno spin-off incentrato sul personaggio di Cleveland Brown.

South Carolina

Qui si volgono le vicende di Army Wives – Conflitti del cuore.

Dove sono ambientate le serie tv americane Deadwood With Timothy Olyphant, Ian McShane, Molly Parker, Brad Dourif streamingSouth Dakota

In questo stato è ambientato Deadwood.

Tennessee

Qui è ambientato Memphis Beat.

Texas

Dallas

Dallas è una soap opera statunitense che ebbe un notevole successo negli anni ottanta. Tra gli attori troviamo: Larry Hagman, che interpreta J.R. Ewing, Patrick Duffy, che veste i panni di Bobby Ewing, Victoria Principal di Pamela Barnes Ewing, Linda Gray di Sue Ellen Shepard Ewing.

Walker Texas Ranger streaming Chuck Norris Sheree J. WilsonWalker Texas Ranger

Walker Texas Ranger è una popolare serie televisiva creata da Chuck Norris, Albert S. Ruddy, Christopher Canaan e Paul Haggis. La serie, ha come protagonista il ranger Cordell Walker, interpretato da Chuck Norris. Tra gli altri personaggi vi sono: James Trivette, interpretato da Clarence Gilyard e Alexandra “Alex” Cahill da Sheree J. Wilson. La serie ha anche uno spin-off Sons of Thunder (1999). La sigla del telefilm si intitola The Eyes of a Ranger ed è cantata da Chuck Norris.

Nello stato si svolgono anche le vicende di: Friday Night Lights, King of the Hill.

Utah

Nello stato tra le montagne rocciose troviamo solamente Big Love.

Bravo Dick (Newhart) streaming Bob Newhart Dick LoudonVermont

Qui troviamo Bravo Dick (Newhart).

Virginia

Qui si svolgono le vicende di Vampire Diaries, Una famiglia americana, Doug, American Dad!, e Tutti al college.

Grey’s Anatomy Ellen Pompeo, Sandra Oh, Katherine Heigl, Justin Chambers, James Pickens Jr., Isaiah Washington, Patrick Dempsey, Kate Walsh, Chandra WilsonWashington

Grey’s Anatomy

Grey’s Anatomy è una serie televisiva, che fa parte del genere medical drama, incentrato sulla vita della dottoressa Meredith Grey, una tirocinante di chirurgia nell’immaginario Seattle Grace Hospital. Il titolo di Grey’s Anatomy gioca sull’omofonia fra il cognome della protagonista, Meredith Grey, e Henry Gray, autore del celebre manuale medico di anatomia Gray’s Anatomy (Anatomia del Gray). Nel 2007 ha generato uno spin-off, Private Practice, di cui è protagonista Kate Walsh nel ruolo di Addison Montgomery. E’ andato in onda in Colombia dal 26 maggio 2010 un adattamento della serie in versione soap opera, intitolato A corazón abierto. La serie è ambientata nella città di Seattle. Tra gli attori ricordiamo Ellen Pompeo, Sandra Oh, Katherine Heigl, Justin Chambers, James Pickens Jr., Isaiah Washington, Patrick Dempsey, Kate Walsh, Chandra Wilson.

I segreti di Twin Peaks (Twin Peaks) David Lynch, Mark Frost con Kyle MacLachlan, Michael Ontkean, Mädchen Amick, Dana Ashbrook, Sherilyn Fenn titleTwin Peaks

I segreti di Twin Peaks (Twin Peaks) è una serie televisiva ideata da David Lynch e Mark Frost. La serie è ambientata nella fittizia cittadina montana di Twin Peaks situata nello Stato di Washington, a cinque miglia dal confine tra Stati Uniti e Canada. L’apparente tranquillità di questo piccolo paese degli Stati Uniti d’America viene turbata dal ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, figlia unica del noto avvocato Leland . Le indagini sono affidate alla locale polizia ed all’agente speciale Dale Cooper dell’FBI. Tra gli attori ricordiamo: Sheryl Lee, Kyle MacLachlan, Michael Ontkean, Mädchen Amick, Dana Ashbrook, Richard Beymer, Lara Flynn Boyle, Sherilyn Fenn, Peggy Lipton.

