La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra

La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra

La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra nel caso lo show fosse finito anticipatamente per scarsi ascolti, era il piano B degli sceneggiatori

La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra robin tedLa mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra nel finale della popolare serie tv americana, trasmessa dalla CBS. Sicuramente il finale della serie tv, che nella versione italiana è stato tradotto con “E alla fine arriva mamma”, è uno dei finali più discussi della storia delle serie TV, c’è chi lo ha amato, e chi lo ha odiato e spera ancora che in un universo parallelo la storia raccontata da Ted Mosby (Josh Radnor) abbia avuto un epilogo diverso.

L’ultimo episodio di How I Met Your Mother (HIMYM) si intitola Amici per sempre, ed è diviso in due parti da una ventina di minuti ciascuna per esigenze televisive. Dopo 9 lunghe stagioni, e decine di flashback e flashforward in cui Ted Mosby racconta ai figli come ha conosciuto la loro madre, scopriamo che la mamma è Tracy McConnell (Cristin Milioti). Si tratta della bassista della band ingaggiata per il matrimonio di Barney Stinson (Neil Patrick Harris) e Robin Scherbatsky (Cobie Smulders). Si tratta della ragazza con l’ombrello giallo più volte citata nel corso di tutta la storia. Ma ciò che non è piaciuto ad alcuni fan è che la mamma alla fine della serie sia morta ed il fatto di raccontare come ha conosciuto la loro madre non sia altro che il pretesto di Ted per chiedere ai figli di poter uscire con l’amata Robin.

La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altraTracy però non è stata l’unica candidata a interpretare il ruolo della mamma, perchè prima di scrivere la sceneggiatura della penultima stagione di How I Met Your Mother, gli autori Craig Thomas e Carter Bays avevano ipotizzato un finale alternativo. Si trattava di un piano d’emergenza nel caso in cui la serie TV fosse stata interrotta in anticipo, gli ascolti infatti non erano più quelli delle prime stagioni.

Chi doveva essere la madre di How I Met Your Mother se la serie fosse stata interrotta anticipatamente per ascolti bassi dal network televisivo?

Craig Thomas e Carter Bays avevano deciso che la madre dei figli di Ted sarebbe stata Victoria (Ashley Williams): la pasticcera di cui Ted Mosby si era innamorato nella prima stagione, e sei anni più dopo, nella settima stagione, incontra nuovamente al ballo degli architetti.

La mamma di How I Met Your Mother poteva essere un’altra Ted Mosby Robin Scherbatsky Ovviamente è un finale che può far solo fantasticare i fan non essendo mai stato scritto, perchè la serie è continuata e non è stato necessario utilizzare il piano B ipotizzato dagli autori. Non può non incuriosire però che cosa sarebbe successo all’amicizia tra Ted Mosby e Robin Scherbatsky, con Victoria ancora in scena e come sarebbe stato il finale. Probabilmente una conclusione simile nonostante il personaggio fosse diverso.
Una cosa è certa, si trattava di una bella serie che però è peggiorata nelle ultime stagioni, l’ultima è pure poco divertente e sarebbe stato meglio concluderla prima, magari anche con lo stesso finale, e non girare troppe stagioni che ad un certo punto sapevano di ripetitivo.

Luca Miglietta

Pillole su Commando

Pillole su Commando (1985)

Pillole su Commando inedite, direttamente da Arnold Schwarzenegger, protagonista della famosa pellicola anni ottanta diretta da Mark L. Lester, in cui l’attore austriaco veste i panni del colonnello John Matrix

Pillole su Commando Arnold Schwarzenegger Terminator Pillole su Commando, film del 1985 di Mark L. Lester con protagonisti con Arnold Schwarzenegger, Rae Dawn Chong, Dan Hedaya, Vernon Wells, David Patrick Kelly e Alyssa Milano, Bill Duke, Bill Paxton e Branscombe Richmond.

