Archivi tag: Indiana Jones

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars

Gli attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars: Al Pacino, Kurt Russell, Toshiro Mifune, Leonardo DiCaprio e Michael Fassbender

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars ed il motivo della loro scelta

Attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars. Nel corso degli anni ci sono stati molti attori famosi che hanno rifiutato un ruolo, anche piccolo in Star Wars, chi per un motivo, chi per l’altro. Voi, soprattutto se siete dei fan, vi starete chiedendo come ciò è stato possibile, la maggior parte delle persone farebbero carte false per avere anche un ruolo, anche da comparsa, nella saga.

Chi sono gli attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars? Di seguito scoprirete di chi si tratta.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsAl Pacino

Dopo il grande successo de Il Padrino del 1972, l’attore era uno dei più richiesti a Hollywood, ogni regista o produttore voleva scritturarlo per un film. Tra questi George Lucas non era da meno e gli propose il ruolo di Han Solo. L’attore rifiutò la parte dopo aver letto la sceneggiatura di Star Wars, poiché la riteneva troppo strana e complessa.

“Dovevo solo accettare la parte per essere in Star Wars, ma non capii la sceneggiatura.” Al Pacino successivamente si pentì della scelta, poiché descrisse il rifiuto come “un’altra occasione persa“.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsKurt Russell

Per il ruolo di Han Solo, poi andato ad Harrison Ford, Al Pacino non è stato l’unico a essere considerato, perché prima di “Indiana Jones” vennero anche considerati Jack Nicholson, Christopher Walken, Chevy Chase, Nick Nolte, Steve Martin, Perry King, Burt Reynolds,  Bill Murray e appunto Kurt Russell.

L’attore era molto popolare alla fine degli anni settanta, ma deve la sua fama soprattutto al sodalizio con il regista John Carpenter, che lo lanciò nel 1981 con il film futuristico 1997: Fuga da New York, e col quale recitò anche in La cosa e Grosso guaio a Chinatown. Kurt Russell però in una intervista rivelò di non essersi pentito di aver rifiutato il ruolo di Han Solo:

Ho fatto dei provini per la parte di Luke Skywalker e Han Solo. Da qualche parte su nastro, esiste. Non avevo idea di cosa stessi dicendo. Qualcosa riguardo una Morte Nera e un Millennium Falcon. A dire la verità ero piuttosto vicino alla parte, nella corsa finale, ma dovevo dare una risposta alla ABC per uno show western. Ho chiesto a George: ‘Pensi che mi userete?’ ‘Non so se ti voglio mettere con lui, o insieme con quei due ragazzi‘. Dovevo lavorare, perciò feci il western. Chiaramente ho fatto la scelta giusta.
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
In un’intervista successiva ha dichiarato:

Le cose accadono sempre perché c’è un senso e sono soddisfatto della mia carriera. La mia vita e la mia carriera sarebbero state diverse se avessi fatto Star Wars, ma non ci si può fissare su questo.

Video su Youtube del provino di Kurt Russell: link youtube streaming

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsToshiro Mifune

Toshiro Mifune universalmente noto per le sue interpretazioni nei film del regista Akira Kurosawa, di cui è stato primo attore in 16 pellicole. Kurosawa e i suoi film del resto sono stati una fonte di ispirazione per la scrittura della sceneggiatura di Star Wars, come dichiarato dallo stesso George Lucas. Lucas contattò Toshiro Mifune per due ruoli importanti: quello di Obi-Wan Kenobi e quello di Darth Vader.
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
La figlia di Toshiro Mifune spiegò anni dopo che l’attore rifiutò perché era convinto che il film sminuisse un po’ quella che era la figura sacra del samurai.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsLeonardo DiCaprio

Leonardo DiCaprio è stato vicinissimo ad interpretare uno dei personaggi più importanti della trilogia di prequel di Star Wars, quello di Anakin Skywalker. L’attore italoamericano due anni fa, in occasione della promozione della pellicola Revenant: Redivivo di Alejandro González Iñárritu, ha spiegato per la prima volta perché disse di no a George Lucas. Leonardo DiCaprio disse a proposito del suo rifiuto alla parte ne L’attacco dei Cloni:
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Ho avuto un incontro con Geroge Lucas, ma non mi sentivo pronto a prendere una decisione così importante. Molte persone guardano la mia carriera e le scelte che ho fatto, e dicono che c’è stato un periodo in cui ho inseguito la fama (…) La verità è che penso di essere stato molto coerente con l’idea di attore che volevo diventare.

L’attore ha dichiarato però che non gli dispiacerebbe in futuro entrare nella grande famiglia di Star Wars:

Nella vita, mai dire mai. Le saghe, anche quelle dei supereroi, stanno diventando sempre più interessanti. Non ne ho mai preso parte, ma di certo non ho pregiudizi.

Sicuramente avrebbe dato qualcosa di più al personaggio di Anakin Skywalker essendo un attore molto più dotato del mediocre Hayden Christensen. Non lo pensate anche voi?

