Archivi tag: Bruce Lee

I film maledetti

I film maledetti

I film maledetti, pellicole che hanno avuto molte sfortune intorno alla loro lavorazione oppure successivamente

I film maledetti. Da sempre il cinema è stato associato a fatti drammatici e incidenti, soprattutto a causa dei frequenti incendi che si verificavano nelle sale di proiezione per via della celluloide di cui erano fatte le pellicole, che era altamente infiammabile.
I film maledetti Alcuni film nascono sotto una cattiva stella, altri invece sono stati funestati da così tante sciagure,  lutti,  incidenti e misteri inquietanti, sia prima che dopo la lavorazione, da guadagnarsi a tutti gli effetti l’appellativo di film maledetti.
Eccovi una breve presentazione in
ordine cronologico delle pellicole maledette della storia del cinema, non vi resta che accendere il lettore dvd e sbarrare porta e finestre…

Nosferatu (1922)

I film maledetti NosferatuNosferatu è un film muto diretto da Friedrich Wilhelm Murnau e proiettato per la prima volta il 5 marzo 1922. La sceneggiatura del film è ispirata liberamente al romanzo Dracula di Bram Stoker e Murnau per non pagare il diritto d’autore dovette modificare il titolo, i nomi dei personaggi (il Conte Dracula diventa il Conte Orlok) e i luoghi (è ambientato a Wisborg anziché a Londra). Purtroppo per lui gli eredi di Stoker gli fecero causa e fu condannato per violazione del diritto d’autore a distruggere tutte le copie della pellicola. Murnau però riuscì a salvarne una pellicola, permettendo al film di sopravvivere e di giungere ai giorni nostri.
Il vero mistero legato a questo film è senza dubbio il suo protagonista, l’attore tedesco Friedrich Gustav Max Schreck. Intorno alla figura del Conte Orlok interpretato da Schreck aleggiano molte leggende. Secondo alcuni non sarebbe mai esistito un Max Schreck e ad interpretare il Conte Orlok ci sarebbe stato lo stesso regista abilmente truccato. Altri invece credono che Murnau si fosse recato nei Carpazi per cercare un vero vampiro. Ad alimentare nel tempo le strane leggende riguardo all’esistenza dell’attore tedesco ha contribuito la curiosa coincidenza legata al significato del nome Max Schreck, che in tedesco significa all’incirca “Massimo Terrore”. Tutta
I film maledetti Nosferatuvia l’ipotesi dello Schreck attore sembra essere confermata dagli annali di teatro, dove tra i protagonisti minori vi sono citazioni riguardanti un tale Max Schreck.
 Voci non confermate parlarono di misteriosi incidenti sul sete di riprese quasi esclusivamente notturne, alimentando le leggende legate alla pellicola, che venne poi ripresa dal film L’Ombra del Vampiro di E. Elias Mehrige, nel quale si ripercorre le tappe della lavorazione di Nosferatu.

Il Conquistatore (1956)

I film maledetti il conquistatoreIl Conquistatore è un film epico diretto dal regista americano Dick Powell. Il film è considerato sia un fallimento commerciale che di critica, tanto da essere ritenuto uno dei peggiori film degli anni cinquanta.
La maledizione riguardante questo film non venne alla luce per molti anni, fino a quando molti dei componenti della troupe non iniziarono a morire.
Delle 220 persone che componevano il cast e la troupe 91 hanno contratto e sviluppato una qualche forma di cancro e 46 di loro sono deceduti di malattia.
Per citarne alcuni nel 1963 morì di cancro il regista Dick Powell e poco dopo lo seguì l’attore Pedro Armendariz, che si suicidò ormai all’ultimo stadio di questo male. Susan Hayward, Agnes Moorehead e John Wayne moriron
I film maledetti il conquistatoreo di cancro nel decennio successivo.
La causa di tante morti per la stessa malattia si è pensato fo
sse legata a St. George nello Utah, il luogo scelto per le riprese, distante poco più di cento miglia dal sito di un esperimento nucleare nel Nevada. Il governo federale ha sempre negato che le cause fossero collegate alle radiazioni provocate dagli esperimenti.

Rosemary’s Baby (1968)

