Archivi tag: Gwyneth Paltrow

Brad Pitt ferito in Seven

Brad Pitt ferito in Seven

Brad Pitt ferito in Seven ad un braccio sul set durante le riprese

Brad Pitt ferito in Seven ad un braccioBrad Pitt ferito in Seven. Brad Pitt durante le riprese della pellicola di David Fincher, in una scena in cui insegue il killer John Doe, ha rotto un parabrezza di un’automobile col braccio, ferendosi in maniera seria. Nella scena in cui il personaggio di Pitt, il detective David Mills, sta inseguendo l’assassino sotto la pioggia l’attore è infatti scivolato perdendo aderenza a causa del terreno umido.

La lesione non era così lieve perchè Brad Pitt si era reciso addirittura un tendine e la ferita era così profonda che andava giù fino all’osso. Pitt ha dovuto di conseguenza tenere duro e recitare come se nulla fosse successo per il resto delle riprese, inoltre, per le scene che dovevano essere ancora girate e cronologicamente si svolgevano prima dell’incidente sul set, l’attore dovette nascondere il braccio come meglio poteva.

Brad Pitt ferito in Seven ad un braccioBrad Pitt ferito in Seven, un infortunio che poteva rallentare notevolmente le riprese di questo bellissimo film

Si è così reso necessario adattare la sceneggiatura di Seven in corso d’opera. Per una coincidenza però la sceneggiatura originale prevedeva che il personaggio del Detective Mills di Pitt si ferisse durante questa sequenza, ma in una parte diversa del suo corpo. Si trattava dell’altra mano.

Seven è una pellicola diretta da David Fincher nel 1995 ed interpretata da Brad Pitt, Morgan Freeman, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey. La pellicola, anche qualche volta  resa graficamente come Se7en, si è classificata al settimo posto delle pellicole che hanno incassato di più in quell’anno solare, forse anche il grande realismo di quella scena.

Capita spesso che gli attori si feriscano o rompano degli arti sul set causando forti ritardi nelle riprese, a volte girare un film può essere rischioso. Spesso gli attori utilizzano per le scene più pericolose degli stuntman (un’eccezione è ad esempio Tom Cruise), non era il caso di questa scena di Seven che appariva piuttosto innocua, ma capite che basta un niente per farsi male.

Luca Miglietta

Brad Pitt ferito in Seven ad un braccio

Fincher non credeva nel successo di Seven

Fincher non credeva nel successo di Seven

Fincher non credeva nel successo di Seven, ma il pubblico lo smentì

Fincher non credeva nel successo di SevenFincher non credeva nel successo di Seven, era convinto che il film non avrebbe avuto molta gloria e non avrebbe ottenuto grandi incassi al botteghino. Questo perchè non lo riteneva adatto al grande pubblico commerciale. Il regista fu sincero con Kevin Spacey e Brad Pitt, due dei principali attori che voleva ingaggiare per la pellicola e gli disse:

“Questo non è il film per il quale sarete ricordati, ma sarete orgogliosi di averlo fatto.”

Questa previsione però si rivelò sbagliata perchè Seven incassò 100 125 643 $ negli Stati Uniti e nel resto del mondo 227 186 216 $ , per un totale di 327 milioni di dollari, a fronte di un budget di 33 milioni di dollari. Nel nostro paese arrivò nelle sale durante il periodo natalizio e nella classifica delle pellicole più viste nella stagione cinematografica 1995-96 si classificò quarto.

Fincher non credeva nel successo di Seven 3David Fincher non credeva nel successo di Seven, un film che ha entusiasmato anche la critica

Seven è stato accolto positivamente anche dalla critica oltre che dal pubblico, sul sito Rotten Tomatoes ha ricevuto l’81% delle recensioni positive, su IMDb ad oggi ha una valutazione positiva di 8,6/10 e su Metacritic ha invece un punteggio di 65 su 100 basato su 22 recensioni

Gary Arnold, nel Washington Times ad esempio elogiò il cast della pellicola: “l’asso nella manica del film sono il fascino personale generato da Freeman come poliziotto maturo e cerebrale e Pitt come giovane poliziotto testardo. Sheila Johnston, nella sua recensione per The Independent, ha elogiato la performance di Morgan Freeman:” Il film appartiene a Freeman e al suo ritratto silenzioso e accuratamente dettagliato del vecchio uomo stanco che impara a non mollare. ” James Charisma ha scritto:” Il ritratto di Spacey è un perfetto equilibrio: John Doe è distaccato dagli omicidi commessi, ma deliberato e meticoloso nella sua esecuzione … Non emotivo ma compiaciuto, analitico, violento, paziente, impenetrabile.