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsMichael Fassbender

Michael Fassbender rifiutò un ruolo non precisato ne Il Risveglio della Forza, per via di altri impegni lavorativi. Pare che i due ruoli che avrebbe potuto interpretare fossero quello del Generale Hux o quello del pilota della Resistenza Poe Dameron.

L’attore irlandese ha così commentato il suo rifiuto:
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Abbiamo parlato del ruolo. Abbiamo avuto una conversazione. Sono abbastanza sicuro che fossi impegnato con qualcos’altro quell’estate, quando sono partite le riprese.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsVi sono anche altri due attori che in un primo momento avevano rifiutato una parte in Star Wars, per poi successivamente tornare sui loro passi nel ruolo di un nuovo personaggio: Christopher Lee e Benicio Del Toro
attori che hanno rinunciato ad una parte in Star Wars
Christopher Lee
, che tutti conosciamo bene per il ruolo del Conte Dooku nella trilogia prequel, rifiutò il ruolo del Grand Moff Tarkin nella trilogia originale. Ruolo che poi fu ricoperto dall’amico e collega Peter Cushing. Benicio Del Toro apparso recentemente in Star Wars: Gli ultimi Jedi, ha rifiutato un altro ruolo nella trilogia di prequel. Ne La Minaccia Fantasma infatti avrebbe dovuto interpretare Darth Maul, ma rifiutò perché Lucas aveva ridotto al minimo le battute del personaggio nel film.

5 attori che hanno rinunciato ad una parte in Star WarsLuca Miglietta

Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars

Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars

Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars, il tribunale di Milton Keynes ha condannato la casa di produzione Foodles Production, di proprietà Disney, a pagare un milione e seicentomila sterline

REY AND HAN Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars, il risveglio della forzaMulta per infortunio Ford sul set di Star Wars, solo la frattura di una gamba ma Indiana Jones e Han Solo, poteva andare molto peggio

Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars. Un incidente sul set di Star Wars: Il risveglio della Forza che nel 2014 poteva costare la vita ad Harrison Ford. L’attore si fratturò una gamba dopo essere stato colpito da un porta metallica mentre, durante una pausa di lavorazione, discuteva di una scena con il regista all’interno della ricostruzione dell’astronave Millennium Falcon.

L’infortunio, avvenuto all’ interno dei Pinewood Studios nel Buckinghamshire, costò all’attore 8 settimane di stop che causarono un forte su ritardo sul termine previsto per la fine delle riprese. La dinamica dell’incidente in passato però non era stata resa nota. Secondo la ricostruzione del tribunale inglese lo sportello del modello dell’astronave si chiuse all’improvviso colpendo Ford «con la potenza di una piccola automobile». Poteva andare molto peggio ad Harrison Ford.

Il tribunale di Londra ha inflitto quindi alla compagnia di produzione del film, la britannica Foodles Production di proprietà del colosso Disney, una megamulta da 1,6 milioni di sterline (1,8 milioni di euro) per non aver rispettato gli standard di sicurezza nei celebri Pinewood Studios, nel Buckinghamshire.

Multa per infortunio Ford sul set di Star Wars, il risveglio della forza

Twilight la storia di un adulto che esce con una diciassettenne

Twilight la storia di un adulto che esce con una diciassettenne

Twilight la storia di un adulto che esce con una diciassettenne 2La cosa che passa più inosservata alle teenager estasiate da Twilight è che, Edward, il vampiro protagonista, è in realtà un adulto, per giunta pure molto anziano.
Edward è interessato a una ragazza che ha almeno un decimo dei suoi anni, una cosa contro il buon gusto e vietata dai codici penali di mezzo mondo. Una cosa per la quale si finisce in carcere quasi ovunque nel mondo occidentale, anche se ci sono le eccezioni come l’Italia, dove si viene eletti in parlamento.
Le fan sicuramente potrebbero replicare che il corpo di Edward ha smesso di invecchiare e fisicamente ha le sembianze di un diciassettenne. Ma è una scusa assurda perché sebbene il corpo rimanga sempre uguale, il suo intelletto e il suo modo di ragionare non possono che essersi sviluppati con l’esperienza maturata negli anni, a meno che nel nostro caso si tratti di un perfetto idiota. In quel caso è possibile.
Edward Cullen è un vampiro fermo all’età di 17 anni dal 1918, quindi facendo due conti è nato nel 1901, la ragazza, Isabella Marie Swan è nata il 13 settembre 1987, solo 86 anni di differenza, bazzecole! Gli anni che intercorrono tra i due tra l’altro non sono neanche stati così banali, perché sono avvenuti moltissimi fatti storici, come:
– la Prima guerra mondiale
– la Rivoluzione sovietica del 1917
– la Grande depressione
– l’ascesa del nazifascismo che ha portato alle leggi razziali e a milioni di morti nei campi di concentramento
– la Seconda guerra mondiale
– la Guerra fredda.
Anche il mondo del cinema non è stato a guardare perché nel frattempo sono usciti capolavori indiscussi come Taxi Driver (1976), The Shining (1980) o Blade Runner (1982), solo per citarne alcuni, o sono uscite importantissime saghe cinematografiche come Star Wars, Ritorno al futuro o Indiana Jones. Altro che quella vaccata cosmica di Twilight!