I film maledetti Rosemary's Baby - Nastro rosso a New York.Rosemary’s Baby – Nastro rosso a New York, del 1968, è diretto da Roman Polanski e tratto dall’omonimo romanzo di Ira Levin. Questo film ha legato il suo nome a un terrificante fatto di sangue.
Il film narra la storia della nascita dell’anticristo e Roman Polanski si avvale della consulenza di Anton LaVey fondatore della Chiesa di Satana.
L’aver reso noti culti e credenze dei satanisti non deve essere piaciuto molto a Charles “Satana” Manson perché alcuni mesi dopo, mentre il regista si trovava in Inghilterra, il criminale ha ordinato l’esecuzione di Sharon Tate, moglie del regista, che era incinta di otto mesi, proprio come la protagonista del film.
L’omicidio, compiuto da un uomo e tre donne plagiati da Manson è avvenuto nella villa di Cielo Drive, il 9 agosto del 1969.
Manson stesso, nel giustificare i propri atti, afferma di essere stato
I film maledetti Rosemary's Baby - Nastro rosso a New Yorkispirato dai Beatles e nello specifico dalla canzone Helter Skelter.
Rosemary’s Baby è famoso anche per un altro triste episodio: il palazzo dove è stato girato, il Dakota di New York, fu anche il luogo dove John Lennon fu ucciso l’8 dicembre 1980. L’assassinio inoltre avvenne esattamente nel punto dove nel film di Polanski precipitava uno dei personaggi. Uno dei film maledetti per eccellenza. Quentin Tarantino ha girato il film Once Upon a Time in Hollywood ispirato agli omicidi della setta di Charles Manson tra cui quello l’attrice Sharon Tate.

L’esorcista (1973)

L’esorcista è diretto dL'Esorcista I film maledettial regista americano William Friedkin e tratto dall’omonimo romanzo di William Peter Blatty, che scrisse anche la sceneggiatura del film.
Questo film ebbe così tanti incidenti che il regista chiese al reverendo
Thomas Bermingham di effettuare un vero esorcismo sul set, però quest’ultimo ritenne che non fosse una buona idea perché avrebbe contribuito ad incrementare l’agitazione tra il cast e decise invece di benedire il set.
Tra i fatti accaduti, che permettono di considerarlo uno dei film maledetti, si possono ricordare:

  • un incendio dopo due giorni di riprese distrusse quasi interamentI film maledetti L'Esorcista 3e gli interni della casa dei protagonisti, causando un ritardo per le riprese di diverse settimane e danni per 200.000 dollari
  • una moderna macchina di refrigerazione costata 50.000 dollari accusò molti malfunzionamenti;
  • Ellen Burstyn e Linda Blair riportarono problemi alla schiena, la prima addirittura dopo un incidente sul set restò paralizzata per alcuni giorni
  • prima che la fase di produzione fosse conclusa morirono almeno sei persone legate alla produzione tra cui il figlio appena nato di un assistente, un guardiano notturno, l’attrice che interpreta la madre di padre Karras, il fratello di Max Von Sydow e il nonno di Linda Blair
  • Jack MacGowran, il cui personaggio muore nel film, morì poco più di un mese dopo l’uscita nelle saleI film maledetti L'Esorcista
  • secondo il giornalista di American Hollywood Joe Hyams, a Roma, in una piazza nelle vicinanze del cinema Metropolitan che stava proiettando il film, una croce alta oltre due metri, dopo essere stata colpita da un fulmine, cadde dal tetto di una Chiesa dove era stata posata circa 400 anni prima
  • Strana sparizione della gigantesca statua del demone assiro Pazuzu che, spedita in Iraq per le riprese del prologo, finì per qualche strano motivo a Hong Kong.

 Il Presagio (1976)

Il Presagio è diretto da Richard Donner e tratto da un romanzo di David Seltzer.
Anche questo film come Rosemary’s Baby parla della nascita dell’anticristo e durante e dopo le sue riprese ebbe numerosi e strani incidenti misteriosi tra i quali:

  • L’aereo proveniente da Los Angeles su cui viaggiava il protI film maledetti Il presagioagonista Gregory Peck fu colpito da un fulmine. Tre giorni dopo sullo stesso aereo stava viaggiando David Seltzer quando venne nuovamente colpito da un fulmine
  • la stazione metropolitana di Green Park a Londra saltò in aria mentre la troupe cinematografica ci si stava recando
  • per realizzare alcune riprese dall’alto il regista noleggiò un piccolo aeroplano, questo, poco dopo essere decollato, perse quota e precipitò investendo in pieno l’auto sulla quale viaggiavano la moglie e i figli del pilota. Morirono tutti
  • lo specialista per gli effetti speciali John Richardson, autoreI film maledetti Il presagio 1 della celebre sequenza della decapitazione del fotografo, quando si trovava in Belgio sul set del film Quell’ultimo ponte, ebbe un incidente d’auto frontale. La fidanzata, che era in auto con lui, morì decapitata. Quando si riprese e scoprì che la ragazza era morta, su un cartello stradale lesse la scritta Liège 66,6 km (666 il simbolo del diavolo).

