Archivi tag: HBO

Credo che la coscienza umana…

Credo che la coscienza umana…

Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione… uno dei dialoghi più interessanti di True Detective

Credo che la coscienza umana true detective rust

Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione. Siamo troppo consapevoli di noi stessi. La natura ha creato un aspetto della natura separato da se stessa. Siamo creature che non dovrebbero esistere… per le leggi della natura….

Siamo delle cose che si affannano nell’illusione di avere una coscienza. Questo incremento della reattività e delle esperienze sensoriali è programmato per darci l’assicurazione che ognuno di noi è importante, quando invece siamo tutti insignificanti…

E io credo che la cosa più onorevole per la nostra specie sia rifiutare la programmazione, smetterla di riprodurci, procedere mano nella mano verso l’estinzione… un’ultima mezzanotte in cui fratelli e sorelle rinunciano ad un trattamento iniquo…

Io dico a me stesso che sono un testimone ma la risposta giusta è che sono stato programmato così e mi manca la disposizione al suicidio.

Ecco la traduzione delle parole di Rust Cohle nel celebre dialogo della iconica serie americana della HBO

I think human consciousness is a tragic misstep in evolution. We became too self-aware. Nature created an aspect of nature separate from itself. We are creatures that should not exist by natural law.

We are things that labor under the illusion of having a self, this accretion of sensory experience and feelings, programmed with total assurance that we are each somebody, when in fact everybody’s nobody.

I think the honorable thing for our species to do is to deny our programming. Stop reproducing. Walk hand in hand into extinction. One last midnight, brothers and sisters opting out of a raw deal.

I tell myself I bear witness, but the real answer is that it’s obviously my programming. And I lack the constitution for suicide.

Si tratta di frasi pronunciate dal detective Rust Cohle, interpretato da Matthew McConaughey in un celebre dialogo col collega Martin “Marty” Hart (Woody Harrelson). Ho volutamente omesso le brevi frasi con cui Marty risponde per rendere più semplice seguire il pensiero di Rust. Questo famoso dialogo lo potete trovare nel primo episodio della prima stagione di True Detective intitolato Capitolo uno: La lunga luminosa oscurità.

Luca Miglietta

Game of Thrones 8×06

Game of Thrones 8×06

Game of Thrones 8×06, la puntata che ha fatto discutere molti in Italia e nel resto del mondo, con cui si conclude l’amata serie tv della HBO. Questo articolo contiene spoiler, se non avete visto la puntata non andate avanti a leggere, salvatelo e fatelo più avanti

Game of Thrones 8x06 DaenerysGame of Thrones 8×06 si apre con Tyrion Lannister, Jon Snow e Ser Davos Seaworth che camminano tra le macerie di Approdo del Re, provocate da Daenerys col suo drago. Tutto intorno a loro c’è morte e disperazione. Nella scena dopo Tyrion prende una torcia e scende lungo le scale che conducono alle Cripte dove sono morti Jaime e Cersei. Spostando le macerie trova i corpi dei fratelli.

Daenerys sui resti della scalinata reale della Fortezza Rossa, davanti a Dothraki e Immacolati nomina Verme Grigio comandante di tutte le sue armate, Maestro di Guerra della Regina. La Regina dei draghi annuncia al suo esercito nuove battaglie:

la guerra non è ancora finita. Non riporremo le nostre armi, finché non avremo liberato tutti i popoli del mondo. Da Grande Inverno a Dorne. Da Lannisport a Qarth. Dalle Isole dell’Estate al Mare di Giada. Uomini, donne, bambini, hanno sofferto sotto la ruota per troppo tempo. Distruggerete la ruota con me?