Arnold Schwarzenegger tornerà nelle sale italiane dal prossimo 31 ottobre con Terminator: Dark Fate (Terminator: Destino Oscuro in italiano). Il film sarà diretto da Tim Miller e la Paramount ha rilasciato un primo teaser trailer del film.

Il nuovo capitolo in arrivo della saga di Terninator ignorerà i titoli successivi a Terminator 2 – Il giorno del giudizio, perchè in questi film non ha collaborato James Cameron, ideatore del franchise e autore del soggetto di questa nuova avventura.

Arnold Schwarzenegger gentilmente si è messo a rispondere su Reddit ad alcune domande sul trailer di Terminator: Destino Oscuro. Dopo ha rivelato alcune curiosità su altri suoi film tra cui Commando.

Pillole su Commando Arnold Schwarzenegger Terminator 2As soon as I carried a thousand pound log with one arm I knew it was funny. But let me share the scenes you didn’t see that I tried to get in.

I wanted to cut off a guy’s arm and kill him with it. This wasn’t in the script. He would throw a knife at me and after he missed, while his arm was still extended, I chop it off at the shoulder with a machete and beat him to death with it. Needless to say, I was asked by the head of the studio, Larry Gordon to come to his office. And he said “what the fuck is the matter with you? Do you want to make money with this movie or an x-rated movie?”

I said “you’re right” and he said “get the fuck out of my office.

Riassumendo Arnold Schwarzenegger aveva proposto di tagliare il braccio di un ragazzo e uccidendolo così. Questa scena non era prevista nella sceneggiatura. Voleva tagliargli il braccio teso dalla spalla con un machete per poi picchiarlo a morte. Larry Gordon il capo dello studio gli aveva chiesto di venire nel suo ufficio, per poi redarguirlo con queste parole. “quale cazzo è il problema con te? Vuoi fare soldi con questo film o un film x-rated?” Così Arnold Schwarzenegger aveva rinunciato alla scena.

Pillole su Commando Arnold Schwarzenegger Terminator 2 SwartzyArnold Schwarzeneggerdi recente è stato vittima di un’aggressione in Sud Africa durante una cerimonia al Sandton Convention Centre di Johannesburg

Arnold Schwarzenegger è stato di recente colpito alla schiena mentre stava partecipando all’evento sportivo Arnold Classic Africa. L’ex governatore della California si trovava presso il Sandton Convention Centre di Johannesburg, quando un uomo, saltando, lo ha colpito violentemente con un calcio alla schiena, senza farlo barcollare vista la struttura fisica di Swartzy, nonostante i suoi 71 anni. L’aggressore è stato subito bloccato dalla sicurezza e Schwarzenegger ha abbandonato il centro congressi qualche minuto dopo.

Poco dopo l’attore ha postato un messaggio su Twitter informando i suoi follower sulle sue condizioni: “Grazie per le vostre preoccupazioni, ma non c’è niente di cui preoccuparsi. Pensavo di essere stato urtato dalla folla, il che accade spesso. Ho realizzato di essere stato colpito solo quando ho visto il video, come tutti voi. Sono contento che l’idiota non abbia interrotto il mio Snapchat”.

L.M.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, il pubblico e la critica non perdonano, numeri impietosi per l’amatissima serie tv

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, pessimi voti anche su Imdb, una serie che aveva voti altissimi fino alla settima stagione, poi con il peggioramento della qualità degli episodi i voti sono andati in picchiata

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes arya, sansa, bran starkGame of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes. Sul noto sito web aggregatore di recensioni da parte della critica specializzata e dei singoli utenti, gli ultimi tre episodi sono stati molto sotto le aspettative.