Nello stato si svolgono anche le vicende di: The Killing, Frasier, The 4400, Bones.

West Virginia

Nello stato della East Cost troviamo solamente Hawkins.

Happy Days With Ron Howard, Henry Winkler, Marion Ross, Tom BosleyWisconsin

Happy Days

Happy Days è una situation comedy televisiva di grande successo creata da Garry Marshall. La serie è ambientata nella città di Milwaukee.
La serie narra le vicende sulle vicende quotidiane della famiglia Cunningham composta da Howard (Tom Bosley), proprietario di un negozio di ferramenta, da sua moglie Marion (Marion Ross), casalinga, e dai figli Charles detto Chuck, Richard detto Richie (Ron Howard) e Joanie (Erin Moran). Attorno alla famiglia ruotano intorno altri personaggi come il meccanico rubacuori Arthur Fonzarelli (Henry Winkler), detto Fonzie, Ralph Malph (Don Most) e Warren Webber “Potsie”( Anson Williams). Da ricordare anche Al Molinaro nei panni di Alfred “Al” Delvecchio il proprietario di Arnold’s.

Nello stato si svolgono anche le vicende di La famiglia Brock.

Wyoming

Qui si svolge anche The Virginian.

Luca Miglietta

Dove sono ambientate le serie tv americane Breaking Bad Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Bob Odenkirk, Betsy Brandt, Dean Norris, Giancarlo Esposito di Vince Gilligan streaming 14

Le più belle frasi sul cinema

Le più belle frasi sul cinema

Le più belle frasi sul cinema e sull’amore per la settima arte.

Le più belle frasi sul cinema francis ford coppola apocalypse now set

Ecco alcune delle più belle frasi sul cinema pronunciate da alcuni dei più grandi artisti del ventesimo secolo.

Le più belle frasi sul cinema. Francis Ford Coppola il regista de Il padrino e Apocalypse Now, disse:

L’essenza del cinema è il montaggio. E’ la combinazione dei momenti delle emozioni umane messe in immagine e formanti una sorta di alchimia.

Lo scrittore e sceneggiatore italiano Ennio Flaiano affermava:

Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.

Le più belle frasi sul cinema andrei tarkovskyLo sceneggiatore e produttore cinematografico italiano Franco Cristaldi disse:

Il cinema è un’industria culturale. Realizzare film significa anche assumersi una responsabilità sociale e morale. Pertanto non dobbiamo produrre quello che si può vendere, ma vendere quello che si vuol produrre.

Il semiologo, filosofo e scrittore italiano Umberto Eco si espresse in questo modo:

il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo.

Il grande regista, sceneggiatore e attore sovietico Andrej Arsen’evič Tarkovskij (Андре́й Арсе́ньевич Тарко́вский) disse:

il cinema è l’unica forma d’arte che, proprio perché operante all’interno del concetto e dimensione di tempo, è in grado di riprodurre l’effettiva consistenza del tempo, l’essenza della realtà, fissandolo e conservandolo per sempre.

Le più belle frasi sul cinema Akira Kurosawa, Francis Ford Coppola, and George Lucas during the production of KAGEMUSHA, 1980.Il regista, sceneggiatore, montatore e produttore cinematografico giapponese Akira Kurosawa si espresse così sul cinema:

il cinema racchiude in sé molte altre arti, così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.

Il grande regista, sceneggiatore e produttore cinematografico svedese Ingmar Bergman affermò:

non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima.