Game of Thrones 8x06 jon snow ser davosMentre i soldati acclamano la loro Regina, Tyrion, Jon Snow e Arya assistono spaventati al tiranno che è diventata Daenerys. Poi il Folletto si avvicina alla Regina che lo accusa di averlo liberando suo fratello Jamie. Il Folletto le ricorda di non essere l’unico a essere venuto meno ai propri giuramenti: “io ho liberato mio fratello e tu hai fatto una carneficina e hai distrutto la città”. Tyrion dicendo questo si toglie il sigillo di Primo Cavaliere e lo butta lontano, così Daenerys Targaryen ordina ai suoi uomini di imprigionarlo.

Un finale di Game of Thrones che farà storcere il naso a molti, come tutta l’ultima stagione del resto, tanto che è nata una PETIZIONE ONLINE PER RIGIRARE TUTTA L’OTTAVA STAGIONE

Jon viene raggiunto da Arya, che lo mette in guardia dalla Khaleesi: “so riconoscere un’assassina, quando ne vedo una”. Poi Jon si reca da Tyrion, rinchiuso in attesa di essere giustiziato. Il nano gli domanda se ci sia vita dopo la morte e il giovane risponde di non saperlo. Tyron gli dice che la cosa in fondo le rende felice, perché l’oblio è “quanto di meglio potesse sperare” ed elenca i crimini di cui si è macchiato: l’omicidio di Shae, l’omicidio di suo padre e il tradimento della sua regina. Quando Jon Snow gli dice che secondo lui non l’ha tradita, il nano ribadisce che l’ha fatto e che lo rifarebbe, dopo avere visto quello che Daenerys Targaryen ha fatto: ” io ho scelto la mia sorte. Gli abitanti di Approdo del Re no”.

Game of Thrones 8x06 sansa starkJon risponde di non potere giustificare quello che Daenerys ha fatto, ma che almeno la guerra è finita. Tyrion, convinto che Daenerys non avrebbe mai smesso di combattere, dice al giovane lupo: “in fondo, la nostra regina è fuoco e sangue”. E subito dopo il nano aggiunge:

Ovunque lei arriva, uomini malvagi muoiono. Lei accresce il suo potere e la sua convinzione di essere buona e giusta. Lei crede che il suo destino sia costruire un mondo migliore per tutti. Se avessi questa convinzione, se l’avessi davvero, non uccideresti chiunque si frapponesse tra te e il paradiso?

Tyrion dice a Jon Snow di sapere che la ama e gli rivela che anche lui la ama e che quella è stata la sua debolezza. Il giovane Stark risponde citando il Maestro Aemon dei Guardiani della Notte: “l’amore è la morte del dovere”, ed il nano ribatte: ” A volte, il dovere è la morte dell’amore”. Poi il nano lo esorta a reagire contro la Regina.

il trono di spade 8x06 jon snow Daenerys TargaryenDopo avere parlato con Tyrion, Jon raggiunge Daenerys nella Fortezza Rossa. Lei giustifica i massacri compiuti dai suoi soldati come necessari, anche la morte dei bambini non è un crimine per lei. Jon cerca di convincere Daenerys a cambiare atteggiamento, ma lei replica che le sue azioni sono ispirate dalla compassione e lo invita ad unirsi a lei per costruire un mondo migliore: “un mondo buono, perché io so cosa è buono”.

Jon dopo aver tentato di farle cambiare idea la bacia e poi la pugnala al cuore. Arriva Drogon e Jon pensa che stia per ucciderlo, ma fuoco del drago non è rivolto a lui, bensì al’Iron Throne . Il drago scioglie il Trono di Spade, forgiato con le spade della migliaia di nemici sconfitti da Aegon I Targaryen, poi solleva il corpo di Daenerys e si allontana in volo.