Il quarto episodio intitolato The Last of the Starks ha totalizzato un misero 58% di punteggio, The Bells, il quinto un disastroso 47%, l’ultimo intitolato The Iron Throne ha raggiunto un pessimo 48%. I voti a ben guardare sono bassi per l’intera ottava stagione, si salvano giusto i primi episodi (92% Winterfell, 88% A Knight of the Seven Kingdoms, 75% The Long Night), che avevano fatto ben sperare il pubblico di vedere un bel prodotto fino alla fine. A causa di questi numeri l’ottava stagione di Game of Thrones ottengono una media del 67 per cento di recensione di critica e pubblico, il risultato più basso nella storia dell’amato show HBO.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes e imdbLe aspettative su Il Trono di Spade all’inizio dell’ottava Stagione erano molto alte, poi la sceneggiatura di David Benioff e D.B. Weiss ha scontentato tutti a causa di una trama appena abbozzata e a dialoghi a tratti banali.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, ma su Imdb, dove i voti non sono in percentuali ma in numeri da 1 a 10, non fa meglio. I primi tre episodi raggiungono voti tra il 7,8 e l’8,1, poi c’è un drastico calo: 5,8 nella quarta, 6,4 nella quinta ed infine un pessimo 4,5 nell’ultima.

Un finale di Game of Thrones che farà storcere il naso a molti, come tutta l’ultima stagione del resto, tanto che è nata UNA PETIZIONE ONLINE PER RIGIRARE TUTTA L’OTTAVA STAGIONE

David Benioff e D.B. Weiss non si sono rivelati due sceneggiatori all’altezza della qualità della saga nell’ultima stagione, ed anche nella settima non erano stati eccellenti seppur con risultati di gran lunga migliori dell’ottava. La sesta stagione di Game of Thrones è stata la prima in cui David Benioff e D.B. Weiss hanno dovuto contare solo sulle proprie abilità per la mancanza di libri di George R. R. Martin da cui attingere, ma in questo caso se l’erano cavata comunque egregiamente, curiosa questa debacle finale.

Game of Thrones disastroso su Rotten Tomatoes, imdb ed altri sitiAl di là delle opinioni personali del pubblico e quelle più ponderate della critica il dato è comunque preoccupante, i numeri non mentono mai: l’ottava stagione di Game of Thrones si è rivelata pessima. Un record solo negli ascolti televisivi, nello streaming e nei dowload illegali da utorrent e Emule. Stagione che ha registrato la percentuale più bassa su Rotten Tomatoes ed i voti più bassi mai ottenuti dalla serie su Imdb, questo vuol dire qualcosa al di là della soggettività dei giudizi. Ho preso in considerazione i due siti più importanti i voti sul web sono bassi anche su altre piattaforme.

Luca Miglietta

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05

La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, un miracolo del Signore della Luce

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05La mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05, no non si tratta di una miracolo del Signore della luce, ma di un altro errore, dopo l’ormai famosa tazza di Starbucks. L’errore ha di nuovo scatenato le reazioni dei fan, alcuni stupiti e divertiti, altri indignati di fronte all’ennesimo errore di un finale di stagione sotto le aspettative di molti. .

Nella puntata Game of Thrones 8×05 Jaime Lannister e la sorella gemella Cersei si abbracciano prima di affrontare insieme il loro tragico destino. Al personaggio interpretato dall’attore Nikolaj Coster-Waldau era stata amputata la mano nelle stagioni precedenti, ma nell’episodio Game of Thrones 8×05 questo dettaglio sembra essere stato dimenticato: la mano di Jaime sembra infatti essere ricresciuta improvvisamente.

Ecco in cosa consiste questo errore, piuttosto veniale rispetto a quello dello scorso episodio in cui è apparso un bicchiere di caffè di Starbucks

In un’immagine di The Bells la mano destra dell’attore è infatti visibile sulla schiena di Lena Headey, la stampa ha ricevuto la foto dalla HBO stessa,che però in poco tempo si è resa conto dell’errore. Nessuno nella fase di editing della foto promozionale si è ricordato sistemare la mano dell’attore Nikolaj Coster-Waldau. L’attore per interpretare Jaime Lannister infatti indossa sempre una mano finta.

