Archivi tag: James Caan

Annie su Tinder

Annie su Tinder

Annie su Tinder, divertente vignetta anonima postata su Facebook che ritrae la protagonista di Misery non deve morire sulla famosa app di incontri online

Annie su Tinder
Annie su Tinder. Su Facebook gira questa divertente vignetta anonima perchè non compare il suo creatore. Viene raffigurato il profilo sulla celebre app di incontri di Annie Wilkes interpretata da Kathy Bates nel film Misery non deve morire.

Perdonatemi il momento leggero, ma tutta la rete sta parlando della possibilità che Lady Gaga e Bradley Cooper ora vivano insieme. Meglio questa divertente immagine che gossip inutile, che c’entra poco col cinema, se non per il fatto che si tratta di due attori e che insieme hanno interpretato A Star Is Born. Film grazie al quale la cantante ha vinto pure l’Oscar cantando Shallow.

Utenti di Tinder, ora che lo sapete, state attenti quando mettete un like ad una persona, dietro può nascondersi un pericoloso psicopatico come Annie Wilkes. La donna in Misery non deve morire tortura il povero scrittore Paul Sheldon (James Caan). La pellicola è diretta da Rob Reiner ed è tratta dal romanzo Misery del maestro dell’horror Stephen King.

Non fermatevi alle foto, leggete anche la descrizione dell’immaginario utente Tinder. “I love romance novels and long intimate getaways. I promise I’ll have you weak at knees” (Adoro i romanzi d’amore e lunghe vacanze intime. Prometto che ti farò cadere ai miei piedi), chi ha visto il film capirà la frase, agli altri non voglio fare troppi spoiler. Ovviamente nel suo profilo c’è anche scritto infermiera alla ricerca di un impiego “nurse (looking for employment).

Se non avete ancora visto il film è ora di farlo è molto bello e inquietante, una pietra miliare del cinema che non si può perdere. La stessa cosa vale per il famosissimo romanzo da cui è tratta la pellicola.

L.M.

La testa di cavallo del Padrino

La testa di cavallo del padrino

La storia di come venne girata la scena della testa di cavallo del padrino

La testa di cavallo del padrino La testa di cavallo del padrino. Una delle scene più scioccanti del film è quella celebre della testa di cavallo mozzata nel letto. Per girare questa scena cult lo studio aveva invitato Francis Ford Coppola a usare una finta testa di cavallo, ma al regista non piaceva il modello scelto, non era a parere suo così realistica.

I trovarobe dovettero cercare in poche ore una vera testa e trovarono un cavallo pronto per il macello in una fabbrica di cibo per cani nel New Jersey. Durante le prove era stata utilizzata una testa finta, che al momento delle riprese venne sostituita con quella vera, il tutto però avvenne all’insaputa dell’attore John Marley, nessuno gli disse che per il ciak avrebbero usato una testa vera. L’attore all’oscuro della scelta del regista se ne accorse mentre stavano girando, notando la differenza tra le due teste di cavallo e sentendo l’inconfondibile odore del sangue. Un motivo per cui le urla di John Marley nella scena della testa di cavallo del padrino sembrano così autentiche, come Francis Ford Coppola da regista navigato immaginava sarebbe successo.

La testa di cavallo del padrino 2La testa di cavallo del padrino ha causato critiche a Francis Ford Coppola da parte degli animalisti che però non erano ben informati come si erano davvero svolti i fatti

Successivamente Coppola parlando delle riprese de Il padrino ricordò l’episodio: “Un giorno ci arrivò sul set una cassa con del ghiaccio secco con dentro…la testa del cavallo.” Ha confessato di aver ricevuto negli anni molte lettere particolarmente aggressive da parte degli attivisti animalisti riguardo alla testa del cavallo, perché pensavano che il regista avesse ucciso un cavallo per la scena.

Il padrino (The Godfather) è un film del 1972 di Francis Ford Coppola, con Marlon Brando con Al Pacino, James Caan, Robert Duvall, John Cazale, Richard S. Castellano, Gianni Russo, Talia Shire e Diane Keaton. La sceneggiatura è stata scritta da Francis Ford Coppola e Mario Puzo.

L.M.