Lo sceneggiatore, regista e produttore cinematografico Joseph Leo Mankiewicz affermò:

Per scrivere la sceneggiatura di un buon film ci vogliono due anni, per girarla due mesi, per effettuare il montaggio due settimane, per dare gli ultimi ritocchi due giorni, per vederla due ore, e per dimenticarla due minuti.

Le più belle frasi sul cinema Eric Rohmer setSecondo il regista, sceneggiatore, critico cinematografico e scrittore francese Eric Rohmer:

il cinema è più vicino alla musica che alla pittura, perché è fatto non di immagini ma di inquadrature, dove dentro scorre il tempo come nella musica.

Vittorio Gassman in tono scherzoso disse:

Come sono vuote le chiese! Solo i cinematografi sono pieni: è lì che la gente oggi va a confessarsi.

Il poeta, scrittore e drammaturgo italiano fondatore del movimento futurista Filippo Tommaso Marinetti affermò:

Il cinematografo ci offre la danza di un oggetto che si divide e si ricompone senza intervento umano. Ci offre anche lo slancio a ritroso di un nuotatore i cui piedi escono dal mare e rimbalzano violentemente sul trampolino. Ci offre infine la corsa d’un uomo a 200 chilometri all’ora. Sono altrettanti movimenti della materia, fuor dalle leggi dell’intelligenza, e quindi di una essenza più significativa.

Le più belle frasi sul cinema michelangelo antonioni e monica vitti sul setIl fotografo francese Alexandre Promio disse:

Pensavo che se il cinema, restando immobile, permette di riprodurre oggetti in movimento, forse si poteva, rovesciando le parti, tentare di riprodurre oggetti immobili con il cinema in movimento.

Secondo il regista italiano Michelangelo Antonioni:

noi sappiamo che sotto l’immagine rivelata ce n’è un’altra più fedele alla realtà, e sotto quest’altra un’altra ancora, e di nuovo un’altra sotto quest’ultima, fino alla vera immagine di quella realtà, assoluta, misteriosa che nessuno vedrà mai, o forse fino alla scomposizione di qualsiasi immagine, di qualsiasi realtà.

Pier Paolo Pasolini aveva affermato:

Poiché il cinema non è solo un’esperienza linguistica, ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un’esperienza filosofica.

Le più belle frasi sul cinema Gian Maria Volonté per un bugno di dollari Ramón RojoGian Maria Volonté disse:

Io accetto un film o non lo accetto in funzione della mia concezione del cinema. E non si tratta qui di dare una definizione del cinema politico, cui non credo, perché ogni film, ogni spettacolo, è generalmente politico. Il cinema apolitico è un’invenzione dei cattivi giornalisti. Io cerco di fare film che dicano qualcosa sui meccanismi di una società come la nostra, che rispondano a una certa ricerca di un brandello di verità. Per me c’è la necessità di intendere il cinema come un mezzo di comunicazione di massa, così come il teatro, la televisione. Essere un attore è una questione di scelta che si pone innanzitutto a livello esistenziale: o si esprimono le strutture conservatrici della società e ci si accontenta di essere un robot nelle mani del potere, oppure ci si rivolge verso le componenti progressive di questa società per tentare di stabilire un rapporto rivoluzionario fra l’arte e la vita.

Secondo il regista, sceneggiatore e musicista balcanico Emir Kusturica (Емир Кустурица):

nel secolo scorso, il cinema è stato la sintesi di letteratura, pittura e altre arti: parlo del cinema d’autore, non di quello industriale. Mi ha sempre ossessionato l’idea che un film, con la persuasione delle immagini, potesse rovesciare l’accaduto, la realtà: in una parola, la storia. Fin da piccolo, quando già m’interessavo a tutto, il cinema mi è stato gemello: fatto per chi sa tutto e niente.

Le più belle frasi sul cinema Kim Novak Alfred Hitchcock setSir Alfred Joseph Hitchcock disse divertito:

la durata di un film dovrebbe essere direttamente commisurata alla capacità di resistenza della vescica umana.