Mano mozzata di Jaime riappare in Game of Thrones 8×05 erroreLa HBO ha rimediato il più velocemente possibile al suo errore, ma l’immagine aveva già fatto il giro del web condiviso sui social. L’errore non figura nel corso dell’episodio Game of Thrones 8×05, ma solo nella foto promozionale, nella puntata Jaime Lannister porta infatti regolarmente la mano dorata finta.

Game of Thrones si concluderà domenica prossima con la sesta puntata dell’ottava stagione, un episodio che i fan attendono con ansia, i più ansiosi addirittura andando a leggere spoiler e leak in rete. L’adattamento per il piccolo schermo dei romanzi scritti da George R.R. Martin nessuno pensava avrebbero potuto avere un successo simile. Il prossimo weekend potrete vedere l’ultimo episodio su Sky Atlantic HD, Sky Atlantic ed in streaming legale su Now Tv.

Luca Miglietta

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? Si può affermare che, alle tante previsioni azzeccate dalla serie animata, si aggiunge anche l’aver descritto in parte cosa sarebbe successo due anni dopo nella battaglia di Approdo del Re?

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of ThronesGame of Thrones 8×05 predetto dai Simpson, dopo tante anticipazioni del futuro azzeccate dalla famosa serie animata ideata da Matt Groening? Se vi ricordate alcune delle tante predizioni azzeccate dagli uomini gialli di Springfield sono state: Il 45esimo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lo scandalo della carne di cavallo, la Disney che compra la 20th Century Fox,  lo smartphone e il primo Doctor Who donna.

Nella puntata Game of Thrones 8×05 intitolata Le campane (The Bells), Daenerys infuriata e in cerca di vendetta compie una strage fra la popolazione di Approdo del re e devasta la città con il fuoco distruttore di Drogon. Questo attacco era stato previsto nel primo episodio della 29esima stagione de I Simpson, andato in onda nell’ottobre 2017 intitolato I Servson (The Serfsons); la famiglia vive in un’epoca medievaleggiante chiaramente ispirata a Game of Thrones. Nella puntata della serie animata prima il drago brucia la gente sulle mura poi mette a ferro e fuoco il villaggio, quasi come fa la madre dei draghi ad Approdo del re.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 2Un episodio pieno di riferimenti alla serie tv HBO: la testa di Ned Flanders fa la stessa fine di quella di Ned Stark, appare in un cameo Nikolaj Coster-Waldau, l’attore che interpreta Jaime Lannister, appare George R. R. Martin, oltre che un personaggio come il Re della notte e un incesto tra Marge Simpson e la sua ipotetica sorella gemella (come Jaime e Cersei).

Quella dei Simpson è davvero una predizione o è ciò che hanno voluto vedere i fan? accade tutto allo stesso modo di Game of Thrones 8×05, che avete visto domenica scorsa?

Bisogna dire che comunque c’era da aspettarsi un attacco di Daenerys ad Approdo del re come aveva fatto con gli schiavisti di Meereen. Questa volta appare una predizione meno precisa delle precedenti dei Simpson perchè comunque il drago colpisce più il villaggio che la città fortificata. Sembra più che i fan abbiano voluto vedere una predizione a tutti i costi, anche se comunque il drago sputa fuoco sulle case creando una linea di distruzione infuocata a terra simile a quella di Game of Thrones 8×05. Ecco la foto della sequenza.

Game of Thrones 8×05 predetto dai Simpson? I Simpson 29X01 I Servson (The Serfsons) Game of Thrones 3Su Reddit per completezza si crede anche che i Simpson abbiano anticipato di due anni anche un’altra scena: Bart Simpson scruta il cielo insieme a tanti piccoli nani come Euron Greyjoy impaurito in Game of Thrones 8×05. Tanti si chiedono cosa accadrà nell’ultima puntata, in rete si trovano moltissimi leak e spoiler, i fan stanno cercando informazioni ovunque, mi spiace però dovervi informare che non ci sono altre puntate dei Simpson che anticipano anche la sesta puntata di Game of Thrones.