Superman (1978)

Superman è un supereroe dei fumetti maledetto, perché ha poI film maledetti Superman Christopher Reevertato sfortuna a tutti gli attori che lo hanno interpretato.
La disgrazia più famosa è quella legata all’attore Christopher Reeve, protagonista del film Superman del 1978 diretto da Richard Donner. Reeeve, il 27 maggio 1995, durante una gara di equitazione a Charlottesville in Virginia, cadde da cavallo riportando lo spostamento di due vertebre cervicali con la seguente lesione al midollo spinale. A causa dell’incidente Reeve ebbe una paralisi permanente dal collo in giù, perdendo l’uso di tutti gli arti e della capacità di respirare autonomamente. Da quel tragico fatto fino alla morte, avvenuta 9 anni dopo, è rimasto su una sedia a rotelle e collegato a un respiratore artificiale.
Molto meno conosciuti sono i fatti legati ad altri due attori:

  • Kirk Alyn negli anni quaranta interpretò una serie su Superman e dopo questa esperienza non riuscì più a trovare lavoro. L’attore sostenne che i direttori di casting ritenevano che fosse troppo legato alla figura di Superman e che non sarebbe stato credibile in alcun altro ruolo. Alla fine si ritirò in Arizona, maI film maledetti Superman Kirk Alyn gli fu concesso un  cameo non accreditato nel film del 1978 Superman: Il film, dove interpretava il padre di Lois Lane.
  • Negli anni cinquanta George Reeves interpretò Superman nel film Superman e l’uomo talpa (1951) e la serie televisiva Le avventure di Superman. Anch’egli rimase senza lavoro per le medesime ragioni di Alyn, ma la sua reazione fu peggiore: nel 1959, pochi giorni prima di sposarsi, si tolse la vita sparandosi un colpo di pistola alla tempia. La morte fu archiviata come suicidio, ma altre teorie persistono.

Poltergeist – Demoniache presenze (1982)

Poltergeist – Demoniache presenze, diretto dal regista ameI film maledetti Poltergeist - Demoniache presenze 2ricano Tobe Hooper, narra la    storia della famiglia Freeling che è andata ad abitare in una casa costruita sopra un cimitero e che per questo è infestata dagli spiriti.
Furono numerosi gli avvenimenti
luttuosi e inspiegabili legati a questo film e ai suoi sequel, che diedero vita alla cosiddetta “Maledizione di Poltergeist”, per citarne alcuni:

  • Heather O’Rourke, morta a soli 12 anni per una rara malattia, poco prima dell’uscita dell’ultimo film della serieI film maledetti Poltergeist - Demoniache presenze 3
  • Dominique Dunne, strangolata a 22 anni dall’ ex-fidanzato che non accettava la fine della loro storia
  • Julian Beck, consumato da un tumore allo stomaco
  • Will Sampson, deceduto in seguito a delle difficoltà dovute ad un trapianto.

La maledizione legata a Poltergeist alcuni credono che sia dovuta al fatto che la casa dove vengono ambientati gli episodi sorga davvero su un anticoI film maledetti Poltergeist - Demoniache presenze cimitero indiano. La casa utilizzata nel film inoltre fu seriamente danneggiata da un terremoto nel 1994: il garage fu distrutto dalle fondamenta, la strada di accesso dovette essere ricostruita, il muro sotto la finestra principale e il muro del giardino si mostravano cadenti e collassati.

Tre Scapoli e un bebè (1987)

I film maledetti Tre Scapoli e un bebèTre scapoli e un bebè è diretto da Leonard Nimoy ed è un remake hollywoodiano del film francese Tre uomini e una culla del 1985. E’ davvero curioso trovare tra i film maledetti un film comico, però, in una scena del film, quasi nascosto da una tenda, sembra esserci il fantasma di un bambino di nove anni. Questo bambino era rimasto ucciso pochi anni prima da un colpo partito accidentalmente dal fucile del padre, proprio nella casa in cui vennero girate alcune scene del film.
La presenza del fantasma fu scoperta nell’agosto 1990, quando una donna, assistendo alla proiezione del film, riconobbe il proprio figlio defunto. Oltre
a questa scena pochi secondi prima, nella stessa inquadratura, allo stesso posI film maledetti Tre Scapoli e un bebè 1to, appare qualcosa di molto simile a un fucile.
 In seguito il regista dichiarò che il fantasma che si intravede per qualche secondo non era altro che una sagoma fotografica raffigurante l’attore Ted Danson, realizzata a fini promozionali e dimenticata sul set, minimizzando l’evento. Secondo molti qualcosa di strano è comunque accaduto.

Il Corvo (1994)

I film maledetti Il corvo - The Crow 2Il corvo è diretto da Alex Proyas e  tratto dall’omonimo fumetto di James O’Barr. Anche questo merita di far parte dei film maledetti.
Il film segna l’ultima interpretazione cinematografica di Brandon Lee, morto accidentalmente a causa di un colpo di pistola, che sarebbe dovuta essere caricata a salve, pochi giorni prima della fine delle riprese.
Secondo molti la morte di Brandon non fu causata da una tragica coincidenza ma dalla mafia cinese, che in passato aveva cercato di uccidere anche il padre.
Questa scena fu girata il 31 marzo 1993, a Wilmington, nel Nort
I film maledetti Il corvo - The Crow 4h Carolina. Sfortunatamente un frammento di un proiettile a salve, usato in precedenza per altre scene, finì nel tamburo della pistola e ferì mortalmente Brendon Lee. Le inchieste successive confermarono che la morte di Brandon Lee era accidentale e non furono trovati diretti responsabili, si parlò solo di negligenza della troupe.
Questa maledizione però più che riguardare il film sembra proprio aver preso di mira la famiglia Lee: Bruce, il padre di Brandon, morì anch’egli in circostanze che non sono mai state chiarite lasciando
a metà la realizzazione del film L’ultimo combattimento di Chen, che fu completato usandI film maledetti Il corvo - The Crowo una controfigura. Da segnalare un particolare inquietante pensando alla fine di Brandon: ne L’ultimo combattimento di Chen Bruce interpretava la parte di un esperto di arti marziali che rimaneva sfigurato e si fingeva poi morto, proprio dopo che qualcuno aveva cercato di ucciderlo sostituendo sul set una pistola caricata a salve con una caricata a proiettili veri.