Anche il comico italiano Roberto Benigni la buttò sul ridere:

il cinema è composto da due cose: uno schermo e delle sedie. Il segreto sta nel riempirle entrambe.

John Wayne disse:

Nessuno dovrebbe andare al cinema se non crede agli eroi.

Il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Luc Besson dichiarò:

il cinema è l’opposto della politica: si sa che è finzione ma si può lo stesso raccontare la verità a partire da una storia che tutti sanno essere finta. La politica al contrario pretende di dire la verità, ma poi alla fine è tutto cinema.

Le più belle frasi sul cinema orson wells setUgo Tognazzi disse:

amo il cinema non in quanto tale ma perché rappresenta la possibilità di raccontare storie che riguardano la nostra vita, i nostri problemi: mi piace inserirmi in questi problemi e analizzarli; se non lo facessi nel lavoro, mi resterebbe ben poco tempo per farlo nella mia giornata.

Secondo il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico tedesco Werner Herzog:

Il cinema è l’arte degli illetterati.

Orson Welles ha riflettuto su questo punto:

la regia cinematografica è il perfetto rifugio per i mediocri. Ma quando un buon regista fa un cattivo film, l’universo intero sa chi ne è responsabile.

Charlie Chaplin tempi moderni Modern TimesSecondo Charlie Chaplin:

Il cinema è solo una moda passeggera. È il dramma in lattina. Il pubblico vuole vedere storie di carne e di sangue rappresentate in palcoscenico.

L’immenso regista austriaco Fritz Lang ha dato un consiglio ai suoi futuri colleghi:

se volete fare un film, non acquistate un auto. Prendete il metro, l’autobus o camminate. Osservate da vicino le persone che vi circondano.

Un’estrapolazione del documentario di Jorge Dana, Fritz Lang, il cerchio del destino:

Il 30 Marzo 1933, il ministro della Propaganda in Germania, Joseph Goebbels, mi convocò nel suo ufficio […] e mi propose di diventare una sorta di “Fuhrer” del cinema tedesco. Io allora gli dissi: «Signor Goebbels, forse lei non ne è a conoscenza, ma debbo confessarle che io sono di origini ebraiche» e lui: «Non faccia l’ingenuo signor Lang, siamo noi a decidere chi è ebreo e chi no!». Fuggii da Berlino quella notte stessa.

Le più belle frasi sul cinema Fritz Lang bei DreharbeitenSecondo Steven Spielberg:

il vizio più costoso nel mondo non è l’eroina ma la celluloide, e io ho bisogno di una dose ogni due anni.

Secondo Don Marquis:

un sequel è l’ammissione che ti sei ridotto a imitare te stesso.

Il regista inglese Christopher Nolan disse:

I film sono soggettivi, quello che ti piace, quello che non ti piace. Ma la cosa per me che è assolutamente unificante è che quando vado al cinema e pago e mi siedo a guardare un film, voglio sentire che le persone che hanno fatto il film pensino che sia il miglior film del mondo, che hanno riversato tutto in esso e che realmente lo amano. Anche se io non sono d’accordo con quello che hanno fatto, voglio sentire la sincerità. E quando non lo sento, mi sento come se stessi sprecando il mio tempo.

Le più belle frasi sul cinema Martin Scorsese Taxi driver setEcco una serie di citazioni tratte dal documentario Un secolo di cinema – Viaggio nel cinema americano del grande Martin Scorsese:

Il cinema è una malattia, disse Frank Capra, quando entra nel sangue prende il sopravvento, è coma avere Jago nel cervello, e come per l’eroina, l’unico antidoto a un film è un altro film. (Martin Scorsese)