Luca Miglietta

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno, ecco il curiosissimo epitaffio che voleva Carrie Fisher sulla sua tomba

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno Carrie Fisher Leia“Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno”, questo era l’epitaffio che Carrie Fisher voleva scritto sulla sua tomba, come aveva scritto in un divertente passaggio del libro autobiografico “Wishful Drinking“.

Nel libro Carrie Fisher aveva ricordato che durante le riprese di Star Wars, il regista George Lucas si avvicinò, guardando in che modo era vestita, e le disse che non poteva indossare un reggiseno sotto il vestito. L’attrice aveva chiesto meravigliata: “Ok, ma perchè?”, e George Lucas le rispose: “perchè nello spazio non esiste la biancheria intima” e c’è una ragione: “quando vai nello spazio il tuo corpo non pesa più. Fino qui, tutto bene, giusto? Ma poi il tuo corpo si espande, però il tuo reggiseno non lo fa. Quindi vieni asfissiata dal tuo stesso reggiseno”.

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno Carrie Fisher Star WarsQuesto dialogo surreale tra Carrie Fisher ed il regista aveva colpito l’attrice convincendola che questo sarebbe stato perfetto per farsi ricordare dopo la morte. Carrie Fisher nella sua autobiografia aveva scritto: “credo che sarebbe fantastico per un epitaffio, quindi dico ai miei amici più giovani che, indipendentemente da come morirò, voglio che venga scritto che sono annegata nella luce della luce, asfissiata dal mio reggiseno”.

Questo epitaffio è diventato realtà alla scomparsa dell’attrice americana che interpretava l’indimenticabile Principessa Leila?

Forse era la frase che Carrie Fisher avrebbe davvero voluto sulla lapide della sua tomba, forse era solo una battuta, però l’originalissimo epitaffio: “Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno”, nessuno l’ha scritto alla sua morte avvenuta il 27 dicembre 2016.

Annegata nella luce della luna, asfissiata dal mio reggiseno Carrie Fisher Star Wars 2Carrie Fisher, durante tutte le riprese di Star Wars, non ha ovviamente mai indossato il reggiseno sotto il costume di scena per essere più realistica, dopo essere stata convinta da George Lucas. Curioso che Star Wars sia realistico per quanto riguarda il reggiseno della Principessa Leila e poi ci siano molte scene dove la fisica non viene rispettata ed è abbastanza alla buona.

Luca Miglietta

Keanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenza

Keanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenza

Keanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenza qualche mese fa su un volo della United da San Francisco a Los Angeles

Keanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenzaKeanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenza. In questi giorni si parla moltissimo di Dmitry Khlebushki, il passeggero del volo SU 1492 Mosca-Murmansk accusato di aver abbandonato l’aereo in fiamme con il bagaglio a mano, ritardando l’evacuazione di quelli dietro di lui. Il 5 maggio scorso il Sukhoi Superjet 100, ha fatto un atterraggio di emergenza sulla pista moscovita di Sheremetyevo, dopo essere stato colpito da un fulmine che ha messo fuori uso la strumentazione di bordo. Nell’impatto violento con il suolo il velivolo ha preso fuoco e 41 persone hanno perso la vita, alcuni si son salvati tra cui l’uomo accusato di aver ritardato la fuga di equipaggio e passeggeri.

Qualche mese fa Keanu Reeves, in questi giorni al cinema in con il terzo capitolo di John Wick, in una situazione non paragonabile perchè in tutta sicurezza, aveva aiutato i passeggeri del suo volo. Nessuno rischiava la vita è stato solo un guasto che non destava problemi per l’incolumità delle persone, ma Keanu Reeves si è mostrato ancora un a volta altruista.

Keanu Reeves aiutò passeggeri dopo l’atterraggio d’emergenza 2 Il volo della United Airlines era partito da San Francisco in direzione Los Angeles quando alcuni problemi tecnici costrinsero i piloti ad un atterraggio di fortuna a Bakersfield. Nessuna conseguenza grave per i passeggeri se non l’essere rimasti a piedi ed essere costretti a trovare un metodo alternativo per proseguire il loro viaggio.