I film maledetti dagli anni 2000 in poi

Matrix Reloaded (2003)

I film maledetti Matrix ReloadedMatrix Reloaded è il secondo film della trilogia fantascientifica di Matrix diretta da Lana e Andy Wachowski e precede Matrix Revolutions.
Questo secondo capitolo durante le riprese vide la morte dell’attrice Gloria Foster, che interpretava l’Oracolo e quella della cantante Aaliyah, che interpretava il ruolo di Zee e che non è riuscita a completare le riprese perché morì in un tragico incidente aereo assieme a otto m
embri della sua troupe. Successivamente è stata sostI film maledetti Matrix Reloaded 4ituita da Nona M. Gaye.
 Oltre a ciò la lavorazione fu funestata da strani incidenti sul set e misteriose sparizioni di pellicole.
 I fratelli Wachowski inoltre hanno dichiarato di aver pensato subito a Brandon Lee come possibile interprete di Neo e solo dopo la sua tragica scomparsa venne affidato a Keanu Reeves.

Batman – Il Cavaliere Oscuro (2008)

I film maledetti Batman - Il Cavaliere Oscuro 2Il cavaliere oscuro è il terzo film della trilogia incentrata su Batman e diretta dal regista britannico Christopher Nolan. Questo film ha visto la morte dopo le riprese, il 22 gennaio 2008, di Heath Ledger, che interpretava Joker per un’overdose accidentale di farmaci a soli 28 anni.
La leggenda vuole che Heath fosse stato ucciso dal suo stesso personaggio, The Joker. L’attore scomparso, come aveva raccontato in molte interviste, per calarsi maggiorante nel ruolo che doveva interpretare, legge
va gialli e guardava film horror e voleva imparare a terrorizzare il suo pubblico. Questo ruolo gli deve essere entrato dentro a tal punto da non riuscire a liberarsene neppure di notte, tanto da non riuscire a dormire più di due ore e per questo ha iniziato ad usare calmanti e Ambien, un potente sonnifero. Alcuni giorni dopo la sua morte, Jack NicholsI film maledetti Batman - Il Cavaliere Oscuro 3on, che ben conosceva la figura del Joker avendolo magistralmente interpretato alcuni anni prima (Batman nel 1989) dichiarò: “Quando seppi che Heath era stato scelto per la parte di Joker lo chiamai e gli dissi di stare molto attento”.
 Ledger non è stato l’unica vittima del film perché il 26 settembre 2007 mori pure Conway Wickliffe, il tecnico degli effetti speciali. Conway mentre girava una scena del Cavaliere Oscuro si schiantò con il veicolo 4×4 contro un albero.
Al termine dei titoli di
coda del film compare la frase «In memory of our friends Heath Ledger & Conway Wickliffe» (in italiano In memoria dei nostri amici Heath Ledger e Conway Wickliffe), ai quali la pellicola è stata dedicata.
Il protagonista Christian B
I film maledetti Batman - Il Cavaliere Oscuro 1ale dopo la conclusione delle riprese è stato arrestato per aver aggredito e percosso la madre a la sorella in seguito a un improvviso e immotivato raptus che gli aveva sconvolto la mente, avvenuto nella sua suite presso il Dorchester Hotel di Londra.
Ad agosto Morgan Freeman, che nel film interpreta Lucius Fox, è rimasto vittima di un grave incidente stradale rischiando la morte.

Ho dedicato infine un articolo a parte alle incredibili sfortune che ha dovuto subire Terry Gilliam nella lavorazione di L’uomo che uccise Don Chisciotte. Ci sono voluti ben diciotto anni prima che questo film potesse venire alla luce, dopo tantissimi ritardi, infortuni e cambi di cast. Non sono neppure mancate devastanti intemperie atmosferiche e problemi e litigi nella produzione. Uno dei film che merita a tutti gli effetti di essere compreso tra i film maledetti. Ecco l’articolo che vi spiega in dettaglio cosa è accaduto tra il 2000 ed il 2018 gli anni trascorsi perchè il film potesse venire alla luce: Il Don Chisciotte maledetto di Terry Gilliam.