Fin dai primissimi tempi per quanto riesco a ricordare, il problema essenziale per me era cosa ci voleva per diventare regista ad Hollywood, ancora oggi me lo chiedo, cosa serve per diventare un professionista o forse anche un artista ad Hollywood? Come si riesce a sopravvivere alla perenne battaglia interiore tra ciò che vuoi esprimere e gli imperativi commerciali? Qual è il prezzo da pagare per lavorare a Hollywood? Si finisce col diventare schizofrenici? Fai un film per te e uno per loro? (Martin Scorsese)

Come disse King Vidor, il cinema è il più grande mezzo espressivo mai inventato, ma proprio perché si tratta di una grande illusione deve essere affidata a maghi in grado di darle vita. (Martin Scorsese)

Le più belle frasi sul cinema Martin Scorsese traxi driver set 2All’atto pratico il sonoro incoraggiò l’illusionista ad accentuare la realtà. (Martin Scorsese)
Il cinema è tecnologia, e dire: ma allora non è più arte perché c’è un congegno meccanico che trascina la pellicola, è altrettanto sciocco come dire: non puoi essere creativo perché c’è un computer che elabora dati. La tecnologia è sempre stata un elemento creativo, ma non è mai stata la fonte della creatività, quindi per quanto mi riguarda sono disponibile ad utilizzare qualsiasi innovazione tecnologica quando serve. (Francis Ford Coppola)

In ogni forma d’arte crei nel pubblico l’illusione di guardare la realtà attraverso i tuoi occhi. La macchina da presa mente in continuazione, mente ventiquattro volte al secondo. (Brian De Palma)

Credo che la violenza sia diventata un punto fermo di una sceneggiatura, ed è presente per una ragione drammaturgica. Non penso che la gente pensa al diavolo con le corna e la coda biforcuta, e quindi non crede alla punizione dopo la morte. Allora mi sono chiesto a cosa crede la gente, o meglio di che cosa ha paura: del dolore fisico, e il dolore fisico si sprigiona dalla violenza, è questa credo l’unica cosa che la gente realmente teme al giorno d’oggi, e che quindi è diventata una parte ben definita della vita e ovviamente anche della sceneggiatura. (Fritz Lang)

Le più belle frasi sul cinema al pacino brian de palma set carlito's wayNon so, quando realizzo un film non lo classifico mai, non dico è una commedia, aspetto l’anteprima, se il pubblico ride molto dico è una commedia o un film serio o un film noir. All’epoca non ho mai sentito espressioni simili, mi sono limitato a fare film che mi sarebbe piaciuto vedere, e se ero fortunato questo coincideva con i gusti del pubblico. (Billy Wilder)
Spesso i giovani registi mi chiedono che bisogno ho di guardare vecchi film. Avendo realizzato parecchi film nel corso degli ultimi vent’anni mi sono reso conto che la risposta è che mi considero ancora uno studente, man mano che cresceva il numero dei miei film, mi rendevo conto delle cose che ancora non sapevo e sono sempre alla ricerca di qualche cosa o qualcuno da cui poter imparare. Ai giovani registi e ai giovani studenti dico di fare come i pittori, studiate i maestri del passato, arricchite la vostra tavolozza di colori, ampliate i vostri orizzonti, c’è sempre così tanto da imparare. (Martin Scorsese)

Vedi, qualcosa di indiretto è più forte, almeno è così in molti casi, perché lo lasci lì oppure lo consegni all’immaginazione del tuo pubblico. Ho sempre creduto che il mio pubblico avesse immaginazione, altrimenti si sarebbe tenuto alla larga dal cinema. Sai, devi lasciare uno spiraglio aperto, il momento in cui si inizia a predicare, nel momento in cui si vogliono dare insegnamenti al pubblico, ecco che allora si sta realizzando un brutto film. (Douglas Sirk)

Le più belle frasi sul cinema Marlon Brando Al Pacino Francis Ford Coppola on the set of The-Godfather (il padrino)La macchina da presa è più di un registratore, è un microscopio, penetra, entra dentro le persone e consente di vedere i loro pensieri più intimi e nascosti, e sono riuscito a farlo con gli attori. Voglio dire, ho rivelato cose che gli attori non sapevano stessero rilevando di loro stessi. (Elia Kazan)