Game of Thrones 8x06 jon snow sansa stark streamingNella scena dopo un consiglio di pace formato dalle principali casate del Continente Occidentale e da Verme Grigio, in rappresentanza delle forze del Continente Orientale, si riunisce nella Fossa del Drago nella Capitale. Si parla della sorte di Tyrion e di Jon Snow ed inoltre di quella dei Sette Regni. Tyrion Lannister interviene al consiglio e dice:

Cosa unisce le persone? Armate? Oro? Vessilli? No, storie. Non c’è niente di più potente di una buona storia. Niente può fermarla. Nessun nemico può sconfiggerla. E chi ha una storia migliore di Bran the Broken? Il bambino che è caduto da una torre ed è sopravvissuto. Sapeva che non avrebbe più camminato, perciò ha imparato a volare. Si è spinto oltre la Barriera, un bambino storpio. Ed è diventato il Corvo a Tre Occhi. È la nostra memoria, il custode di tutte le nostre storie. Di guerre, matrimoni, nascite, massacri, carestie. Dei nostri trionfi. Delle nostre sconfitte. Del nostro passato. Chi meglio di lui per guidarci verso il futuro?. D’ora in poi, non ci saranno re per nascita. Saranno eletti dai signori e dalle signore di Westeros, in questo posto, per servire il Reame.

Il trono di spade 8x06 jon snow streamingBran Stark accetta e tutti i presenti lo acclamano re. Tutti, tranne Sansa Stark, che prima di accettare, chiede l’indipendenza del Nord e suo fratello gliela concede. Come primo atto Bran nomina Tyrion suo Primo Cavaliere. Dopo l’elezione di Bran Stark e la sua nomina a Primo Cavaliere, Tyrion va da Jon Snow e gli comunica che il nuovo re ha deciso di mandarlo tra i Guardiani della Notte per accontentare tutti. I due poi si salutano e Jon Snow va a dire addio a Sansa, Arya e Bran. Arya gli dice che non potrà andare a trovarlo, perché non tornerà a Nord, ma viaggerà per scoprire cosa c’è a ovest di Westeros.

Il nuovo Concilio Ristretto è presieduto da Bran e Tyrion ed ha come membri anche Bronn, Ser Davos e Samwell Tarly. Jon Snow arriva al Castello Nero e scopre che ad attenderlo all’interno ci sono Tormund, il Popolo Libero e Ghost. mentre Sansa viene incoronata Regina del Nord, Jon Snow si mette in marcia verso le terre del Profondo Nord insieme alla gente alla quale è sempre davvero legato ed appartenuto. Così si conclude la popolare serie HBO.

Luca Miglietta

Petizione per rifare l’ottava stagione di Game of Thrones

Petizione per rifare l’ottava stagione di Game of Thrones

Petizione per rifare l’ottava stagione di Game of Thrones, una campagna online contro gli showrunner della serie, che chiede a Hbo di rifare tutto per dare un finale degno alla saga

Petizione per rifare l'ottava stagione di Game of ThronesOnline è stata aperta una petizione su Change.org per rifare l’ottava stagione di Game of Thrones, dopo la messa in onda dell’episodio Game of Thrones 8×05, intitolato “The Bells” uno dei più seguiti di sempre. Non è un mistero che la stagione finale di Game of Thrones non piaccia alla stragrande maggioranza dei fan

David Benioff and D.B. Weiss have proven themselves to be woefully incompetent writers when they have no source material (i.e. the books) to fall back on. This series deserves a final season that makes sense. Subvert my expectations and make it happen, HBO!, dice la petizione appasa sul famoso sito di petizioni online. Tradotto per chi non conoscesse l’inglese: “David Benioff e DB Weiss hanno dato prova di essere incompetenti- si legge nella petizione- questa serie ha una stagione finale totalmente senza senso. Questa serie ha bisogno di un finale che abbia senso. Sovvertite le mie aspettative e fate in modo che accada, HBO!

Petizione per rifare l'ottava stagione di Game of Thrones 8Nonostante i numeri record di chi ha visto l’ottava stagione di Game of Thrones, il forte malcontento dei fan si percepiva del resto già da settimane sui social. Leggendo su Facebook – e come dargli torto – vediamo che c’è chi è deluso dal fatto che nella stagione i personaggi appaiono in balia degli eventi, poco caratterizzati e con davanti un futuro che sembra già scritto. Una sceneggiatura nemmeno lontanamente paragonabile a quello delle altre stagioni di Game of Thrones. I fan son sempre più convinti che i due showrunner della serie si siano rivelati mediocri una volta superato il materiale narrativo messo a disposizione da George RR Martin. Finiti i libri da cui attingere sono apparsi degli sceneggiatori poco coerenti e privi di grandi capacità di scrittura.