Luca Miglietta
I film maledetti Batman - Il Cavaliere Oscuro

Blade

Blade

Blade streaming con Wesley Snipes, Stephen Dorff e Kris KristoffersonBlade nasce mezzo uomo e mezzo vampiro, dopo che sua madre è stata morsa da una delle creature della notte, quando lo teneva ancora in grembo. La madre in seguito al parto muore e Blade divenuto adulto cercherà di vendicarsi della sua morte diventando uno sterminatore di vampiri. Possiede più poteri di qualsiasi essere umano o vampiro. Ad aiutarlo ci sarà Abraham Whistler, un cacciatore ormai anziano che blade streaming con Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson e N'Bushe Wrightvive in un laboratorio super attrezzato e si è occupato di Blade fin da quando era ancora un bambino.
Il più pericoloso nemico di Blade è il giovane immortale Deacon Frost, che con l’aiuto di un computer riesce a tradurre il Libro di Erebo, la bibbia dei vampiri. L’antico scritto contiene la formula che permetterà a Frost di cambiare in negativo le sorti della razza umana. Solo Blade sarà in grado di fermarlo.

Blade è tratto dall’omonimo fuBlade streaming con Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristoffersonmetto di Mark Wolfman ed è il primo di una trilogia incentrata sul personaggio i cui seguiti saranno Blade II e Blade: Trinity.
Blade è conosciuto per essere stato il primo film ad adottare il “bullet time”,  un effetto speciale e tecnica cinematografica che permette di vedere ogni momento della scena al rallentatore mentre l’inquadratura sembra girare attorno alla scena alla velocità normale. In una scena infatti Blade spara a Diacono Frost e la telecamera mostra le pallottole a rallentatore; questa tecnica poi è stata ripresa e resa celebre dai fratelli Wachowski in Matrix.Blade streaming con Wesley Snipes e Kris Kristofferson
Wesley Snipes si trova perfettamente a proprio agio nei panni del mezzosangue Blade, essendo un grande esperto di arti marziali, che spesso vengono utilizzate dal protagonista nel film.
Blade è un film d’azione con buoni effetti speciali e con un gran ritmo. Per una serata senza pretese.

Blade streaming di Stephen Norrington con Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson, N'Bushe Wright, Donal Logue 1 citazioni, dialoghi e frasiTitolo originale: Blade

Paese di produzione: USA

Anno: 1998

Durata: 120 min

Genere: azione, horror, supereroi

Regia: Stephen Norrington

Attori: Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson, N’Bushe Wright, Donal Logue, Arly Jover, Kevin Patrick Walls, Udo Kier, Traci Lords

Soggetto: dal fumetto della Marvel Comics

Sceneggiatura: David S. Goyer

Produttore: Robert Engelman, Peter Frankfurt e Wesley Snipes

Produttore esecutivo: Lynn Harris, Joseph Calamari, Stan Lee, Avi Arad, Jon Divens, Michael De Luca e Andrew J. Horne

Casa di produzione: New Line Cinema, Marvel Studios, Amen Ra Film e Imaginary Forces

Distribuzione (Italia): Warner Bros.

Fotografia: Theo van de Sande

Montaggio: Paul Rubell

Musiche: Mark Isham

Scenografia: Kirk M. Petruccelli

Costumi: Sanja Milkovic Haysù

Curiosità su Blade:

Blade è uscito nelle sale italiane il 7 Gennaio 2000, la data di uscita negli USA è del 21 Agosto 1998.

Le riprese del film si sono svolte nel periodo tra il 5 Febbraio 1997e il 6 Giugno 1997 in Canada, Inghilterra, Russia e USA.

Nel 2000 l’Activision ha pubblicato per Game Boy Color e PlayStation il videogioco Blade, ispirato al film.

Traci Lords, ex-attrice porno, interpreta Racquel in un cameo all’inizio di Blade.

Shannon Lee, figlia di Bruce Lee, appare brevemente nella sequenza iniziale di Blade, quella nella quale la madre di Blade viene portata all’ospedale.

Il film ha due finali alternativi:
nel primo il Diacono Frost si trasforma nel demone denominato La Magra.
nel secondo una figura oscura fissa Blade e Karen sul tetto. Questo personaggio è Morbius, villain dei fumetti Marvel, che, come ha dichiarato David S. Goyer, nelle intenzioni della produzione doveva essere il nemico in Blade II. La scelta venne accantonata.

La band britannica The Prodigy era stata contattata per fare la colonna sonora di Blade, ma ha dovuto rinunciare all’offerta a causa di altri impegni.

Errori presenti in Blade:

All’ inizio di Blade, nella scena che si svolge nell’ospedale, molti colpi vengono sparati su Blade, ma la sua mantella poco dopo aver subito i colpi non ha più i fori.

Nella scena di lotta fra Blade e Diacono Frost, la macchia di sangue sul volto di Frost cambia lato un paio di volte.