Avere una filosofia significa sapere come amare e sapere a chi offrire questo amore, e se lo dispensi a tutti devi fare il prete che dice si figliolo o si figliola o Dio ti benedica. Ma la gente non vive in questo modo, si vive con la rabbia, l’ostilità, i problemi, con i pochi soldi; insomma delusioni terribili nel corso di una vita. Quindi quello di cui la gente ha bisogno sono dei principi, credo che ciò di cui tutti hanno bisogno si riassume in questo modo di dire: dove e come io posso amare posso essere innamorato, così io posso vivere in pace. Ed è per questo motivo che ho bisogno di personaggi per analizzare veramente l’amore, discuterlo, distruggerlo, annientarlo, ho bisogno che i protagonisti si facciano male l’un l’altro, che facciano tutto questo in quella guerra, in quella polemica di parole ed immagini che è la vita. Tutto il resto non mi riguarda veramente, può interessare ad altri ma io lo so, ho una idea fissa, tutto ciò che mi interessa è l’amore. (John Cassavetes)

Il cinema risponde ad un’antica ricerca dell’immaginario collettivo, i film soddisfano un esigenza spirituale, le persone devono condividere una memoria comune. (Martin Scorsese)

Le più belle frasi sul cinema Martin Scorsese traxi driver set 3Ora raggruppiamo per autore alcune delle più belle frasi sul cinema:

Martin Scorsese

Andare al cinema è come andare in Chiesa per me, con la differenza che la Chiesa non consente il dibattito, il cinema sì.

È vero il mio film Hugo Cabret è una lettera d’amore al cinema. In esso si intrecciano immaginazione, sogni e magie attraverso la storia e la riabilitazione di Georges Méliès, il secondo pioniere del cinema, dopo i fratelli Lumière.

Mio padre mi portava al cinema di continuo. Mi ha raccontato del primo film che ha visto. È entrato in una sala buia e su uno schermo bianco ha visto un razzo volare nell’occhio dell’uomo nella Luna. Gli si è conficcato dentro. Ha detto che è stato come vedere i suoi sogni in pieno giorno. (Hugo Cabret, Martin Scorsese)

Le più belle frasi sul cinema Stanley Kubrick shining setStanley Kubrick

Odio che mi si chieda di spiegare come “funziona” il film, cosa avevo in mente e così via. Dal momento che si muove su un livello “non-verbale” l’ambiguità è inevitabile. Ma è l’ambiguità di ogni arte, di un bel pezzo musicale o di un dipinto. “Spiegarli” non ha senso, ha solo un superficiale significato “culturale” buono per i critici e gli insegnanti che devono guadagnarsi da vivere.

I film trattano di emozioni e rispecchiano la frammentarietà dell’esperienza. Quindi è fuorviante cercare di sintetizzare a parole il significato di un film.

Se può essere scritto, o pensato, può essere filmato.

Le più belle frasi sul cinema Quentin Tarantino on the set of Death Proof feet actressQuentin Tarantino

Per me la violenza è un soggetto del tutto estetico. Dire che non ti piace la violenza al cinema è come dire che al cinema non ti piacciono le scene di ballo.

Ho deciso di diventare regista quando in televisione ho visto «C’era una volta il west». Guardare quel film è stato come aprire un libro sull’arte della regia.

Stephen King

Non appena un libro o un film vengono proibiti, correte al vostro cinema più vicino, andate in biblioteca, cercate di trovarli, di guardarli, di leggerli: quello che non vogliono farvi sapere è quello che dovete sapere.

Quando si adatta un romanzo per il cinema, è come sedersi su una valigia, stracolma, per cercare di tenere tutto dentro. È un po’ come lavorare per Selezione dal Reader’s Digest!