L.M.

Fincher non credeva nel successo di Seven 2

Ebola e il cinema

Ebola e il cinema

Ebola Ebola e il cinemaQuesto articolo, che tratta il rapporto tra ebola e il cinema, premetto che non vuole essere nulla di scientifico, ma solo una analisi dal punto di vista cinematografico.

Ebola e il cinema Ebola River 3Ebola fece la sua prima comparsa nella Repubblica democratica del Congo e in Sudan nel 1976 nei quali ci furono 600 casi e 331 decessi. A quel tempo il virus era sconosciuto.
Nello stesso anno in un laboratorio belga arrivarono le provette con il sangue infetto di una suora che si era ammalata di una misteriosa febbre a Kinshasa. Dopo attente ricerche e studi il microbiologo Peter Piot capì che non si trattava del virus di Marpurg che provocava, anch’esso, una forte febbre emorragica ma di un virus più lungo e più pericoloso, che sembrava un verme. Piot e i suoi colleghi decisero di chiamarlo Ebola, dal nome della valle dove si era diffusa l’epidemia e dove era morta la suora.

A distanza di 38 anni nulla è cambiato, il virus continua a uccidere, ma questa volta la situazione è molto più grave di allora perché i morti sono migliaia. I paesi più colpiti sono la Guinea, la Liberia e la Sierra Leone.

Esistono 5 specie di ebolavirusEbola e il cinema Ebola river 2: Bundibugyo ebolavirus, Reston ebolavirus, Sudan ebolavirus, Taï Forest ebolavirus (originariamente Côte d’Ivoire ebolavirus) e Zaire ebolavirus.
Ebola colpisce gli umani con una febbre emorragica, ha un tasso di mortalità molto alto e fa parte della famiglia dei Filoviridae (filovirus), la stessa famiglia a cui appartengono anche il genere Marpurgvirus e il genere Cuevavirus.
Il virus Ebola entra nel corpo umano attraverso il contatto con il sangue, le secrezioni, gli organi o altri fluidi corporei di animali infetti. In Africa l’infezione avviene dopo il contatto umano con scimpanzé, gorilla, scimmie, antilopi e porcospini, trovati malati o morti nella foresta pluviale e in particolare tramite i pipistrelli della frutta. E sembra che proprio il pipistrello della frutta (Pteropodidae), anche noto come ‘volpe volante’ sia l’ospite naturale di Ebola. Dopo essersi trasferito dagli animali selvatici all’uomo, il contagio di ebola avviene da uomo a uomo tramite sangue e altri fluidi biologici come saliva, urina, vomito di soggetti infetti vivi o morti. La sua trasmissione per via sessuale si può verificare fino a 7 settimane dopo la guarigioneEbola e il cinema Ebola River a causa della prolungata permanenza del virus nello sperma. Poiché i filovirus possono sopravvivere in liquidi o in materiale secco per diversi giorni il contagio di ebola può avvenire anche attraverso il contatto indiretto con oggetti contaminati. Questo tipo di virus sono inattivati da irradiazione gamma, riscaldamento a 60°C per 60 minuti o bollitura per 5 minuti, al contrario, il congelamento e la refrigerazione non sono in grado di inattivare i filovirus.

L’incubazione di ebola può durare dai 2 ai 21 giorni, ai quali di solito fa seguito febbre, dolori muscolari, spossatezza, mal di testa. Con il progredire della patologia possono comparire anoressia, diarrea, nausea e vomito. Questa è una prima fase e può durare fino a 10 giorni, poi ebola si evolve con la comparsa di segni e sintomi che fanno pensare a danni a organi e apparati . Si possono presentare problemi della funzione epatica e renale, respiratoria, gastrointestinEbola e il cinema Ebola River 4ale, del sistema nervoso centrale, vascolare, cutaneo.
Le emorragie, sia cutanee sia viscerali, si verificano in oltre la metà dei malati di Ebola, in genere dopo una settimana dall’esordio della malattia e si può trattare di sanguinamenti del tratto gastrointestinale, epistassi, emorragie sottocongiuntivali e gengivali.

