Archivi tag: Amy Ryan

Riggan come Keaton

Riggan come Keaton

Riggan come Keaton, hanno una cosa in comune

Riggan come KeatonRiggan come Keaton? Sì è vero, hanno alcune cose in comune: anche Michael Keaton come il suo Riggan Thomson è stato un supereroe nei due film in cui interpreta il Batman di Tim Burton. Inoltre nella pellicola di Alejandro González Iñárritu durante la conferenza stampa nel camerino di Riggan, l’attore dice di non recitare il personaggio di Birdman dal 1992, proprio lo stesso anno in cui fu girato Batman Returns, l’ultima pellicola in cui Michael Keaton interpreta l’uomo pipistrello.

Michael Keaton si è però espresso così sul suo personaggio:

In termini di somiglianza, non mi sono mai sentito meno vicino a un personaggio come a Riggan, ma l’ho capito a vari livelli perché è molto viscerale, vero e dolorosamente umano.

Riggan come Keaton 2In Birdman non solo Riggan come Keaton, perchè c’è anche una somiglianza tra la realtà ed il personaggio interpretato da Edward Norton

Come il personaggio interpretato da Michael Keaton, che rispecchia la sua storia nel ruolo di Batman, anche il personaggio di Edward Norton ha qualcosa di somigliante alla realtà. Non si tratta altro che di una parodia della reputazione di Norton stesso, perchè si dice che sia molto difficile lavorare con lui.

Birdman, intitolato in originale Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance) è stato distribuito in Italia anche come Birdman o (L’imprevedibile virtù dell’ignoranza) e Birdman o (Le imprevedibili virtù dell’ignoranza). Si tratta di una pellicola del 2014 diretta da Alejandro González Iñárritu, con protagonisti Michael Keaton, Emma Stone, Zach Galifianakis, Edward Norton ed Amy Ryan . Il film ha ricevuto ben nove candidature agli Oscar 2015, vincendone quattro per miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale e miglior fotografia.

Birdman segna anche l’inizio della profiqua collaborazione tra il regista messicano e Emmanuel Lubezki, che per la prima volta firma la fotografia di un suo film. La collaborazione tra i due è poi proseguita nel più recente The Revenant, film che ha permesso a Leonardo DiCaprio di vincere l’agoniata statuetta.

L.M.

Il ponte delle spie

Il ponte delle spie

Il ponte delle spie il nuovo film di Steven Spielberg

Il ponte delle spie Bridge of Spies steven spielberg tom hanks Mark Rylance Alan Alda Joel ed Ethan Coen 2

Steven Spielberg torna nelle sale con Il ponte delle spie, un film di spionaggio ambientato durante la guerra fredda

Il ponte delle spie (Bridge of Spies) è il film appena uscito nelle sale diretto Steven Spielberg e sceneggiato dai fratelli Coen. Il film narra in maniera romanzata la crisi degli U-2 tra Stati Uniti d’America e Unione Sovietica durante la guerra fredda. La crisi era scoppiata quando Francis Gary Powers, un pilota di un aereo-spia Lockheed U-2, fu abbattuto, catturato e condannato dai russi.

L’esperto di diritto assicurativo James B. Donovan viene chiamato a sostenere la spinosissima difesa di Rudolf Abel, una spia russa catturata in un’America avvezza alla paranoia per il pericolo rosso. Secondo Donovan anche una spia sovietica deve essere difesa ed il diritto e i principi costituzionali devono essere attentamente rispettati. Il processo però per le istituzioni americane deve essere solamente un discorso di facciata e questo porterà l’avvocato a scontrarsi con loro.

Il ponte delle spie vede tra i protagonisti un ottimo Tom Hanks, che interpreta l’integerrimo avvocato James B. Donovan, che svolge la sua attività puntando sull’onestà e il rispetto delle regole, cosa che lo porterà a scontarsi con un’America paranoica e antidemocratica. Riesce a dare un’ottima caratterizzazione al suo personaggio facendo emergere la sua grande umanità di fronte al cinico calcolo politico di americani e sovietici, cosa che lo induce perfino a salvare un giovane studente americano, finito nella zona est di Berlino e fatto prigioniero, del quale alle autorità americane interessava poco o nulla. Tutto il resto del cast è ottimo a partire dalla spia russa interpretata da Mark Rylance.

In questo film non è sotto accusa solo la ridotta libertà nell’area controllata dai sovietici, ma anche il finto perbenismo americano. Pensate alla popolazione o alla CIA, ai media, o alle istituzioni americane, che a causa della grande avversione e paura dei comunisti diventano ossessionati da possibili guerre nucleari e antidemocratici. Emblematiche in questo senso sono le sequenze in cui vengono mostrate le minacce verso l’avvocato Donovan e la sua famiglia, per via della difesa della spia russa Abel, che per gli americani deve essere impiccato senza processo. Oppure quando si vede la scena in cui una scolaresca che, dopo aver salutato la bandiera, viene indottrinata da un filmato propagandistico sul pericolo rosso ed il rischio nucleare annesso. Cade forse solo nel momento in cui vengono ripresentati i comunisti in modo un po’ macchiettistico e caricaturale (molto meno comunque di altri film americani).

Il ponte delle spie è un film godibilissimo che scorre veloce nonostante i suoi 141 minuti.

Titolo originale: Bridge of Spies
Paese di produzione: Stati Uniti d’America
Anno: 2015
Durata: 141 min
Audio: Dolby Digital
Rapporto: 2,35 : 1
Regia: Steven Spielberg
Sceneggiatura: Matt Charman, Joel ed Ethan Coen
Fotografia: Janusz Kaminski
Montaggio: Michael Kahn
Effetti speciali: Andre Emme, Zoltan Toth
Musiche: Thomas Newman
Scenografia: Adam Stockhausen
Costumi: Kasia Walicka-Maimone
Trucco: Sanja Milic
Attori: Tom Hanks (James B. Donovan), Mark Rylance (Rudolf Abel), Amy Ryan (Mary McKenna Donovan), Alan Alda (Thomas Watters), Austin Stowell (Francis Gary Powers), Scott Shepherd (agente Hoffman), Jesse Plemons (Murphy), Domenick Lombardozzi (agente Blasco), Sebastian Koch (Wolfgang Vogel), Eve Hewson (Carol Donovan), Will Rogers (Frederic Pryor), Dakin Matthews (giudice Mortimer W. Byers), Michael Gaston (Williams), Mikhail Gorevoy (Ivan Alexandrovich Schischkin), Peter McRobbie (Allen Dulles), Stephen Kunken (William Tompkins), Joshua Harto (Bates), Billy Magnussen (Doug Forrester), Burghart Klaußner (Harald Ott), David Wilson Barnes (Mr. Michener), John Rue (Lynn Goodnough), Petra Maria Cammin (Helen Abel), Jillian Lebling (Peggy Donovan), Noah Schnapp (Roger Donovan)

Luca Miglietta

Il ponte delle spie Bridge of Spies steven spielberg tom hanks Mark Rylance Alan Alda Joel ed Ethan Coen