Quando Blade ed il cattivo lottano nella metropolitana, il treno passa per circa 2 minuti. Facendo un calcolo questo treno dovrebbe essere lungo un chilometro, incredibile!

Verso la fine del film Blade getta un vampiro e si può vedere il materasso sul quale cade.

Durante le scene finali di Blade che si svolgono nel tempio la vampira vestita con la pelliccia bianca alterna scene con la pelliccia a scene senza.

All’inizio di Blade viene spiegato come possono essere uccisi i vampiri: con aglio, argento o sole. Nelle scene finali del film invece Blade ammazza prima un vampiro con un osso e poi ne uccide un’altro serie a mani nude. Strano!

Il diacono Frost quando incontra Blade in un parco afferma di non bruciarsi al sole perchè si è messo una crema a schermo totale, la cosa può avere un senso, ma perchè gli occhi non gli vanno a fuoco? Si può notare chiaramente che non ha una sorta di lenti coprenti che gli oscurino tutto il bulbo!

Durante una scena in cui inquadrano il cielo e dei grattacieli s’intravvede una macchi scura sopra un grattacielo. Rivedendo la sequenza di Blade lentamente ci si rende conto che quella macchia non è altro che una mosca e i grattacieli sono dei modellini.

Nella battaglia con il Vampiro all’Ospedale, il cattivo prende un estintore e lo alza per tirarlo a Blade, ma quando Blade gli taglia il braccio, non c’è traccia dell’estintore!

Quando Blade e Karen aprono la porta che da sul tetto dell’ospedale si vede che i proiettili dei poliziotti la bucano e che è di legno. In un inquadratura successiva si può notare che la porta è diventata magicamente di metallo e i proiettili non l’hanno bucata. Miracoli di Blade!

Frasi e citazioni presenti in Blade:

Brutti stronzi, che fate, sparate a me? (Blade ai poliziotti in ospedale)

Quinn. Farti a pezzi comincia a stancarmi un po’! Ho pensato di usare il fuoco, tanto per cambiare. Porta i miei saluti a Frost! (Blade a Quinn)

Di nuovo a fingere di essere un umano! Andiamo, risparmiami il numero dello zio Tom, ti prego! Non puoi continuare a negare quello che sei. Pensi che gli umani accetterebbero un mezzosangue come te? Non lo faranno. Hanno paura di te, devono averne! Sei un animale, sei un fottuto maniaco! Guardali, Blade. Sono bestiame, pezzi di carne… Fa differenza il modo in cui finirà il loro mondo? Epidemie, guerre, fame… Per noi la moralità è un concetto che non esiste. Facciamo parte della selezione naturale, noi siamo… la nuova razza! (Frost a Blade)

Stanotte, l’età dell’uomo giunge al termine. (Frost)

Si compri una pistola. Se comincia a diventare sensibile alla luce del sole, se scopre di avere sete nonostante abbia già bevuto, le suggerisco di usarla su se stessa. Sarà sempre meglio dell’alternativa.(Abraham Whistler a Karen)

Mira alla testa o al cuore e se sbagli … sono cazzi tuoi! (Blade)

Presto o tardi la sete vince sempre! (Blade)

Dialoghi presenti in Blade:

  • Blade: Allora, lezione numero uno su come si uccidono i vampiri. Le croci e l’acqua santa non servono a niente, dimentica quello che hai visto nei film. Usa un paletto, l’argento o la luce del sole. Sai usare una di queste?
  • Karen: No, ma imparerò alla svelta.
  • Blade: La sicura è tolta, il colpo è in canna. Proiettile d’argento a espansione riempito con aglio. Punta alla testa o al cuore, e se sbagli… sono cazzi tuoi!
  • Blade: In giro c’ è qualcosa di peggio dei vampiri.
  • Karen: Ad esempio?
  • Blade: Ad esempio io.
  • Whistler (parlando di Blade): Lo trovai quando aveva solo tredici anni. Viveva in mezzo alla strada e mangiava come i barboni. Il suo bisogno di sangue si è sviluppato con la pubertà. Lo scambiai per un vampiro, all’inizio… e per poco non lo uccisi. Ma poi capii cos’era. La madre di Blade fu morsa da un vampiro mentre era incinta. Lei morì, ma lui sopravvisse, e purtroppo subì alcuni mutamenti genetici. Può resistere all’aglio, all’argento, persino alla luce del sole. E ha la loro forza. Domani a quest’ora tutte le sue ferite saranno rimarginate. Però invecchia come un umano… i vampiri invecchiano molto più lentamente di noi. Ha anche ereditato la loro sete di sangue.
  • Karen: Credevo che il siero servisse ad eliminarla.
  • Whistler: Ci resta poco tempo. Il suo corpo comincia a rifiutarlo. E fino ad ora, i miei sforzi per trovare una cura sono falliti.
  • Karen: Perché date la caccia ai vampiri?
  • Whistler: Avevo una famiglia… una moglie e due bambine. Un giorno capitò a casa nostra un vagabondo… un vampiro. Usò la mia famiglia per un tragico gioco. Mi costrinse a decidere chi avrebbe ucciso per primo. Noi ne uccidiamo tanti quanti ne troviamo, ma sta peggiorando.
  • Karen: A causa di Frost?
  • Whistler: Sta accadendo qualcosa nelle alte sfere dei vampiri… qualcosa di grosso. E scommetto la vita che quel figlio di puttana c’è dentro fino al collo.
  • Karen: Whistler mi ha raccontato quello che ti è successo… Mi ha detto che cosa sei.
  • Blade: Tu non mi conosci. Tu non sai un bel niente di me. Io non sono umano.
  • Karen: A me lo sembri, invece…
  • Blade: Gli umani non bevono sangue.
  • Karen: È successo tanto tempo fa. Forse dovresti dimenticarlo…
  • Blade: Ho passato tutta la mia vita a cercare l’essere che aveva ucciso mia madre… e che mi ha reso quello che sono. E ogni volta che faccio fuori uno di quei mostri è come se mi riprendessi un pezzo di vita normale. Perciò, non venirmi a dire di dimenticare!

