Samuel Jackson e Breaking Bad

Samuel Jackson e Breaking Bad

Samuel Jackson e Breaking Bad, Vince Gilligan: “Samuel Jackson stava per entrare nel cast”

Samuel Jackson e Breaking BadSamuel Jackson e Breaking Bad. Ogni tanto Vince Gilligan rivela qualche curiosità su Breaking Bad, una delle serie tv più amate di sempre, andata in onda dal 2008 al 2013, ma ancora sulla bocca di tutti. Ora sta andando in onda l’apprezzatissimo prequel Better call Saul, ideata anch’essa dal geniale Vince.

Una delle armi vincenti della serie è stata sicuramente la scelta del cast Bryan Cranston (Walter White) su tutti. Pochi giorni fa Vince Gilligan ha rivelato quali attori avrebbe voluto e che non hanno preso parte al cast.

Non potrei essere più contento dei membri del cast di Breaking Bad. Sono davvero felice e soddisfatto. Se avessimo dovuto inserire un altro attore, avremmo dovuto creare un altro personaggio che non si sarebbe ambientato alla perfezione. Non abbiamo mai voluto attori riconoscibili (famosi) in Breaking Bad perché pensavamo che si potesse alterare la realtà dello spettacolo. Il mondo di Albuquerque sembra abbastanza reale perché non ci sono star del cinema nello show che realizzano cammei.

Samuel Jackson e Breaking BadSamuel Jackson e Breaking Bad, Vince Gilligan svela che ci sono diversi attori che avrebbe voluto per Breaking Bad e sono tutti nomi di star di Hollywood. Ecco di chi si tratta.

L’ideatore di Breaking Bad ha però rivelato che avrebbe potuto fare uno strappo alla regola, un attore al quale Vince Gilligan non avrebbe potuto dire di no. Questa tentazione si chiama Samuel L. Jackson:

Mi sarebbe piaciuto incontrare Samuel Jackson e chiedergli quanto amasse Breaking Bad. L’ho incontrato solo alla fine dello show e mi confessa che avrebbe desiderato solo ordinare del pollo nel fast food di Gus Fring! Porca miseria! Se solo l’avessi saputo prima!

Ci sono anche altri attori ai quali Gilligan non avrebbe saputo dire di no: Robin Williams e Clint Eastwood. Questi attori sono talmente amati da Gilligan che avrebbe concesso loro di fare qualsiasi cosa avessero desiderato pur di averli.

“Volete sapere una cosa? Forse è stato meglio così. La partecipazione di queste star avrebbe potuto alterare la realtà dello spettacolo. Forse è un bene che non tutti i sogni si realizzino. Non ho alcun rimpianto riguardo lo show e questa è una sensazione bellissima.

L.M