Archivi tag: Macaulay Culkin

Remake di Mamma ho perso l’aereo

Remake di Mamma ho perso l’aereo

Remake di Mamma ho perso l’aereo, Chris Columbus si dichiara scettico: “never capture that magic again”

Remake di Mamma ho perso l’aereoRemake di Mamma ho perso l’aereo. Il film ha come protagonista Kevin McCallister (Macaulay Culkin), un bambino di otto anni lasciato a casa da solo quando la sua famiglia lo dimentica per sbaglio mentre partono per un viaggio a Parigi. Si sveglia, per trova la casa vuota ed è felice, ma è presto raggiunto da due ladri che cercano di derubare la casa (Joe Pesci e Daniel Stern).

Remake di Mamma ho perso l’aereo prodotto da Ryan Reynolds

Negli ultimi anni si era pensato alla stessa trama, ma con un protagonista adulto. Ryan Reynolds si è detto pronto a produrre reboot che vedrà un giovane fumatore di marijuana, che, perduta l’occasione di partire per una settimana bianca, rimane anch’egli a casa da solo a fronteggiare i ladri che entrano in casa sua. Una versione più adulta – anche se può far sorridere – della commedia per famiglie Mamma ho perso l’aereo intitolata Stoned Alone.

Remake di Mamma ho perso l’aereoCon tutto questo parlare di Mamma ho perso l’aereo (Home Alone), e la riedizione dell’originale al cinema a dicembre, il regista Chris Columbus ha condiviso i suoi pensieri sul suo classico di Natale a Total Film:

Ci sono alcune parti di me che preferiscono l’umorismo in Home Alone 2. Ma sapevamo che stavamo facendo fondamentalmente un remake del primo film, mi sono divertito molto a creare Home Alone 2, perché era come creare Harry Potter 2. Non c’era la pressione di realizzare il primo film.

Ed a proposito del reboot di Mamma ho perso l’aereo ha detto: “never capture that magic again” cioè non catturerà mai più quella magia”. Insomma il regista autore della pellicola originale non è per nulla convinto dal progetto di rifacimento di una pellicola che nel suo piccolo è riuscita a diventare un cult natalizio.

L.M.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Quando Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin, aveva anche adottato degli espedienti per creare un vero sentimento di paura nel piccolo attore di Mamma ho perso l’aereo

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin sul set di Mamma ho perso l’aereo. Per creare un sentimento di autentica paura in Macaulay Culkin, l’attore ha evitato di incontrarlo e familiarizzare con lui sul set. Joe Pesci si è però lasciato forse sfuggire la mano nella scena in cui appende il bambino a un attaccapanni e dice la battuta “gli strapperò a morsi questi ditini: uno alla volta!”. In questo frangente infatti l’attore, in un impeto di immedesimazione per rendere davvero realistica la scena, ha realmente morsicato un dito a Culkin, facendolo sanguinare.

Joe Pesci spesso dimenticava di star recitando in una commedia per famiglie e imprecava spesso sul set, ripetendo in continuazione la parola fuck. Il regista gli consigliò di sostituire quella parola con “frigde”, che in inglese significa frigo.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin per essere più realistico in una scena

Non si tratta del primo attore che ha tentato di essere più realistico possibile in una pellicola, pensate a Robert De Niro che per prepararsi al ruolo di Jake LaMotta in Toro scatenato si è allenato duramente, ha partecipato a tre incontri di boxe e ne vinti due. Come se non bastasse Bob De Niro è ingrassato addirittura di 30 chili per interpretare Jake e questo aumento di peso gli causò anche dei problemi di salute. Christian Bale invece è dimagrito 27 chili per recitare in L’Uomo senza Sonno. Vincent D’Onofrio è ingrassato di 35 chili per il ruolo di Palla di Lardo in Full Metal Jacket.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinMamma ho perso l’aereo (Home Alone) è un film del 1990 scritto e prodotto da John Hughes e diretto da Chris Columbus che racconta le avvenure del piccolo Kevin McCallister alle prese con i due ladri Harry Lime (Joe Pesci) e Marv Merchants (Daniel Stern). I due attori erano amici molto prima di recitare insieme nel film, avevano lavorato già insieme nel 1982 in I’m dancing as fast as I can di Jack Hofsiss e con Jill Clayburgh. Sul set della pellicola i due divennero amici e forse proprio per questo hanno tra di loro una chimica che funziona in Mamma, ho perso l’aereo.

L’idea del film venne a John Hughes durante uno dei viaggi con la famiglia in Europa nel 1989, aveva infatti pensato: “E se uno dei bambini fosse rimasto a casa accidentalmente?”. Due settimane dopo scrisse la sceneggiatura. Non è solo un luogo comune dire che viaggiare schiarisce le idee.

Luca Miglietta