Da quando, da qualche mese a questa parte, si è cominciato a parlare più diffusamente di ebola sui media occidentali, sono due i film a cui si fa costante riferimento: Virus Letale e Contagion.

Virus letale è un thriller del 1995, diretto da Wolfgang Petersen che racconta di Motaba, un virus simile a ebola, che si diffonde in Africa. Il film ha tra i protagonisti Morgan Freeman, Donald Sutherland, Dustin Hoffman, Rene Russo, Kevin Spacey, Cuba Gooding Jr. e Patrick Dempsey.Le somiglianze tra Virus letale ed ebola sono molte:

  • ebola è un potente virus che distrugge i tessuti
  • ebola proviene dall’Africa
  • il potenziale vaccino contro ebola non può essere sviluppato in tempo
  • l’arrogante affermazione che gli ospedali americani e in genere occidentali siano equipaggiati per affrontare l’epidemia, e i casi dei giorni nostri delle due infermiere infettate dal paziente Thomas Eric Duncan dimostrano come non lo siano affatto. La stessa cosa è accaduta in Spagna.

Grazie a Virus Letale il grande pubblico conobbe il virus Ebola, ma, nonostante la sua scoperta sia avvenuta negli anni settanta, non esiste ancora un vaccino.
Ora però, dopo che il virus è arrivato anche in America e da noi in Europa, la comunità scientifica internazionale ha cominciato ad interessarsi al caso, che prima era solo un fatto endemico africano. Prima, quando il virus Ebola restava Ebola e il cinema Virus letale (outbreak) Wolfgang Petersen Morgan Freeman, Donald Sutherland, Dustin Hoffman, Rene Russo, Kevin Spacey, Cuba Gooding Jr. streamingconfinato in Africa, dove nessuno ha le risorse per curarsi, non conveniva davvero a nessuna casa farmaceutica creare un vaccino. La gente continuava a morire ogni anno ma purtroppo non interessava a nessuno.
Una volta che l’epidemia è diventata un problema occidentale i laboratori farmaceutici si sono messi subito febbrilmente in moto, per cercare di trovare un vaccino e sembra che per una volta il nostro paese si faccia notare per qualcosa di positivo: l’Italia sembra aver messo a punto uno dei vaccini più promettenti per contrastare l’ebola, anche se ancora in fase di sperimentazione.

Contagion è un film diretto da Steven Soderbergh nel 2011, che documenta la rapida diffusione nel mondo di un virus letale, che uccide 26 milioni di persone prima che venga trovato un vaccino. Tra gli attori troviamo Marion Cotillard, Matt Damon, Laurence Fishburne, Jude Law, Gwyneth Paltrow, Kate Winslet e Bryan Cranston.
Vi sono anche in questo caso molte similitudini tra il film e la situazione attuale:

  • i tentativi di contenere l’infezione in un solo paese sono falliti, ebola si è diffuso in più paesi
  • la paura si è diffusa più velocemente del virus stesso
  • ogni giorno tv, giornali ed internet stanno diffondendo il panico bombardandoci di notizie sull’ebola riguardanti il numero di contagiati e morti

Proprio a proposito di Contagion vi proponiamo alcune dichiarazioni fatte ai microfoni del sito The Wrap da Scott Z. Burns, il suo sceneggiatore sulla la crisi sanitaria in atto nelle ultime settimane in Africa Occidentale, alle prese con un’epidemia di ebola:

Ebola e il cinema Contagion Steven Soderbergh Marion Cotillard, Matt Damon, Laurence Fishburne, Jude Law, Gwyneth Paltrow, Kate Winslet, Bryan Cranston streamingIl virus? La paura è più pericolosa, mi preoccupa di più l’ignoranza…Abbiamo le risorse scientifiche per contenerla…Ci sono persone che hanno guardato l’ebola negli occhi, lo hanno fatto con successo in posti molto inospitali. Sono ottimista: se sosteniamo queste persone e forniamo loro le risorse di cui hanno bisogno, riusciremo a contenere l’epidemia. Quello che mi spaventa più dell’ebola sono i virus molto più banali della stupidità, della paura e della partigianeria politica.