Alcune canzoni estratte dalla colonna sonora di Blade:

Confusion (Pump Panel Recon Mix)
scritta da Stephen Morris, Peter Hook, Bernard Sumner, Gillian Gilbert e Arthur Baker
eseguita da New Order

Bad Moon Rising
scritta da John Fogerty
eseguita da Creedence Clearwater Revival

Ah Singapore
scritta da Naoko Yamano
eseguita da Shonen Knife

Dealing with the Roster
scritta da Tom Holkenborg and Patrick Ian Tilon
eseguita da Junkie XL

Rainbow Voice
scritta da David Hykes
eseguita da David Hykes

Ni Ten Ichi Ryu (Two Swords Technique)
scritta da Photek
eseguita da Photek

Trailer lingua originale: Blade

Luca MigliettaBlade streaming di Stephen Norrington con Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson, N'Bushe Wright, Donal Logue curiosità, errori e bloopers

Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro

 Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro

Una misteriosa organizzAgente 007  L'uomo dalla pistola d'oro streaming Roger Moore james bond recensione tramaazione di Hong Kong  vuole impadronirsi di un congegno per lo sfruttamento dell’energia solare, per costruire un’arma segreta. Bond si reca ad Hong Kong per fermare la gang prima che sia troppo tardi. Il  capo della gang, l’industriale cinese Hai Fah, assolda il killer Scaramanga per eliminare Bond. Scaramanga spara proiettili d’oro zecchino per uccidere le sue vittime. Inizia così un duello carico di tensione tra James Bond e Scaramanga……

E’ il 9° film della serie e 2Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro James Bond agente 007 recensione trama° per Moore. Film che si ricorda giusto per il suo cattivo: Christopher Lee nella parte del perfido killer Scaramanga che usa un pistola con proiettili d’oro. Film d’azione leggero e a autoironico, che però a volte cade quasi nella farsa. Non uno dei migliori della serie degli 007.

Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 8 recensione trama

 

Titolo originale: The Man with the Golden Gun

Anno: 1974Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 72 recensione trama

Durata: 122 Min

Genere: Spionaggio

Regia: Guy Hamilton

Sceneggiatura: Tom Mankiewicz, Richard Maibaum

Attori: Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams, Desmond Llewelyn, Marne Maitland, Marc Lawrence, Bernard Lee, Clifton James, Maud Adams, James Cossins, Hervé VillechaizeAgente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 16 recensione trama

Fotografia: Ted Moore, Oswald Morris

Montaggio: Raymond Paulton, John Shrley

Musiche: John Barry

Produzione: SALTZMAN E BROCCOLI DISTRIBUZIONE: EUROPA – WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI) PAESE: Gran Bretagna

Foramato: Colore TECHNOSPES PANAVISION

Citazioni tratte da Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro:Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 33 recensione, citazioni, dialoghi e frasi

Il signor Fat ha appena dato le dimissioni. Sono io il nuovo presidente. (Scaramanga)

Vede, signor Bond, come ogni grande artista, voglio creare un capolavoro indiscutibile, almeno una volta nella vita. La morte di 007, mano a mano, faccia a faccia, sarà il mio capolavoro. (Scaramanga)

 Terrò il vino in fresco….E tutto il resto in caldo! (Mary Goodnight)

Dialoghi tratti da Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro:

  • Scaramanga: Nick Nack! Tabasco!Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 77 recensione, citazioni, dialoghi e frasi
  • Nick Nack: Subito, monsieur Scaramanga!
  • Un uomo: Ehi!
  • Nick Nack: La metà! Avrai il resto dopo. (Gli dà una busta con dei soldi).
  • Pepper: Ehi, io la conosco!
  • James Bond: Oh no!
  • Pepper: Lei è quell’agente segreto inglese!
  • James Bond: Come ti chiami?
  • Ragazza orientale: Fok-Mi
  • James Bond: Certo
  • M: Goodnight,mi sente?Goodnight!Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 08 recensione trama
  • James Bond: Buonanotte,signore!