Le più belle frasi sul cinema Jean-Luc GodardJean-Luc Godard

C’è il visibile e l’invisibile. Se voi filmate solo il visibile, è un telefilm che state realizzando.

Il cinema non è un mestiere. È un’arte. Non significa lavoro di gruppo. Si è sempre soli; sul set così come prima la pagina bianca. E per Bergman, essere solo significa porsi delle domande. E fare film significa risponder loro. Niente potrebbe essere più classicamente romantico.

«Non puoi prendere le idee dalla tua testa invece che dagli altri? È come rubare.» «No, perché? È normale, perché il cinema copia la vita. Sai cosa diceva Jean Renoir? Bisognerebbe dare onorificenze alla gente che fa i plagi.»

Ora ho delle idee sulla realtà, mentre quando ho cominciato avevo delle idee sul cinema. Prima vedevo la realtà attraverso il cinema, e oggi vedo il cinema nella realtà.

Le più belle frasi sul cinema Frank CapraFrank Capra

Il cinema è uno dei tre linguaggi universali; gli altri due sono la matematica e la musica.

La scrittura di una sceneggiatura è la parte più difficile… la meno compresa e la meno rimarcata.

François Truffaut

Tutto ciò che chiedo è che un film esprima o la gioia di fare cinema o l’agonia di fare cinema. Io non sono affatto interessato ciò che sta in mezzo; io non sono interessato a tutti quei film che non pulsano.

La lavorazione di un film somiglia al percorso di una diligenza nel Far West: all’inizio uno spera di fare un bel viaggio, poi comincia a domandarsi se arriverà a destinazione.

Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell’infanzia.

Le più belle frasi sul cinema Woody Allen oldWoody Allen

Se i miei film fanno sentire infelice una persona in più, sento di aver fatto il mio lavoro.

Il pubblico vuole vedere sempre gli stessi film: bisogna deluderlo, sennò non si farebbe nulla di interessante nell’arte.

C’è chi ha riflettuto sul rapporto tra cinema e televisione

Quando si va al cinema, si alza la testa. Quando si guarda la televisione, la si abbassa. (Jean-Luc Godard)

La tv vive di cinema, ma il cinema muore di tv. (Dino Risi)

È assolutamente evidente che l’arte del cinema si ispira alla vita mentre la vita si ispira alla tv. (Woody Allen)

La televisione è la figlia del cinema che è cresciuta stravangante e con cattive abitudini. (Ramón J. Sender)

Le più belle frasi sul cinema Robert SmithsonEcco cosa diceva invece l’artista americano Robert Smithson (1938-1973):

andare al cinema è ridurre all’immobilità il corpo. Non molto ostacola la percezione. Tutto ciò che si può fare è guardare e ascoltare. Ci si dimentica dove si è seduti. Lo schermo luminoso diffonde un torbido chiarore attraverso l’oscurità. Fare un film è una cosa, guardarlo un’altra. Impassibile, muto, fermo siede lo spettatore. Il mondo esterno svanisce quando lo sguardo sonda lo schermo. Importa che film si sta guardando? Forse. Una cosa che tutti i film hanno in comune è il potere di portare la percezione da un’altra parte.

E’ un’affermazione così profonda che vi propongo anche la versione originale:

going to the cinema results in an immobilization of the body. Not much gets in the way of one’s perception. All one can do is look and listen. One forgets where one is sitting. The luminous screen spreads a murky light throughout the darkness. Making a film is one thing, viewing a film another. Impassive, mute, still the viewer sits. The outside world fades as the eyes probe the screen. Does it matter what film one is watching? Perhaps. One thing all films have in common is the power to take perception elsewhere.

Ho voluto inserire solo alcune delle più belle frasi sul cinema, ce ne sarebbero state molte altre, ma purtoppo mi sarei dilungato ancora di più. Spero vi piaccia.

Luca Miglietta

Le più belle frasi sul cinema francis ford coppola apocalypse now set water