Proprio perché una delle idee alla base della sceneggiatura di Contagion era quella di immaginare come un’emergenza sanitaria potesse essere complicata dall’isteria dei media, Scott Z. Burns ha poi proseguito sostenendo che:

È stato interessante vedere oggi la CNN attribuire il crollo dei mercati alla paura dell’Ebola, ne avevamo parlato durante la lavorazione di Contagion.

Poi Burns ha giustamente polemizzato, conoscendo la materia, avendo analizzato altri The Walking Dead Andrew Lincoln, Jon Bernthal, Sarah Wayne Callies, Laurie Holden, Norman Reedus streaming Ebola e il cinema fenomeni pandemici del passato per la realizzazione della sceneggiatura di Contagion, riguardo ad una serie di errori fatali commessi nella gestione dell’epidemia:

Incredibile inefficienza nella risposta alla prima comparsa dell’Ebola in Africa Occidente. In Contagion il virus era nuovo, mentre l’Ebola lo conosciamo da 40 anni e, ciononostante, stiamo commettendo degli errori da novellini, il che è molto preoccupante. Penso che le malattie abbiano la capacità di mettere in risalto le nostre debolezze ed è quello che stiamo vedendo in questi giorni.

Esistono altri quattro film, oltre Virus Letale, che trattano di un’epidemia di ebola virus: il film TV Ebola: Area di contagio (Virus), del 1995, il film Yi boh laai beng duk, del 1996, il film TV Plague Fighters del 1996 e Tomb Raider: La culla della vita.

Il tema del virus che non può essere fermato inoltre è ricorrente in molti altri film, serie tv e romanzi, come 28 giorni dopo, The Walking Dead, The Strain, Il Passaggio.

Ebola e il cinema 28 giorni dopo con Cillian Murphy, Naomie Harris, Christopher Eccleston di Danny Boyle streamingVi sono anche dei riferimenti ad ebola nei videogiochi, come in Resident Evil, dove il Virus T è una versione modificata del Virus Progenitore, creato modificando geneticamente il virus ebola o nel videogioco Trauma Team, dove si manifesta un’epidemia di un virus chiamato “Rosalia”, i cui effetti sono molto simili a quelli del virus ebola.

Speriamo che il mondo riesca a gestire bene questa terribile epidemia, che ad oggi, ha già mietuto più di 5000 vittime ed ha contagiato più di 10000 persone, e non accada come aveva predetto la finzione cinematografica. In ogni caso ancora una volta il cinema ci ha portato a riflettere su un tema importante, che però le autorità non hanno tenuto in considerazione. Se accadesse come al cinema dopo tutto non ci resterebbe altro che sperare di vestire la parte di uno dei protagonisti principali del film e non quella di un personaggio di contorno, che muore inesorabilmente durante la pellicola.

Luca Miglietta

Ebola e il cinema 28 giorni dopo con Cillian Murphy, Naomie Harris, Christopher Eccleston di Danny Boyle streaming 12

Scarlett Johansson nuda sotto la tuta in The Avengers

Scarlett Johansson nuda sotto la tuta in The Avengers

Scarlett Johansson nuda sotto la tuta in The Avengers Scarlett Johansson sexy 1E’ stato un grande successo nelle sale cinematografiche di mezzo mondo The Avengers di Joss Whedon, il creatore della famosa serie televisiva Buffy l’ammazzavampiri. La pellicola riunisce tutti i più famosi supereroi Marvel: da Iron Man a Thor, dall’Occhio di Falco alla Vedova Nera, da Capitan America all’incredibile Hulk. Scarlett Johansson veste i panni di Vedova Nera, la sexy spia russa di nome Natasha Romanoff che indossa un’aderentissima tuta scura interamente in pelle.
L’attrice ha dichiarato in un’intervista al tabloid inglese “The Sun” che, mentre giravano le riprese di The Avengers, sotto il costume di scena della Vedova nera, era completamente nuda, a causa del gran caldo che faceva in quei giorni in Messico. “Sul set in Messico morivamo di caldo, sembrava di stare in miniera. Così sotto il costume non mettevo nulla”. Era un periodo particolarmente caldo e tutti gli attori manifestavano una certa insofferenza alla calura accentuata dai costumi, tanto che durante le riprese erano stati circondati da enormi ventilatori, per cercare di stemperare un po’ l’altissima temperatura. I costumi erano un vero problema, tutti non vedevano l’ora che Joss Whedon urlasse lo stop per togliersi i costumi di dosso.