La petizione è stata creata online dopo la messa in onda della puntata Game of Thrones 8×05, ma il malcontento è presente fin dall’uscita della prima puntata dell’ottava stagione

Al malcontento dei fan si è aggiunto quello di alcuni attori, come ad esempio Conleth Hill, l’attore che interpreta Varys, che si è detto amareggiato, in particolare per il modo in cui è stato trattato nelle ultime due stagioni il suo personaggio.

Petizione per rifare l'ottava stagione di Game of Thrones 1La petizione per rifare l’ottava stagione di Game of Thrones sta arrivando rapidamente quasi al milione di sottoscrizioni, siamo già a 750000 in poche ore. Stiamo parlando di una semplice protesta dei fan tramite la petizione, perchè sappiamo tutti che HBO non farà mai un remake. Vedremo come sarà la puntata finale di domenica prossima negli USA, in Italia invece si potrà seguire alle prime ore del mattino di lunedì su Sky Atlantic HD ed in streaming su Now Tv.

Vedremo che numeri raggiungerà la petizione su Change.org, un obbiettivo l’ha già raggiunto: tutti i media ne stanno parlando in tutto il mondo.

Luca Miglietta

 

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, un miracolo del Signore della Luce

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, no non si tratta di una miracolo del Signore della luce, ma di un altro errore, dopo l’ormai famosa tazza di Starbucks. L’errore ha di nuovo scatenato le reazioni dei fan, alcuni stupiti e divertiti, altri indignati di fronte all’ennesimo errore di un finale di stagione sotto le aspettative di molti. .

Nella puntata Game of Thrones 8×05 Jaime Lannister e la sorella gemella Cersei si abbracciano prima di affrontare insieme il loro tragico destino. Al personaggio interpretato dall’attore Nikolaj Coster-Waldau era stata amputata la mano nelle stagioni precedenti, ma nell’episodio Game of Thrones 8×05 questo dettaglio sembra essere stato dimenticato: la mano di Jaime sembra infatti essere ricresciuta improvvisamente.

Ecco in cosa consiste questo errore, piuttosto veniale rispetto a quello dello scorso episodio in cui è apparso un bicchiere di caffè di Starbucks

In un’immagine di The Bells la mano destra dell’attore è infatti visibile sulla schiena di Lena Headey, la stampa ha ricevuto la foto dalla HBO stessa,che però in poco tempo si è resa conto dell’errore. Nessuno nella fase di editing della foto promozionale si è ricordato sistemare la mano dell’attore Nikolaj Coster-Waldau. L’attore per interpretare Jaime Lannister infatti indossa sempre una mano finta.

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05 erroreLa HBO ha rimediato il più velocemente possibile al suo errore, ma l’immagine aveva già fatto il giro del web condiviso sui social. L’errore non figura nel corso dell’episodio Game of Thrones 8×05, ma solo nella foto promozionale, nella puntata Jaime Lannister porta infatti regolarmente la mano dorata finta.

Game of Thrones si concluderà domenica prossima con la sesta puntata dell’ottava stagione, un episodio che i fan attendono con ansia, i più ansiosi addirittura andando a leggere spoiler e leak in rete. L’adattamento per il piccolo schermo dei romanzi scritti da George R.R. Martin nessuno pensava avrebbero potuto avere un successo simile. Il prossimo weekend potrete vedere l’ultimo episodio su Sky Atlantic HD, Sky Atlantic ed in streaming legale su Now Tv.

