Archivi tag: Greg Nicotero

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Carol doveva morire, poi fortunatamente gli autori hanno cambiato idea

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking DeadCarol doveva morire, ma Melissa McBride si è battuta per la sopravvivenza del suo personaggio

Chi segue The Walking Dead sa benissimo che nessun personaggio è davvero al sicuro perché potrebbe morire da un momento all’altro. I pericoli sono molti dagli zombi agli altri esseri umani, che spesso si rivelano essere peggiori dei mostri. Siamo giunti all’ottava stagione e Carol (Melissa McBride) dove considerarsi fortunata per essere stata risparmiata dagli sceneggiatori ed essere ancora viva.
Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead
Secondo gli script originali infatti Carol Peletier sarebbe dovuta morire durante la terza stagione, nell’episodio Dentro e fuori (Killer Within), ma al suo posto morì lo sfortunato T-Dog (IronE Singleton), sbranato dai vaganti.
Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead
Questa tesi è stata confermata dal regista e produttore degli effetti speciali della serie Greg Nicotero:

nel quarto episodio della terza stagione T-Dog viene morso e si sacrifica per salvare i suoi compagni. Al suo posto inizialmente doveva esserci Carol.
Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead
Sicuramente Carol Peletier è uno dei personaggi più riusciti della serie tv di AMC The Walking Dead, quella che ha subito un’evoluzione più marcata durante queste otto stagioni: da moglie sottomessa e silenziosa è diventata coraggiosa, freddo e calcolatrice.

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking DeadGli sceneggiatori pensavano di eliminare il personaggio di Carol Peletier perché non avevano bene in mente come far evolvere il personaggio di Carol e perché negli stessi fumetti da cui è tratta la serie la donna muore presto. Non si sarebbe suicidata come nel comics però sarebbe comunque morta.
Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead
Melissa McBride, a proposito della possibile morte del suo personaggio, qualche hanno fa ha raccontato.

mi andava bene, ma comunque ero triste, poi sono andata a parlare con gli autori. Volevo che loro sapessero cosa pensavo di lei. Mi sentivo sempre così tranquilla. Ero felice di parlare di lei, mi ha reso felice. Stavo dando voce alla mia amica Carol, volevo che fosse ascoltata prima di andarsene.
Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead
Non sappiamo cosa Melissa McBride abbia detto durante il suo colloquio con gli autori, ma è riuscita a fargli cambiare idea e salvare Carol, un personaggio troppo importante per The Walking Dead. Sicuramente una scelta che ha dato ragione agli showrunner perché risulta difficile pensare alla serie senza di lei. Episodio che comunque fa riflettere sul fatto che basti un niente per modificare radicalmente la trama di uno show televisivo.

Luca Miglietta

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Il cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun

Il cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun

Il cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun e di Glenn Rhee il suo personaggio

Il cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun The Walking Dead Andrew Lincoln, Jon Bernthal, Sarah Wayne Callies, Laurie Holden, Norman Reedus streamingIl cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun, intervistati dalla rivista americana Entertainment Weekly

Il cast e la troupe di The Walking Dead parlano di Steven Yeun. Glenn la settimana scorsa è stato brutalmente ucciso nel primo episodio della settima stagione da Negan, il cattivo di turno e così Steven Yeun, l’attore che lo interpretava è uscito dallo show. I suoi colleghi Lauren Cohan, Andrew Lincoln, Norman Reedus, il creatore della serie Robert Kirkman, e il produttore esecutivo/regista Greg Nicotero hanno parlato del periodo trascorso sul set con Steven Yeun. Sono stati infatti riuniti per l’occasione da Entertainment Weekly e hanno condiviso qualche ricordo di Steven Yeun e Glenn Rhee sul set di The walking dead.

Il regista e produttore esecutivo Greg Nicotero ha raccontato:

Ogni volta che sono in qualsiasi punto della strada e la gente dice: chi è il tuo personaggio preferito? Io dico sempre Glenn. C’è qualcosa di così facilmente riconoscibile in lui, e Steven è perfetto. Senti sempre che potrebbe fare di meglio e vuole sempre migliorare se stesso come attore e come performer. Non vedevo l’ora di girare le scene con lui, perché ci metteva tanta energia per fare il suo personaggio. C’è stato un momento nella stagione 3 in cui stavamo girando una scena in cui non eravamo davvero sicuri al 100 % che il dialogo fosse abbastanza buono, e abbiamo chiamato la showrunner che ci ha messo un freno. Così Steven e io abbiamo riscritto la scena ed è stata una delle migliori dell’episodio.

Il creatore di The Walking Dead Robert Kirkman si è così espresso:

Una cosa che mi mancherà di Steven è che è stato divertente prenderlo in giro. E’ sempre stato molto divertente, molto edificante, un membro ottimista del cast che ha sempre mantenuto un clima vivace e solare sul set. E’ davvero difficile non averlo più intorno.

Lauren Cohan che nella serie interpreta Maggie Greene la moglie di Glenn Rhee:

Steven mi ha accolto nella serie. E’ la prima persona che ho conosciuto sul set. Il giorno in cui sono arrivata, Steven e Sarah Wayne Callies mi hanno invitato ad un barbecue coreano, e mi ricordo che ero in Georgia e indossavo una camicia di flanella anche se era luglio, e loro mi hanno detto: ‘Forse è meglio comprare qualche t-shirt’.

Poi ha proseguito:

Ricordo anche che un anno siamo andati a guardare i fuochi d’artificio per il 4 Luglio. Abbiamo lasciato tutti quello che stavamo facendo e siamo corsi fuori con le giacche sopra la testa e poi tutti a casa di Steven. Abbiamo tirato fuori la chitarra e abbiamo iniziato a cantare. E’ stato il nostro primo grande ritrovo. Steven è stato un uomo di primo piano nello show e sono così eccitata di sapere che cose incredibili farà prossimamente.

Andrew Lincoln che in The Walking Dead Rick Grimes racconta:

Steven non è solo un attore incredibile, ma è uno dei ragazzi più gentili, divertenti e onesti che abbia mai avuto la fortuna di incontrare. E’ anche uno dei miei più cari amici nella vita. E la prospettiva che lui non sarà più qui, ha lasciato un buco enorme nella serie. La prospettiva di tornare l’anno prossimo è più triste per la sua assenza. E’ uno dei padri fondatori di questo show e le sue impronte digitali sono ovunque. Il suo umorismo mi mancherà più di ogni altra cosa. La cosa bella di questo lavoro è vedere qualcuno crescere sullo schermo e diventare questo sorprendente attore protagonista che per Rick è un po’ come il fratello giovane ed intelligente che non ha mai avuto.

Norman Reedus, che interpreta Daryl Dixon:

E’ uno dei miei migliori amici. Ero con lui quando ha proposto a sua moglie di sposarlo. Lo conosco da prima della serie e perderlo come personaggio è una rottura. L’ultima cosa al mondo che ho sempre voluto evitare perchè si perde un personaggio fondamentale di The Walking Dead. Sono un fan dello show tanto quanto ne sono un protagonista, e mi sono innamorato di questi personaggi. Vedo che questi personaggi cambiano, e vedo le persone crescere come attori. Piango con loro, combatto con loro, e insieme abbiamo costruito questa amicizia fin dal primo giorno, proprio come Daryl e Glenn hanno fatto nella serie.
The walking dead streaming su amc