Archivi tag: Bob De Niro

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone che poteva causare la mancata partecipazione dell’attore italoamericano alla pellicola

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone
Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone. Pensare al capolavoro C’era una Volta in America (1984), senza la presenza di Robert de Niro è davvero difficile. Eppure il rischio che l’attore italoamericano non partecipasse alla pellicola c’è stato. E tutto per un curioso episodio.

Ma veniamo ai fatti: Sergio Leone parlò per la prima volta del progetto di C’era una Volta in America a Robert De Niro nel 1973. Il regista gli aveva raccontato a grandi linee la futura trama della pellicola attraverso un traduttore, poichè Leone non era molto a suo agio con l’inglese.

Non si trattava ancora di nulla di concreto, ma di un semplice progetto. Alcuni anni più tardi a sceneggiatura terminata, Sergio Leone contattò di nuovo Robert De Niro tramite il produttore Arnon Milchan, che aveva lavorato con l’attore in Re per una Notte di Martin Scorsese e che avrebbe fatto parte anche del team di produzione di C’era una Volta in America.

Robert De Niro e la pipì di Sergio Leone 2
Secondo Milchan non fu facile convincere De Niro a leggere la lunga sceneggiatura della pellicola, ma alla fine l’attore lesse lo script e accettò di incontrare Sergio Leone. L’incontro avvenne in una lussuosa suite all’ultimo piano del Mayflower Hotel di New York, dove era stata riservata una stanza per Robert De Niro.

Il motivo che poteva costare la partecipazione di Robert De Niro a C’era una Volta in America era davvero futile, per fortuna si è risolto tutto in modo positivo

Leone e De Niro discussero del progetto da soli, mentre Milchan si trovava in una stanza separata. Terminato l’incontro il produttore venne chiamato dall’attore turbato che gli comunicava di non voler più fare il film.” Robert De Niro condusse in bagno il produttore e gli comunicò il motivo della scelta, indicandogli il gabinetto e dicendo: “Non vedi che mi ha pisciato su tutto il sedile del water?” La tavoletta del water era sporca di urina. Milchan aveva cercato di convincere l’attore che Sergio Leone non lo aveva fatto apposta.

Robert De Niro però era irremovibile: “assolutamente no, Arnon: lo ha fatto apposta.” L’attore proseguì spiegando che secondo lui si trattava di un gioco di potere, una sorta di marchio sul territorio per dimostrargli chi tra i due comandava davvero, chi era il capo tra lui e Leone. Dopo una lunga chiacchierata però Arnon Milchan riuscì a convincere Bob De Niro che aveva completamente travisato la situazione ed era stata solo una disattenzione del regista. Robert De Niro così per fortuna accettò di lavorare con Sergio Leone in C’era una Volta in America.

L.M.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin

Quando Joe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin, aveva anche adottato degli espedienti per creare un vero sentimento di paura nel piccolo attore di Mamma ho perso l’aereo

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin sul set di Mamma ho perso l’aereo. Per creare un sentimento di autentica paura in Macaulay Culkin, l’attore ha evitato di incontrarlo e familiarizzare con lui sul set. Joe Pesci si è però lasciato forse sfuggire la mano nella scena in cui appende il bambino a un attaccapanni e dice la battuta “gli strapperò a morsi questi ditini: uno alla volta!”. In questo frangente infatti l’attore, in un impeto di immedesimazione per rendere davvero realistica la scena, ha realmente morsicato un dito a Culkin, facendolo sanguinare.

Joe Pesci spesso dimenticava di star recitando in una commedia per famiglie e imprecava spesso sul set, ripetendo in continuazione la parola fuck. Il regista gli consigliò di sostituire quella parola con “frigde”, che in inglese significa frigo.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinJoe Pesci morse un dito a Macaulay Culkin per essere più realistico in una scena

Non si tratta del primo attore che ha tentato di essere più realistico possibile in una pellicola, pensate a Robert De Niro che per prepararsi al ruolo di Jake LaMotta in Toro scatenato si è allenato duramente, ha partecipato a tre incontri di boxe e ne vinti due. Come se non bastasse Bob De Niro è ingrassato addirittura di 30 chili per interpretare Jake e questo aumento di peso gli causò anche dei problemi di salute. Christian Bale invece è dimagrito 27 chili per recitare in L’Uomo senza Sonno. Vincent D’Onofrio è ingrassato di 35 chili per il ruolo di Palla di Lardo in Full Metal Jacket.

Joe Pesci morse un dito a Macaulay CulkinMamma ho perso l’aereo (Home Alone) è un film del 1990 scritto e prodotto da John Hughes e diretto da Chris Columbus che racconta le avvenure del piccolo Kevin McCallister alle prese con i due ladri Harry Lime (Joe Pesci) e Marv Merchants (Daniel Stern). I due attori erano amici molto prima di recitare insieme nel film, avevano lavorato già insieme nel 1982 in I’m dancing as fast as I can di Jack Hofsiss e con Jill Clayburgh. Sul set della pellicola i due divennero amici e forse proprio per questo hanno tra di loro una chimica che funziona in Mamma, ho perso l’aereo.

L’idea del film venne a John Hughes durante uno dei viaggi con la famiglia in Europa nel 1989, aveva infatti pensato: “E se uno dei bambini fosse rimasto a casa accidentalmente?”. Due settimane dopo scrisse la sceneggiatura. Non è solo un luogo comune dire che viaggiare schiarisce le idee.

Luca Miglietta