Curiosità su Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro:

Christopher Lee, che in Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro interpreta il killer Scaramanga, è nella realtà cugino di Ian Fleming. L’attore inoltre nel suo primo film, Il mistero degli specchi (1948), aveva lavorato con Lois Maxwell, la storica Miss Moneypenny ed era stato diretto da Terence Young, il regista dei primi film della serie di 007.

Inizialmente il ruolo di Scaramanga era stato offerto a Jack Palance, ma alla fine fu scelto Christopher Lee.Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 6 citazioni e dialoghi

L’auto usata da Bond in Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro è una pony car AMC Javelin SST del 1970. Il salto carpiato con l’auto tra le sponde del canale è stato realmente eseguito da un gruppo di stuntman, che per calcolare la traiettoria si è avvalso di un computer.

Il finale di  Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oroè stato girato sull’isola di Phuket, divenuta tristemente famosa per lo tsunami del 26 dicembre 2004.

Britt Ekland si era offerta per interpretare l’amante di Scaramanga in Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro, ma dopo averla vista in bikini il regista le diede il ruolo di Mary Goodnight.Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 5 citazioni e dialoghi

Mentre era sul set di Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro, Christopher Lee venne arrestato dalle autorità di Bangkok con l’accusa di essere in possesso di armi. Ci volle un po’ di tempo per convincere le autorità che la pistola d’oro usata dall’attore nel film era un’arma finta.

Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro fu il primo film della serie 007 ad essere proiettato al Cremlino.

Durante il combattimento nel camerino della danzatrice, Bond spruzza in faccia a uno degli aggressori il profumo Brut 33, profumo di una compagnia di cui Roger Moore era testimonial.Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 04 citazioni e dialoghi

Il boom delle pellicole di kung-fu e in particolare quelle di Bruce Lee spinse la produzione ad inserire nel film numerose scene di arti marziali, interpretate però in chiave più umoristica: uno degli attori del film, Soon-Teck-Oh, è un coreografo di arti marziali.

A causa del fatto che Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro venne girato a Bangkok, Christopher Lee fu costretto a rinunciare ad interpretare il filAgente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 3 citazioni e dialoghim Tommy di Ken Russell.

Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro è l’ultimo film di 007 ad esser stato diretto da Guy Hamilton.

Errori presenti in Agente 007 L’uomo dalla pistola d’oro: 

Nel prologo del film, un killer si trova in un museo, qui incredibilmente una statua di cera di Al Capone sbatte gli occhi! Questo è accaduto perché Guy Hamilton non poteva registrare Agente 007 – L’uomo dalla pistola Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 03 citazioni e dialoghid’oro in un vero museo delle cere a causa del fatto che l’elevata temperatura dei riflettori avrebbe potuto rovinare le statue.

Nella scena di Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro in cui James Bond e lo sceriffo Pepper sono sulla macchina che James ha rubato dall’autosalone, notiamo che nelle inquadrature dall’esterno i due attori portano allacciate le cinture, mentre nelle inquadrature dall’interno no.

Scena in cui Nick Nack tira delle bottiglie contro James Bond e Goodnight che si svolge sull’imbarcazione di Scaramanga: si può notare che le bottiglie si rompono, ma stranamente, da nessuna di esse fuoriesce nulla! CuriosAgente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming curiosità, errori, blooperso, sarebbero dovute essere piene essendo ancora sigillate!

Nella scena di Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro in cui Andrea Anders fa la doccia e Bond gli passa l’accappatoio, si può notare che negli specchi alle spalle di Bond è riflessa la figura di un cameraman.

Nella scena in cui avviene la lotta nel camerino della ballerina di Beirut si può notare che negli specchi sono riflessi dei riflettori e il corpo di un membro della troupe.

Nella scena di Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro iAgente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 2 curiosità, errori, bloopersn cui Andrea Anders sta leggendo un libro sul traghetto, si può notare che la donna tiene il libro in modo diverso nell’inquadratura lunga e rispetto al suo immediato primo piano.

Sia ad Hong Kong che in Thailandia, dove si svolge Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro, le automobili hanno il posto di guida a destra, come in Inghilterra, ma nell’autosalone in cui si trova lo sceriffo americano, 007 ruba un’auto con la guida a sinistra.

Trailer: Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oroAgente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 1 curiosità, errori, bloopers curiosità, errori, bloopers

Titoli di testa: Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro T.D.T

Alcune scene:

1: Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro 1

2: Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro 2 (Spoiler)

3: Agente 007 – L’uomo con la pistola d’oro 3

Luca Miglietta

Agente 007 L'uomo dalla pistola d'oro di Guy Hamilton con Roger Moore, Christopher Lee, Richard Loo, Britt Ekland, Lois Maxwell, Maud Adams streaming 4 curiosità, errori, bloopers