Secondo quanto raccontato ai media dai passeggeri sembra che la star di Matrix, dopo aver recuperato i suoi bagagli e aver aiutato gli altri a prendere i propri effetti personali, abbia coordinato il resto del viaggio. L’attore ed i passeggeri hanno proseguito la tratta su un bus. Ovviamente dopo che i passeggeri si sono accorti che quello che si stava prendendo cura di loro era Keanu Reeves, non hanno perso l’occasione per immortalare il momento facendo una serie di selfie con il famoso attore.

Non è la prima volta che l’attore si mostra disponibile ed altruista

Il protagonista di Matrix è sempre stato disponibile per i fan, gentile con tutte le persone che incontra ed ha aiutato i bisognosi in più circostanze. Da quando fu diagnosticata la leucemia alla sorella, l’attore ha aperto una fondazione privata per la ricerca contro il cancro che aiuta i bambini affetti da questa malattia.  Si è anche messo a disposizione di Telethon America rispondendo al telefono per raccogliere donazioni.

L.M.

A Dio piace guardare

A Dio piace guardare…

…. a Dio piace guardare … Discorso fatto da John Milton (Al Pacino) a Kevin Lomax (Keanu Reeves) nel film del 1997 L’avvocato del diavolo di Taylor Hackford, film interpretato anche Charlize Theron e Connie Nielsen

L'avvocato del diavolo The Devil's Advocate Keanu Reeves, Al Pacino e Charlize Theron, Connie Nielsen A Dio piace guardare...Frasi e citazioni tratte dai film, ecco cosa dice John Milton (AL PACINO) nella pellicola

A Dio piace guardare. Per chi è che ti incolli tutti quei mattoni, si può sapere? Dio? È così? Dio? Beh, Kevin… Ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio: a Dio piace guardare! È un guardone giocherellone! Riflettici un po’: lui dà all’uomo gli istinti… ti concede questo straordinario dono e poi che cosa fa? Te lo giuro che lo fa per il suo puro divertimento, per farsi il suo bravo, cosmico, spot pubblicitario del film! Fissa le regole in contraddizione! Una stronzata universale! Guarda, ma non toccare… tocca, ma non gustare… gusta, ma non inghiottire! [Ride] E mentre tu saltelli da un piede all’altro lui che cosa fa? Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate! Perché è un moralista, è un gran sadico! È un padrone assenteista! Ecco che cos’è! E uno dovrebbe adorarlo? No, Mai!

(….)

Io sto qui col naso ben ficcato nella terra e ci sto fin dall’inizio dei tempi. Ho coltivato ogni sensazione che l’uomo è stato creato per provare. A me interessava quello che l’uomo desiderava e non l’ho mai giudicato e sai perché? Perché io non l’ho mai rifiutato nonostante le sue maledette imperfezioni! Io sono un fanatico dell’uomo, sono un umanista… probabilmente l’ultimo degli umanisti. Chi, sano di mente, Kevin, potrebbe mai negare che il ventesimo secolo è stato interamente mio? Tutto quanto Kevin! Ogni cosa! Tutto mio! Sono all’apice, Kevin! È il mio tempo, questo! È il nostro tempo!

Altri dialoghi tratti da L’avvocato del diavolo:

Questo è un arrosto di vitello…
Eddie Barzoon, Eddie Barzoon

L.M:

Eddie Barzoon, Eddie Barzoon

Eddie Barzoon, Eddie….

Eddie Barzoon, Eddie…. Questo è l’incipit della frase detta da John Milton (Al Pacino) nel film del 1997 L’avvocato del diavolo di Taylor Hackford, film interpretato anche da Keanu Reeves, Charlize Theron e Connie Nielsen.