L’attrice poi nel corScarlett Johansson nuda sotto la tuta in The Avengers The Avengers di Joss Whedon con  Robert Downey Jr., Mark Ruffalo, Chris Evans, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson, Scarlett Johansson sexy streamingso dell’intervista ha proseguito: “È stata una esperienza estrema con il nostro corpo…ci sono stati mesi di formazione tra acrobazie e combattimenti. Io per prepararmi ho fatto ginnastica, Muay Thai, la boxe e kick-boxing. Abbiamo anche usato coltelli e pistole di tutti i tipi”. Un film come The Avengers, infatti ha richiesto una lunga preparazione fisica causa delle continue scene d’azione e alle numerose scene di lotta per di più con diversi stili di combattimento tra il quali: Boxe, Muay Thai, Kick-Boxing, Karate.

Nel cast di The Avengers, accanto a Scarlett Johansson vi sono pure Robert Downey Jr., Mark Ruffalo, Chris Evans, Chris Hemsworth, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson, Clark Gregg, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgard e Gwyneth Paltrow.

Breve riassunto della trama:

Quando il malvagio dio Loki minaccia la tranquillità e la sicurezza del pianeta, Nick Fury, direttore della S.H.I.E.L.D., l’agenzia internazionale per il mantenimento della pace, riunisce un gruppo di persone straordinarie per proteggere la Terra chiamati Vendicatori. Il team è formato da Capitan America (il super-soldato Steve Rogers), da Iron Man (il genio in armatura Tony Stark), da Hulk (lo scienziato mutante Bruce Banner), da Vedova Nera (Natasha Romanoff), da Occhio di Falco (Clint Barton) e dal dio Thor.

Trailer del film: The Avengers – Trailer Official HD ITA

Scarlett Johansson nuda sotto la tuta in The Avengers Scarlett Johansson sexy

 

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importantiTanti attori nel corso degli anni hanno rifiutato parti importanti non ritenute adatte alla loro bravura oppure per motivi legati al personaggio che dovevano interpretare. Sovente è poi accaduto che le bizzose star di Hollywood si siano mangiate le mani per aver clamorosamente sbagliato la loro scelta e fatto la fortuna dei colleghi. C’è chi ha commesso più errori, come nel caso di Warren Beatty o Michelle Pfeiffer e chi meno, ecco una ricca lista di attori con accanto i loro sbagli più grandi:

Al Pacino ha rifiutato il ruolo di Han Solo in Guerre Stellari, anchQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Al Pacinoe se questo non si può certo dire che gli abbia precluso la sua straordinaria carriera. 

Alec Baldwin fu scelto per interpretare il ruolo di Richard Kimball in Il Fuggitivo. Rinunciò e subentrò Harrison Ford.

Bette Davis rifiutò il ruolo di Rossella O’Hara in Via col Vento poi andato a Vivien Leigh. Bette Davis aveva detto no alla parte perché pensava che Errol Flynn avrebbe recitato nella parte di Rhett. L’attrice aveva rifiutato di lavorare con lui anche in precedenza.

Bill murray rifiutò il ruolo di Forrest Gump. Tom Hanks fu ben lQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti bill murray rushmore streaming  Wes Andersonieto di accettarla.

Brad Pitt poteva interpretare Jason Bourne in The Bourne Identity ma uscì dal progetto per vestire i panni di un altro agente segreto in Spy Game. Matt Damon è poi diventato Jason Bourne.