Luca Miglietta

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago

Interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago nell’episodio Game of Thrones 8X03, che avete visto domenica scorsa. Se non avete ancora visto l’episodio non andate avanti, l’articolo contiene spoiler

Interpretazione dell'urlo di Jon Snow al dragoSulla rete qualche giorno fa è apparsa un’interpretazione dell’urlo di Jon Snow al drago che abbiamo visto nell’episodio Game of Thrones 8X03 andato in onda domenica scorsa su Hbo e Sky Atlantic oltre che in streaming on demand su Now Tv. L’articolo contiene spoiler della puntata Game of Thrones 8X03, se non l’avete ancora vista non andate avanti nella lettura.

Jon screamed at the undead dragon to distract it so Arya can run past and kill the Night King. The undead dragon was protecting the entrance to the Godswood. Watch it again, you can actually hear him scream “GOOOOO – GO – GO”. 10 seconds later the scene you can see the hair of a White Walker flying up when Arya sprints past the group of White Walkers. Jon once again was ready to sacrifice himself to kill the Night King.

In rete circola una teoria sull’urlo di Jon Snow al drago molto interessante, vI ho proposto uno dei messaggi a sostegno di questa teoria ed ora qui sotto vi scrivo la traduzione

Jon ha urlato al drago non morto per distrarlo in modo che Arya potesse correre e uccidere il Re della Notte. Il drago non morto stava proteggendo l’entrata verso il Godswood (albero sacro di Grande inverno, dove si trovava Bran Stark protetto da Theon Greyjoy). Guardalo di nuovo, puoi davvero sentirlo gridare “Vaiiiiiii – Vai – Vai”. 10 secondi dopo la scena puoi vedere i capelli di un White Walker volare in alto quando Arya sfreccia davanti al gruppo di White Walkers. Jon era di nuovo pronto a sacrificarsi per uccidere il Re della Notte.

Luca Miglietta

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan, una polemica che se non esistesse la rete non sarebbe mai nata. L’articolo contiene spoiler.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fanScena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan, nonostante questo tipo di scene nella serie siano piuttosto usuali. Nella scorsa puntata di Game of Thrones, la numero 8×02, intitolata A Knight of the Seven Kingdoms, una scena di sesso ha fatto piuttosto discutere. La scena in questione vede la giovane Arya Stark nuda per la prima volta sul piccolo schermo. Arya Stark decide di fare sesso con il giovane fabbro, Gendry (Joe Dempsie), figlio bastardo di Robert Baratheon, poche ora prima della battaglia decisiva contro il Re della Notte non sapendo se sopravvivrà allo scontro. Si tratta della prima volta perchè è vergine.

Questa scena di sesso pur essendo molto casta ha sconvolto alcuni fan che sono rimasti perplessi nel vedere questo personaggio in una situazione così inaspettata. I due personaggi prima si avvicinano con sussurri nella penombra, poi si baciano, infine si spogliano a vicenda e si notano le cicatrici sui fianchi e la schiena della ragazza, oltre a vedersi il profilo del seno. L’attrice stessa quando aveva letto lo script aveva pensato si trattasse di uno di quei falsi copioni che gli autori facevano circolare per evitare la diffusione di spoiler:

avevano scritto delle sceneggiature che includevano scene fasulle in passato, quindi quando ho letto quella pagina li ho chiamati vantandomi di non essere caduta nella loro trappola. Loro mi hanno risposto: ‘No, quest’anno non abbiamo inventato scene finte’. Ho pensato: ‘Cazzo!. Ho mantenuto il riserbo su questo dettaglio perché non penso sia importante che Arya si mostri senza veli.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan 1Maisie Williams, l’attrice che interpreta Arya Stark, ha poi dichiarato di essere comunque soddisfatta della scelta degli showrunner: “è stato davvero interessante perché è una relazione molto umana per Arya. È qualcosa da cui è rimasta sempre lontana, un’emozione con cui non l’abbiamo mai vista fare i conti.”