Luca Milgietta

Twilight la storia di un adulto che esce con una diciassettenne

Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo

Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo

Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo George LucasGeorge Lucas, il padre di Star Wars, ha rivelato un aneddoto molto curioso ad Empire: durante le riprese di Guerre Stellari 5: L’impero colpisce ancora, Harrison Ford gli chiese di uccidere Ian Solo, il personaggio che l’attore interpretava.

Voi vi starete chiedendo il perché, vero? Noi non lo sappiamo, ma probabilmente Harrison Ford fece questa strana richiesta perché temeva di rimanere troppo legato a Ian Solo, cosa che avrebbe potuto precludergli altri progetti. Ian solo è sicuramente uno dei personaggi più famosi della storia del cinema, però questo non ha impedito all’attore americano di interpretare altri ruoli, basti pensare che solo pochi anni dopo Star Wars 5 ha vestito i panni di altri due personaggi leggendari: Rick Deckard in Blade Runner di Ridley Scott e Indiana Jones ne I predatori dell’arca perduta di Steven Spielberg.

George Lucas ha dichiarato:

Harrison continuava a urlarQuando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams, Mark Hamill, Alec Guinness 119mi sempre la stessa cosa “Uccidimi! Uccidimi! Uccidimi! Ma io gli ho risposto: “Non posso ucciderti. Ho bisogno di te fino alla fine del prossimo film. Ma farò qualcosa per te di ancora meglio. Ti metto in una lastra di calcestruzzo e ti spedisco su Marte a bordo di una navicella.

Il regista ha poi proseguito parlando del quinto capitolo di Star Wars e in particolare della scena in cui Luke Skywalker scopre che il malvagio Darth Vader è in realtà suo padre:

Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Billy Dee Williams 04E’ stata una scena veramente notevole. Internet non c’era ancora ma il seguito dei fan era veramente immenso. Non l’avevo detto assolutamente a nessuno. Neanche il produttore lo sapeva. Solo quando James Earl Jones venne sul set, verso la fine delle riprese, fu rivelato tutto. Ci aspettavamo la fuga di qualcuno, ma questo non avvenne. Personalmente, credo sia stata una delle ultime vere rivelazioni. Ora, credo che non si possa più ripetere una cosa del genere.

Nel 2012 è stata ufficializzata l’acquisizione della sua LucasFilm da parte di The Walt Disney Company per 4,05 miliardi di dollari, ma il regista continua ad essere orgoglioso dell’eredità che ha lasciato al cinema con la saga di Star Wars:

Amo i film di Guerre Stellari. SoQuando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams, Mark Hamill, Alec Guinness 20no contento di averli fatti. Sono stati progettati per ispirare i bambini a pensare fuori dagli schemi. Hanno fatto davvero la differenze e li rivedo un po’ in tutti i film dello stesso genere di oggi. E’ interessante il fatto che se ne parli ancora.

Il 18 dicembre 2015, in tutto il mondo uscirà Star Wars: Episodio 7, che vedrà il ritorno di Harrison Ford e di altri componenti del cast originale e sarà diretto da J.J. Abrams il padre di Lost.

Breve trama di Star Wars V: L’Impero colpisce ancora:
Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee WilliamsSono trascorsi tre anni dalla battaglia di Yavin, durante la quale la Morte Nera è stata distrutta e le forze ribelli fedeli all’antica Repubblica galattica capeggiate dalla Principessa Leila Organa, Luke Skywalker e Ian Solo si sono rifugiati sul gelido pianeta Hoth. Le truppe imperiali, ancora una volta guidate dal perfido Dart Fener, sono decise una volta per tutte a stroncare i focolai di ribellione. Il malvagio Lord Dart Fener è inoltre ossessionato dall’idea di trovare il giovane Skywalker e per stanarlo ha inviato migliaia di sonde fino ai più lontani confini dello spazio.

Star Wars V: L’Impero colQuando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Billy Dee Williams 0pisce ancora è diretto da Irvin Kershner ed ha come protagonisti oltre Harrison Ford anche Carrie Fisher, Mark Hamill, Alec Guinness, Anthony Daniels, Billy Dee Williams, Brigitte Kahn, Bruce Boa, Burnell Tucker, Frank Oz, Christopher Malcolm, Clive Revill, Dennis Lawson, Des Webb, Ian Liston, Jack McKenzie, Jack Purvis, Jeremy Bulloch, Jerry Marte, John Dicks, John Morton, John Ratzenberger, Julian Glover, Kenneth Colley, Kenny Baker, Mark Jones, Michael Culver, Michael Sheard, Milton Johns, Norman Chancer, Norwich Duff, Oliver Maguire, Peter Mayhew, Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams, Mark Hamill, Alec Guinness 118Ray Hassett, Richard Oldfield, Robin Scobby

Citazioni e dialoghi: Star Wars: Episodio V – L’Impero colpisce ancora

Luca Miglietta

Quando Harrison Ford chiese di uccidere Ian Solo Star Wars Episodio V - L'Impero colpisce ancora streaming di Irvin Kershner con Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Billy Dee Williams 5