Bruce Willis ha rifiutato il ruolo di Sam in Ghost perché pensava che la trama non avrebbe funzionato e che la parte di un fantasma avrebbe potuto mettere a repentaglio la sua carriera. Il ruolo è poi andato a Patrick Swayze.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Cary Grant

Cary Grant ha rifiutato il ruolo di 007 perché non voleva essere legato ad una serie di film. Il ruolo è andato a Sean Connery anche se Ian Fleming aveva dichiarato: “Non è esattamente quello che avevo in mente”

Chevy Chase rifiutò la parte di Forrest Gump.

Daryl Hannah ha rifiutato il ruolo della prostituta Vivian in Pretty Woman sostenendo che era umiliante per le donne. Julia Roberts grazie a questa pellicola è diventata una star.

Denzel Washington ha rifiutato il ruolo di Curtis in Dreamgirls poi andato a Jamie Foxx, la parte principale in Io Robot e sembra pure la parte di Ray Charles in Ray.

Gillian Anderson disse rifiutò il ruolo di Bethany Sloane in Dogma. La parte andò a Linda Fiorentino.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow rifiutò la parte di Rose in Titanic di James Cameron, come pure Claire Danes che aveva appena finito di lavorare con Leonardo DiCaprio in Romeo + Giulietta. Kate Winslet chiese la parte e fu accettata.

Jennifer Jason Leigh rifiutò la parte di Vivian in Pretty Woman. Julia Roberts la ringrazia ancora adesso.

John Travolta rifiutò il ruolo di Forrest Gump.

Julia Roberts rifiutò Basic Instinct, il ruolo di Mary CorleQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti keanu reeves point break punto di rottura streaming Bigelowone in Il Padrino 3, la parte di Annie in Insonnia d’amore, il ruolo principale in Shakespeare in Love ed infine il ruolo di Lucy in Un amore tutto suo.

Keanu Reeves non accettò la parte in Platoon di Oliver Stone che poi andò a Charlie Sheen.

Kevin Costner ha rifiutato il ruolo di Bill in Kill BillQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti DJANGO UNCHAINED con Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson, Christoph Waltz, Jamie Foxx di Quentin Tarantino streaming di Quentin Tarantino. Il ruolo è poi andato a David Carradine.

Leonardo DiCaprio rifiutò di interpretare Dirk Diggler in Boogie Nights ed il ruolo principale in Matrix.

Mark Wahlberg disse no al ruolo di Linus in Ocean’s eleven, poi accettato da Matt Damon.

Mel Gibson ha rifiutato il ruolo nel Gladiatore, con Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Tequila connection streaming con Mel Gibson, Michelle Pfeiffer, Kurt Russellmolta gratitudine da parte di Russell Crowe. Mel ha inoltre rifiutato anche la parte in Robin Hood Principe dei Ladri che poi fu interpretato da Kevin Costner.

Melanie Griffith ha rifiutato il ruolo di Thelma in Thelma e Louise e fu sostituita da Geena Davis. Inizialmente per la parte di Thelma e Louise erano prima state scelte molto prima Michelle Pfeiffer, Jodie Foster, Meryl Streep e Goldie Hawn che rifiutarono tutte.

Michelle Pfeiffer rifiutò nell’ordine: la parte di Thelma in Thelma & Louise di Ridley Scott, ruolo poi assegnato a Geena Davis; la parte di CatherinQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Tutto in una notte (Into the Night) streaming con Michelle Pfeiffer e Jeff Goldblum di John Landis Recensione trama 12e Tramell in Basic Instinct di Paul Verhoeven, ruolo per il quale è poi stata scelta Sharon Stone ; la parte di Clarice Starling  ne Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme, sostituita da  Jodie Foster; il ruolo di Annie Reed in Insonnia d’amore di Nora Ephron, per il quale fu poi scelta Meg Ryan; la parte di Vivian Ward in Pretty Woman di Garry Marshall, che poi fu affidata a Julia Roberts; il ruolo di Jadis La Strega Bianca in Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio di Andrew Adamson, che poi ottenne Tilda Swinton. Quasi un record di rifiuti!

Molly Ringwald ha avuto la poca lungimiranza di rifiutare diverQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Nicole Kidmanse parti importanti, prima Vivian in Pretty Woman, poi Molly in Ghost ed infine ruolo in Scream.