Scena di sesso dell’ottava stagione del trono di spade ha alzato un polverone sui social tra i fan

C’è chi ha parlato addirittura di “serie rovinata per sempre” dopo aver “visto Arya Stark denudarsi”, e chi non ha apprezzato vedere improvvisamente e inaspettatamente nuda  un’attrice che non si sarebbero mai aspettati. Poco prima della messa in onda dell’episodio, HBO aveva comunicato sui social la maggiore età raggiunta dall’attrice. Una notizia che poteva effettivamente pensare ad una scena erotica.

Scena di sesso dell’ottava stagione di Game of Thrones fa infuriare i fan 2Come scrivono su Facebook anche nei libri di George R. R. Martin da cui la serie è tratta Cersei, Daenerys, Ellaria Sand e le sue figlie, Ygritte, Yara Greyjoy e la maggior parte dei personaggi femminili della serie non fanno quasi mai sesso pudico, hanno amanti ambosessi e subiscono violenze. Non si capisce quindi perché la prima volta di Arya Stark dovrebbe disturbarci?

E’ la scena di nudità che ha scatenato più polemiche dopo quella riguardante Emilia Clarke che portò perfino Sky a litigare con Pornhub, che aveva postato un video della protagonista del Trono di spade tra i suoi video porno, tra un Rocco Siffredi. una Mia Khalifa e una Sasha Grey.

Luca Miglietta

Michael Gandolfini sarà Tony Soprano

Michael Gandolfini sarà Tony Soprano

Michael Gandolfini sarà Tony Soprano nel prequel dei Sopranos intitolato The Many Saints of Newark

Michael Gandolfini sarà Tony SopranoMichael Gandolfini sarà Tony Soprano, il figlio di James Gandolfini è stato scelto per interpretare il boss italoamericano nell’attesissimo prequel de I Soprano di David Chase. Il titolo della pellicola è The Many Saints of Newark e racconterà il New Jersey anni Sessanta con le lotte tra afroamericani e italiani

“È un grande onore prendere l’eredità di mio padre e vestire i panni di Tony Soprano sono emozionato di avere l’opportunità di lavorare con David Chase e l’incredibile squadra di talenti che ha assemblato per The Many Saints of Newark”. Ha dichiarato Michael Gandolfini a Deadline

Michael ha avuto modo di mostrare le sue abilità recitative apparendo in episodi di “The Deuce” e “Law & Order True Crime“, ma questa sarà la prima volta che interpreterà un ruolo da protagonista. Secondo Deadline, Chase e il suo team hanno fatto un lungo processo di audizioni, prima di decidere di dargli il ruolo di Tony Soprano.

Michael Gandolfini sarà Tony Soprano 2Michael Gandolfini sarà Tony Soprano in The Many Saints of Newark

David Chase, già sceneggiatore della serie tv, sta lavorando alla scrittura di The Many Saints of Newark, che sarà diretto da Alan Taylor. I dettagli della trama non sono ancora stati diffusi, ma la storia sarà ambientata nel New Jersey degli anni Sessanta, nel mezzo delle lotte tra afroamericani e italoamericani.

Gli eventi si concentreranno durante gli scontri di Newark del luglio 1967, che sono terminati con la morte di ventisei persone e centinaia di feriti. Nella pellicola sarà protagonista anche per il padre di Tony, Giovanni “Johnny Boy”, il primo boss della famiglia che nella serie tv era comparso solo attraverso qualche flashback, e la versione giovane di sua moglie Livia Soprano, interpretata nella serie da Nancy Marchand.

I Soprano sono una delle più famose serie tv di sempre, una delle prima di grandissimo successo che hanno fatto la storia della HBO, che è andata in onda per sei stagioni dal 1999 al 2007. Lo show ha vinto ben ventuno Emmy Awards e cinque Golden Globe ed inoltre lanciato la carriera di James Gandolfini, prematuramente scomparso a soli 51 anni a Roma nel 2013. Interpretando il boss italoamericano Tony Soprano, l’attore era infatti diventato una star.

L.M..

