Archivi tag: Frankenstein

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet

Notizie del giorno attraverso i tweet
Anche oggi vi riporto le notizie del giorno attraverso i tweet del profilo ufficiale del blog su Twitter. Non son riportate in ordine cronologico, ma di importanza. Anche oggi molte notizie sul coronavirus che sta bloccando il cinema e creando problemi di ogni tipo. Vorremmo non parlarne più ma tutte le notizie nel mondo son condizionate dal Covid-19. Buona lettura.

#CarloVerdone è rimasto conquistato dai discorsi del Governatore della Campania Vincenzo De Luca, che in questo periodo chiede ai suoi cittadini la massima collaborazione e minaccia interventi drastici con il lanciafiamme. “Un grande caratterista, lo vorrei in un mio film”.

#PatrickStewart ha deciso di offrire un mese gratuito di CBS, permettendo agli americani in quarantena per il #coronavirus, di vedere in #streaming Star Trek: Picard. Purtroppo il codice per il mese gratuito di CBS offerto da Patrick Stewart su Instagram è valido solo per gli USA.

#AngryBirds sarà una serie animata prodotta per #Netflix, che porterà sugli schermi televisivi i personaggi ispirati al #videogame di grande successo. La piattaforma di #streaming ha ordinato la realizzazione di 40 episodi della durata di 11 minuti, che debutteranno nel 2021.

L’uomo invisibile: poster del film del ’33 battuto all’asta per 182400$. Era all’asta con altre locandine rare quelle di Frankenstein, Dracula (Horror of Dracula) di Terence Fisher, con Christopher Lee e Il mostro della laguna nera (Creature from the Black Lagoon) di Jack Arnold.

Notizie del giorno attraverso i tweet, oggi sono molte, di seguito altri tweet, quasi tutti purtroppo legati all’emergenza coronavirus come ormai da alcune settimane

Gli avvocati di #BillCosby vogliono chiedere la conversione della pena dell’attore in arresti domiciliari, a causa del rischio di contagio da #coronavirus che sta creando molte preoccupazioni a chi si occupa della gestione delle carceri americane. Cosby è in prigione dal 2018.

#DanielCraig ha rivelato di non aver intenzione di lasciare in eredità ai suoi figli la fortuna che ha raccolto durante la sua carriera. La star di 007 ha confessato a Saga Magazine che la sua filosofia è quella di spendere i propri guadagni prima di morire o di regalarli.

#PattyJenkins ha rivelato i motivi per cui ha rinunciato alla regia di #Thor: The Dark World. “Non credevo che sarei riuscita a realizzare un buon film con la sceneggiatura che stavano scrivendo… sarebbe sembrata colpa mia se il risultato non fosse stato all’altezza”.

#Michonne ha abbandonato le scene di #TheWalkingDead nell’ultima stagione in onda, ma il personaggio potrebbe tornare nei film in programma su Rick Grimes, come afferma il produttore esecutivo Scott M. Gimple. Al momento però non si sa ancora molto dei film dedicati a Rick Grimes.

#IdrisElba ha spiegato perché il #coronavirus lo spaventa. “Sono felice che se ne parli perché credo che ci sia un aspetto importante, potrei essere in pubblico. Potrei essere a casa con la mia famiglia. Potrei diffondere il virus senza saperlo visto che non avevo sintomi”.

L.M.

George Clooney aveva la paralisi di Bell

George Clooney aveva la paralisi di Bell

George Clooney aveva la paralisi di Bell, una sindrome che gli ha reso difficile l’adolescenza

 George Clooney aveva la paralisi di BellGeorge Clooney aveva la paralisi di Bell, una lesione funzionale nervosa che porta alla paresi del nervo facciale. Durante la scuola media l’attore americano era stato colpito da questo tipo di paresi facciale, che gli aveva parzialmente paralizzato il viso e reso quasi impossibile aprire un occhio.

A causa di questo problema Clooney è stato vittima di bullismo, diventando lo zimbello della scuola. I compagni di classe lo chiamavano Frankenstein. L’attore ricorda questo triste periodo:

E’ stato il momento peggiore della mia vita… ma l’esperienza mi ha reso più forte.

George Clooney aveva la paralisi di Bell, ma non è l’unico attore che ha dovuto affrontare questa sindrome che poteva essere un intralcio alla carriera.

Paralisi di Bell, è una sindrome che colpisce, in media, 25 persone su 100mila, ma nella maggior parte dei casi scompare dopo pochi mesi. George Clooney non è l’unico attore ad esserne stato colpito, infatti tra chi ha sofferto questa sindrome possiamo ricordare Sylvester Stallone, Pierce Brosnan, Katie Holmes, Ralph Nader, Amy Brenneman, Joe Mantegna, Terrence Howard, Jane Greer, Anupam Kher, Alexis Denisof e Jamey Sheridan.

Molti di loro sono riusciti a costruirsi una importante carriera non lasciandosi scoraggiare da questa piccola difficoltà che molti colleghi non dovevano affrontare. L’espressività del viso infatti è importante per la carriera di un attore, perchè lo rende più credibile e permette al pubblico di immedesimarsi e lascirsi trasportare maggiormente dai personaggi che interpreta.