Nicole Kidman era pronta per girare The Reader ma si ritirò dal cast quando rimase incinta lasciando la parte a Kate Winslet.

Richard Grieco  rifiutò il ruolo da protagonista in Speed, che ha fatto la fortuna di Keanu Reeves.

Sarah Michelle Gellar rifiutò il ruolo di Cher Horowitz in Ragazze a Beverly Hills e la parte andò ad Alicia Silverstone.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Highlander - L'ultimo immortale streaming con Christopher Lambert, Roxanne Hart, Clancy Brown e Sean Connery 02

Sean Connery ha rifiutato il ruolo di Gandalf ne Il Signore degli Anelli dicendo di non aver mai letto niente di Tolkien. Il ruolo è andato poi a Ian McKellen.

Sigourney Weaver rifiutò la parte di Ada in Sotto Accusa, ruolo che poi andò a Kelly McGillis.

Tom Cruise rinunciò a Donnie Brasco e a Footloose.Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti Jack Reacher - la prova decisiva con Tom Cruise, Rosamund Pike e Robert Duvall

Tom Hanks rifiutò la parte di Ray in L’uomo dei sogni, quella di Andy in Le ali della Libertà ed il ruolo principale in Jerry Maguire.

Warren Beatty rifiutò: la parte di Jack Horner in Boogie Nights, ruolo che andò a Burt Reynolds, il ruolo da protagonista in Misery non deve morire, accettato poi da James Caan, la parte di Gordon Gekko in Wall Street, interpretata poi da Michael Douglas e il ruolo poi andato a Robert Redford in La Stangata. Delle scelte davvero pessime.

Will Smith rifiutò il ruolo di Neo in Matrix, che ha reso una star Keanu Reeves ed il ruolo di Stu per In linea con l’assassino accettato poi da Colin Farrell.

Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti star hollywoodQuando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti

I Tenenbaum

 

I Tenenbaum streaming Gene Hackman, Ben Stiller, Gwyneth Paltrow, Luke Wilson, Owen Wilson, Bill Murray

Trama de I Tenenbaum:
Royal Tenenbaum e sua moglie Etheline hanno tre figli: Chas, Richie e Margot che era stata adottata. I tre fin da piccoli erano dei bambini prodigio . Chas già a 12 anni era un genio della finanza, Margot era una commediografa di successo e Richie era un campione di tennis. Dopo un lungo periodo di separazione i figli si ritrovano quando il padre si finge malato per rivedere i figli e la moglie da cui si era separato. La separazione era avvenuta a causa delle continue scappatelle di Royal. Il talento dei tre ragazzini prodigio col passasere del tempo svanisce, questo è anche dovuto all’assanza perenne della figura paterna di Royal che pensa sempre solo a se stesso; i figli vengono cresciuti solo dalla madre. Chas dopo la perdita della moglie è diventato paranoico e teme per la vita dei suoi due figli, Margot ha un matrimonio infelice e un amante che non la rende felice, e Richie è da sempre innamorato della sorella adottiva.

I Tenenbaum ha una splendida la colonna sonora, tra le tante canzoni, Hey Jude dei Beatles con cui inizia il film.

 

Titolo: originale The Royal Tenenbaums

Paese: USA

Anno: 2001

Durata: 109 min

Genere: commedia, grottesco

Regia: Wes Anderson

Attori: Gene Hackman, Anjelica Huston, Ben Stiller, Gwyneth Paltrow, Luke Wilson, Owen Wilson, Bill Murray, Danny Glover, Aram Aslanian-Persico, Amedeo Turturro, Irene Gorovaia, Andrew Wilson, Kumar Pallana, Grant Rosenmeyer, Jonah Meyerson, Stephen Lea Sheppard, Larry Pine, Seymour Cassel

Soggetto: Wes Anderson, Owen Wilson

Sceneggiatura: Wes Anderson, Owen Wilson

Fotografia: Robert Yeoman

Montaggio: Daniel Padgett, Dylan Tichenor

Effetti speciali: Bob Scupp

Musiche: Mark Mothersbaugh, Lou Reed + AA. VV.

Scenografia: David Wasco

Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=WAN_xSfWakI