Eddie Barzoon, Eddie... L'avvocato del diavolo The Devil's Advocate Keanu Reeves, Al Pacino e Charlize Theron 2Frasi e citazioni tratte dai film, ecco cosa dice John Milton (AL PACINO) nella pellicola

Eddie Barzoon, Eddie Barzoon. Be’, l’ho tenuto a galla per due divorzi, recupero da cocaina e una segretaria messa incinta. Ah, è una creatura di Dio anche lui. Ma sarà anche una creatura privilegiata? Ah, io lo avevo avvertito Kevin. L’ho assistito passo passo per tutta la vita. Lo vedevo sballonzolare di qua e di là come un giocattolo, un pupazzetto con la carica. 120 chili di avidità egocentrica in movimento. Il prossimo millennio è qui dietro l’angolo Kevin, Eddie Barzoon, guardatelo bene, perché è lui l’uomo immagine del prossimo millennio. Non è un mistero da dove arrivi la gente come lui, è gente che affila l’avidità umana al punto che riesce a spaccare un atomo tanto acuto è il desiderio; si costruiscono un ego grande come una cattedrale e collegano a fibre ottiche il mondo con ogni impulso dell’ego. Lubrificano anche i sogni più ottusi con fantasie a base di oro e di dollari finché ogni essere umano diviene un aspirante imperatore, il suo proprio Dio! E a questo punto dove si va?! E mentre noi ci arrabattiamo da un affare all’altro, chi è che tiene d’occhio il pianeta? L’aria si inquina, l’acqua imputridisce, perfino il miele delle api ha il gusto metallico della radioattività e tutto si deteriora sempre più in fretta. Non c’è modo di riflettere né di prepararsi. Si comprano futuri si vendono futuri dove non c’è nessun futuro. Siamo su un treno impazzito figliolo! Abbiamo miliardi di Eddie Barzoon che corrono a passo di jogging verso il futuro, tutti quanti si preparano a ficcare un dito in culo all’ex pianeta di Dio e poi se lo leccano e si mettono a digitare sulle loro immacolate tastiere cibernetiche per calcolare le stramaledette ore da fatturare e finalmente prendono coscienza; il biglietto te lo devi pagare da solo. Il gioco è cominciato, è tardi per ritirarsi adesso. Ormai hai la pancia troppo piena… Un uccello malandato! Gli occhi iniettati di sangue e urli per chiedere aiuto. Indovina un po’? Non c’è nessuno in giro! Sei tutto solo Eddie, sei un figlioletto che rigetto di Dio. Forse è vero, forse Dio ha lanciato i dadi una volta di troppo e cosi ci ha fregati tutti. (John Milton)

Altri dialoghi tratti da L’avvocato del diavolo:

Questo è un arrosto di vitello…
A Dio piace guardare

Arya Stark

Arya Stark

Arya Stark, un personaggio fondamentale soprattutto nell’ottava stagione di Game of Thrones della Hbo

Game of Thrones Arya Stark, Sansa Stark, Bran StarkArya Stark, interpretata da Maisie Williams, fin dal primo episodio nutre disprezzo verso gli usi e costumi di palazzo, predilige arco, frecce, spade e pugnali ai modi di fare di una Lady. Sarà il fratellastro Jon Snow a regalarle la sua prima spada, a cui lei da il nome Ago. Ha una meta-lupa di nome Nymeria.

Nel tragitto da Grande Inverno ad Approdo del Re, Joffrey Baratheon, erede al trono e promesso sposo di Sansa Stark, minaccia Arya e la ragazza viene prontamente difesa da Nymeria, che aggredisce Joffrey. Arya Stark fa fuggire la sua meta-lupa per evitare che venga uccisa, però non può fare nulla per salvare la vita di un amico che si trovava con lei al momento dell’incidente e il giovane ragazzo viene ucciso dal Mastino. Arya così comincia a provare odio nei confronti di Cersei Lannister, Joffrey Baratheon e del Mastino, Sandor Clegane e da quel momento cercherà in ogni modo di vendicarsi.