André the Giant un grande bevitore

André the Giant un grande bevitore

André the Giant un grande bevitore, è riuscito ad ingerire una quantità record di birra

André the Giant un grande bevitoreAndré the Giant un grande bevitore? Ebbene sì a quanto pare, perchè André the Giant, nato André René Roussimoff a Grenoble il 19 maggio 1946 e morto a Parigi il 27 gennaio 1993, era stato nominato in via non ufficiale “il più grande bevitore del mondo”. Conosciamo questa curiosità grazie al libro André the Giant: A Legendary Life, scritto da Michael Krugman e pubblicato da Pocket Books nel 2009.

André the Giant in quella circostanza aveva bevuto 119 birre nell’arco di 6 ore. Successivamente in una puntata di Legends of Wrestling, il wrestler Mike Graham raccontò che André una volta bevve 156 birre in una sola sera, un episodio confermato poi dal collega Dusty Rhodes.

André the Giant un grande bevitore? Ci sono moltissime altre testimonianze

Nella sua autobiografia, la  famosa wrestler statunitense Lillian Ellison, meglio conosciuta sul ring The Fabulous Moolah, scrisse che André consumò 127 birre in un bar di un hotel a Reading e che poi si addormentò ubriaco nell’atrio dell’albergo. Il personale dell’hotel non riuscì a smuoverlo e tutti dovettero aspettare che si svegliasse.

André the Giant un grande bevitore 2Una storia raccontata da Cary Elwes nel suo libro sulla creazione de La storia fantastica (The Princess Bride) ha raccontato che André René Roussimoff cadde su delle persone mentre era ubriaco. Successivamente addirittura il NYPD aveva inviato un agente in incognito per seguire André the Giant in giro ogni volta che usciva a bere nella loro città, per assicurarsi che non potesse di nuovo cadere su qualcuno

Si dice che prima del famoso incontro WrestleMania III, André the Giant avesse bevuto 14 bottiglie di vino. Inoltre esiste una leggenda metropolitana secondo cui, poichè le dimensioni del wrestler ed attore rendevano impossibile all’anestesista stimare un dosaggio per un’operazione nel 1987 attraverso metodi standard, venne utilizzata come linea guida la sua tolleranza all’alcol.

André recitò per la prima volta nel 1975 in un episodio della serie televisiva L’uomo da sei milioni di dollari vestendo i panni di Sasquatch. Il suoi ruolo cinematografico più noti è sicuramente quello di Fezzik ne La storia fantastica di Rob Reiner nel 1987. Recitò anche in altri film come Micki e Maude di Blake Edwards, ed in una piccola parte in Conan il distruttore, accanto a Arnold Schwarzenegger. Compare anche nella serie anime Uomo Tigre II ed in una punta di Zorro. Il 10 aprile 2018 l’emittente televisiva statunitense HBO ha trasmesso il documentario celebrativo intitolato André the Giant, trasmesso in Italia su Sky.

Luca Miglietta

Naomi Watts farà il prequel di Game of Thrones

Naomi Watts farà il prequel di Game of Thrones

Naomi Watts farà il prequel di Game of Thrones, sarà una carismatica esponente dell’alta società

Naomi Watts farà il prequel di Game of ThronesNaomi Watts fara il prequel di Game of Thrones, dopo lunghe consultazioni sarà una delle protagoniste principali del pilot del prequel di Il Trono di Spade. Non sappiamo molto del personaggio che l’attrice interpreterà, solo che a detta degli autori sarà “una carismatica esponente dell’alta società che nasconde un oscuro segreto”.

In precedenza è apparsa nel revival di Showtime di Twin Peaks ed è nota per i suoi ruoli in film come Mulholland Drive I Heart Huckabees, Birdman (The Unexpected Virtue of Ignorance), St. Vincent, The Ring, King Kong e J. Edgar.
Naomi Watts ha anche ottenuto le nomination all’Oscar per i suoi ruoli in 21 Grams e The Impossible.