Giunti ad Approdo del Re, il padre Ned Stark (‎Sean Bean) le permette di prendere lezioni di spada con l’insegnante Syrio Forel. Dopo la morte improvvisa di Re Robert Baratheon, Ned Stark verrà accusato di alto tradimento dal nuovo sovrano, Joffrey Baratheon (Jack Gleeson), e viene imprigionato. Durante la cerimonia di condanna a morte del Lord di Grande Inverno il Guardiano della Notte Yoren trova Arya Stark tra la folla e le risparmia la decapitazione del padre. Per salvarle la vita, Yoren nasconde la vera identità di Arya Stark tagliandole i capelli, facendola passare per un ragazzo ed unendola ad un gruppo di giovani orfani e criminali destinati alla Barriera. Alcune guardie dei Lannister che incontrano nel tragitto però uccidono Yoren e catturano i ragazzi per portarli alla fortezza di Harrenhal, dove si trova Tywin Lannister, impegnato in un duro scontro con Robb Stark. Arya riesce a mantenere segreta la sua identità, e grazie a Jaqen H’ghar, un misterioso uomo a cui la ragazza aveva salvato la vita, riconquista la libertà e fugge.

Game of Thrones 8 Arya Stark, Sansa StarkLa sua fuga viene interrotta quando incontra il Mastino, che vuole riportarla alla sua famiglia sotto lauto compenso. Arya riesce a fuggire dalle grinfie del Mastino quando Brienne of Tarth lo sconfigge in duello. Arya Stark così decide di partire alla volta di Braavos, dove entra nella Casa del Bianco e del Nero. Qui sotto la guida proprio di Jaqen H’ghar, che le impone un durissimo addestramento, imparerà a essere “nessuno” ed una abilissima e spietata assassina. Arya Stark finito l’addestramento capisce che è giunta l’ora di tornare a casa e portare a termine la sua vendetta, spuntando gli ultimi nomi della sua lista.

Muove vendetta è contro Walder Frey (David Bradley), colpevole dell’omicidio della madre Catelyn Stark e del fratello Robb durante le Nozze Rosse. Arya Stark servirà al vecchio Lord Frey un pasticcio di carne preparato con i corpi dei suoi figli, Walder il Nero e Lothar Frey. Dopo avergli detto quali erano gli ingredienti di quello che aveva appena mangiato, gli taglia la gola rivelandogli la sua vera identità.

Dopo la morte di Walder Frey, si traveste da quest’ultimo per completare il suo piano: organizzare un banchetto alle Torri Gemelle con tutti i membri della casata e uccidere i figli maschi di Casa Frey con un potente veleno.

Arya Stark viene a sapere che Sansa Stark e Jon Snow hanno ripreso Grande Inverno e la ragazza decide quindi di tornare a casa.
Bran Stark dona ad Arya la daga in acciaio di Valyria ricevuta da Petyr Baelish.

Game of Thrones 8 Arya Stark gendryNell’ottava stagione di Game of Thrones la giovane Stark è un personaggio cruciale ai fini della vicenda

Arya Stark ha un ruolo fondamentale nell’ottava stagione perchè nella puntata Game of Thrones 8X03, è lei ad uccidere Il re della notte ed a sconfiggere gli Estranei durante la battaglia di Grande inverno. Arya conficca il pugnale in acciaio di Valyria nel corpo del Night King nello stesso punto in cui i Figli della foresta avevano messo l’ossidiana per generarlo.

Nella puntata Game of Thrones 8×04 Gendry trova Arya Stark intenta a scoccare frecce e le racconta con entusiasmo della sua nomina a Lord di Capo Tempesta e le chiede di diventare la sua Lady. Arya lo bacia e poi gli risponde che lei non è non sarà mai una Lady e gli augura buona fortuna. Alla fine della punta Arya Stark parte con il Mastino alla volta di Approdo del re.

Luca Miglietta