Naomi Watts farà il prequel di Game of ThronesNaomi Watts farà il prequel di Game of Thrones, nel progetto coinvolto ovviamente George R.R. Martin

La storia è scritta da Jane Goldman insieme a George R.R. Martin, co-creatori della serie, la Goldman si occuperà anche della sceneggiatura e sarà showrunner. Tra i produttori esecutivi anche James Farrell e Jim Danger Gray (Orange Is the New Black, Hannibal) e Chris Symes (The Alienist) come co-produttore esecutivo. La serie prequel sarà ambientata migliaia di anni prima della saga delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, e racconterà il declino dall’Età dell’Oro degli Eroi, la successiva decadenza, i segreti della storia di Westeros e le vere origini degli Estranei.

Naomi Watts farà il prequel di Game of ThronesLa serie di Goldman prequel di Game of Thrones andrà in onda anch’essa su HBO e fa parte di una dei progetti legati alla serie madre che verranno creati negli anni. L’esatta natura della trama di ogni progetto è stata tenuta ancora nascosta, sebbene Martin abbia già chiarito che ogni progetto è un prequel piuttosto che uno Spin-off e che nessuno degli attuali cast principali della serie sarà coinvolto. Ha anche escluso le teorie dei fan secondo cui ognuno di loro si concentrerà sui suoi personaggi Ser Duncan l’Alto (Ser Duncan the Tall), Aegon the Unlikely o Dunk and Egg così come sono popolarmente conosciuti. Ha anche detto che la ribellione di Robert non sarà oggetto di alcun prequel.

Luca Miglietta

Game of Boobs

Game of Boobs

Game of Boobs, il gioco online dove si devono riconoscere i seni delle protagoniste di Game of Thrones

Game of Boobs, il gioco online con i seni delle protagoniste di Game of ThronesGame of Boobs, che si può tradurre letteralmente in italiano ne Il Gioco delle tette, è una delle utlime trovate dei fan di Game of Thrones. Mentre tutto il mondo attende con ansia l’uscita dell’ultima stagione di Game of Thrones, questo gioco è un modo per ricordare le puntate del passato e spremere le meningi.

Le regole di Game of Boobs sono molto semplici: si scorrono una serie di 10 immagini di nudo femminile e si deve riconoscere il personaggio della serie. Non si tratta di nudo integrale perchè le immagini si concentrano solo sui seni. Non si tratta di un gioco volgare, precisiamo, perchè tutti i fan de Il Trono di Spade hanno visto migliaia di volte nella serie scene di nudo e i seni delle bellissime attrici. Gli stessi fan dei romanzi scritti da George R. R. Martin sono abituati al nudo perchè la serie della HBO è perfettamente in linea con i toni delle opere dello scrittore da cui è tratto.

Game of Boobs, il gioco online con i seni delle protagoniste di Game of ThronesAnticipiamo la possibile critica che i fan di Game of Thrones muoveranno dopo aver giocato a Game of Boobs

I fan più attenti però ci faranno notare che spesso sono state usate delle controfigure per girare le scene di nudo in Game of Thrones. E’ accaduto per le scene di nudo della sesta stagione di Daenerys Targaryen o per il cammino dell’Espiazione di Cersei Lannister per le strade di Approdo del Re, perchè al tempo delle riprese era incinta. Tutto questo vanifica un po’ il senso di Game of Boobs, però, se vorrete giocarci, probabilmente ve ne farete una ragione. Del resto è nato come goliardata della rete e prendetelo per quello che è.

Ecco il link per giocare a Game of Boobs (link gioco) buon divertimento, diteci come è andata e se vi è piaciuto, richiede pochi minuti. Ovviamente non è rivolto solo agli uomini, che per ovvi motivi avranno fatto più attenzione a questo particolare anatomico seguendo la serie, ma anche a tutte le nostre lettrici che vorranno sfidarsi in questo gioco. Se avete visto Game of Thrones non rimarrete certo scandalizzati da questo gioco.

L.M.